Migrazioni Archivi - Pagina 4 di 5 - www.altreinfo.org

Category: Migrazioni

Emergenza sbarchi e programma di invasione sempre più accelerato. Enorme giro d’affari per trafficanti di persone. Luciano Lago

Sulle coste del sud Italia è ormai emergenza sbarchi con strutture portuali e centi di accoglienza al collasso. Dai porti della Sicilia fino a a Reggio Calabria, Crotone e Vibo Valentia è un susseguirsi di arrivi di navi delle ONG, barconi e navi della Marina che traghettano masse di migranti clandestini in Italia prelevati dalle coste del Nord Africa. Ormai il sistema di attendere la chiamata dei trafficianti, mentre le navi delle ONG stazionano davanti alle coste libiche, a volte a poche continaia di metri, assicura un flusso costante che...

Rischio Sudafrica

Ius Soli e il rischio Sudafrica. Massimo Bordin

Non è facile. Per un ex giocatore di Rugby che ha tifato Sudafrica ai mondiali del 1995 e che si è commosso alla morte di Mandela nel 2013. Per uno che ritiene che ogni uomo abbia una sua naturale dignità solo perché “uomo”, non è mica facile. Però nella vita non ci sono solo i principi astratti e l’empatia per gli oppressi: ci sono anche lo studio, l’analisi, l’approfondimento, e se questi studi, analisi e approfondimenti ti dicono che in Sudafrica si viveva meglio PRIMA di Mandela occorre tirare un...

Propaganda pro immigrazione finanziata da soros e dalla unione europea

La propaganda di Soros per favorire la grande sostituzione etnica dei popoli europei. Jack Montgomery

La propaganda all’immigrazione, finanziata da Soros e dalla stessa Commissione Europea: la Fata Madrina accompagna i migranti in Europa su un tappeto volante.   “Europei senza frontiere” è il video promosso dalla Commissione Europea in cui la fata madrina porta i migranti verso l’Europa Occidentale dopo che i razzisti dell’Europa Orientale si rifiutano di accoglierli. Il cortometraggio è stato finanziato in parte dalla Commissione Europea, in parte dal governo francese e da Organizzazioni Non Governative, come la Fondation Hippocrène, un’organizzazione non-profit finanziata dalla Open Society Foundations di George Soros. La fondazione dichiara che...

Gommoni, ONG e Puttanazze, il mistero dei migranti in Libia si sta svelando.

Ora che Santa Gabanelli ha finalmente parlato degli strani intrecci tra ONG e scafisti libici, torniamo a fare chiarezza. Persino le Puttanazze dei media italici si sono improvvisamente accorti che qualcosa non quadra, nella “nobile opera” della navi che “salvano” i migrati, in realtà comodi taxi per trasportarli in Italia, e poco più. I “gommoni” che vengono utilizzati,  tubolari con chiglia praticamente piatta sono assemblati nella vicina Tunisia. Non vengono dalla Cina, come molti affermano, sbagliando. Chissà, magari qualcuno potrebbe fare un giro in zona Monastir oppure più a nord, nella regione di...

Soros da Gentiloni per salvare l'operazione migranti

La grande invasione di massa. Soros a Roma per salvare l’operazione migranti. Fulvio Grimaldi

La preoccupazione deve essere tanto forte, rasentando il panico, quanto è sporca l’operazione, se George Soros, da mezzo secolo grande stragista sociale, si è precipitato da colui che falsamente presume nostro presidente del consiglio (ma avrà incontrato anche quello effettivo). In ballo era l’urgenza di applicare una sutura veloce e conclusiva allo squarcio aperto nel corpo del reato dal benemerito procuratore di Catania,  Zuccaro, dai suoi emuli a Trapani e dall’altrettanto benemerito M5S, con il sostegno strumentale, non qualificante, ma utile, di qualche elemento politico e mediatico spurio. Uno squarcio...

Pensionati grazie alle nuove risorse?

La grande sostituzione: ecco come le nuove risorse pagheranno le pensioni degli italiani. Paolo Germani

Laura Boldrini affermava qualche tempo fa che i migranti sono indispensabili in quanto pagheranno le nostre pensioni. Diceva anche che la loro presenza consente alle donne italiane di lavorare fuori casa e mandare avanti la famiglia: “A quanti oggi vorrebbero costruire muri, bisogna ricordare che non soltanto questo vìola principi e valori iscritti nella nostra Costituzione e nei Trattati europei, ma che la presenza dei migranti che lavorano e pagano le tasse è nell’interesse demografico ed economico del nostro Paese. Infatti, secondo le più autorevoli ricerche internazionali, senza i migranti...

Boom di immigrazione di Africani in Italia, con l’aiuto delle ONG e della politica delle “frontiere aperte”.

Dopo la messa a nudo del colossale business dei rifugiati, dal sito Gefira un altro articolo di denuncia dell’attività delle ONG e dell’operato del Governo italiano sulla questione immigrati. Al di là della facciata, le ONG sono semplicemente diventate dei moderni trafficanti di schiavi, mentre il governo pianifica immigrazioni di massa nel maldestro tentativo di risolvere i problemi demografici europei. Intanto la moderna tratta degli schiavi,  ammantata di falsi buoni propositi, sta ponendo le premesse di una guerra tra poveri. Lo scorso gennaio, abbiamo visto (1) come le ONG (Organizzazioni Non Governative,...

