Alberto Rovis, Autore a www.altreinfo.org

Author: Alberto Rovis

Il Fondo Monetario Internazionale e Ignazio Visco, due pedine della finanza apolide. Alberto Rovis

Il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, affermava in questi giorni che il nostro PIL potrebbe crollare del 13% nel 2020. Quando il Governo Conte chiudeva tutte le attività produttive, Ignazio Visco taceva. Il Fondo Monetario Internazionale, qualche settimana fa, affermava che il PIL italiano sarebbe crollato del 10% o forse più. Quando il Governo Conte chiudeva tutte le attività produttive, Il Fondo Monetario Internazionale parlava di un ridicolo 0,6% di perdita di PIL. All’inizio della crisi, noi parlavamo di...

Italia verso il precipizio: “Non è colpa nostra, è stata la pandemia mortale”. Alberto Rovis

Fitch taglia il rating del debito pubblico italiano portandolo a BBB- vale a dire a un passo dal “livello spazzatura”. Le altre agenzie di rating non si sono ancora pronunciate, ma lo faranno presto. L’agenzia di rating Fitch ha fatto questa valutazione basandosi sui dati previsionali comunicati dal Ministro Gualtieri, che sono estremamente ottimisti. Infatti, nel Documento di Economia e Finanza relativo al 2020, appena approvato dal Governo, il Ministro Gualtieri indica in 155,7 il rapporto tra debito pubblico e...

Chi è Larry Fink, uno degli uomini più potenti del pianeta. Alberto Rovis

Laurence Douglas Fink, meglio noto come Larry Fink, è un miliardario americano di origine ebraica. E’ un uomo molto potente, non tanto perché è miliardario, ce ne sono tanti altri come lui, ma Larry Fink è anche fondatore e CEO di BlackRock, il fondo comune d’investimento più importante del mondo finanziario. Per capire quanto sia importante questo fondo, e quindi il potere che detiene chi lo gestisce, basta soffermarsi su questa cifra: 7.400 miliardi di dollari gestiti, 5/6 volte il...

La finanza apolide si arricchisce nel male e vive delle disgrazie altrui. Alberto Rovis

Ci sono molti paesi, dispersi un po’ ovunque nel mondo, che si apprestano a chiedere prestiti ai cosiddetti “mercati” per supportare le proprie economie in crisi. Non si tratta soltanto di paesi sviluppati, ma anche di paesi sottosviluppati, perché la pandemia da Covid-19 ha causato danni economici ovunque, e non ha certo risparmiato i più poveri. Il finanziamento dell’economia Alcuni paesi, quelli più fortunati e dotati di una valuta forte, potranno produrre la cartamoneta necessaria per far fronte alle loro...

Le fake news di Conte

Giuseppe Conte e il pericoloso gioco delle fake-news. Alberto Rovis

Riepiloghiamo i fatti. In diretta, davanti alle telecamere di cinque televisioni italiane, seguito da gran parte dei giornalisti italiani e da molti osservatori internazionali, il Primo Ministro Giuseppe Conte afferma quanto segue: l’opposizione accusa il duo Conte-Gualtieri di aver firmato il MES di notte, ma il MES è stato firmato nel 2012 (minuto 13:50). In realtà l’opposizione accusava il governo di aver accettato il MES come strumento finanziario da utilizzare in questa crisi, non di averlo firmato in origine. “Firmare...

La partita del MES, tutti contro tutti e tutti contro l’Italia. Alberto Rovis

Facciamo chiarezza sulla possibilità di ricorrere al MES per finanziare le spese necessarie a risollevare l’economia italiana. Il duo Conte-Gualtieri si è presentato all’incontro con i rappresentanti degli altri paesi europei con una proposta molto semplice: fuori il MES dalle trattative e dentro gli Eurobond. I tedeschi e gli olandesi si sono invece presentati con la proposta opposta, dentro il MES e fuori gli Eurobond. Alla fine delle trattative ci ritroviamo dentro il MES e fuori gli Eurobond. Possiamo dire...

Per non cadere nel baratro, la crisi finanziaria dev’essere risolta senza ricorrere a nuovo indebitamento. Alberto Rovis

O prima o poi usciremo dalla pandemia da Covid-19. L’umanità ha già superato altre pandemie in passato, ben più pericolose, e ne è sempre uscita viva, anche se qualche volta con le ossa spezzate. Superare la crisi economica e finanziaria che sta avanzando sarà invece un po’ più difficile. Ci sarà sicuramente un crollo del PIL ed un fabbisogno di liquidità da iniettare nel sistema, se non altro per sopravvivere. Queste sono ormai due certezze, ne sono coscienti tutti. Superare...

La classe politica è incapace di agire, ma l’Italia è sull’orlo del baratro. Alberto Rovis

In questi giorni, molti politici dicono che la Banca Centrale Europea deve stampare moneta e darla ai governi dei singoli stati perché possano far fronte alla crisi sanitaria generata dal coronavirus. La Banca Centrale Europea non può farlo. Nel regolamento della BCE c’è scritto nero su bianco che la BCE può aiutare le banche in difficoltà, fungendo da prestatore di ultima istanza, ma non può aiutare gli stati. Non è quindi un prestatore di ultima istanza per i governi europei...

