Controllo globale Archivi - Pagina 5 di 11 - www.altreinfo.org

Category: Controllo globale

I social media sono utilizzati dalla polizia e dalle agenzie di intelligence per raccogliere dati biometrici. Nicholas West

Tra la crisi di Facebook/Cambridge Analytica sulla sorveglianza generale e sull’utilizzo abusivo dei dati privati ​​degli utenti, c’è una tendenza emergente che è infinitamente più inquietante. Il primo episodio è apparso recentement nel Regno Unito, dove la polizia ha ammesso di aver utilizzato una foto inviata tramite WhatsApp per raccogliere le impronte digitali che in seguito sono state utilizzate per condannare 11 persone per reati di droga. Non si tratta di un caso isolato o particolare, ma di una tecnica sviluppata appositamente per utilizzare la grande quantità di foto pubbliche...

La UE ci renderà devoti europeisti. Col sistema cinese. Maurizio Blondet

Probabilmente molti lettori digitalizzati ne sanno già più di me. Per cui mi limito a fare un copia-incolla. “La Cina darà un punteggio social ai cittadini” “Dal 2020, lo stato cinese elaborerà un punteggio per ciascuno dei suoi cittadini basandosi su comportamenti d’acquisto, posizione di credito, amicizie e relazioni online. Il governo cinese sta elaborando l’indicatore Social Credit System per valutare l’affidabilità dei suoi 1,3 miliardi di cittadini attraverso un vero e proprio punteggio “social”. A detta dei suoi esponenti, l’obiettivo della Cina è quello di “creare e incentivare una cultura...

Manifestazione davanti ai locali di Starbuck contro il razzismo per due neri arrestati

Starbucks: un caso da manuale di “manipolazione dei neri” e “controllo sociale dei bianchi”. Alba Giusi

Ci rifacciamo ad una notizia che sta facendo il giro del mondo e comporterà non pochi guai giudiziari e di immagine a Starbucks, una nota catena statunitense di caffetterie. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2018/04/16/due-neri-arrestati-da-starbucks Raccontiamo brevemente i fatti. Entrano “due uomini”, grandi e grossi, in un locale Starbucks di Filadelfia dove si servono cornetti e cappuccini. E’ l’ora di punta ed è pieno di gente. I due chiedono di usare il bagno, ma non vogliono consumare nulla. Il commesso nega l’uso del bagno, se non consumano. I due allora si siedono a un tavolo....

Gli ebrei pensano soltanto al bene di Israele o anche a quello del paese in cui vivono da sempre? Mattia Liviani

Nel 1920 Henry Ford si poneva il seguente problema. Negli Stati Uniti stanno entrando centinaia di migliaia di persone, provenienti da Polonia, Russia, Germania, Ungheria, Romania e da molti altri paesi europei. Noi pensiamo di accogliere polacchi, russi, tedeschi, ungheresi e rumeni, ma non è così. Noi pensiamo che tutta questa gente sarà grata agli Stati Uniti per l’accoglienza data, si integrerà e farà propri i valori americani, ma non è così. Noi pensiamo che queste persone un domani faranno gli interessi degli Stati Uniti e combatteranno per questo paese,...

Barbara Lerner Spectre: l’ebrea che lotta in Svezia per un’Europa multiculturale e per il genocidio della razza bianca. Elena Dorian

Barbara Lerner Spectre non è una persona molto conosciuta in Italia, perché vive e lavora in Svezia. Ma ciò che lei sta facendo in quel paese, ha grandi ripercussioni anche da noi. Tanto vale quindi imparare a conoscerla, visto che sta disegnando il nostro futuro e quello dei nostri figli e nipoti, con ottimi risultati a quanto pare. Qualche cenno biografico è necessario. Barbara Lerner è nata nel 1942 negli Stati Uniti da una famiglia ebrea, di origine tedesca da parte di padre e polacca da parte di madre. Nel...

