Le scie chimiche non esistono, forse è meglio dire così... - altreinfo.org

Le scie chimiche non esistono, forse è meglio dire così…

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Le scie chimiche non esistono, questo è almeno quello che ci dicono. O meglio, esistono sì, ma sono semplici scie di condensazione, formate da innocuo vapore acqueo, che seguono gli aerei mentre transitano nel cielo. Beh, non seguono proprio tutti gli aerei, ma soltanto alcuni, molto dipende dall’altezza, dalla situazione climatica e da altri fattori ambientali.dalle cosiddette

Scie di condensazioni e scie chimiche

Guardando il cielo però notiamo due tipi diversi di scie. Ci sono alcune che seguono gli aerei e si dissolvono nell’arco di pochi minuti; sembrano essere quasi attaccate alla coda degli aerei e seguirli come delle comete. Queste sono le scie di condensazione vere e proprie. Su di loro non ho nulla da dire, le ho sempre viste in tutti i cieli della terra, da bambino e da adulto.

Scie di condensazione, non sono scie chimiche

Scie di condensazione, non scie chimiche

Ce ne sono altre che invece seguono gli aerei, non si dissolvono affatto, anzi, rimangono incollate al cielo per ore e ore, segnando in lungo e in largo la volta celeste, piano piano si allargano e velano il cielo. Queste ultime vengono chiamate scie chimiche.

Scie chimiche, non scie di condensazione

Scie chimiche, queste non sono scie di condensazione

Il rebus delle scie chimiche

E’ un rebus. Se le scie chimiche fossero anch’esse composte da semplice vapore acqueo, dovrebbero disperdersi in pochi secondi, capisco qualche minuto, ma non ore e ore, e soprattutto non dovrebbero allargarsi in cielo fino a velarlo completamente, coprendo il sole. E’ come se io partissi d’inverno con la mia macchina per andare da Milano a Torino e dal tubo di scarico condensasse del vapore acqueo che mi segue per tutto il tragitto e non si disperde, anzi si allarga e forma una specie di nebbia diffusa che poi mi ritrovo immancabilmente quando torno a casa la sera. E’ insensato.

Da cosa sono formate le scie chimiche?

Ma se le scie chimiche non sono formate da vapore acqueo, da quali sostanze sono formate? Chi e perché le diffonde? Perché la magistratura non indaga? In fondo, se non è vapore acqueo, si configura il reato di inquinamento ambientale. E’ un mistero. Comunque non dobbiamo metterci cose in testa, altrimenti qualcuno dirà che siamo dei complottisti. Questa è una parola utilizzata per denigrare tutti coloro che mettono in dubbio la verità ufficiale. E non mi piace proprio essere chiamato “complottista”.

E per non essere chiamati complottisti dobbiamo dire tutti così: “Le scie chimiche sono scie formate da vapore acqueo, nient’altro che da sano e innocuo vapore acqueo, come quelle che vedete nella foto e, se fate un po’ di attenzione, potete vedere anche nei vostri cieli, ovunque voi viviate”. A dire il vero, non in tutti i cieli, ma nei cieli italiani sì. In questo senso, siamo dei privilegiati. Ma questo non lo possiamo dire….

Per sapere di più sulle scie chimiche:

Questo è un sito interamente dedicato alle scie chimiche: www.sciechimiche.org; ma se vuoi sentire la campana di chi nega l’esistenza delle scie chimiche puoi leggere qui: http://www.qelsi.it/2013/scie-chimiche-come-smontare-scientificamente-le-buffonate-dei-complottisti/. Ricordati però che ci sono anche aerei a bassa quota che diffondono queste scie, basta osservare il cielo. E se ti appassiona l’argomento, beh, in quel caso puoi trovare siti che se ne occupano in tutto il mondo occidentale e in tutte le lingue. Noi non abbiamo risposte certe.

 

di Alberto Rovis

www.altreinfo.org

***

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!