Controllo globale Archivi - Pagina 2 di 11 - www.altreinfo.org

Category: Controllo globale

25 aprile: Viva la Liberazione! Viva la libertà! Ma chi ci libera dai liberatori? Giorgio Lunardi

25 aprile, Festa della Liberazione. Di buon mattino, il Vice Premier Luigi Di Maio critica chi non vuole commemorare la liberazione dell’Italia dal giogo nazi-fascista, poi si veste di tutto punto, si reca in Sinagoga, dove lo aspettano il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede e il Ministro della Sanità Giulia Grillo, indossa la Kippah, si raccoglie in preghiera e ringrazia in una cerimonia ufficiale la Brigata Ebraica per aver dato un contributo determinante alla liberazione dell’Italia. Assistono alla cerimonia, anch’essi commossi, i principali esponenti della Comunità Ebraica di Roma. Viva...

Potere imperiale

Attenzione all’omofobia e ai nuovi reati decisi senza alcun preavviso dal Potere Imperiale Globale. Giorgio Lunardi

Racconto i fatti. Premetto che per evitare di incorrere in reati contro l’umanità, non ancora definiti dall’Ordinamento Giudiziario Italiano, o di cui non sono a conoscenza, eviterò di utilizzare termini impropri, del tipo: “uomini, donne, gay, lesbiche, transessuali, omosessuali, plurisessuali, intersessuali, asessuali”. Tali categorie potrebbero infatti risultare poco inclusive e offendere qualcuno che non si identifica in nessuna di esse. Ho quindi deciso di utilizzare la parola Essere Umano per includere tutte le categorie, intendendo con questo termine: “Essere vivente appartenente al genere Homo, di cui è l’unica specie vivente,...

Vogliono toglierci la casa. Per renderci precari e migranti. Diego Fusaro

30 luglio 2015, l’euroinomane Mario Monti: “quando c’è la casa di proprietà il mercato del lavoro è meno mobile”. 10 aprile 2019, Fmi avverte l’Italia: “Debito continua a salire, peggio della Grecia. Serve tassa sulla prima casa e riforma delle pensioni”. L’élite cosmopolita vuole privarci della casa. Vuole renderci schiavi senza radicamento, migranti apolidi sempre in movimento. L’ho detto e lo ridico: il turbocapitalismo non vuole rendere i migranti come noi, ma noi come i migranti.”   di Diego Fusaro Fonte: https://www.diegofusaro.com ***

femminilizzazione del maschio

Il crollo del numero di spermatozoi e la femminilizzazione del maschio italiano. Alba Giusi

Negli ultimi cinquant’anni il numero di spermatozoi di cui dispongono i maschi italiani si è dimezzato, passando da 100 milioni per cm3 di sperma a 50 milioni scarsi. Anche la motilità degli spermatozoi è diminuita sensibilmente. E come se non bastasse, è diminuita anche la quantità di sperma. In conseguenza di questi fattori combinati, vale a dire meno spermatozoi e minore motilità, la fertilità del maschio italiano ha subito un crollo. In sostanza, gli spermatozoi fanno “fatica” a fecondare l’ovulo ed il numero di coppie sterili è in continua crescita....

Moise Kean. Quando i tifosi fanno Buu! (a un giocatore nero). Giorgio Lunardi

Cagliari 0 – Juventus 1. Siamo al 40′ minuto del secondo tempo. Mancano solo 5′ al termine. Mentre il Cagliari cerca disperatamente il pareggio, Moise Kean segna il secondo gol della Juventus e chiude di fatto la partita. Esulta la tifoseria bianconera. Sprofonda quella cagliaritana. Dopo aver segnato, Kean si disinteressa dei suoi compagni e dei suoi tifosi, non festeggia, ma cammina lentamente verso la tifoseria del Cagliari a braccia aperte. Un gesto di aperta provocazione e sfida, una specie di sfottò che nessun giocatore al mondo farebbe e nessuna tifoseria...

