Riflessioni Archivi - www.altreinfo.org

Category: Riflessioni

I padri del populismo odierno. Aldo Giannuli

Per quasi trenta anni in questo paese si è praticata dell’ipo politica, trascurata ogni formazione culturale, ignorata la preparazione di una èlite politica di ricambio. [Aldo Giannuli] Se non ci fosse da piangere per lo stato in cui siamo ridotti, ci sarebbe da ridere a leggere (o sentire) le lamentazioni sui grandi giornali e nelle Tv sui danni della terribile ondata populista che si è abbattuta su di noi. Già, come lo sbarco degli Ixos per il quale fu scambiato il fascismo. Certe cose non cadono dal cielo e sono...

Arrendersi ai mercati è un crimine. Paolo Maddalena

Di fronte alla scelta di Mattarella di negare a Paolo Savona la nomina ministeriale ho provato disorientamento e abbattimento. Dal punto di vista strettamente costituzionale poteva dire “io non firmo”, perché l’articolo 90 della Costituzione conferisce al presidente potere di nomina. Ma nel caso di specie, dopo aver consentito a Di Maio e Salvini di fare un programma di governo e dopo aver dato l’incarico a Conte, la contrarietà a un singolo ministro per un fatto individuale trovo sia perlomeno politicamente inammissibile, comunque contraria alla volontà del popolo italiano e...

Perché il quoziente d’intelligenza dei neri è inferiore a quello dei bianchi? La teoria delle strategie riproduttive R-K. Philippe Rushton

Il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior”. Nelle sue analisi, l’autore utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi alle tre razze di riferimento: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le statistiche e le considerazioni che ne conseguono sono state effettuate dallo stesso autore sulla base della razza di appartenenza del soggetto, tenendo conto della suddetta classificazione. Per quanto riguarda il metodo, a titolo di esempio, si ricorda che se per i neri...

Come ci hanno rubato il nostro paese. Paul Craig Roberts

Oggi è Pasqua, un’importante festività cristiana. Ma non è segnata sul calendario che mi è stato fornito con il computer portatile Apple. Oggi è anche il giorno del Pesce d’Aprile, e questo sì è indicato sul calendario fornito dalla Apple. Per i programmatori di Apple, il Pesce d’Aprile è più importante di Pasqua. Com’è possibile che un’azienda americana, la Apple, possa ricordarsi di segnare sul calendario Cinco de Mayo (5 maggio), una festa messicana in cui si commemora la vittoria ottenuta nel 1862 dall’esercito messicano sui francesi nella battaglia di Puebla, ma non...

Il fascismo secondo Roosevelt. Maurizio Blondet

Franklin Delano Roosevelt, presidente Usa “democratico”, nell’aprile 1938 fece questo commento: “Eventi sciagurati all’estero ci insegnano due semplici verità sulla libertà di un popolo democratico. La prima verità è che la libertà di una democrazia non è in sicurezza se un popolo tollera la crescita di un potere privato al punto che diventi più forte dello Stato stesso.   Questo è per essenza il fascismo – ossia la presa di possesso del governo da parte di un individuo, di un gruppo, o di un qualunque altro potere privato di controllo”. Ebbene,...

Livelli di testosterone, anatomia e dimensione degli organi sessuali in base alla razza di appartenenza. Philippe Rushton

Il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior“. L’autore dello studio utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi a tre razze: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le considerazioni che seguono sono state effettuate sulla base della suddetta classificazione. E’ bene precisare che i valori riportati sono sempre riferibili alla media il che non esclude che ci siano scostamenti anche notevoli all’interno del gruppo. A titolo di esempio, se il quoziente intellettivo medio dei...

Il crollo del credo sull’olocausto: un punto di vista da Israele. Gilad Atzmon

Quello che segue è un estratto da un rilevante articolo scritto da Ofri Ilani per Haaretz, intitolato “Il crollo del consenso sul fatto che gli ebrei siano statti le prime vittime dell’Olocausto”. L’articolo esplora i fondamenti della religione globale dell’Olocausto, identifica le istituzioni internazionali che sostengono questa dottrina e gli eventi politici che lasciano capire che i Goyim non ce la fanno più con questa storia degli ebrei-solo-popolo-ad-avere-il-primato della sofferenza. Sono abbastanza d’accordo con la maggior parte delle osservazioni di Ilani e con le sue previsioni sul destino della religione dell’olocausto. Una differenza...

Cadono i freni inibitori. Sintomo inquietante. Maurizio Blondet

Qualche giorno fa il presidente Trump ha proposto, come soluzione alle continue stragi scolastiche in USA, di armare gli insegnanti, con fondi pubblici. Ciò è stato variamente commentato. Propongo di considerare questa uscita come “caduta dei freni inibitori”, nei piani alti del potere. Appare essere un fenomeno generale. Nel giugno scorso il senatore Hary Reid, democratico, quando Trump aveva appena vinto la nomination repubblicana, in una intervista alla CNN, dopo aver spiegato che Trump “non controlla la testa né la lingua”, aveva esortato la CIA così: “Dategli briefing falsi. Tanto,...