La finanza apolide non crea ricchezza, ma ruba quella creata dagli altri. Alberto Rovis

La finanza apolide globalista non crea ricchezza, ma ruba la ricchezza creata dagli altri. Ed è questa la sua caratteristica più importante. La finanza apolide specula in borsa e in tutti i mercati del mondo, predando risparmiatori e piccoli investitori, generando caos e incertezza economica. Lo fa da secoli, non da oggi. Si comporta sempre nello stesso identico modo, utilizzando meccanismi rodati che funzionano alla perfezione. La grande depressione innescata in tutto il mondo dal crollo della Borsa di Vienna...

Chi guadagna col coronavirus? I soliti noti. Alberto Rovis

Il primo marzo 2020 le borse mondiali, a causa delle speculazioni che si erano scatenate ovunque nel mondo, hanno bruciato 6.000 miliardi di dollari in una sola settimana. https://www.ilsole24ore.com In realtà il peggio doveva ancora venire. In Italia le perdite più grosse si ebbero nelle sedute di metà marzo, quelle in cui Raffaele Jerusalmi lasciò aperte agli speculatori le porte della borsa valori. Le perdite complessive in borsa Cerchiamo di capire, sulla base dei dati disponibili, quali saranno le perdite...

Le bufale del FMI: PIL italiano a -0,6%. Alberto Rovis

Il Fondo Monetario Internazionale ha diffuso la seguente previsione per l’Italia. Il Prodotto Interno Lordo italiano calerà nel 2020 dello 0,6% mentre il debito pubblico salirà al 137% del PIL e il deficit al 2,6%, secondo le stime del Fondo monetario internazionale. http://www.ansa.it L’ultima previsione del FMI dava l’Italia in crescita dello 0,4%. Facciamo qualche conto sui numeri reali. A fine 2019 l’Italia aveva un debito pubblico di circa 2.400 miliardi con un Prodotto Interno Lordo dell’ordine di 1.760 miliardi....

Fantascienza: il Primo Ministro arginerà la crisi con 25 miliardi di aiuti e 350 miliardi di flussi. Alberto Rovis

Il Primo Ministro in persona, un po’ allucinato, come appena uscito dalle stanze di Alice nel Paese delle Meraviglie, annuncia a tutti gli italiani: Il decreto mette in campo subito i 25 miliardi di euro di cui si era parlato per fare fronte, sia dal punto di vista sanitario che economico, alle ripercussioni della pandemia del Covid-19 su imprese e famiglie. Ma a questo, si aggiunge un’immissione di “flussi per complessivi 350 miliardi” di euro”. QUI FINANZA Chiarisco subito. I...

A novembre 2019, Bridgewater scommette 1,5 miliardi sul crollo delle borse di marzo 2020. Alberto Rovis

Sembra una notizia da fantascienza, nemmeno il più grande dei veggenti avrebbe potuto essere più preciso. Bridgewater, il più importante gestore hedge (fondo speculativo) del mondo, nel mese di novembre 2019 ha scommesso 1,5 miliardi di dollari che nel mese di marzo 2020 i listini azionari mondiali avrebbero avuto un calo generalizzato. La notizia è ancora visibile QUI sul sito del Corriere della Sera e QUI sul sito dell’AGI. E’ stata pubblicata dal Wall Street Journal il 22 novembre 2019....

Jerusalmi apre ancora le porte ai lupi che entrano in Borsa e depredano i risparmiatori. Alberto Rovis

In Italia, l’11 marzo 2020, la Borsa ha perso il 17%. Due giorni prima l’11%. Altro 10% nei giorni precedenti. Negozi, bar e ristoranti chiusi. Ma la Borsa no, quella rimane aperta. Chi ha le chiavi e decide se aprirla o chiuderla? Le chiavi sono in mano ad un certo Raffaele Jerusalmi, CEO di Borsa Italiana. Jerusalmi fa entrare i lupi in Borsa In realtà  Raffaele Jerusalmi altro non ha fatto se non spalancare ai lupi le porte della Borsa,...

L’Europa ci autorizza a indebitarci, ovvero ci dà in pasto al Leviatano della finanza. Alberto Rovis

Il Governo ha comunicato all’Europa che, per far fronte all’emergenza coronavirus, nel 2020 il nostro deficit sarà del 2,5% rispetto al PIL. Si tratta di 25 miliardi di nuovo deficit rispetto a quello che era già nelle previsioni. Questa cifra di sicuro non basterà, questo lo sappiamo già. L’Europa ha comunque accettato la nostra richiesta, purché questi soldi siano spesi per coprire i danni causati dal coronavirus e non per altro. Bene, grazie Europa. Siete proprio comprensivi. In sostanza l’Europa...

error: Alert: Content is protected !!