Medio Oriente Archivi - www.altreinfo.org

Category: Medio Oriente

Perché Washington fa pressione sulla Giordania? Thierry Meyssan

Le manifestazioni in Giordania sono un nuovo episodio della primavera araba o, al contrario, una pressione su re Abdallah II perché accetti il piano USA per la Palestina? A inizio giugno la Giordania è stata scossa da una settimana di manifestazioni pacifiche contro un disegno di legge fiscale che prevedeva un aumento delle imposte dal 5 al 25% per le persone con reddito annuale superiore a 8.000 dinari (11.245 $). I manifestanti, il cui livello di vita ha pesantemente risentito dei contraccolpi della guerra dell’Occidente contro la Siria, hanno chiesto...

La pace intorno a Israele è possibile? Thierry Meyssan

Mentre i media globali trattano gli avvenimenti del Medio Oriente Allargato come fatti tra loro scollegati, Thierry Meyssan li interpreta come mosse susseguenti su un medesimo scacchiere. Considera i conflitti attorno a Israele come un insieme organico e si interroga sulle possibilità del presidente Trump di ottenere la pace nella regione. Jared Kushner ha già regolato la questione del sostegno agli jihadisti e quella della successione saudita. Il presidente Trump dovrebbe a breve svelare i dettagli del suo piano per la pace nella regione attorno a Israele.Il Medio Oriente è...

In nottata Luce Verde di Putin sui Bombardamenti Israeliani in Siria? Tyler Durden

Poco dopo una visita di 10 ore al Presidente russo Vladimir Putin a Mosca, e meno di un giorno dopo che Trump si è ritirato dall’accordo sul nucleare iraniano, il PM israeliano Benjamin Netanyahu oggi ha detto che non si aspetta una reazione russa contro le forze israeliane che continuano a sparare in Siria. Sembra che il meeting si sia concluso proprio nel momento in cui cominciava la grande escalation sulle alture del Golan, con Siria e Israele che si incolpavano di aver cominciato gli attacchi che poi si sono intensificati rapidamente con...

La Russia si oppone a una guerra tra Iran e Israele. Thierry Meyssan

Nel conflitto Russia-USA la maggior parte degli osservatori si schiera e auspica la vittoria dell’uno o dell’altro campo. Mosca cerca invece di chetare il Medio Oriente e, per questa ragione, ostacola un attacco dell’Iran a Israele, così come nel 2008 si oppose all’operazione israeliana contro l’Iran. Nella notte tra il 29 e il 30 aprile 2018 Israele ha lanciato nove missili contro due basi militari siriane, causando danni molto gravi. Stupisce che i radar russi non hanno allertato i siriani, che quindi non hanno potuto intercettare i missili israeliani. In...

L’unico ghetto ebraico in Medio Oriente. Gilad Atzmon

AlJazeera ha riferito che il parlamento israeliano ha approvato una legge che consente al Ministro degli Interni di revocare i diritti di residenza di qualsiasi palestinese che vive a Gerusalemme sulla base di una non meglio precisata “violazione della lealtà” nei confronti di Israele. Sulla base di questa nuova legge, il Ministro degli Interni israeliano, Aryeh Deri, leader del partito politico ultra-ortodosso Shas, un criminale a suo tempo condannato, ha l’autorità di revocare i documenti di residenza di qualsiasi palestinese che ritenga una “minaccia”. Non ci vuole un genio per capire...

Primavere arabe: aggressioni camuffate da guerre civili. Thierry Meyssan

Se ci si darà la pena di guardare con distacco i fatti, si constaterà che i vari conflitti che da sedici anni insanguinano l’intero Medio Oriente Allargato, dall’Afghanistan alla Libia, non sono una successione di guerre civili, bensì l’attuazione di strategie regionali. Ripercorrendo gli obiettivi e le tattiche di queste guerre, a cominciare dalla “Primavera araba”, Thierry Meyssan ne osserva la preparazione del prosieguo. A fine 2010 cominciò una serie di guerre, presentate inizialmente come sollevamenti popolari. Tunisia, Egitto, Libia, Siria e Yemen furono poi travolti dalla “Primavera araba”, riedizione...

La satanica strage del Sinai. Ma chi c’è dietro? Maurizio Blondet

L’immane strage islamista nella moschea sufi di Bir al-Abd sul Sinai ha superato ormai le 300 vittime, lasciando sgomenta la popolazione per la sua satanicità e indecifrabilità. Un cantante noto, Hani Chaker, si è chiesto come mai i terroristi prendono di mira musulmani e cristiani copti, ma mai degli ebrei. Sono domande che sorgono per la portata stessa dell’operazione stragista (non è stata ancora rivendicata), che ha richiesto molta preparazione ed alte complicità. Da 20 a 30 assassini, arrivati in pieno giorno in quattro SUV e in uniforme militare, compiuto...

Hariri-si-dimette-la-carta-del-caos-dei-sauditi

Libano: dimissioni Hariri, i sauditi puntano sul caos. Salvo Ardizzone

Sabato, Saad Hariri il primo ministro libanese, ha annunciato le sue improvvise dimissioni mentre si trovava in Arabia Saudita, dove si era recato per la seconda volta in 5 giorni. Nelle sue dichiarazioni rese alla rete Al Arabiya, ha sostenuto di temere per la propria vita ed ha accusato l’Iran ed Hezbollah d’intromettersi negli affari del Libano e degli altri Paesi arabi. Hariri era divenuto primo ministro nel 2016, dopo l’elezione alla Presidenza di Michel Aoun; le sue dimissioni giungono all’improvviso, ma negli ultimi giorni aveva dato segno di crescente...

Putin “costruttore di pace” geopolitico (possibile che Sion…?). Maurizio Blondet

L’ultima è, ovviamente, la clamorosa visita del re saudita Salman a Mosca – una prima storica assoluta – con la firma del preliminare per l’acquisto dei missili antiaerei S-400 e l’impegno, parimenti firmato, per cui Mosca “aiuterà il Regno a sviluppare la sua propria industria militare”. Inoltre le due nazioni (ha detto Lavrov alla fine dell’incontro tra Putin e Salman) “sono d’accordo sull’importanza di combattere il terrorismo, di trovare soluzioni pacifiche nella soluzione dei conflitti in Medio Oriente e sul principio della integrità territoriale”. Ora, non occorre ricordare che l’Arabia...

error: Alert: Content is protected !!