Anonymous e Rita Katz: la certezza nell'informazione - www.altreinfo.org

Anonymous e Rita Katz: la certezza nell’informazione

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Isis, annuncio video di Anonymous: L’attentato sventato era a Firenze. L’operazione anti-Isis di Anonymous ha oscurato più di 15.500 obiettivi dell’ISIS”.

A scrivere quanto sopra è il Corriere della Sera, uno dei più importanti giornali italiani. Ma non solo loro, anche Repubblica, Il Messaggero e addirittura lANSA dedicano ampi spazi a questa importante pseudo notizia. Ma chi sono quelli di Anonymous? Loro “dicono di essere” degli hacker che lavorano per il bene dell’umanità. Naturalmente si celano dietro una maschera, ma soltanto per non rivelare la propria identità, altrimenti le forze del male (ISIS, jihadisti, altri cattivi di turno) potrebbero individuarli ed eliminarli. Loro lavorano nell’oscurità di internet, nel web profondo, sventano atroci attentati e ci proteggono.

Anonymous

Rita Katz autentica e Le Monde conferma

A questa grande notizia, bisogna aggiungerne un’altra, non meno importante: Il Califfo Al Baghdadi, capo indiscusso dell’ISIS, ha fatto rinvenire in internet un audio messaggio di 24 minuti che potete ascoltare in arabo (con traduzione) nel prestigioso sito dello stesso Corriere della Sera. L’audio messaggio è arricchito con immagini e attenti commenti.

Ma chi ha scovato questo audio messaggio nel mare magnum di internet? Rita Katz e il SITE, naturalmente. Loro lo hanno trovato e autenticato. Lo riferisce addirittura Le Monde (leggi), tanto per dare più credibilità alla notizia. Eccola:

“Un enregistrement sonore de 24 minutes d’Abou Bakr Al-Baghdadi, chef de l’organisation Etat islamique (EI), a été diffusé samedi 26 décembre, sur les réseaux Twitter et Telegram et par les réseaux de propagande djihadistes, et a été authentifié par le site de surveillance des réseaux djihadistes SITE. Il s’agit du premier message depuis le mois de mai du plus haut responsable de l’EI, qui n’est plus apparu en public en plus d’un an et demi”.

” Una registrazione audio di 24 minuti di Abu Bakr al-Baghdadi, capo dello Stato Islamico (ISIS), è stata diffusa sabato 26 dicembre, sulle reti di Twitter e della propaganda jihadista, ed è stato autenticato dal sito di sorveglianza delle reti jihadiste SITE. Si tratta del primo messaggio, dal mese di maggio, del più alto responsabile dell’ISIS, che non appare in pubblico da oltre un anno e mezzo “.

Rita Katz e Anonymous: due certezze

Notate qualche dubbio da parte dei giornalisti francesi? Qualche congiuntivo? No, nessun dubbio. Dal loro punto di vista é tutto vero. Lo dice Rita Katz, lo pubblica il SITE, lo rende credibile il prestigioso Le Monde, lo confermano tutti gli altri giornali occidentali.

Rita Katz e Anonymous

Ma andiamo per odine.

  1. Chiunque di noi potrebbe pubblicare on line un video messaggio a nome di Anonymous, anch’io che sto scrivendo, anche voi che state leggendo. Non ci vogliono competenze particolari per fare questo.
  2. Anonymous non ha un sito, non ha un referente, non ha un portavoce, potrebbe anche non esistere affatto.
  3. Il Corriere della Sera e gli altri giornali italiani dedicano importanti spazi a questo strano videomessaggio. Non solo loro, la notizia è stata diffusa anche dai telegiornali italiani e da quelli di mezzo mondo. La città salvata da Anonymous è Firenze, non una città qualsiasi.
  4. Il SITE di Rita Katz (sionista con trascorsi al servizio del Mossad) ha scovato in internet tutti i video messaggi, gli audio messaggi e le rivendicazioni dei Jihadisti per poi diffonderli e renderli noti a tutto il mondo.
  5. Tutti i media del mondo riferiscono queste pseudo notizie allo stesso modo, coordinandosi come d’incanto.

Loro ci difendono dal drago

Drago che minaccia il mondoMeno male che ci sono queste persone, Rita Katz e gli hacker di Anonymous, che ci salvano dal drago ISIS e dal terrorismo islamico. Ma purtroppo tutto questo è ridicolo. I fatti dimostrano soltanto che la

democrazia ormai è alle nostre spalle e viviamo in un regime

che ci governa dall’oscurità e di cui non sappiamo ancora nulla.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!