Il genocidio degli amaleciti, ricordati di distruggere amalek

Amalek: i bianchi cristiani europei sono il popolo da sterminare? Elena Dorian

Molti ebrei sono convinti che gli unici colpevoli del fatto che il popolo eletto non riesca a vivere in armonia con il resto dell’umanità sono i bianchi cristiani europei. E come dargli torto? Dal loro punto di vista, sono sempre stati bianchi cristiani ed europei quelli che li hanno perseguitati e rifiutati, provocando espulsioni di massa ed emarginazione (senza alcun motivo, secondo loro). E sono stati bianchi cristiani ed europei quelli che li hanno ghettizzati, costringendoli spesso ad abbandonare le proprie convinzioni religiose e a convertirsi al cristianesimo (sempre e...

Il colpo basso come regola: tra Atlantico e Russia non c’è più spazio per la diplomazia. Federico Dezzani

È una prassi secolare delle potenze marittime “isolare” i propri nemici con una cortina fatta di sanzioni economiche, accerchiamento militare, condanna politica e ideologica: in passato, “l’isolamento” o “strangolamento” è stato quasi sempre il prodromo della guerra. Sono quindi da guardare con preoccupazione gli ultimi sviluppi in Europa: in Regno Unito si è sfruttato il maldestro avvelenamento dell’ex-spia russa Sergei Skripal per esacerbare ulteriormente i rapporti diplomatici con la Russia e spingere “gli alleati” nella stessa direzione, mentre in Slovacchia il premier Robert Fico, contrario ad un totale appiattimento alle...

inferno, non forni crematori, ma forni infernali

Sei milioni di morti: gli imponenti forni crematori di Auschwitz, infernali bocche di fuoco, ottava meraviglia del mondo. Giorgio Lunardi

In questi giorni ho ricevuto una letterina scritta da un bambino che frequenta la quinta elementare. La pubblico volentieri, sperando di chiarire i suoi dubbi. Il bambino l’ho chiamato Peppino, per non rendere pubblico il suo nome. *** Caro signor Lunardi, la settimana scorsa è morta la mia bisnonna. Aveva novant’anni poverina. Lei ha voluto essere cremata e il mio papà così ha fatto. La abbiamo portata in un vero e proprio forno crematorio a qualche km di strada da casa nostra. Il signore che ci accompagnava mi ha fatto...

Viviamo in una matrix, chiamata libertà e democrazia

La grande finanza ci fa vivere in una realtà virtuale, una vera e propria matrix, chiamata libertà e democrazia. Alba Giusi

Un tempo le banche finanziavano le imprese ed esisteva un circolo virtuoso basato sulla circolazione del denaro. La gente risparmiava, i soldi andavano alle banche, le quali li prestavano alle imprese. Queste investivano sul territorio, davano lavoro e creavano ricchezza. Il capitale era quindi un mezzo al servizio dell’economia, al servizio di tutti ed era anche fondamentale per lo sviluppo di un paese. Ora non è più così. Ma perché le cose sono cambiate? Perché nulla è come prima? Che cos’è cambiato nel mondo? Un grandissimo uomo, un politico indimenticabile...

Coppia lesbica, le donne un tempo venivano utilizzate per partorire maschi da usare in guerra, oggi invece per distruggere il tessuto sociale

Povere donne, da sempre abusate dal potere ed ora usate per distruggere il tessuto sociale. Elena Dorian

Per il giorno della donna riproponiamo un post pubblicato a gennaio 2018. Un tempo le donne erano sottomesse agli uomini. Dovevano ubbidire. E dovevano anche fare molti figli, prima per lavorare la terra, poi per lavorare in fabbrica, e sempre per combattere le guerre provocate dagli uomini. Le donne hanno sempre avuto un ruolo fondamentale, ma nella società non c’era una situazione di parità. E nemmeno all’interno della famiglia, per dirla tutta. Ora le donne hanno gli stessi diritti degli uomini. Vanno a lavorare come gli uomini. Anzi, lavorano più...

