Informazione Archivi - Pagina 4 di 5 - www.altreinfo.org

Category: Informazione

Il DDL Disposizioni per prevenire la manipolazione dell'informazione online, garantire la trasparenza sul web e incentivare l'alfabetizzazione mediatica" rappresenta in realtà un tentativo di censurare i blogger e le notizie diffuse attraverso il web

Disegno di Legge anti bufale: bavaglio ai blogger e legalizzazione delle fake news diffuse dal regime

In questi giorni è stato presentato il Disegno di Legge “Disposizioni per prevenire la manipolazione dell’informazione online, garantire la trasparenza sul web e incentivare l’alfabetizzazione mediatica”. Il DDL vuole contrastare la diffusione delle fake news o bufale nel web. Il Disegno di Legge è stato presentato dai seguenti senatori: Adele Gambaro: Indipendente dal 2013. In precedenza faceva parte del Movimento 5 Stelle (gennaio 2013-giugno 2013). Riccardo Mazzoni:  Scelta Civica per la Costituente Liberale e Popolare (Dal 29/07/2015 ad oggi). In precedenza: Forza Italia – Il Popolo della Libertà (da inizio legislatura al...

fake news

Le vergognose fake news di Repubblica e Corriere contro Di Maio… che non indignano la Boldrini

Le bufale non si trovano in rete, le pagate 1,50 in edicola. Quando lo capira’ Laura Boldrini? Vi ricordate quando pochi giorni fa Laura Boldrini ha lanciato l’appello bastabufale.it chiedendo che la società civile si mobilitasse contro le fake news? Avveniva solo pochi giorni fa. Vi ricordate quando la Presidente della Camera chiedeva ai social di bloccare e alle agenzie pubblicitarie di non erogare soldi a chi diffonde notizie false? Avveniva solo pochi giorni fa. Vi ricordate quando Laura Boldrini si prendeva la prima pagina di Repubblica per mandare una...

propaganda di guerra

La Madre di tutte le menzogne di guerra: le mani mozzate ai bambini in Belgio. Francesco Santoianni

Continua ad imperversare il governativo Centenario della Grande Guerra (che, tra l’altro, sta vedendo militari nelle scuole per “formare gli studenti”) contro il quale  – ad eccezione delle iniziative realizzate da alcuni attivisti napoletani – si sta facendo ben poco. E così il Centenario continua ad essere impunemente caratterizzato  dalla esaltazione del sacrificio per la Patria, l’onore di essere “Italiani brava gente”, il richiamo alla compattezza nazionale contro nemici interni ed esterni… mentre quasi nulla viene detto su un aspetto fondamentale di quel conflitto e cioè l’esordio di colossali campagne mediatiche finalizzate a spingere...

Laura Boldrini

Firmando l’appello della Boldrini aiuti davvero la “corretta informazione”?

Con la fake news del Corriere della Sera che aveva annunciato il 7 febbraio, solo oggi, 8 febbraio, Laura Boldrini ha annunciato con un video sulla sua pagina Fb e un’intervista a Buzzfeed  – sito che, dopo aver riproposto la bufala clamorosa del ricatto porno che Trump subirebbe da Mosca, aveva perfino fatto scandalizzare il New York Times con il noto “perché rilanciate fake?” – ci annuncia il suo appello anti-bufale e invita i cittadini italiani a firmare attraverso un nuovo sito creato ad hoc. Dopo il giro di vite...

le bufale di Repubblica

Siria, l’incredibile foto bufala di Repubblica: le fake news non sono sul web, le pagate 1,50 in edicola!

Le fake news non girano sul “webbe”, eccole su Repubblica. Le pagate 1.50 euro in edicola. A corredo di un articolo grottesco sul rapporto farlocco di Amnesty International sui “crimini contro l’umanità” commessi in una prigione siriana, Repubblica usa una delle foto simbolo dell’eroismo dei soldati di Bashar al Assad: l’esecuzione sommaria di un gruppo di loro da parte delle m. jihadiste. Post Fb di Febe Polluce (su segnalazione di Federico Pieraccini) Repubblica conclude in questo modo il suo articolo farneticante: “Che almeno le Nazioni Unite intervengano”. “Il Consiglio di sicurezza...

bufale sul web

Altra bufala di Repubblica? La strana storia della ragazza italiana fermata all’aeroporto negli USA. Francesco Santoianni

È “colpa di Trump” se l’anonima ragazza italiana è stata tenuta  in manette per sette ore all’aeroporto di Atlanta e poi lasciata andare previo pagamento di 2850 dollari  “per il tempo impiegato dagli agenti dell’Immigration per stabilire se dietro a quei viaggi in Libia e in altri paesi arabi ci fossero collegamenti col terrorismo fondamentalista islamico”. Lo assicura,  Repubblica. Le danno un visto temporaneo che le dà giusto il tempo di comprare un nuovo biglietto direttamente per l’Italia avendo perduto la coincidenza. Paga un migliaio di dollari per una sola...

ulfkotte

Addio a Ulfkotte, il giornalista tedesco nemico del fascismo di sinistra. Alessandro Fusillo

Il 13 gennaio scorso, è morto Udo Ulfkotte. A causa di un infarto cardiaco, apparentemente, sebbene l’immediata cremazione del corpo e l’assenza di un’autopsia non mancheranno di alimentare, proprio per lui che è sempre stato descritto come un teorico della cospirazione, gravi dubbi sulle reali cause della sua morte[1]. Nato nel 1960 a Lippstadt in Vestfalia studiò diritto e scienze politiche all’Università di Friburgo dove ottenne il dottorato di ricerca con una dissertazione sulla politica americana e sovietica nel Medio Oriente. Nel 1986 entrò alla redazione della Frankfurter Allgemeine Zeitung...

