agosto 2017 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: agosto 2017

Dalla UE al Quarto Reich? Un putsch silenzioso è in corso. Maurizio Blondet

Un putsch silenzioso è in corso nelle istituzioni europee, con la brutale velocità di un blitzkrieg, per mutare la UE in Quarto Reich. Così  sussurrano le voci ben informate del deep superstate a Bruxelles, raccolte dal sito belga Dedefensa, che ha nell’ambiente buone entrature. “Con il Brexit, i funzionari britannici stanno lasciando posti strategici nel labirinto istituzionale e burocratico che hanno occupato, da abili tattici, da una trentina d’anni. Invece di aprire una procedura trasparente di ripartizione fra i funzionari degli stati membri, i tedeschi li occupano praticamente tutti loro, approfondendo...

Reddito di inclusione

Reddito di inclusione: quattro soldi pre-elettorali mentre si distrugge il mondo del lavoro. Guido da Landriano

L’obiettivo dichiarato della elite Piddino-Europeista è quello di giungere alla completa distruzione della classe lavoratrice italiana, azzerata dal punto di vista  reddituale e proprio fisicamente cancellata tramite la cancellazione dei servizi essenziali (casa e salute) e con la decrescita demografica. Naturalmente per non rendere questo disegno altrimenti evidente bisogna dare dei contentini , delle piccole elemosine, anche perchè le elezioni si avvicinano. Ecco che viene allora proposto il “Reddito di Inclusione”, 190 euro per i single, 480 euro per le famiglie numerose , da darsi sulla base di un ISEE...

E vai! Il profugo e il manuale Cencelli. Carlo Bertani

Nel Marzo del 2016, il Governo (Renzi) bandì una gara per sistemare 1700 profughi nella provincia di Vicenza (1), e queste furono le principali offerte per la partecipazione al bando: Cooperativa Con te di Quinto Vicentino 370 posti Hotel Adele 280 posti Tourist hotel di Sandrigo 150 posti Ecofficina educational di Battaglia 135 posti. Altri, con minori posti letto, si aggiudicarono i rimanenti per giungere a 1700, con un costo stimato di 35 euro/giorno (per due anni): totale, circa 43 milioni di euro. Chi sono i proprietari di queste strutture?...

“Dunkirk”: un film sull’epico salvataggio di 340 mila soldati inglesi graziati da Hitler dopo la disfatta di Dunkerque. Paolo Germani

In tutte le sale cinematografiche italiane sono iniziate le proiezioni del film “Dunkirk“, diretto da Christopher Nolan. A quanto pare, si tratta di un Colossal destinato a vincere premi e Oscar in gran quantità. Il film si basa su una storia scritta da Joshua Levine che ha pubblicato il libro “Dunkirk – La storia vera che ha ispirato il film“. Da notare che Joshua Levine non è uno storico, bensì un avvocato e magistrato (barrister), attore e scrittore anglo-israeliano votato alla raccolta di testimonianze e riscrittura della storia. Il suo libro...

ISIS – Rivendica sempre-sempre la propria responsabilità. Peter Koenig

Ogni volta che un attacco terroristico colpisce da qualche parte in Europa o nel mondo, la polizia e i media riferiscono in poco tempo che l’ISIS/ISIL/Daesh ha rivendicato la propria responsabilità. Per aumentare credibilità, solitamente sostengono che la notizia sia stata confermata dall’agenzia di stampa dell’ISIS Amaq. Non appena questo stralcio di informazione è resa pubblica, il popolo sconvolto prende un respiro profondo e si lascia convincere. Sono i soliti colpevoli. Sono loro, non noi. Noi stiamo bene. Possiamo tornare al lavoro come al solito. Questo solo in Europa è successo...

Come fermare le rivoluzioni colorate. Israel Shamir

Le rivoluzioni colorate di solito avvengono solo in paesi benedetti dalla presenza diplomatica statunitense. Avete bisogno di un’ambasciata americana per varie cose: pescare il futuro leader da mettere al potere, portare abbastanza denaro per coprire le spese del caos organizzato, proteggere i ribelli e detronizzare il dittatore reggente. Potrebbe essere che un’ambasciata americana sia oggi in America? La grande rivoluzione colorata americana continua. Lo script è molto simile a quello usato oltreoceano. Di solito include alcuni monumenti rovesciati. Le forze pro-americane hanno buttato giù statue di Saddam a Baghdad, di...

Reddito di inclusione, una elemosina che finirà nelle tasche degli extra comunitari

Ecco il reddito di inclusione: ma l’elemosina del governo finirà in buona parte agli immigrati. Filippo Burla

In tempo di elezioni, non c’è cambio di governo che tenga. Se all’epoca era Renzi ad aver salvato la baracca del Pd portandolo al 40% alle europee, complice il varo di un bonus Irpef curiosamente a ridotto dell’apertura delle urne, a questo giro non si smentisce il suo successo Paolo Gentiloni, che a pochi mesi dalle elezioni di fine legislatura mette l’acceleratore e in un pomeriggio di fine estate licenzia ufficialmente da Palazzo Chigi il Rei, il reddito di inclusione. La misura, a lungo promessa, costerà alle casse dello stato due miliardi...

Il risveglio attraverso la sofferenza: Perché l’unità araba è l’unica risposta alle crisi moderne. Nedka Babliku

Con l’inaugurazione della 59.ma Fiera internazionale di Damasco, dopo cinque anni, si può assumere con cauto ottimismo che la Siria ha vinto la guerra contro il terrorismo e l’aggressione imperialista se non ancora militarmente, certamente intellettualmente e spiritualmente. La fiera è stata un grande successo con un grosso giro d’affari, una vittoria dei popoli della repubblica araba repubblicana baasista che tutti hanno diritto di celebrare, anche perché il tema era il rinnovamento nazionale e infrastrutturale, con espositori provenienti da 23 Paesi ad esporre i loro prodotti. Il popolo della Siria...

