Renzi ha perso. Chissà se adesso trova un posto in Goldman Sachs - www.altreinfo.org

Renzi ha perso. Chissà se adesso trova un posto in Goldman Sachs

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Dopo tanti favori fatti alle elite finanziarie che stanno governando l’Europa e la globalizzazione, Renzi probabilmente ha un futuro già assicurato nel mondo delle banche. Immagino troverà posto in Goldman Sachs, come Tony Blair, Manuel Barroso, Mario Monti, Romano Prodi, Mario Draghi, Gianni Letta ed altri.

Certo, non si può dire che non abbia avuto coraggio Matteo Renzi, un venditore di fumo come non si era mai visto in Italia. Vediamo i suoi grandi meriti:

  1. Ha approvato a colpi di fiducia una riforma costituzionale che non aveva nemmeno il consenso del suo stesso partito.
  2. Per difendere questa riforma ha mandato in piazza un esercito di personaggi politici che solo pochi anni fa dicevano che la nostra costituzione era la più bella del mondo. Politici da quattro soldi, che hanno cambiato parere sullo stesso argomento. Ma con che faccia si sono presentati davanti agli elettori?
  3. Ha proposto il quesito referendario in modo vergognoso. Un invito a votare SI. E durante i dibattiti, guardando le telecamere, si rivolgeva agli elettori dicendo. “Leggete prima il quesito e poi votate!”
  4. Ha avuto l’appoggio incondizionato di tutte le elite bancarie e finanziarie. Tutti gli esperti da baraccone hanno detto che senza questa riforma l’Italia sarebbe affondata nel pantano.
  5. Ha addirittura fatto una riforma mandando in pensione la gente col prestito bancario, la famosa APE, favorendo apertamente le banche e la finanza.
  6. Ha depenalizzato il reato di “Abuso della credulità popolare”, previsto dall’articolo 661 del codice penale. Assicurandosi impunemente il ruolo di venditore di fumo.
  7. Ha sostituito i vertici di telegiornali e radiogiornali per scatenare la propaganda più faziosa. Si è avvalso dell’appoggio di tutta la stampa di regime, quella che fa capo alle stesse elite finanziarie cui egli ubbidisce.
  8. Ha promesso a destra e a manca, mance, soldi, futuri aumenti per i dipendenti pubblici, con il consenso di sindacalisti collusi col sistema.
  9. Ha fatto leva sulla paura ancestrale che gli italiani hanno di Mario Monti e di Elsa Fornero, minacciando un loro ritorno alla guida del paese, se avessero vinto i no.
  10. E’ andato negli Stati Uniti per ottenere la benedizione di Obama, coi soldi degli italiani.

Insomma, ha fatto tutto quello che poteva per far passare una riforma vergognosa, contro l’Italia, contro il popolo italiano. E ha perso.

Ma sicuramente Goldman Sachs apprezzerà gli sforzi.

Goldmanì Sachs, un nuovo posto di lavoro per Matteo Renzi?

Goldmanì Sachs, un nuovo posto di lavoro per Matteo Renzi?

 

di Alba Giusi

www.altreinfo.org

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!