Cultura e Società Archivi - www.altreinfo.org

Category: Cultura e Società

La libertà di criticare il sionismo e la politica di Israele rientra tra i preziosi valori occidentali che dobbiamo difendere a tutti i costi. Gilad Atzmon

“La criminalizzazione del pensiero politico e dell’attivismo contro Israele è diventata una delle più gravi minacce alla libertà di parola in Occidente.”  Glenn Greenwald 19.7.2017 Insieme con Roger Waters, la star dei Pink Floyd, e molti altri artisti e pensatori di tutto il mondo, sono sottoposto a una campagna diffamatoria internazionale, orchestrata e promossa da varie istituzioni sioniste che tentano di mettere a tacere ogni forma di legittimo dissenso contro il sionismo e la politica di di Israele. Le autorità locali, i club e i festival che promuovono la mia musica o diffondono i miei pensieri...

Lo scandalo del manifesto di ProVita e perché è stato rimosso. Giuliano Guzzo

Lo scandalo politico e non solo generato dal maximanifesto, 7 metri per 11, dell’associazione ProVita che ritrae un feto nel grembo materno era del tutto prevedibile. Non perché l’immagine in sé abbia qualcosa di violento, proprio come non lo ha il messaggio che incornicia l’immagine, «tu eri già così a 11 settimane…e ora sei qui perché tua mamma non ti ha abortito», ma perché la cultura abortista da cui oggi tutti, purtroppo, siamo in qualche modo contaminati ha il suo punto di forza nella sistematica rimozione del protagonista di quel...

Il transumano fa progressi. Letali. Maurizio Blondet

“Startup” è il termine che indica piccole aziende appena nate, basate su qualche idea “geniale” e “innovativa” – e meglio se incorporea e digitale, si risparmia sui macchinari – di qualche giovane genio informatico o altrimenti scientifico; che hanno bisogno di capitale per crescere. Sono al centro dell’attenzione frenetica del capitalismo terminale (“di ventura”), in cerca frenetica di investimenti in questi nani neonati che potrebbero diventare giganti con quotazioni miliardarie a Wall Stret, come Amazon o Facebook, e far lucrare profitti immani ai primi finanziatori. Esistono anche aziende il cui...

Olivetti, 110 anni e nessuno che abbia imparato la lezione. Ivo Mej

La prima cosa che ti viene da chiederti è perché. Perché un’azienda italiana che era all’avanguardia della tecnologia mondiale è quasi scomparsa? Perché un intero settore industriale del nostro paese è stato cancellato a favore delle aziende statunitensi? Perché la Silicon Valley aveva iniziato a parlare italiano ma poi la conquista dell’America è svanita nel nulla? Sono i perché che ti vengono su come un bolo visitando la mostra ‘Olivetti: 110 anni di impresa’ appena aperta alla Galleria di Arte moderna e contemporanea di Roma. La risposta che vi daranno a questi tanti perché i nostri attuali, rapaci, imprenditori e supermanager è...

La ricerca conferma: siamo sempre meno intelligenti. Fabrizio Fratus

La percezione comune è che le persone siano più stupide, meno capaci di elaborare pensieri, ma questa idea è supportata da qualche dato? Da ricerche specifiche? Sì, lo è e tutte confermano un fatto: siamo meno intelligenti del passato. La capacità intellettiva sta diminuendo in tutto il mondo: i punteggi dei test scolastici negli USA, per esempio, sono in declino da decenni. Le componenti che portano a questo aumento della stupidità sono molteplici, si parte dall’educazione al volere solo cose semplici, al cibo spazzatura che non contribuisce allo sviluppo celebrale,...

Le nuove direttive UNESCO per corrompere i bambini. Maurizio Blondet

L’UNESCO (che è l’agenzia “culturale” dell’ONU) ha appena pubblicato le direttive globali per i nuovi standard di educazione sessuale da impartire in tutte le scuole ed asili infantili dell’Occidente. Firmata dalla direttrice generale dell’UNESCO, l’ebrea francese Audrey Azoulay, che è stata ministra della “cultura” per Hollande, che l’ha piazzata all’ONU prima della caduta. Fra le cose curiose del testo, c’è che la direttive della “nuova educazione sessuale”, l’UNESCO dice che s’inserisce nel programma politico dell’ONU per il 2030 sullo “Sviluppo Sostenibile” (sic). http://unesdoc.unesco.org/images/0026/002607/260770e.pdf L’Unesco prescrive le conoscenze e gli atteggiamenti...

fondazione cdec

Rapporto sull’antisemitismo in Italia. I contributi del Governo Italiano alle liste di proscrizione del CDEC: tre milioni di euro in dieci anni. Elena Dorian

Esiste in Italia una pubblicazione redatta dalla Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea – CDEC – il cui titolo è Rapporto sull’antisemitismo in Italia, in cui ogni anno vengono elencati uno ad uno tutti i siti internet, i profili facebook, gli interventi resi da personalità pubbliche, addirittura le mail ricevute dal CDEC e i commenti scritti in calce ai post di controinformazione, che contengono dichiarazioni ostili allo Stato di Israele o comunque critiche verso gli ebrei o verso il sionismo internazionale. La lista di proscrizione del CDEC Fanno parte di questa vera...

Bellissime donne nere. Chissà se Nazarawa ha fatto vedere queste foto agli uomini che hanno partecipato all'indagine..