Censura nel web

L’offensiva dei custodi della rete e dei gate keepers. Giulietto Chiesa

La recente decisione di Google-Adsense di cancellare Byoblu, il sito diretto da Claudio Messora, dalla lista di quelli che possono ospitare inserzioni pubblicitarie a pagamento è la conferma definitiva della grande offensiva censoria che sta investendo il web e tutta l’informazione alternativa al mainstream. Il recentissimo caso della decisione di Google-Adsense di cancellare Byoblu, il sito diretto da Claudio Messora, dalla lista di quelli che possono ospitare inserzioni pubblicitarie a pagamento (seppure secondo i criteri giugulatori del colosso americano) è la conferma definitiva della grande offensiva censoria che sta investedo...

Censura in internet

Attenti, arriva la censura: Google punisce il blog di Messora. Marcello Foa

Quanto sta avvenendo in queste ore a Claudio Messora, autore del blog ByoBlu, è grave. Google AdSense gli ha comunicato l’interruzione immediata e irrevocabile del proprio servizio. Cos’è Google AdSense? Semplifico al massimo per i non addetti ai lavori: è la pubblicazione automatica di inserzioni pubblicitarie che garantisce un introito a chiunque sia disposto ad ospitarle. Più traffico, più pubblicità: gli importi sono minimi ma servono a garantire un po’ di redditività sia ai singoli utenti sia ai gruppi editoriali, che a loro volta ne fanno uso. Claudio Messora, qualche...

Politica. La post verità? Funzionale al totalitarismo del pensiero unico

L’ età post ideologica è un imbroglio. La pretesa fine dei grandi sistemi ideali che hanno caratterizzato il Novecento, è una colossale bufala. Con la caduta del muro di Berlino, non sono finite le ideologie, solo una di esse: quella comunista. A rimanere in piedi ed a prendere il sopravvento è stata, quindi, l’ideologia liberale, in assoluto la più vecchia. Come un novello Dorian Gray, il liberalismo è riuscito a cambiare volto ed a mascherare tutti i suoi anni.  A partire dagli anni Novanta, il modello liberale ha rotto gli...

La svalutazione permette di riallineare il valore delle valute

Il Foglio: articolo di macroeconomia per mentire ai cittadini (e servire i potenti). Maurizio Gustinicchi

Un vergognoso articolo del nostro amico CAPONE, di cui abbiamo fatto la conoscenza lo scorso mese, compare sul Foglio. Oggi noi possiamo rallegrare la giornata dei nostri lettori mostrando un altro inconsapevole schiavo del potere: Il coraggioso autore, che sfida il corso degli eventi della storia, dimostra capacità retoriche Gorgiane. Egli, stravolgendo il mondo reale, dipinge un quadro economico surreale, atto ad ingannare gli italiani. Egli riesce abilmente a distorcere la verità storica, citando peraltro studi di parte, andando persino contro le conclusioni dello stesso Fondo Monetario Internazionale, il padre...

Udo Ulfkotte

Udo Ulfkotte è morto a 56 anni. Aveva rivelato che giornalisti sono “comprati” dalla Cia. Maurizio Blondet

Udo Ulfkotte  è morto, improvvisamente, dicono di attacco cardiaco. Aveva 56 a  anni. Ulfkotte era il giornalista che, dopo aver lavorato al Frankfurter Allgemeine Zeitung, rivelò come lui ed altre “firme” fossero al soldo dei servizi americani. Il suo libro, “Giornalisti Comprati” (2014), descrive i metodi con cui la Cia imbecca, istruisce, paga (fino a 20 mila dollari) giornalisti  tedeschi ma anche italiani perché scrivano articoli favorevoli alle politiche americane. «Prima di tutto» ha raccontato «è necessario rendere autorevole il giornalista a libro paga, facendo riportare i suoi articoli, dandogli...

Udo Ulfkotte

I giornalisti comprati: l’impero atlantico della menzogna

In Germania il caso Ulfkotte è ormai esploso in tutta la sua enormità. Nei talk show risuonano le parole del corrispondente esteri del più prestigioso quotidiano tedesco, “Frankfurter Allgemeine Zeitung” «per diciassette anni sono stato pagato dalla CIA, io e altri centinaia abbiamo lavorato per favorire la Casa Bianca». Questo è l’inquietante quadro descritto nel libro che Udo Ulfkotte ha da poco pubblicato in patria dal titolo eloquente: Giornalisti comprati. Il libro descrive il controllo dei media tedeschi, e occidentali in genere, attraverso una fitta rete di corruzione e di pressioni esercitate...

error: Alert: Content is protected !!