“Cara Nadia Toffa, i malati di cancro non sono fighi”. Catia Brozzi

Sono una tua ammiratrice, felice per la tua ripresa, ma… a volte, esageriamo tutti un po con le parole, magari presi dall’entusiasmo. Beata te cara  Nadia Toffa che in due mesi hai scoperto di avere un tumore, hai fatto l’intervento, chemio e radio, sei già al lavoro e ti dichiari guarita (????) Sai, qui, nel mondo di noi comuni mortali, ci sono persone che in due mesi non riescono neanche ad avere una diagnosi, dati i tempi biblici delle prenotazioni ospedaliere, magari muoiono ancor prima di sapere di che male soffrissero. Qui...

Amazon e il mito della velocità. Massimo Fini

La vecchiaia cambia le abitudini, si sa. Andavo a letto tardissimo e mi alzavo a mezzogiorno. Adesso vado a letto sempre tardi, anche se un po’ meno, ma spesso mi alzo un pochino prima dell’alba. Mi siedo nel soggiorno e davanti alla finestra, sul grande viale della Liberazione che congiunge il nuovo quartiere-Manhattan con la Milano anni Cinquanta o fascista, vedo lunghe file di macchine i cui fari splendono nel buio del mattino che sta iniziando. Al volante c’è, in genere, una sola persona, uomini e, in misura minore, donne....

L’inverno della democrazia: la neolingua. Rodolfo Sideri

La neolingua, particolarmente quella dell’amministrazione di Bruxelles, ha essenzialmente il compito di occultare lo smantellamento dello stato assistenziale, lo sradicamento dei popoli europei e di cancellare ogni residuo “solido”, forte appunto, di una civiltà che, pur tra errori e orrori, è quanto di meglio la storia umana recente sia stata in grado di produrre; come dimostra indirettamente il flusso migratorio che proprio in Europa si indirizza nel suo numero maggiore. A tal fine, non molto tempo fa, un prontuario per i funzionari Ue indicava dettagliatamente le frasi da evitare: come...

Le immagini di Gesù e Maria possono essere utilizzate per fini pubblicitari. La corte di Strasburgo ha sancito la libertà di espressione

Corte di Strasburgo: le immagini di Gesù e Maria possono essere usate nella pubblicità. Anche quelle di Anna Frank e Auschwitz? Giorgio Lunardi

La Corte Europea dei Diritti Umani ha stabilito che le immagini di Gesù e Maria possono essere utilizzate per fini pubblicitari. Il problema è sorto in seguito ad una multa di 580 euro comminata dalla Lituania ad un’azienda che aveva affisso manifesti pubblicitari in cui veniva raffigurato Gesù, disteso a torso nudo e tatuato, con accanto la Vergine Maria, tatuata e vestita alla moda. La pubblicità era stata rimossa in seguito alle proteste di numerosi cittadini che si sentivano offesi dalle immagini blasfeme. L’azienda di abbigliamento Robert Kalinkin ha quindi fatto ricorso...

Maternità surrogata e fabbriche di bambini: storie di schiavismo moderno. Enrica Perucchietti

Negli ultimi anni la discussione sui risvolti etici della maternità surrogata ha fatto molto discutere e sempre più femministe hanno compreso che il fenomeno ha dato vita a nuove forme di schiavismo moderno, in cui il corpo della donna è visto come merce e il bambino come un oggetto che può essere venduto e comprato. Utero in affitto: il business della maternità surrogata Il mercato delle madri surroganti è infatti l’ultimo tassello del processo di mercificazione della società occidentale che nella sua discesa agli inferi sta trasportando con sé anche...

Strumenti del controllo sociale: la pornografia è una droga che ha effetti su cervello, relazioni personali e società

La pornografia è uno strumento di controllo sociale di cui si avvale il potere. Funziona come una droga: l’aspetto più preoccupante è l’accesso infinitamente più semplice, perché basta un clic. E il potere non fa nulla per impedire che questo clic sia fatto, poco importa se coinvolge sempre più spesso giovani e gionanissimi. Danneggia il cervello La pornografia è come una droga: la semplice vista della cocaina e della pornografia non sembrano avere molto in comune, ma gli studi hanno dimostrato che l’uso della pornografia fa sì che il cervello liberi prodotti...

Le ricerche di Robert Putnam dimostrano che la società multietnica non porta sviluppo, ma degrado

“La UE deve scalzare la omogeneità nazionali … società di migranti si adattano più prontamente a chi viene da un diverso mondo culturale … è cruciale per la crescita economica”. Come ho raccontato nell’articolo del 27 dicembre, è questa l’idea centrale di Peter Sutherland, l’uomo Bilderberg e Goldman Sachs che El Papa ha messo a capo del suo organo a favore delle migrazioni di massa. Ovviamente è anche l’idea di “Francesco”; come della Boldrini, del senatore Manconi (“Accogliamoli tutti!”), dei Gad Lerner e di tutte le sinistre  mediatico-umanitarie e dei...

error: Alert: Content is protected !!