Ambiente Archivi - www.altreinfo.org

Category: Ambiente

Il clima è un pretesto per lanciare la finanza verde. Giulietto Chiesa

C’è un piano per ri-finanziare l’intera economia mondiale attraverso la Green Economy. Si vede a occhio nudo. Ci sono prove eclatanti. Una di queste (solo una tra le molte) è la task force per lanciare la “finanza verde” promossa da Mark Carney (uomo Rothschild e attuale governatore della Banca d’Inghilterra) e da Michael Bloomberg. Il progetto è condiviso da istituzioni finanziarie che rappresentano 118 trilioni di $. È da questi centri, tentacoli del Leviathano mondiale, che sta partendo l’ondata. Si costruisce un fittizio scenario da “fine del mondo”, che nasconde...

Chissà cosa si nasconde dietro questo «grande amore per il pianeta e per l’ambiente»

I cambiamenti climatici sono l’argomento che catalizzano maggiormente l’attenzione di giornalisti, cantanti, uomini di spettacolo, politici, Organizzazioni non Governative e massmedia. Tutti spingono verso un generico “dobbiamo far qualcosa per fermare il cambiamento climatico”, senza specificare bene che cosa dobbiamo fare. Addirittura i monsoni, con i conseguenti allagamenti che provocano da centinaia di migliaia di anni, sono diventati un motivo di preoccupazione per tutti. E Greta Thumberg, icona dell’ambientalismo, si è recata a New York per parlare coi grandi del pianeta, addirittura in barca a vela, per non contribuire al...

Il business ambientale e i problemi che non devono essere risolti. David Warren

Il cinismo del business “green”, che si tiene a galla sulla denuncia di emergenze che non ha nessun interesse ad affrontare davvero. Discorrendo con un gentiluomo che commercia in un mercato agricolo di quartiere, ho appreso una cosa interessante e probabilmente vera. Generalmente le fattorie familiari rimaste in vita non hanno qualifiche “bio”. Questo perché ottenerle dalle burocrazie che le distribuiscono è un processo enormemente dispendioso in termini di tempo e comporta costi che eroderebbero la maggior parte del piccolo profitto degli agricoltori. Bisogna essere una grande industria senza volto...

“Apartheid climatica”, il nuovo catastrofismo. Anna Bono

L’origine antropica del riscaldamento globale è una congettura. Eppure ci stanno costruendo un castello di politiche e progetti, per motivare i quali si ricorre al più nero dei catastrofismi. Nell’ultimo rapporto dell’Onu, redatto da Philip Alston, si arriva a parlare di “apartheid climatica”. Un’offesa alle vittime della vera segregazione razziale. L’origine antropica del riscaldamento globale è una congettura. Lo sostengono migliaia di scienziati in tutto il mondo. Altri lo pensano, ma tacciono per non essere messi al bando. “Ormai ci sono scienziati che devono aspettare la pensione per poter dire...

Gretini si nasce, non si diventa! Roberto Gallo

La mobilitazione sul clima dei “Gretini”, i seguaci di Greta, l’ambientalista svedese spuntata dal nulla, fa parte del nuovo business inventato dalle oligarchie internazionali. Esecutore l’Onu, loro strumento, attraverso l’Intergovernmental Panel on Climate Change. Guru della propaganda sul cambiamento climatico il prof. Michael Mann, della Pennsylvania University. Peccato che sia stato sconfessato in Tribunale, da due scienziati di fama mondiale, Tim Ball e Andrew Weaver, da lui chiamati in causa, che hanno dimostrato la falsità della sua tesi. Nel giugno scorso si sono riuniti in Vaticano per discutere di ambiente...

Per prepararsi alla grande “Fake News” del 2019. Maurizio Blondet

Poiché ad anno appena iniziato già  i media tv hanno cominciato a spargere il terrorismo climatico; a dichiarare l’urgenza  assoluta di ridurlo, visto che – dicono – è causato dall’uomo; che alzerà il livello dei mari di 60 metri; e che per ridurlo bisogna tagliare la produzione di anidride carbonica, il gas colpevole dell’effetto-serra. E poiché questa è la politica obbligatoria con cui la UE conta di rafforzare il suo potere – che sente pericolante – sugli europei, aggravando i controlli e le spese obbligatorie per la riduzione del CO2;...

