Attualità Archivi - Pagina 20 di 35 - www.altreinfo.org

Category: Attualità

57_impiccato per non essere riuscito a far fronte ai propri debiti, quelli generati ad hoc dal sistema del microcredito

Il governo offre ai terremotati il cappio del microcredito. Comidad

Non è affatto indifferente che i media attribuiscano a Kim Jong-un l’irrealistico epiteto di “dittatore”, piuttosto che quello di addetto alle pubbliche relazioni della casta militare nord-coreana. Kim Jong-un svolge in Corea del Nord un mero ruolo di simbolo di continuità istituzionale, ma è evidente che tutte le scelte di carattere economico e militare del regime prescindono dalla sua persona. Anche se l’espressione “casta militare” ha un’accezione negativa, essa presuppone comunque un contesto ed una storia; proprio ciò che il sistema della propaganda “occidentale” non vuole ammettere, in quanto tutto...

USA: la nuova peste stermina l’uomo bianco. Ormai superfluo. Maurizio Blondet

E’ ormai la prima causa di morte per gli americani sotto i 50 anni, quindi in età produttiva. Un americano su 91 ogni giorno muore per overdose da fentanyl, un oppioide sintetico, antidolorifico, che crea forte dipendenza. La chiamano “opioid epidemic”: 52 mila morti nel 2015, 59 mila nel 2016 (più 19%), già oltre 60 mila ad agosto 2017, saranno almeno 65 mila a fine anno. Aumenti spaventosi. Gli Stati Uniti sono il paese con più morti per overdose del mondo per milione di abitante e lo sono per un...

Golden Standard e bigiotteria – Gli infami delle fake news – Ordigno Regeni su Medioriente e Mediterraneo. Fulvio Grimaldi

Da quelli che danno la caccia alle informazioni che disturbano l’establishment dei ladri, corrotti, mafiosi, massoni, assassini seriali, che governano i vari paesi dell’area euro-atlantica, che hanno già stabilito sanzioni, radiazioni, eliminazioni, punizioni per chi insiste a diffondere quelle per le quali hanno inventato il termine “fake news” (notizie farlocche), o che, come la Boldrini, le promuovono da noi, il New York Times, house organ della lobby israelo-talmudista internazionale viene giudicato la Bocca della verità, il Golden Standard del giornalismo mondiale. E non potrebbe che essere così, dato che questo giornale è...

Adesso sappiamo chi ha mandato a morte Giulio Regeni. Maurizio Blondet

Il giorno in cui finalmente il governicchio Gentiloni rimanda l’ambasciatore al Cairo, ecco che il New York Times, nientemeno, esce con la notizia presunta bomba, che i nostri media servizievoli titolano così:  “Obama diede le prove a Renzi sul ruolo dell’Egitto nell’omicidio di Giulio Regeni”. Prove “incontrovertibili”, secondo Repubblica. Poi, leggendo si scopre che i servizi Usa non diedero alcuna prova.  Dissero che “non c’era dubbio”, ma per evitare di identificare la fonte, gli americani non condivisero per intero le informazioni di intelligence, né dissero all’Italia quale agenzia di sicurezza ritenevano fosse dietro...

L'Italia è una colonia americana

L’Italia è una colonia degli Stati Uniti. Lo sostiene il generale Fabio Mini

Nella nostra tribù, il chiacchiericcio confuso che mischia truci slogan con fastidiosi borborigmi sostituisce, more solito, un’analisi lucida e approfondita delle cause ultime della catastrofica situazione in cui versiamo.  Il polverone alzatosi dopo il 1989, e l’illusione che quella data segnasse davvero la fine di un interminabile dopoguerra, ha offuscato l’unica, triste verità, ovvero che Italia e Germania, e quindi l’Europa, sono nazioni sconfitte ancora occupate militarmente dai vincitori. Ovviamente, per affermare pubblicamente questa dura verità, ci voleva una voce esterna, autorevole e indipendente, come quella del Generale Fabio Mini,...

