ottobre 2017 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: ottobre 2017

Putin: stanno prelevando i campioni biologici dai Russi (una nuova guerra batteriologica). Maurizio Blondet

“Sapete che viene raccolto materiale biologico in tutto il paese, prelevato da differenti gruppi etnici, da persone che vivono in regioni geografiche diverse della Federazione Russa? Lo si fa deliberatamente e con metodi professionali. La domanda è: perché viene fatto? Sembra che siamo un oggetto di grande interesse”. Vladimir Putin ha fatto questa rivelazione lunedì, mentre presiedeva il Consiglio dei Diritti Umani in Russia. Uno dei membri, Igor Borisov (che è direttore della Commissione Elettorale centrale, dunque si occupa di voti), ha riferito trasmissioni dal vivo dai seggi elettorali durante...

Washington alza le tensioni in Estremo Oriente. Salvo Ardizzone

Dietro il continuo crescere delle tensioni in Estremo Oriente, c’è l’attività di Washington; la Corea del Nord è solo l’ennesimo paravento dietro cui si muovono gli Usa e gli altri attori, impegnati a posizionarsi in quello che è divenuto il quadrante più strategico del globo. James Mattis, il Segretario alla Difesa americano reduce da un viaggio nelle Filippine e in Thailandia, nel corso di una conferenza stampa tenuta a Seul col suo omologo sud coreano Song Young-moo, ha dichiarato senza mezzi termini che gli Stati Uniti non potranno mai accettare...

2017 YTD Return. E capite perché Tech-Gleba ci sarà. Paolo Barnard

2017 YTD RETURN, tre semplici cose. Ma dovete capirle. Il 2017 è quest’anno, fin lì ci arriva anche Stefano Fassina. YTD significa Year To Date. Tradotto è: dall’inizio dell’anno (YEAR) alla (TO) data di oggi 29 ottobre (DATE). RETURN è la percentuale di profitti realizzati da un investitore nelle azioni di un’azienda nel periodo appena citato. Ora, con questa nozione, prendiamo il settore di cui vi parlo da quasi un anno, perché sta letteralmente cambiando il Pianeta come mai nella Storia: le TECH in Artificial Intelligence. Il postulato N. 1 che io vado spingendo...

La religione dell'Olocausto

La Shoah ha sfrattato il crocefisso. Auschwitz prende il posto del Golgota e il 27 gennaio sostituisce il Venerdì Santo. Marcello Veneziani

Perché un evento tragico di settant’anni fa, unico tra gli orrori, tiene banco in maniera così prolungata, unanime e pervasiva nei media e nelle rievocazioni? Perché col passare degli anni anziché sopirsi, si acuisce la memoria della Shoah, oggi più di trent’anni fa? Non intendo aprire polemiche, si tratta di domande vere. Provo a rispondere senza fare alcuna valutazione. La Shoah sta prendendo il posto della crocifissione di Gesù Cristo. Ovvero è l’Evento Cruciale che segna il Lutto Incancellabile per l’Umanità, lo Spartiacque Unico dei tempi e l’avvento del Male...

Bipartisan il riarmo Usa anti-Russia. Manlio Dinucci

I Democratici, che ogni giorno attaccano il repubblicano Trump per le sue dichiarazioni bellicose, hanno votato al Senato insieme ai Repubblicani per aumentare nel 2018 il budget del Pentagono a 700 miliardi di dollari, 60 miliardi in più di quanto richiesto dallo stesso Trump. Aggiungendo i 186 miliardi annui per i militari a riposo e altre voci, la spesa militare complessiva degli Stati uniti sale a circa 1000 miliardi, ossia a un quarto del bilancio federale. Decisivo il voto all’unanimità del Comitato sui servizi armati, formato da 14 senatori repubblicani...

Ora almeno sappiamo qual è la nostra religione: è la religione della Shoah. Francesco Lamendola

La triste, desolante vicenda delle foto di Anna Frank comparse allo stadio durante la partita di calcio fra Roma e Lazio allo Stadio olimpico della capitale, con tutto quel che ne è seguito, e di cui non diremo nulla, perché i giornali e i telegiornali ne hanno già parlato fin troppo, ci ha chiarito, se non altro, e una volta per tutte, qual è la religione ufficiale dello Stato italiano, evidentemente laico, o super-laico, quando si tratta del cattolicesimo, ma religioso, religiosissimo, anzi, addirittura fondamentalista, quando si tratta degli ebrei: la religione...

Non è stato Putin. Ma un Israeliano. Maurizio Blondet

Il 23 ottobre scorso, nel centro di  Mosca, un individuo si è introdotto negli uffici della radio Echo of Moscow (ideologicamente liberale e critica di Putin) ed ha accoltellato, ferendola gravemente al collo, la vicedirettrice, la giovane e graziosa Tatiana Felguengauer. Immediatamente, gli altri media e giornalisti liberal hanno strillato al ”delitto di stato”, “pogrom”, al crimine su commissione ordinato dal regime. “Un attacco alla libertà di espressione”, ha proclamato Timur Shafir, segretario dell’Unione dei Giornalisti di Russia. “Terrorismo di Stato”, per Artemn Torchinskiy, che dirige una Fondazione Anti-Corruzione. Dalla...