Perché le donne nere sono fisicamente meno attraenti delle altre donne? Alba Giusi

Qualche anno fa, un certo Satoshi Kanazawa, famoso e controverso psichiatra evolutivo americano della London School of Economics, ha condotto una ricerca sull’attrattività fisica delle donne, suddivise in base all’origine etnica e alla razza di appartenenza, pubblicando in seguito un articolo sul prestigioso sito Psichology Today dal titolo molto significativo: ”Perché le donne nere sono fisicamente meno avvenenti delle altre donne?” Lo studio venne condotto su un vasto campione di soggetti appartenenti a vari gruppi etnici e razziali, riconducibili sostanzialmente ai tre gruppi razziali di base: neri sub-sahariani, bianchi caucasici e asiatici orientali. I risultati...

Irresponsabilità delle classi “colte e civili” e infantilizzazione dei viziosi. Maurizio Blondet

Non si può però fare a meno di constatare come alcuni comportamenti aberranti – e sempre per l’urgenza di “bisogni” sessuali – vengano esibiti da persone che dovrebbero avere sobrietà e moderazione, e dovere di responsabilità. Un professore del liceo Tasso che si fa incriminare perché assilla insistente con sms sconci le sue studentesse, fino a farsi denunciare e perdere il lavoro. Magistrati vengono arrestati perché vendevano le sentenze. Carabinieri che finiscono sotto accusa perché si sono approfittati di due turiste ubriache. Un magistrato si fa destituire dalla Corte dei Conti...

Il Sistema è prossimo al collasso… Dalla Sicurezza Nazionale all’insicurezza vaccinale. Marcello Pamio

Stanno accadendo cose che voi sudditi non potete immaginare… Anagrammare la citazione di «Blade Runner» diviene obbligatorio per descrivere quello che sta interessando gli Stati Uniti d’America. Talmente dirompenti sono alcuni eventi che giustamente nessun giornale, telegiornale o radio in Italia ne ha parlato. Quando ciò avviene, quando i megafoni del mainstream evitano di parlarne significa che l’affare è molto grosso! Andiamo per ordine. Donald Trump è indubbiamente uno dei presidenti più criticati della storia americana. Non ci vuole poi tanto visto che non avendo filtri mentali gli drena fuori tutto dalla...

I mussulmani che vivono in Europa non condividono e non approvano i nostri valori. E chi poteva immaginarlo?

“Non possiamo e non saremo mai in grado di fermare la migrazione”, ha scritto di recente il commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, Dimitris Avramopoulos. “Alla fine della giornata, tutti dobbiamo essere pronti ad accettare migrazione, mobilità e diversità come la nuova norma e adattare di conseguenza le nostre politiche”. Dato che tali persone vorrebbe farci credere che la migrazione sia diventata una politica categorica e apparentemente incontestabile dell’UE – “La migrazione è profondamente intrecciata con le nostre politiche in materia di economia, commercio, istruzione e occupazione”, ha scritto Avramapolous – è...

La democrazia dei creduloni. Roberto Pecchioli

Carl Schmitt insegnò che l’essenza del politico è la distinzione tra amico e nemico. Nemico è il neoliberismo nella forma della globalizzazione, del dominio della finanza, del controllo tecnologico e del materialismo radicale. Identificato il nemico, occorrono armi dialettiche, culturali, civili per contrastarlo. Il primo terreno di lotta riguarda l’individuazione delle sue menzogne per fare opera di verità. Un punto di forza della “narrazione” avversa riguarda il concetto di democrazia. Totem e tabù della modernità, credenza indiscutibile, criticare o revocare in dubbio Sua Maestà la Democrazia pone fuori dallo spazio...

I giornali non si smentiscono mai. Enrico Galoppini

Chi ha avuto modo di leggere gli articoli di commento sulla morte del fondatore dell’Ikea vi avrà colto un motivo comune, per non dire un ritornello a senso unico a dir poco ‘stonato’: Ingvar Kamprad era un taccagno, una specie di Paperon de’ Paperoni attaccato anche al centesimo. Uno che spaccava la lira in quattro e che viveva come un “pezzente”. E, naturalmente, un “nazista” (“si sarà mai pentito veramente delle sue simpatie giovanili?”, insinuano le mezze tacche dei giornali che mai, in vita loro, hanno avuto un qualsivoglia ideale). Ricordatevi invece...

Russia, triplicati in 20 anni i contrari all’aborto. E in Occidente… Maurizio Blondet

Notizia dalla Russia. Negli ultimi 20 anni, la percentuale dei russi che ritengono “inaccettabile” l’aborto è triplicata, passando da 12% al 35%. E’ quanto risulta da un vasto sondaggio in tutta la federazione commissionato dalla Chiesa Ortodossa al Levada Center, che è  la versione russa del nostro Censis. Il mutamento dell’opinione pubblica è rilevante e riguarda i costumi in generale: la maggioranza dei russi, 68%, condanna le relazioni extra-maritali, contro il 50% del 1998; il 77 per cento delle donne contro il 57% degli uomini. La disapprovazione delle relazioni omosessuali...

Effetto Dunning Kruger: in internet abbiamo una percezione distorta delle nostre competenze. Alessandro Benigni

“Un tempo non era permesso a nessuno di pensare liberamente. Ora sarebbe permesso, ma nessuno ne è più capace. Ora la gente vuole pensare ciò che si suppone debba pensare. E questo lo considera libertà”. Oswald Spengler, Il tramonto dell’Occidente – “Non esistono fatti, ma solo interpretazioni”. Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi. Cominciamo con un dato di fatto: l’avvento dei social network ha diffuso in po’ ovunque la convinzione (o meglio l’illusione) sociale di essere competenti sui temi più disparati: dalle tecnologie energetiche ai problemi politici più complessi, dalle questioni economiche...

error: Alert: Content is protected !!