Missione Pinotti-USA: stoppare Haftar e riscatto libico – ONG: code di paglia lunghe da Timbuctu al Canale di Sicilia. Fulvio Grimaldi

Qualcuno irride alla “missione farlocca” di Gentiloni-Pinotti-Mogherini-Stato Profondo Usa in Libia. Di farlocco qui c’è soltanto quel Trump che ogni due per tre deve rinnegare qualcosa o qualcuno in cui crede e sbattere i tacchi davanti ai 14 servizi segreti, al Pentagono e ai predatori multinazionali, per evitare che continuino a scuoiarlo a forza di mostruose balle tipo Russiagate (al “manifesto”, che si beve tutto, non dispiaccia se giuriamo che non è vera neanche una virgola, tantomeno una parola e l’intera faccenda diventa grottesca all’evidenza delle ininterrotte interferenze dei servizi e media...

Putin e Ivanov, durante una recente visita in Finlandia

Accanto a Putin è ricomparso Ivanov. Forse è un sintomo. Maurizio Blondet

Il 27 luglio, a fianco di Putin in visita al presidente della Finlandia, è apparso di nuovo Sergei  Ivanov. Giusto un anno fa, nell’agosto 2016, l’uomo era stato congedato, se non rimosso, dalla posizione di capo dello staff di Vladimir Putin; con tutti gli onori e ringraziamenti del caso, il presidente l’aveva nominato suo “rappresentante speciale per  l’ambiente e le questioni dei trasporti”. Una carriera ventennale nella sezione esteri del KGB, poi nel ’98, quando Putin divenne direttore del FSB chiamato da lui a fargli da vice, capo del Consiglio...

gas russo o gas americano?

FT: si inasprisce la guerra tra USA e Russia per la fornitura di gas in Europa

“Quando il presidente degli Stati Uniti Trump facendo un discorso in Polonia ha promesso di aumentare l’esportazione del gas americano in Europa la folla gli ha tributato un’ovazione”, scrive il Financial Times. Una reazione del genere avrebbe dovuto far preoccupare la direzione di Gazprom, pensano i giornalisti David Sheppard e Henry Foy. “Questo simbolizza l’escalation del conflitto per la fornitura del gas nel prestigioso mercato europeo”, scrivono i due giornalisti. “A prima vista in questa competizione Gazprom occupa una posizione più forte: ha il vantaggio di giocare nel suo campo con...

Un milione di bambini malnutriti a rischio colera in Yemen

Più di un milione di bambini malnutriti vivono in Yemen, in aree duramente colpite da un’epidemia di colera. Si tratta di bambini che hanno difese immunitarie ridotte con una probabilità di morire ben tre volte superiore alla media, nel caso in cui dovessero contrarre la malattia. L’epidemia di colera dello Yemen è già ora la peggiore del mondo, con più di 425.000 casi sospetti secondo Save the Children. La soluzione sarebbe semplice e a portata di mano, se non fosse perché in Yemen è in corso la guerra di aggressione dell’Arabia Saudita e...

E ora scaricano tutte le responsabilità sulle ONG. Solo per nascondere cosa faremo davvero in Libia. Mauro Bottarelli

Evito di ripetervi per l’ennesima volta il mio parere sulle ONG e sul terzo settore in generale, mi limito a ricordare come – di fatto – il suo sviluppo esponenziale in parallelo al globalismo anni Novanta ne faccia uno strumento dello stesso, oltretutto piegato alla peggiore logica di dumping sociale: privatizzare, de facto, l’assistenza che lo Stato dovrebbe offrire ai suoi cittadini-contribuenti attraverso la logica del senso di colpa e delle donazioni private come nuovo balsamo per l’outsourcing del welfare. Insomma, ci paghiamo l’assistenza senza accorgercene. Punto. Nel caso di...