Bugie e distrazioni sul Petrodollaro che sta perdendo valore. Brandon Smith

Ci sono certe regole importanti da seguire se si vuole entrare nel gruppo degli analisti economici mainstream che vengono ascoltati dai media. Ecco qualche annotazione che può servire a chi vuol entrare a far parte di questo gruppo di persone molto “speciali”: Non discutere sul fatto che la realtà rappresentata dalle statistiche fiscali del governo non sia il vero quadro della salute dell’economia. Basta raccontare al pubblico le statistiche per quello che dicono e poi cambiare subito discorso. Rimanere quasi sempre concentrati su falsi dati positivi. Non dare mai una...

Cocaina e metanfetamina: il loro ruolo nella dipendenza da pornografia. Lasha Darkmoon

Ci sono alcune droghe che potenziano il sesso. Questo è ben noto a chiunque le abbia assunte. Sotto la loro influenza, l’intensità dell’esperienza sessuale può moltiplicarsi a dismisura: può essere sacra o satanica, divina o demoniaca, a seconda dello stato mentale in cui si trova la persona, ma è sempre puntuale, frenetica, quasi mistica. E’ per questo che la tossicodipendenza e la dipendenza da sesso procedono spesso insieme, si intensificano a vicenda e portano ad una doppia dipendenza, molto pericolosa per chiunque entri in questo tunnel. La cocaina e la...

Torio, il nucleare pulito. Leandro Gallo

L’Italia è uno dei pochi paese occidentali che si è opposto più volte alla produzione energetica da fonte nucleare. Con un certo orgoglio la cittadinanza ha votato espressamente e bandito dal territorio nazionale le centrali destinate alla produzione energetica da fonti nucleari. La questione si potrebbe dire conclusa se non fosse che alla luce di nuove rivelazioni, la necessità di riaprire un dibattito è diventata di estrema importanza. Il nucleare sul quale si è sempre discusso riguarda quello basato sul processo di lavorazione dell’elemento della tavola periodica 92, l’Uranio, per...

3. Gender, LGBT e pedofilia: accettare l’inaccettabile è diventato possibile. Alessandro Benigni

E’ dell’anno scorso la notizia di “quel pazzo giudice australiano” che aveva “osato” accostare omosessualità e pedofilia. Chi se la ricorda? “Pedofilia e incesto: un giorno saranno accettati come lo sono oggi i gay“. Queste “le parole shock” di Garry Neilson, un giudice che per aver notato l’evidente ha passato un mare di guai. Il ragionamento del giudice, nella sua terrificante banalità, ricalca esattamente i meccanismi con cui atti e fatti che ieri erano assolutamente vietati, domani saranno più che plausibilmente socialmente condivisi. “Magari un giorno incesto e pedofilia saranno...

Cosa vi avevo detto? Un altro passo gigante verso l’atomica BOOOOM. Paolo Barnard

Ho appena scritto, all’inizio di un articolo, che il vero pericolo nucleare è la contrapposizione fra i due Imperi, quello al tramonto e quello nascente, USA & Cina. Vi ho scritto in passato che l’annuncio del governo di Pechino, nell’ottobre del 2015, di rifondare l’Impero cinese lungo l’antica Via della Seta con un investimento di 900 miliardi di dollari, aveva portato quella contrapposizione a limiti frenetici. Vi ho scritto pochi giorni fa che la Cina di nuovo pompa sulla fibrillazione atomica annunciando il progetto di sbancare l’intero mondo con la...

E intanto le prove sul mio allarme fioccano. Tech-Gleba. Paolo Barnard

Era il 2014, e già in Italia il Ministero della Sanità bloccava un farmaco antitumorale prodotto con tecnologie tradizionali perché troppo costoso. Poco prima il governo Monti, proprio per questa criminale corsa a tagliare la spesa pubblica, aveva legiferato scandalosamente permettendo per la prima volta in Italia l’arrivo di farmaci anti cancro da pagare di tasca propria, se si è milionari. L’Espresso fece un’inchiesta, che iniziava con le orribili, ma vere parole, “… e solo i ricchi che possono pagare li avranno”. Fast forward di 3 anni e siamo alla super...

2. Gender, LGBT e pedofilia: la “finestra” di Overton e il principio “della rana bollita” di Noam Chomsky. Alessandro Benigni

Overton (1960-2003), ex vice-presidente del Centro d’Analisi Americano Mackinac Center For Public Policy, ci mostra con la sua teoria come sia effettivamente possibile – col tempo necessario, con la complicità dei mass media e della politica – fare accettare alle masse l’introduzione e la successiva legalizzazione di qualsiasi idea/fatto sociale, fosse anche la pratica che al momento l’opinione pubblica ritiene maggiormente inaccettabile, come la pedofilia, l’incesto, etc. Il funzionamento del modello è semplicissimo: si comincia a parlarne in ragione del progresso. Progredire significa, per la vulgata popolare, negare ogni tabù,...

Jesse Owens: il Nero che incantò Hitler. Matteo di Medio

Il 4 Agosto 1936 a Berlino durante le Olimpiadi del Fuhrer va in scena una delle gare più colme di leggenda della storia a cinque cerchi. La nascita del mito di Jesse Owens, il fenomeno afroamericano nella terra del Nazismo. Una giornata che ancora oggi è molto dibattuta per le varie versioni che riguardarono Adolf Hitler. E una scomoda verità. Quando nel 1931 il Comitato Olimpico Internazionale individuò nella Germania il paese organizzatore dei Giochi del 1936, non avrebbe mai immaginato che, a distanza di due anni, proprio in terra...

error: Alert: Content is protected !!