Esportare la democrazia nel mondo - www.altreinfo.org

Esportare la democrazia nel mondo

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Gli Stati Uniti vogliono esportare la democrazia nel mondo. Si sa che il popolo americano ha a cuore la libertà di tutti i popoli della terra, è gente molto altruista. Loro vogliono che ovunque si possa votare e che tutti possano scegliere liberamente i candidati migliori, cioè i candidati più competenti, quelli che danno maggiori garanzie. Se un candidato non dà garanzie, ad esempio perché vuole togliere l’embargo alla Russia di Putin o perché mette in discussione i bombardamenti della NATO o la politica aggressiva degli Stati Uniti, allora è meglio metterlo subito sotto inchiesta, cercando in questo modo di smascherare la sua mala fede. E si, perché chi mette in dubbio questi pilastri dell’occidente non può essere in buona fede, è inconcepibile. Si tratta di burattini al soldo di qualcuno, ed è quindi necessario capire chi tira le fila.

I migliori candidati sono solo alcuni, quelli che non mettono in dubbio il potere

Democrazia sui generis…

Ecco, questa non è un’invenzione, ma è la realtà. Gli Stati Uniti hanno messo sotto inchiesta i partiti politici europei che sono restii ad allinearsi alla loro politica nel mondo. Le indagini vengono condotte direttamente da James Clapper, direttore dalla National Intelligence Americana, su incarico del Congresso. Con quale scopo? Con lo scopo di smascherare tutti quelli che pensano che le torri gemelle sono crollate in altro modo, quelli che pensano che gli Stati Uniti stanno cercando di mettere le mani su tutte le ricchezze del mondo, quelli che dubitano della buona fede dei presidenti americani, finanziati dalle lobby economiche e finanziarie, quelli che pensano che il golpe in Ucraina è stato architettato dalla CIA e così via.

Tutti sotto inchiesta

In sintesi, sono sotto inchiesta tutti quelli che mettono in dubbio la democrazia americana, una democrazia che ormai non rappresenta più alcun popolo, ma soltanto gli interessi delle potenti lobby mondiali. L’ipotesi del Congresso americano è che tutta questa gente cattiva sia finanziata direttamente da Putin, il quale vorrebbe così destabilizzare la NATO e tutto l’apparato economico, finanziario e informativo dell’occidente.

L’america vuole esportare la demokràzia nel mondo,

scusate, volevo dire…. la democrazia…

La democrazia USA

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!