ministero orwelliano della verità, il pensiero unico di massa

Il Ministero della Censura. La caccia alle fake news vuole imbavagliare l’informazione alternativa. Enrica Perucchietti

«La guerra è pace, La libertà è schiavitù, L’ignoranza è forza». Questi sono i tre slogan che campeggiano stampati sulla facciata del palazzo di forma piramidale in cemento bianco in cui si trova la sede del Ministero della Verità orwelliano: è al suo interno, nell’Archivio, che lavora il protagonista di 1984, Winston Smith. Il Miniver (in neolingua) si occupa dell’informazione e della propaganda e ha il compito di produrre tutto ciò che riguarda l’informazione: promozione e diffusione dei precetti del partito, editoria, programmi radiotelevisivi, letteratura. Questo ente si occupa anche della...

Movimento 7 stelle plus. Evitare un governo antisemita

Movimento 7 Stelle Plus: alla Comunità Ebraica Italiana proponiamo un governo senza criminali antisemiti. Giorgio Lunardi

In questi giorni il Movimento 5 Stelle ha proposto Lorenzo Fioramonti quale Ministro dello Sviluppo Economico di un futuro quanto ipotetico governo a guida 5 Stelle. Purtroppo Fioramonti tre anni fa sembra aver criticato la politica di Israele verso i palestinesi. Questo significa che non è un buon candicato. E Fioramonti non si è limitato a criticare la politica di Israele, ma ha anche aderito al boicottaggio dei prodotti israeliani, il cosiddtto BDS–Boicottaggio Disinvestimento Sanzioni. In sostanza, cos’ha fatto di male Fioramonti? Non ha mangiato le patatine Made in Israel,...

polizia del pensiero unico globale e ministero della verità

Ministero della Verità e Polizia del Pensiero Unico Globale. Strategie per il XXI secolo. Chris Hedges

L’abolizione della neutralità della rete e l’uso di algoritmi da parte di Facebook, Google, YouTube e Twitter per spostare lettori e spettatori da siti di controinformazione verso siti di informazione omologata hanno dato ai regimi occidentali il potere di distruggere la libertà di parola. Nel corso dell’anno 2017 il World Socialist Web Site, sito di sinistra che si concentra sui crimini del capitalismo terminale, ha perso il 75% delle visite. E non è l’unico sito che si trova in questa situazione. Il traffico di ricerca di AlterNet è calato del...

La finanza ebraica controlla tutte le attività economiche e finanziarie del pianeta

Chi sono i banchieri ebrei e le famiglie ebraiche che governano il mondo e spingono verso la globalizzazione? Giorgio Lunardi

Non ero sicuro del titolo, ma poi ho pensato: Beh, non è mica colpa mia se il Pianeta Terra è governato da una cricca di banchieri ebrei, e poi tutti lo sanno che sono ebrei, è scritto anche su wikipedia, e loro ne sono giustamente orgogliosi, anzi, ci tengono proprio a far sapere che gli ebrei controllano tutto. Sarei orgoglioso anch’io… Voi no? Se lo scrivo anch’io che male c’è? Speriamo il ragionamento tenga, altrimenti a qualcuno potrebbe venire in mente di accusarmi di incitamento all’odio razziale e qualche PM magari aprire...

L’induzione all’invidia, come tecnica di controllo sociale. Alessandro Benigni

«Una volpe affamata, come vide dei grappoli d’uva che pendevano da una vite, desiderò afferrarli ma non ne fu in grado. Allontanandosi però disse fra sé: «Sono acerbi». Così anche alcuni tra gli uomini, che per incapacità non riescono a superare le difficoltà, accusano le circostanze». La volpe non ammette la sua incapacità, il suo insuccesso, la sua inadeguatezza. Ne soffre e quindi scatta il meccanismo mistificatorio: nega la realtà. Se avesse potuto, c’è da scommetterci, avrebbe fatto di tutto per impedire che altri vi potessero arrivare. Siamo ad un...

error: Alert: Content is protected !!