Manipolazione Archivi - Pagina 3 di 3 - www.altreinfo.org

Category: Manipolazione

La debacle della propaganda antirussa. Comidad

L’Unione Europea prosegue nella sua stretta sui canali non ufficiali di informazione su internet. Le misure hanno ancora un notevole margine di ambiguità: si va dall’intimidazione nei confronti dei gestori delle piattaforme, sino all’istituzione di un “gruppo di verificatori” delle informazioni diffuse su internet. L’iniziativa della Commissione Europea è corredata dalla “notizia” (una “fake”?) secondo cui la maggioranza della pubblica opinione considera le cosiddette “fake news” una “minaccia per la democrazia” (ma quant’è cagionevole ‘sta democrazia). L’annuncio più eclatante è però che sarebbero già stati monitorati tremilanovecento casi di disinformazione “pro...

Gli ebrei sono tutti buoni e innocenti. Hanno sempre sofferto e non hanno mai fatto del male a nessuno. I cattivi sono gli altri. Giorgio Lunardi

Abu Mazen ha detto che la Shoah è stata causata da alcuni “comportamenti sociali” sbagliati degli ebrei, come “l’usura, le banche e cose del genere”. In pratica, il presidente palestinese ha sostenuto che gli ebrei abbiano in qualche modo attirato l’odio delle altre popolazioni del pianeta Terra coi loro comportamenti inopportuni e che i motivi religiosi non siano stati la causa delle persecuzioni subite negli ultimi quattromila anni ovunque nel mondo. Abu Mazen ha, inoltre, espresso alcune perplessità sull’esistenza stessa della Shoah. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2018/05/02/abu-mazen-shoah La notizia che ha scosso il mondo...

I nostri giornalisti, quando scrivono, pensano agli interessi dell’Italia o a quelli di Israele? Elena Dorian

Roberto Saviano, grande difensore dei diritti degli immigrati, in prima fila per lo Ius Soli, scriveva qualche tempo fa: “Immigrati, vi prego, non lasciateci soli con gli italiani”. http://espresso.repubblica.it/opinioni/l-antitaliano/2014/08/27/news/cosi-gli-immigrati-ci-salveranno-1.177927 Secondo lui gli immigrati risolveranno tutti i problemi dell’Italia, faranno i figli che noi non facciamo più, faranno quei lavori che noi non vogliamo fare più e coi loro contributi pagheranno anche le nostre pensioni. Averli qui è una manna. Siamo fortunati. Quelli che non si sentono fortunati, o sono degli incapaci, gente che non vede oltre il proprio naso, o sono...

Manifestazione davanti ai locali di Starbuck contro il razzismo per due neri arrestati

Starbucks: un caso da manuale di “manipolazione dei neri” e “controllo sociale dei bianchi”. Alba Giusi

Ci rifacciamo ad una notizia che sta facendo il giro del mondo e comporterà non pochi guai giudiziari e di immagine a Starbucks, una nota catena statunitense di caffetterie. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2018/04/16/due-neri-arrestati-da-starbucks Raccontiamo brevemente i fatti. Entrano “due uomini”, grandi e grossi, in un locale Starbucks di Filadelfia dove si servono cornetti e cappuccini. E’ l’ora di punta ed è pieno di gente. I due chiedono di usare il bagno, ma non vogliono consumare nulla. Il commesso nega l’uso del bagno, se non consumano. I due allora si siedono a un tavolo....

Barbara Lerner Spectre: l’ebrea che lotta in Svezia per un’Europa multiculturale e per il genocidio della razza bianca. Elena Dorian

Barbara Lerner Spectre non è una persona molto conosciuta in Italia, perché vive e lavora in Svezia. Ma ciò che lei sta facendo in quel paese, ha grandi ripercussioni anche da noi. Tanto vale quindi imparare a conoscerla, visto che sta disegnando il nostro futuro e quello dei nostri figli e nipoti, con ottimi risultati a quanto pare. Qualche cenno biografico è necessario. Barbara Lerner è nata nel 1942 negli Stati Uniti da una famiglia ebrea, di origine tedesca da parte di padre e polacca da parte di madre. Nel...

Il divieto delle parole. Israel Shamir

In passato le “parole oscene” erano un tabù. Rimasero tali più o meno fino a quando D.H. Lawrence scrisse l’Amante di Lady Chatterley, e solo di recente parole più spinte sono diventate pubblicabili. Ora, tuttavia, abbiamo nuove parole vietate, o che si possono usare solo a proprio rischio e pericolo. “Ebrei” è un esempio. Parlare di ebrei implica delle conseguenze. Agli ebrei non piace essere menzionati, a meno che non lo si faccia in termini estremamente lusinghieri. Se ne fai menzione, verrai probabilmente bannato da Facebook ed altri social network....

mose, mar rosso, il popolo eletto

Ebrei: etnocentrismo, complesso di persecuzione e vittimismo del popolo eletto. Elena Dorian

Molti pensano che gli ebrei vogliano monopolizzare la ricchezza del mondo e accentrare su di sé ogni forma di potere. E non da oggi, ma da sempre. Questo sarebbe anche il motivo per cui sono stati espulsi più di cento volte, da molti paesi e nazioni diverse. Può darsi che si tratti di detestabili complottisti antisemiti. Tuttavia, l’invito ad accaparrarsi tutte le ricchezze del mondo e ad accentrare su di sé ogni forma di potere, è scritto anche nell’Antico Testamento, laddove il loro Profeta Isaia dice agli ebrei che i...