Governo zootecnico mondiale, riduzione in schiavitù

Come sfuggire dal governo zootecnico mondiale? Maurizio Blondet

Ogni tanto ripenso ai 220 mila che ai primi di luglio sono andati a Modena per ascoltare Vasco Rossi. Non solo hanno pagato i biglietti per riascoltare dal vivo un settantenne trasgressivo di paese, rendendolo ancora più ricco; si sono mossi da tutta Italia in gruppo pagandosi il treno, la benzina, il pedaggio autostradale, per convergere a Modena; hanno mangiato panini, hanno dormito sulle panchine o pernottato in qualche nelle stazioni, o all’addiaccio; hanno accettato di correre rischi persino mortali, come sapevano era avvenuto poco prima durante l’adunata di piazza...

Il ruolo del cyber spazio nella guerra ibrida

Cos’è la guerra ibrida e quali armi utilizza. Paolo Germani

I concetti di guerre “non convenzionali”, “asimmetriche”, “irregolari”, “ibride” o, più in generale, “guerre di nuova generazione” vengono spesso utilizzati nei dibattiti politici e accademici per descrivere la complessità e le caratteristiche dei conflitti moderni in cui entrambi gli attori, che possono essere stati ma anche non-stati, combinano nelle loro strategie di guerra metodi convenzionali con metodi che sono al di fuori della definizione tradizionale di “operazione militare”. La guerra ibrida Il termine “guerra ibrida” è apparso per la prima volta nel 2002 in una tesi di William J. Nemeth...

giornata mondiale dell'acqua

Le mega banche di Wall Street si stanno comprando l’acqua del mondo. Jo-Shing Yang

Si sta accelerando una tendenza preoccupante: le banche di Wall Street e i multimiliardari dell’elite stanno acquistando l’acqua in tutto il mondo ad un ritmo senza precedenti. Note mega-banche e colossi d’investimento come Goldman Sachs, JP Morgan Chase, Citigroup, UBS, Deutsche Bank, Credit Suisse, Macquarie Bank, Barclays Bank, the Blackstone Group, Allianz, e HSBC Bank, tra le altre, stanno consolidando il loro controllo sull’acqua. Anche magnati come T. Boone Pickens, l’ex presidente George H.W. Bush e la sua famiglia, Li Ka-shing di Hong Kong, Manuel V. Pangilinan delle Filippine e...

Manifesti contro Papa Francesco

Cattolici francesi su Papa Francesco e il suo immigrazionismo

“Becchino dell’Europa?” “Nel nome di una sua propria concezione del dogma ma senza dubbio chiaramente destinata a sedurre il pubblico del terzo mondo, specie africano, che ormai costituisce il grosso dei suoi fedeli, il Papa si arroga il diritto di intimare all’Europa una sorta di ordine “morale” di apertura totale e senza condizioni delle sue frontiere e delle sue nazionalità a chiunque voglia venire a installarvisi. E ciò, quali che siano le conseguenze sociali, economiche e di sicurezza d’una immigrazione di massa fuori controllo. Ci si domanda se questo Papa...

Tech-Gleba anche dell’aria che respireremo. Paolo Barnard

Loro pensano, lavorano, 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, finanziati da miliardi e coi migliori cervelli del mondo. Non si fermano mai. Non hanno rimorsi. Non sono neppure più umani. Vivono in dimensioni mentali sconosciute all’umanità. Ve li ho tutti nominati, ve ne ho svelato il progetto, tutto vero e verificabile e sta accadendo. Credo di aver scritto o detto quanto sopra più spesso di quanto sia sorto il sole sul pianeta. Ma adesso aggiungo un pezzo, non da poco. Saremo TECH-GLEBA anche per l’aria che respiriamo, a meno...

Una mano sul cuore, l’altra sul gas e l’Italia perdona l’Egitto sul caso RegENI. Mario Sommossa

Il caso di Giulio Regeni e la recente decisione del nostro Governo di re-inviare un nostro Ambasciatore nella capitale egiziana ha suscitato dibattiti e polemiche. Se in un primo momento tutte le forze politiche e i commentatori italiani si trovarono d’accordo nel sostenere che bisognava pretendere dal Cairo una “verità” sull’accaduto e, in assenza di essa, era giusto richiamare in patria il nostro rappresentante diplomatico, oggi quel consenso non c’è più. La riapertura della nostra sede diplomatica ha suscitato le ire della famiglia del giovane ricercatore e alcuni partiti hanno gridato al cedimento...

La battaglia per le ricchezze minerarie dell’Afghanistan. Michel Chossudovsky

Trump chiede l’escalation della guerra in Afghanistan. Perché? Fa parte della “guerra mondiale al terrorismo”, contro i cattivi, oppure è un’altra cosa? Ignoto al pubblico, l’Afghanistan ha notevoli risorse di petrolio, gas naturale e materie prime strategiche, per non parlare dell’oppio, industria da miliardi di dollari che alimenta il mercato illegale dell’eroina negli USA. Queste riserve minerarie includono enormi giacimenti di ferro, rame, cobalto, oro e litio, una materia prima strategica utilizzata nella produzione di batterie ad alta tecnologia per computer portatili, telefoni cellulari e autovetture elettriche. L’implicazione della decisione...

error: Alert: Content is protected !!