La Magistratura è la quinta colonna del potere finanziario globalista? Giorgio Lunardi

Nel 2017 un profugo nigeriano irregolare, Khalid De Greata, senza alcun motivo apparente, uccide un italiano di nome Maurizio Gugliotta, padre di tre giovani ragazzi, e ne ferisce gravemente un altro. La condanna del nigeriano, mite mite Il tutto accade nel mercato di Torino, di prima mattina. Il Magistrato chiede al nigeriano il perché di un gesto così violento. Ed il nigeriano risponde: “Mi sembrava stessero parlando male di me”. Ecco un racconto dei fatti: “Un crimine assurdo e senza un perché alla base del quale non c’erano neppure una...

Pier Paolo Pasolini aveva individuato il nuovo potere che avanzava

Il Nuovo Potere che Pier Paolo Pasolini intravedeva nel lontano 1974: era il potere della finanza globalista predatoria. Elena Dorian

Chi detiene  il nuovo potere? «Scrivo “Potere” con la P maiuscola solo perché sinceramente non so in cosa consista questo nuovo Potere e chi lo rappresenti. So semplicemente che c’è. Non lo riconosco più né nel Vaticano, né nei Potenti democristiani, né nelle Forze Armate. Non lo riconosco più neanche nella grande industria, perché essa non è più costituita da un certo numero limitato di grandi industriali: a me, almeno, essa appare piuttosto come un “tutto” (industrializzazione totale), e, per di più, come “tutto non italiano” (transnazionale). (…) L’identikit di questo...

La famiglia naturale è sinonimo di omofobia, sopraffazione e oscurantismo. Il nostro futuro è la famiglia omosessuale. Giorgio Lunardi

Oggi è iniziato il Congresso Mondiale della Famiglia, “evento medievale”, organizzato a Verona da un insieme di “omofobi oscurantisti”, in cui si parla di una forma ormai arcaica di famiglia, la cosiddetta “famiglia naturale”. La “famiglia naturale” è formata da un uomo, una donna e dei “cosiddetti bambini”, forme di vita sempre più rare in occidente. Lo Stato Italiano non deve finanziare questi convegni, in cui si discute di fatti marginali e ininfluenti, quali ad esempio agevolazioni, riduzioni di tasse, disponibilità di asili nido, assistenza sanitaria, esigenze lavorative delle donne,...

L’Unione Europea e il diritto d’autore. La censura della rete. Roberto Pecchioli

La direttiva dell’UE sul diritto d’autore è stata approvata dal Parlamento europeo con 348 voti a favore, 274 contrari e 36 astenuti. Una volta di più le istituzioni comunitarie si sono dimostrate nemiche della libertà concreta dei cittadini e spudorati servitori dei grandi gruppi di interesse. Non stupisce l’impegno dei grandi raggruppamenti politici – popolari, socialisti, liberali – a favore della nuova normativa, tantomeno l’unanime entusiasmo della cosidddetta “grande stampa”, i cui editori sono i maggiori beneficiari della nuova normativa. E’ bene rammentare che le direttive dell’UE non diventano subito...

Cambiamenti climatici, salviamo il pianeta

“Salviamo il pianeta Terra, sta morendo. Siamo l’ultima generazione che può far qualcosa!”. Urlano i globalisti di tutto il mondo. Giorgio Lunardi

Grandi manifestazioni in tutto il mondo per salvare il pianeta Terra, da Washington a Mosca, da Beirut a Gerusalemme, da Shanghai a Mumbai. I politici ci hanno abbandonato! Urla da una piazza la giovane attivista svedese Greta Thunberg, ripresa da centinaia di TV provenienti da ogni dove. Milioni di studenti si riversano nelle piazze, catapultati dalle scuole col beneplacito dei loro professori. Titoli di approvazione compaiono nelle prime pagine di tutti i giornali globalisti del mondo. Si organizzano speciali in TV, con ospiti di rilievo. Per una volta sono tutti...