Paura e disgusto a Eurolandia. Barbara Tampieri

“Eravamo dalle parti di Ravenna, ai confini della Piddinia, quando le droghe cominciarono a fare effetto.” (semicit.) I cambiamenti climatici, ah! Al plurale come i mercati, così il popolo se li sente tutti attorno a sé, come i cerchi magici bancari. Le povere cimici, insetti tutto sommato assai discreti che causano fastidio solo quando emanano quel forte odore caratteristico nel momento in cui le termini, ma che si lasciano catturare molto facilmente e quindi puoi liberare in via amichevole, divenute “insetti alieni” in questo poster involontariamente comico. Perché alieni, parola...

Venti di questi cargo inquinano quanto tutte le auto del mondo

Venti di questi cargo inquinano più di tutte le auto del mondo. Maurizio Blondet

Pieni di alta coscienza ambientale, di sicuro siete già molto preoccupati di quanto inquinano gli automezzi a combustione interna, specie Diesel. Presto vi faranno allarmare sempre più, grazie ad appositi servizi mediatici. Ma ecco la soluzione: come a segnale convenuto, Volvo annuncia che produrrà solo auto elettriche o ibride, BMW costruirà una Mini elettrica in Gran Bretagna, “Mercedes sfida Tesla: dieci modelli elettrici dal 2022”. Elon Musk, il più geniale imprenditore secondo i media, ha già costruito la Tesla Gigafactory, “la più grande fabbrica del mondo”, che (promette) “dal 2018...

I mari e gli oceani sono discariche di armi chimiche e nucleari

I mari e gli oceani sono discariche di armi chimiche, testate nucleari e scorie radioattive che mettono a rischio il pianeta

Gli scarichi industriali e i farmaci non sono l’unica spazzatura presente nell’acqua dei nostri mari e oceani di cui dovremmo seriamente preoccuparci. Per decenni, infatti, gli oceani sono stati utilizzati come discarica di immondizia ben più nociva. Uno dei due grandi filoni degli oceanofili governativi riguarda le armi chimiche. Vari paesi hanno scaricato in acqua centinaia di migliaia di tonnellate di armi piene di cianuro, gas mostarda, sarin, fosgene, VX, Zyklon B e altri agenti nervini. La pratica iniziò negli anni della Prima Guerra Mondiale, seppur la documentazione a riguardo sia...

acqualoop

La disinformazione ambientalista. Elia Dallabrida e Riccardo Pizzirani

Il 22 marzo 2017 si è consumata la “giornata mondiale dell’acqua”, iniziativa istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite per sensibilizzare le persone sugli sprechi idrici e insegnar loro a risparmiare questa importante risorsa [1]. L’Italia, in quanto membro dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, è tenuto quindi a “promuovere attività concrete” per informare le persone sull’importanza di questa risorsa e sui modi per evitare di sprecarla. Per l’occasione Legambiente Onlus in collaborazione con Ogilvy Change, ha diramato a livello nazionale la campagna “giù il rubinetto” [2] per sensibilizzare piccoli e grandi...

Geoglifi amazzonia

Amazzonia: la foresta vergine che vergine non è. Maurizio Blondet

In piena foresta amazzonica, la deforestazione ha messo in luce antiche strutture scavate sul terreno: ben 450 cerchi o tracce quadrangolari dette “geoglifi”, sparse  su una area di 13 mila chilometri quadrati nella parte occidentale dell’Amazzonia brasiliana, Stato dell’Acre. I media hanno battezzato le strutture archeologiche “una Stonehenge in Brasile”, anche se sono molto più tarde e molto più semplici, non presentando alzate architettoniche in pietra ma solo fossati sul terreno, e risalenti al massimo a 2 mila anni fa (le prime al primo secolo dopo Cristo, altre sono state...

Cambiamento climatico e immigrazione

Paolo Barnard: centinaia di milioni di rifugiati climatici

«Se pensate che i migranti di oggi siano un problema, non avete ancora visto nulla. E questo lo dico con un rispetto angosciante per le stragi nel Mediterraneo», afferma Paolo Barnard. «Vi sembrano troppi 1 milione di arrivi via mare in Europa nel 2015? Ce ne sono 300 milioni in India che prima o poi partiranno. Dieci milioni in Bangladesh, come minimo. E in Africa del nord e Sahel le stime sono talmente alte che gli esperti non sanno quantificarle oggi». E cosa spingerà questo tsunami di migranti inimmaginabile verso...

error: Alert: Content is protected !!