Alberto Rovis, Autore a www.altreinfo.org

Author: Alberto Rovis

La classe politica è incapace di agire, ma l’Italia è sull’orlo del baratro. Alberto Rovis

In questi giorni, molti politici dicono che la Banca Centrale Europea deve stampare moneta e darla ai governi dei singoli stati perché possano far fronte alla crisi sanitaria generata dal coronavirus. La Banca Centrale Europea non può farlo. Nel regolamento della BCE c’è scritto nero su bianco che la BCE può aiutare le banche in difficoltà, fungendo da prestatore di ultima istanza, ma non può aiutare gli stati. Non è quindi un prestatore di ultima istanza per i governi europei che hanno aderito all’Euro. Bisognerebbe cambiare regolamento, ma questo è...

La finanza apolide non crea ricchezza, ma ruba quella creata dagli altri. Alberto Rovis

La finanza apolide globalista non crea ricchezza, ma ruba la ricchezza creata dagli altri. Ed è questa la sua caratteristica più importante. La finanza apolide specula in borsa e in tutti i mercati del mondo, predando risparmiatori e piccoli investitori, generando caos e incertezza economica. Lo fa da secoli, non da oggi. Si comporta sempre nello stesso identico modo, utilizzando meccanismi rodati che funzionano alla perfezione. La grande depressione innescata in tutto il mondo dal crollo della Borsa di Vienna del 1873, la grande depressione degli anni trenta, culminata nella...

Chi guadagna col coronavirus? I soliti noti. Alberto Rovis

Il primo marzo 2020 le borse mondiali, a causa delle speculazioni che si erano scatenate ovunque nel mondo, hanno bruciato 6.000 miliardi di dollari in una sola settimana. https://www.ilsole24ore.com In realtà il peggio doveva ancora venire. In Italia le perdite più grosse si ebbero nelle sedute di metà marzo, quelle in cui Raffaele Jerusalmi lasciò aperte agli speculatori le porte della borsa valori. Le perdite complessive in borsa Cerchiamo di capire, sulla base dei dati disponibili, quali saranno le perdite globali in borsa e chi ci guadagna. A fine 2019...

Le bufale del FMI: PIL italiano a -0,6%. Alberto Rovis

Il Fondo Monetario Internazionale ha diffuso la seguente previsione per l’Italia. Il Prodotto Interno Lordo italiano calerà nel 2020 dello 0,6% mentre il debito pubblico salirà al 137% del PIL e il deficit al 2,6%, secondo le stime del Fondo monetario internazionale. http://www.ansa.it L’ultima previsione del FMI dava l’Italia in crescita dello 0,4%. Facciamo qualche conto sui numeri reali. A fine 2019 l’Italia aveva un debito pubblico di circa 2.400 miliardi con un Prodotto Interno Lordo dell’ordine di 1.760 miliardi. Il rapporto Debito/PIL era quindi 1,36 (136%). Oggi la maggior...

Fantascienza: il Primo Ministro arginerà la crisi con 25 miliardi di aiuti e 350 miliardi di flussi. Alberto Rovis

Il Primo Ministro in persona, un po’ allucinato, come appena uscito dalle stanze di Alice nel Paese delle Meraviglie, annuncia a tutti gli italiani: Il decreto mette in campo subito i 25 miliardi di euro di cui si era parlato per fare fronte, sia dal punto di vista sanitario che economico, alle ripercussioni della pandemia del Covid-19 su imprese e famiglie. Ma a questo, si aggiunge un’immissione di “flussi per complessivi 350 miliardi” di euro”. QUI FINANZA Chiarisco subito. I 25 miliardi serviranno a poco. L’Italia sta perdendo almeno 3...

A novembre 2019, Bridgewater scommette 1,5 miliardi sul crollo delle borse di marzo 2020. Alberto Rovis

Sembra una notizia da fantascienza, nemmeno il più grande dei veggenti avrebbe potuto essere più preciso. Bridgewater, il più importante gestore hedge (fondo speculativo) del mondo, nel mese di novembre 2019 ha scommesso 1,5 miliardi di dollari che nel mese di marzo 2020 i listini azionari mondiali avrebbero avuto un calo generalizzato. La notizia è ancora visibile QUI sul sito del Corriere della Sera e QUI sul sito dell’AGI. E’ stata pubblicata dal Wall Street Journal il 22 novembre 2019. https://www.wsj.com/articles/bridgewater-bets-big-on-market-drop-11574418601 World’s largest hedge fund takes on a big bearish...

Jerusalmi apre ancora le porte ai lupi che entrano in Borsa e depredano i risparmiatori. Alberto Rovis

In Italia, l’11 marzo 2020, la Borsa ha perso il 17%. Due giorni prima l’11%. Altro 10% nei giorni precedenti. Negozi, bar e ristoranti chiusi. Ma la Borsa no, quella rimane aperta. Chi ha le chiavi e decide se aprirla o chiuderla? Le chiavi sono in mano ad un certo Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana. Jerusalmi fa entrare i lupi in Borsa In realtà  Raffaele Jerusalmi altro non ha fatto se non spalancare ai lupi le porte della Borsa, lasciandoli fare una razzia, secondo uno schema consolidato, che va...

L’Europa ci autorizza a indebitarci, ovvero ci dà in pasto al Leviatano della finanza. Alberto Rovis

Il Governo ha comunicato all’Europa che, per far fronte all’emergenza coronavirus, nel 2020 il nostro deficit sarà del 2,5% rispetto al PIL. Si tratta di 25 miliardi di nuovo deficit rispetto a quello che era già nelle previsioni. Questa cifra di sicuro non basterà, questo lo sappiamo già. L’Europa ha comunque accettato la nostra richiesta, purché questi soldi siano spesi per coprire i danni causati dal coronavirus e non per altro. Bene, grazie Europa. Siete proprio comprensivi. In sostanza l’Europa sta autorizzando l’Italia a indebitarsi per ulteriori 25 miliardi, quindi...