“Gli ebrei controllano la finanza globalista e predatoria”. Nel tempo dell’inganno, dire la verità è un atto rivoluzionario. Giorgio Lunardi

Ci sono alcune cose che si possono ancora scrivere nei giornali e dire in televisione, senza incorrere nel reato di opinione, reato non ancora previsto dall’Ordinamento Giuridico Italiano, ma in avanzata fase di introduzione. Ad esempio, si può dire che le banche stanno distruggendo l’economia occidentale, che dettano legge e governano l’Europa. Si può anche dire che in Occidente c’è una vera e propria “dittatura della finanza globalista, apolide, predatoria e turbocapitalista”. Tali affermazioni, almeno per ora, non vengono censurate dal sistema dei media e chi le pronuncia sopravvive alle sue parole,...

Carro di Carnevale razzista. A quando il processo per “Istigazione all’odio razziale”? Giorgio Lunardi

Durante la sfilata di Carnevale, di solito, ognuno si traveste come gli pare, senza venire per questo condannato. A Formello, forti di questa tradizione, hanno allestito  un carro con alcune scritte vietate, del tipo: “Vogliamo WiFi”, “No pago affitto”. Sopra il carro c’erano alcuni figuranti con la faccia dipinta di nero. Tra cui addirittura dei bambini. Inoltre, a conferma che si trattava di un carro “razzista, discriminatore e istigatore all’odio razziale”, la macchina che lo trainava aveva la bandiera italiana (che orrore!!). Colmo dei colmi, sopra il carro c’erano anche...

Macron e la malizia che scambia Antisionismo con Antisemitismo. Jonathan Cook

Fino a che punto l’approccio della comunità internazionale verso Israele abbia invertito la sua strada nell’ultimo mezzo secolo, lo si può misurare guardando semplicemente le sorti che ha seguito una sola parola: Sionismo. Nel 1975 all’assemblea generale delle Nazioni Unite, gran parte del mondo si mise contro Stati Uniti ed Europa dichiarando che il sionismo, l’ideologia alla base di Israele, “è una forma di razzismo e di discriminazione razziale”. Gli occidentali in genere restarono scioccati. Il Sionismo, che gli avevano raccontato fino a quel momento, era un movimento di liberazione...

Il controllo della finanza globale da parte di una cupola mafiosa blocca lo sviluppo economico, creando infelicità e miseria. Alberto Rovis

Il sistema bancario è oggi controllato da poche famiglie, unite da vincoli di sangue e di religione. Queste famiglie non controllano soltanto il sistema bancario, ma anche le famigerate agenzie di rating, i potenti fondi comuni d’investimento, il Fondo Monetario Internazionale, la Banca dei Regolamenti, le banche centrali di tutti i paesi occidentali. E’ un dato di fatto che l’intera finanza apolide e globalista è controllata da pochi soggetti, in perfetta sintonia tra di loro, sempre più ricchi, sempre più forti e potenti. E’ permesso dire che si tratta di...

Usa-Cina sul caso Huawei: l’imbarazzo dell’Europa. Gaetano Colonna

Il Segretario di stato americano Mike Pompeo ha affermato con chiarezza che gli Stati Uniti non intendono rilasciare più informazioni riservate ai Paesi che utilizzano apparecchiature Huawei nelle loro reti dati. Un ultimatum agli alleati europei Pompeo ha dichiarato a Fox Business che persino gli alleati che utilizzano l’attrezzatura del fornitore cinese nei loro sistemi informativi strategici non saranno più considerati idonei a ricevere informazioni confidenziali, nel timore che le loro apparecchiature possano essere intercettate, favorendo il lavoro di intelligence da parte della Repubblica Popolare Cinese. Le dichiarazioni sono ovviamente...

error: Alert: Content is protected !!