Attualità Archivi - www.altreinfo.org

Category: Attualità

Il Pentagono sviluppa armi biologiche al confine con la Russia. Maurizio Blondet

Il Pentagono gestisce un laboratorio segreto a Tbilisi, capitale della Georgia. Vi si studiano agenti patogeni e insetti che pungono, per l’allevamento dei quali esiste all’interno una struttura. Il personale che vi opera è costituito da tecnici e scienziati Usa, che vivono sotto passaporto diplomatico. Lo ha scoperto Dilyana Gaytandzhieva, la straordinaria giornalista investigativa bulgara che nel 2017 ha rivelato il vasto traffico americano di armi inviate ai terroristi dell’ISIS: armi acquistate in Bulgaria ed inoltrate attraverso la compagnia aerea dell’Azerbaijan, Silk Way Airlines, “in almeno 350’ voli”, sotto copertura...

In Italia la più grande polveriera Usa. Manlio Dinucci

Alla fine della seconda guerra mondiale le truppe alleate occuparono il continente europeo. Francia e Russia le hanno ritirate, Stati Uniti e Regno Unito invece continuano a mantenere parte delle loro forze armate in Europa. In previsione di una guerra mondiale contro Cina e Russia, il Pentagono utilizza da un anno le numerose basi statunitensi in Italia per incrementare in modo massiccio lo stoccaggio di armi in Europa, bombe atomiche incluse. L’8 agosto ha fatto scalo nel porto di Livorno la Liberty Passion (Passione per la Libertà) e il 2 settembre la Liberty...

Putin, per (alcun)i media italiani la Russia è ancora comunista. Ed è il vero nemico dell’Occidente. Giulietto Chiesa

Sarebbe straordinario quello che ho letto sull’ultimo editoriale di Eugenio Scalfari (la Repubblica, 9 settembre) se non fosse un ulteriore segnale della degenerazione del dibattito pubblico nel nostro Paese e in generale dell’Occidente, Europa in testa. Leggo e “strabilio” vedendo Scalfari definire Vladimir Putin come “leader del comunismo mondiale”. Povero presidente della Russia,che si è visto attribuire negli ultimi anni – a partire dal suo discorso di Monaco – una tale serie di crimini: dall’assassinio della Politkovskaja, a quello di Litvinenko, all’abbattimento del Boeing malaysiano nei cieli del Donbass in...

“Privato” non è stato bello. Giulietto Chiesa

Cioè che era del tutto falsa la storiella che bisognava privatizzare perché “pubblico è male, è inefficienza, è corruzione”, mentre “privato è tutto il contrario”. Gli avvisi di garanzia che la magistratura genovese ha equamente distribuito tra Società Autostrade e alti funzionari di diverse agenzie dello Stato, dopo la tragedia del Ponte sul Polcevera, stanno mettendo sotto gli occhi del grande pubblico una verità molto importante e che, si spera, sarà assimilata dalla maggioranza del popolo. E cioè che era del tutto falsa la storiella  che bisognava privatizzare perché “pubblico...

Un’Italia sovranista senza sovranità. Manlio Dinucci

Il polverone politico-mediatico sollevato dallo scontro tra «europeisti» e «sovranisti» nasconde quella che invece è la realtà: un europeismo senza Europa e un sovranismo senza sovranità. A innalzare strumentalmente la bandiera dell’europeismo è in questo momento il presidente Macron, per far avanzare la potenza francese non solo in Europa ma in Africa. La Francia, promotrice con gli Usa della guerra Nato che nel 2011 demolì lo Stato libico (nella quale l’Italia svolse un ruolo di primo piano), cerca con tutti i mezzi di controllare la Libia: le sue ricche risorse...

Un atto di guerra civile. Maurizio Blondet

Mai avrei pensato di postare un giorno un twwet di Daniele Capezzone: Daniele Capezzone‏ Account verificato@Capezzone Dimenticate di essere pro o contro @matteosalvinimi, simpatizzanti o antipatizzanti della @LegaSalvini. Ma #sequestro #fondi è atto grave. 1. Dirigenza Lega è diversa da quella sotto processo 2. Responsabilità penale è personale 3. Processo a Bossi-Belsito è ancora in appello Non  ho voglia di commentare nulla, stasera.  Da una parte perché ogni cosa che potrei dire sarebbe passibile di incrimianzione, e questi hanno, come sapete, il coltello giudiziario dalla parte del manico, in più hanno la pelle sottile...

La guerra americana per il petrolio di scisto. Comidad

Il 23 dicembre del 2011 i media mainstream avrebbero voluto festeggiare l’approvazione definitiva in senato del Decreto Salva Italia del governo Monti. Si trovarono invece a dover parlare di un nuovo picco dello spread che aveva sfondato quota 500 ed era arrivato quasi al record raggiunto sotto il precedente governo del Buffone di Arcore. Gli ingrati “Mercati” quindi non si erano per niente lasciati “rassicurare” dalla super-manovra. I media, per difendere il loro idolo di allora, Mario Monti, furono costretti a spiegare che la colpa era della Banca Centrale Europea...