Altro che “salvati”… Li andiamo a prendere in Libia. Michele Rallo

La notizia è clamorosa, di quelle che lasciano il segno: quella dei migranti “salvati” nel Canale di Sicilia è una menzogna. I migranti sono prelevati a poche miglia dalle coste libiche (credo una decina), fatti viaggiare per 250 miglia attraverso il Mediterraneo (ma ben più ad est del Canale di Sicilia), ed infine scodellati negli accoglienti porti siciliani. Per carità, il fatto era già noto. Lo sapevamo tutti che quella dei migranti “salvati” era una pietosa bufala buonista. Ma la notizia di cui parlo è ugualmente clamorosa, perché fornisce la...

Indagini sulle ong che trasportano i migranti

Business dei migranti: mistero sui finanziamenti. Su scafisti e navi Ong indaga anche il Senato

La denuncia del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, che ha raccontato in Parlamento tutti i suoi dubbi e le perplessità quanto al lavoro delle navi umanitarie che stazionano … La denuncia del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, che ha raccontato in Parlamento tutti i suoi dubbi e le perplessità quanto al lavoro delle navi umanitarie che stazionano di fronte alla Libia e caricano a bordo migliaia di migranti, ha convinto la Commissione Difesa del Senato che era necessario avviare immediatamente un’indagine conoscitiva. «Ci sono – spiega il presidente della commissione,...

Nave-ONG-a-Catania

Migranti: ministro Austria, chiudere rotte mediterranee (censurato dalle TV in Italia)

Vienna torna a chiedere la “chiusura delle rotte di migranti nel Mediterraneo”. “La politica sui profughi lungo la rotta Mediterraneo-Italia è sbagliata”, ha ribadito il ministro degli esteri austriaco, Sebastian Kurz, dopo la visita del quartier generale di Frontex a Catania. “Ogni anno con il numero degli interventi di soccorso cresce anche il numero delle persone che giungono in Europa, ma soprattutto aumenta il numero di chi annega nel Mediterraneo”, ha detto Kurz all’agenzia Apa. “Chi parla di solidarietà deve anche guardare i numeri, che dimostrano che in questi anni...

La più grande sostituzione etinica e religiosa della storia

La più grande sostituzione etnica e religiosa della storia. Carmine Ippolito

Il presidente Turco lancia un appello ai connazionali che vivono in Europa: fate 5 figli a testa ed il continente sarà nostro. Quindi l’Europa Cristiana è destinata ad essere “sostituita” progressivamente da un continente islamico. Il proclama di Erdogan fonda su un dato incontrovertibile: i tassi di natalità, in Europa, sono al minimo storico. Se non si generano figli non si produce ricchezza. La patologica denatalità dei popoli europei li espone, come abilmente intuisce il premier turco, ad una ineluttabile prospettiva di sostituzione etnica. Vero è che senza nascite non...

Il buonismo verso gli immigrati

Immigrazione, meglio essere senza cuore che perdere la propria Patria. Mario Sommossa

Il neo-Ministro degli affari interni Minniti è certo un uomo di maggior carattere e competenza del suo predecessore e lo si vede dall’impostazione, a prima vista concreta, che ha dato alla gestione del fenomeno migratorio. Purtroppo anche lui, come molti suoi colleghi, cerca di smerciare il suo attivismo come risolutivo mentre la realtà è ben diversa e i problemi sul tavolo restano lungi dall’essere risolti. Nello scorso anno sono sbarcati in Italia ben 186.000 cosiddetti “profughi”, un numero che va ad aggiungersi a quelli gia’ arrivati in precedenza e alle decine di...

Profughi istriani. Giorno della memoria

Ponti d’oro per i (falsi) profughi ma nemmeno la presenza per ricordare quelli di Istria e Dalmazia. Mauro Bottarelli

Oggi è il “Giorno del ricordo”, ovvero la giornata dedicata alle vittime delle foibe e agli esuli di Istria e Dalmazia. Non preoccupatevi se non lo sapevate o se non lo avevate percepito dalle programmazioni televisive: queste sono vittime di serie B, non meritano pubblicità. Né rispetto. Anzi, per alcuni le foibe sono qualcosa da celebrare, la vendetta contro il fascismo, quasi una benefica purga per la coscienza del Paese. A confermare questa triste realtà è il fatto che domani mattina alla Foiba di Basovizza non ci saranno, per la...

Grecia, i poveri mangiano gli avanzi dei migranti

Greci che mangiano gli avanzi dei profughi

Da Ritsona (Eubea, Grecia). Per arrivare al campo profughi di Ritsona occorre prendere il treno che da Atene porta a Salonicco, cambiare ad Inoi e scendere nella minuscola stazione di Avlida. Quindi una corsa di dieci minuti in macchina fra le colline punteggiate di ulivi conduce a una vecchia base militare dell’aeronautica greca sperduta nella campagna, fra la polvere e il fango. Qui stanno, da marzo, settecentotrenta profughi scappati dal Medio Oriente, in attesa di documenti che li riconoscano come rifugiati politici. Quasi nessuno è partito con l’idea di restare...

Uno spettro si aggira in Europa Il suo nome è “Sostituzionismo”

Parla lo scrittore Renaud Camus Renaud Camus è uno scrittore e poeta francese. Autore prolifico e di grande cultura fu una delle voci più ascoltate negli anni ’89/’90. Politicamente avvicinatosi alle tesi del Front National, da anni conduce una battaglia contro il vento e la marea costituita dall’immigrazione di massa, fenomeno qualificato come invasione e colonizzazione. E’ autore di una espressione già consacrata in Francia come “Le Grand Remplacement” (la grande sostituzione), titolo di una delle sue opere di maggiore successo. L’espressione vuole rappresentare il processo di sostituzione della popolazione...

error: Alert: Content is protected !!