Altro che “Analytica” – chi manipola davvero il voto USA. Maurizio Blondet

Mentre i media montano (con qualche fatica) la panna della Cambridge Analytica, allo scopo di dimostrare che i milioni che hanno votato Trump, o Brexit o Salvini l’hanno fatto perché i loro cervelli sono stati manipolati da “oscure tecniche psicometriche”, la cosa più ridicola è che si tratti di un caso unico di alterazione della democrazia attraverso tecniche di persuasione occulta di tipo pubblicitario. Niente di più ingenuo. Cambridge Analytica scompare davanti alla prima e immensa ditta che notoriamente pratica la manipolazione psichica degli elettorati in Usa: la “i360 Themis”. Se...

Cartello Phoebus, 1924: programmare l’obsolescenza degli oggetti per favorire i consumi e creare la società dello spreco

Nel 1901 venne installata una lampadina nella stazione dei pompieri di Livermore, in California (USA). La accesero e non la spensero più. Sono trascorsi 117 anni e la luce continua a illuminare come il primo giorno. Questa lampadina è uno degli esempi più singolari di un fenomeno denominato obsolescenza programmata. Cos’ha di speciale questa lampadina? In realtà, niente. Assomiglia a quelle create da Thomas Edison nel 1881, che duravano 1500 ore. La lampadina centenaria è solo un modello perfezionato. La domanda scontata è perché prima alcune tecnologie sopportavano meglio il...

Black-Pride: Parigi 2016, uniti nella diversità. Chi finanzia?

Fratello nero, parente bianco. Chi sta creando divisione tra bianchi e neri? Elena Dorian

I neri hanno un forte senso di appartenenza alla razza nera. Sembra che per loro il colore della pelle sia un collante, una cosa che li unisce, una specie di bandiera o stemma distintivo da esibire. Si sentono tutti fratelli e si salutano come se lo fossero davvero, anche se non si conoscono. Poi non è che si fidino molto l’uno dell’altro, anzi. Ma questa è un’altra storia. Eppure i fratelli neri sono diversissimi tra di loro. L’unica cosa che li accomuna è il colore della pelle ed il continente...

Lo zyklon B veniva utilizzato ad Auschwitz come disinfettante antipidocchio. Il suo utilizzo nelle camere a gas è semplicemente impossibile

Perché i nazisti utilizzarono lo Zyklon B nelle camere a gas anziché il micidiale gas nervino? Giorgio Lunardi

E’ stato svelato il motivo per cui i nazisti utilizzarono lo Zyklon B nelle camere a gas per sterminare gli ebrei, anziché il più maneggevole, efficace ed economico gas nervino (tabun e sarin), di cui disponevano in quantità industriali sin dal 1937. Ricordiamo infatti che lo Zyklon B è un insetticida granulare in grado di liberare un gas infiammabile, poco versatile, estremamente difficile da utilizzare, soprattutto per uccidere le persone. Il mistero per cui i nazisti utilizzarono lo Zyklon B, complicandosi enormemente la vita, compiendo uno sterminio al limite dell’impossibile e...

‘Nudge’, ‘sludge’, ‘grudge’ e Russiagate. Così ogni giorno manipolano l’informazione. Giulietto Chiesa

La Spintarella è il titolo di un libro con due autori illustri (anche se sconosciuti al grande pubblico italiano): Cass Sunstein e Richard Thaler. Il primo dei due è stato uno dei “consiglieri” principali di Barack Obama, scelto opportunamente, come vedremo fra poco, per manipolare al meglio l’opinione pubblica americana e mondiale. Un vero artista dei trucchi comunicativo-informativi, atti — si dovrebbe dire in termini criminal-giudiziari — a distorcere la verità, a mescolarla con il falso in modo da rendere difficile o impossibile distinguere l’una dall’altro; a creare storie atte...

marushevskaya

Orientamento dei media e cultura popolare. Leonid Savin

La guerra basata sull’informazione sta diventando rapidamente parte integrante dei conflitti moderni. I moderni media digitali ed il rapido sviluppo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione stanno creando un nuovo campo di gioco. Questo dovrebbe essere chiaro a tutti: alle figure politiche nelle posizioni decisionali, ai soldati e al pubblico in generale. La guerra basata sull’informazione viene utilizzata per raggiungere obiettivi che richiederebbero forze militari serie e lo spargimento di sangue (ad esempio, l’annessione di parte di un Paese) con altri mezzi. La vittoria e la sconfitta si verificano nelle...

error: Alert: Content is protected !!