La cortina fumogena della finanza apolide. Alberto Rovis

Il Fondo Monetario Internazionale dice che l’Italia non cresce e propone – ma anche impone – l’unica soluzione contemplata dai signori della finanza: PRIVATIZZARE Lo Stato deve quindi vendere ai privati tutto ciò che è vendibile. Non soltanto sanità, servizi e istruzione, ma anche acqua, demanio, porti, aeroporti, autostrade ed ogni genere di beni. La ricetta del FMI quindi non cambia. E’ una farsa che va avanti ormai da trent’anni e che sta impoverendo il nostro paese. Il liberismo economico e la globalizzazione stanno risucchiando tutta la ricchezza degli italiani,...

La squadra delle locuste: finanza apolide, teorici del neo-liberismo e media collusi. Alberto Rovis

Il rapporto annuale di Oxfam sulle disuguaglianze globali viene tradizionalmente pubblicato prima dell’apertura del World Economic Forum di Davos, in Svizzera, appuntamento clou per le elite economiche e politiche del pianeta. Alla luce dei movimenti di protesta registrati nell’ultimo anno in tutto il mondo – dal Cile al Medio Oriente, passando per la Francia – OXFAM consiglia ai “governi di tutto il mondo” di adottare: “misure urgenti per costruire un’economia più umana e femminista che dia valore a quello che conta davvero per la società”. I dati della ricerca di...

Il raddoppio della tassazione sulle auto aziendali rischia di far crollare il mercato. Bisogna tassare globalisti e multinazionali. Alberto Rovis

Il governo voleva triplicare la tassazione delle automobili date in uso ai dipendenti. Adesso ha deciso di raddoppiarla. Questo convincerà molti dipendenti a rinunciare alla macchina in uso ed a restituirla all’azienda. Pazienza, le aziende faranno a meno di comprare le macchine e i dipendenti di usarle. Tuttavia, il parco macchine aziendale rappresenta il 40% del totale. Danni collaterali? Certo, moltissimi. Ci si aspetta un crollo del mercato dell’auto, ma lassù in Parlamento nessuno se ne accorge. Noi non vogliamo soltanto criticare, offriamo anche delle soluzioni alternative. Per incassare tasse...

Quattro aziende globalizzate di Big Pharma eludono tasse per 270 milioni di euro. Possiamo immaginare le altre. Alberto Rovis

Le aziende farmaceutiche guadagnano cifre astronomiche in tutti i paesi del mondo, ma pagano le tasse quasi esclusivamente in quattro: Belgio, Irlanda, Singapore e, soprattutto, Olanda. Sono i quattro paesi che offrono le migliori condizioni fiscali per le aziende di Big Pharma. In Italia pagano pochissimo, una minima parte di quanto dovrebbero. Secondo i calcoli de Il Sole 24 Ore relativi al 2017, quattro aziende, Abbott, J&J, Merck & Co e Pfizer, hanno eluso in Italia circa 270 milioni di euro di tasse. Sembra poco? La diminuzione dei parlamentari produrrà...

Carlo Cottarelli, uomo delle banche e della finta provvidenza. Ci penserà lui al nostro futuro, insieme al FMI. Alberto Rovis

Carlo Cottarelli prende una pensione di 140.000 euro all’anno, sin da quando aveva 59 anni. Oggi ne ha 65. Quanti anni ha lavorato nel Fondo Monetario Internazionale per meritare una pensione così ricca? Facciamo due conti: ha lavorato per il FMI dal 1988 al 2013, quindi 25 anni. Povero Cottarelli! Qualche anno fa è stato Commissario Straordinario per la Spending Review, nome altisonante che significa Commissario dei Tagli, dei Risparmi e dei Sacrifici Riservati al Popolo Italiano. Il suo compenso per tagliuzzare sanità, pensioni e servizi di ogni genere, era...

Le rivolte popolari in Cile sono causate dalle enormi disuguaglianze sociali create dal neo-liberismo economico. Alberto Rovis

Sui disordini sociali in Cile, così scrive l’AGI: “Partite come protesta per l’aumento dei biglietto della metro, le manifestazioni in Cile si sono ormai radicalizzate e riflettono la rabbia dei cittadini in un Paese, uno dei più ricchi della regione sudamericana, fino a poche settimane fa considerato “un’oasi” del continente, ma dove sono profonde le disuguaglianza sociali“. AGI.IT Ricordiamo alcuni fatti. Nel 1973 c’era in Cile un governo eletto, quello di Salvador Allende. Era un governo di sinistra (vera), sovranista, per il popolo e contro le multinazionali americane che in quel paese...

le teorie neoliberiste, un ritorno al passato, a danno delle classi meno abbienti e a favore delle classi domininanti

La finanza globalista sta distruggendo l’Occidente e monopolizzando la sua ricchezza. Alberto Rovis

E’ davanti agli occhi di tutti che l’Occidente non riesce a rialzare la testa, che lo sviluppo economico e sociale conosciuto nel dopoguerra sta cedendo il passo ad un lento ma inesorabile impoverimento globale nonché alla concentrazione della ricchezza nelle mani di poche persone e gruppi sociali. Pensate davvero che tutto questo sia casuale? Pensate davvero che il problema dell’Italia sia il debito? Questa è soltanto propaganda, che permette al sistema di inculcare nella popolazione delle convinzioni sbagliate perché non si accorga della realtà, che è ben diversa. Il periodo...

error: Alert: Content is protected !!