First-Strike

Le scelte di Trump. I militari russi sono giunti alla conclusione che Washington stia preparando un attacco nucleare a sorpresa sulla Russia. Paul Craig Roberts

Donald Trump, il presidente degli Stati Uniti, è la speranza dell’umanità, o, meglio, la speranza di quella parte dell’umanità consapevole dei rischi conseguenti la provocazione di un conflitto tra potenze nucleari. Per due decenni i regimi di Clinton, George W. Bush e Obama hanno lanciato bastoni, pietre e parole minacciose all’orso russo. Gli Stati Uniti hanno fatto fallire e si sono ritirati dagli accordi sulla sicurezza che avevano stipulato e hanno aggravato le minacce alla Russia effettuando manovre militari alle sue frontiere, dopo aver messo in atto un colpo di stato in...

Scacco matto del Congresso USA all'Europa della Merkel

Il Congresso USA ha dato scacco matto all’Europa-Merkel. Maurizio Blondet

Nelle draconiane sanzioni decretate dal Congresso americano contro la Russia, e adesso firmate da Trump, ci sono alcuni effetti collaterali paradossali per i leader della Europa cosiddetta Unita ad egemonia tedesca. Primo: se, poniamo, Angela Merkel, Juncker e Mogherini speravano di avere nel Congresso un alleato in liberismo globale in quanto ostile a Donald Trump, il protezionista di American First, ora devono constatare che al contrario, “la crisi di rabbia del Congresso spara a raffica contro gli alleati europei”, specie Germania e Francia, di cui colpisce con sanzioni gravissime le imprese che...

Sanzioni, fumo e specchi da una scuola materna fatta di LSD. The Saker

Le recenti sanzioni e la ritorsione russa hanno dato la stura ad un fiume di speculazioni sui media ufficiali e nella blogosfera – tutti tentano di venire a capo di una situazione che non sembra avere alcun senso. Perché mai il Senato degli Stati Uniti ha adottato nuove sanzioni contro la Russia, quando la Russia non ha fatto assolutamente nulla per provocare questo voto? Tranne Rand Paul e Bernie Sanders, ogni singolo Senatore degli Stati Uniti ha votato a favore di queste sanzioni. Perché?! Ciò è ancora più sconcertante se si considera che...

Troppi banchieri e miliardari si occupano della nostra salute

Dopo le Obbligazioni sulla Morte, anche le Obbligazioni sui Vaccini. Che rendono un bell’interesse. Maurizio Blondet

Una speculazione finanziaria miliardaria sui vaccini? Un lettore mi ha reso nota l’esistenza di  “Vaccine Bonds”, obbligazioni sui vaccini, che servono a raccogliere fondi per vaccinare i bambini del Terzo Mondo. Un investimento che “ha già salvato milioni di vite umane”, secondo i siti ufficiali. Una operazione altamente umanitaria, commovente – se non fosse che, nei prospetti per gli acquirenti di tali obbligazioni, si dice che essi hanno dato “rendimenti estremamente buoni” (extremely good returns), o “un ritorno significativo sull’investimento”. La filantropia umanitaria estrae un lucro finanziario ragguardevole dai vaccini:...

Draghi, ghigno

L’economia va tanto bene, che UE medita di bloccare i depositi. Maurizio Blondet

L’economia dell’Europa “è tornata a crescere”. La disoccupazione “cala” anche in Italia. Le cose vanno così bene – che la UE sta meditando il congelamento dei depositi, in caso di crisi, per impedire la corsa agli sportelli che trascinerà tutte le banche nell’abisso. Per salvare le banche, vi vieteranno di ritirare i vostri risparmi. Lo ha raccontato la Reuters il 28 luglio. https://www.reuters.com/article/us-eu-banks-deposits-idUSKBN1AD1RS La proposta è stata avanzata dall’Estonia, che ha la presidenza pro-tempore della UE. La questione è discussa dietro le quinte dall’inizio dell’anno, ed ha avuto una accelerazione...

error: Alert: Content is protected !!