Le provocazioni hanno un passato di escalation verso la guerra. Paul Craig Roberts

Il governo russo e il presidente Putin stanno subendo pressioni non a causa delle sanzioni statunitensi, che sono molto buone per la Russia perché la costringono all’indipendenza economica, ma da patrioti russi stanchi delle risposte non conflittuali di Putin agli insulti senza fine e alle provocazioni militari di Washington. I patrioti russi non vogliono la guerra, ma vogliono difendere l’onore del loro Paese e credono che Putin stia fallendo in questo intento. Alcuni di loro stanno dicendo che Putin stesso è un adoratore integralista dell’Occidente. Questa disillusione nei confronti di...

Usa stilano lista di obiettivi da colpire in Siria

Gli esperti di intelligence e militari statunitensi hanno iniziato a formulare un primo elenco degli obiettivi da colpire in Siria. È quanto riportato dall’emittente “Cnn” citando diversi funzionari governativi. Uno dei funzionari ha dichiarato che l’esercito Usa potrebbe “reagire molto rapidamente” se la Siria effettuerà un attacco chimico e che la lista dei vari impianti renderà la risposta ancora più rapida in caso di un ordine del presidente Donald Trump. Secondo l’agenzia Isna, la lista pubblicata include infatti le infrastrutture della Siria. La notizia giunge mentre l’esercito siriano ha minacciato...

“Migranti nei lager in Libia”. Le fake news di Avvenire con le immagini del 2011. Davide Di Stefano

In questi giorni molto si è parlato delle immagini delle “torture nei lager libici” che hanno sconvolto Papa Francesco. A comunicare il proprio sgomento ai giornalisti è stato lo stesso Pontefice di ritorno dal viaggio in Irlanda. Immagini di una “spaventosa crudeltà”, che ovviamente per il Pontefice e per quotidiani come Avvenire, raccontano una Libia lontanissima dall’essere un porto sicuro vista la fine che fanno “quelli che tornano indietro”. I filmati non sono stati fatti visionare urbi et orbi perché “troppo choccanti”, dunque per le fonti dobbiamo affidarci a quanto ci...

Ponti crollati e ponti bombardati. Manlio Dinucci

L’immagine è davvero apocalittica, sembra che una bomba sia caduta sopra questa importantissima arteria»: così un giornalista ha descritto il ponte Morandi appena crollato a Genova, stroncando la vita di decine di persone. Parole che richiamano alla mente altre immagini, quelle dei circa 40 ponti serbi distrutti dai bombardamenti Nato del 1999, tra cui il ponte sulla Morava meridionale dove due missili colpirono un treno facendo strage dei passeggeri. Per 78 giorni, decollando soprattutto dalle basi italiane fornite dal governo D’Alema, 1100 aerei effettuarono 38 mila sortite, sganciando 23 mila...

Elogio funebre di McCain. Da parte della nostra nomenklatura. Maurizio Blondet

Solo un po’ di copia-incolla per recuperare qualche notizia che può essere sfuggita ad alcuni lettori. Essi sanno chi è stato McCain, ne hanno visto le foto in Siria a fianco di quello che sarebbe diventato Abu Bakr al Bagdhadi, ne hanno visto le foto con i neonazisti ucraini, sanno che ha canterellato per anni “Bomb, bomb,bomb Iran”. Uno che ha predicato aggressioni USa in queste nazioni: Uno che definito “tragico” non poter usare l’opzione militare in Ucraina contro Mosca: Ebbene, ecco il compianto che ne ha fatto la nostra...

Qual è il ruolo della Magistratura in questo paese? Matteo Viviani

Matteo Salvini risulta indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio. Alla radice dell’indagine, come noto, c’è la vicenda dei migranti che si trovavano nella nave Diciotti. Questo significa che un Pubblico Ministero della Procura di Agrigento ha speso qualche decina di migliaia di euro per recarsi a Roma con annessi e connessi, ha aperto un consistente fascicolo, ha ordinato l’acquisizione di documenti e immagini probatorie, si è recato nella nave per interrogare il Comandante, ha interrogato i migranti, ha inviato tutti gli atti...

Al governo conviene porre il veto sul bilancio UE. Maurizio Blondet

“Visto che l’Europa non si prende le quote di migranti, noi  blocchiamo i fondi  che versiamo alla UE”, disse Di Maio. Sarebbero 20miliardi. Urli di scandalo,  strilli, cachinni: “Incompetente”; “Dilettantismo”, eccetera.  Moavero: “Non si può fare, è un dovere”. Il Kommissario al Bilancio Oettinger sgrida e minaccia. “Se l’Italia rifiutasse di pagare i suoi contributi al budget Ue, sarebbe la prima volta nella storia dell’Ue. Questo avrebbe come conseguenza interessi sul ritardo dei pagamenti. E una violazione degli obblighi dei trattati porterebbe a possibili ulteriori pesanti sanzioni” . In un...

In pieno svolgimento la partita attorno al Ponte crollato. Giulietto Chiesa

Si delinea una colossale beffa ai danni del popolo italiano. Chi la lascia trapelare sono tutti i giornaloni che sostengono le tesi dei cosiddetti “mercati”. Mediobanca la suggerisce, Bloomberg la diffonde. Tutti la pubblicano, con il tono di chi comunica l’unica soluzione possibile, ovviamente all’interno della “logica dei mercati”. Obiettivo terrorizzare il pubblico con minacce di aumento del debito pubblico in caso di “nazionalizzazione” della Società Autostrade. Parola quasi blasfema nel contesto dell’”economia della truffa” che caratterizza le società contemporanee dell’Occidente. In realtà la parola stessa non viene quasi pronunciata, anche...

error: Alert: Content is protected !!