Politica Internazionale Archivi - Pagina 3 di 3 - www.altreinfo.org

Category: Politica Internazionale

putin, monaco 2007

Monaco, 2007. Il giorno in cui Putin predisse la fine del “mondo ad un solo sovrano”

“Ritengo che un mondo unipolare non sia solo inacettabile, ma anche impossibile”. Inizia così un discorso del febbraio del 2007 (esattamente 10 anni fa) di Vladimir Putin alla Conferenza di Monaco. Riascoltarlo oggi è estremamente importante perché c’è sia la politica estera russa, sia l’esatta consapevolezza e la previsione di quello che sarebbe accaduto all’unilateralismo statunitense. “Il modello unipolare non ha fondamento per un civiltà moderna. Non importa quanto si possa abbellire questo termine che significa una cosa sola: un unioco centro di influenza, un unico centro di potere. Questo...

Rivoluzione colorata in Romania?

Rivoluzione colorata in Romania? Fabrizio Poggi

Proteste di massa in Romania nei giorni scorsi, che sembrano solo temporaneamente essersi placate: domenica scorsa la France Presse aveva contato fino a mezzo milione di persone che, a Bucarest, di fronte alla sede del governo, protestavano contro alcune modifiche al Codice penale e a quello di procedura penale (adottato il 1 febbraio il relativo decreto e ritirato proprio domenica 5 febbraio) volte a depenalizzare alcune tipologie di reati legate alla corruzione. Andando al sodo, i manifestanti chiedevano direttamente le dimissioni del governo e elezioni anticipate. Proteste sacrosante, quindi; come...

Il Montenegro fa parte della NATO. Un altro passo verso l'accerchiamento della Russia

Il Montenegro fa parte della Nato

Il Montenegro è ufficialmente il ventinovesimo paese membro della NATO: l’ultimo scoglio per l’ingresso di Podgorica nell’alleanza atlantica, era rappresentato dal voto del Parlamento italiano sul DDL di ratifica del protocollo di adesione del paese balcanico e quindi adesso la bandiera montenegrina potrà sventolare a Bruxelles assieme alle altre 28. Si chiude così il ‘cerchio’ balcanico – adriatico, visto che Slovenia, Croazia ed Albania era già entrati tra il 2004 ed il 2009; di fatto adesso, tutti i paesi ex jugoslavi che hanno uno sbocco sul Mediterraneo, fanno parte della...

rupia-indiana

Un segreto di Pulcinella ben custodito: dietro il brutale esperimento dell’India di abolire gran parte del contante c’è Washington

Dal sito di Norbert Häring,  corrispondente del giornale economico tedesco Handelsblatt, un interessante articolo sullo stadio avanzato della lunga guerra al contante condotta dagli esponenti del mondo della finanza e dai governi che li appoggiano,   in primo luogo Washington.  In India è infatti in corso il primo esperimento sul campo di abolizione del contante, con l’ambizione di renderlo un modello sostenibile e replicabile  a livello globale.  La conseguenza  della diffusione universale dei pagamenti digitali è quella di massimizzare  il potere di controllo e  assicurare  il predominio USA sulla finanza internazionale.  All’inizio di novembre, senza...

L'occidente potrebbe scollegare la russia dalla rete internet globale, così come ha già fatto per la Crimea

L’Occidente potrebbe scollegare la Russia dalla rete internet globale

In un’intervista con RT il consigliere di Putin su internet German Klimenko ha dichiarato che il Paese dovrebbe essere preparato a vedersi scollegato dalla rete globale di internet. Lo ha affermato commentando il disegno di legge sulla regolamentazione della rete web russa (Runet). “I nostri partner occidentali hanno escluso la Crimea scollegandola dai server di Google e Microsoft. Così i proprietari dei domini residenti in Crimea hanno perso quello che hanno creato. Il nostro Paese deve essere pronto a vedersi scollegato dalla rete globale: è alta la probabilità di questo “spostamento...

Narendrua Modi, premier indiano, ha quasi eliminato da un giorno all'altro la cartamoneta circolante. Vuole sostituire il sistema di tassazione attuale con la tassazione delle transazioni finanziarie.

Le folli teorie economiche del nazionalista indiano Narendra Modi

L’attuale Primo Ministro indiano, Narendra Modi, ha un passato di razzismo e può essere descritto come un neofascista. Un’etichetta più moderata è quella di Hindu nazionalista, ma di base il significato è lo stesso. Ora salta fuori che l’estremismo di Modi non si limita solo al lato nazionalista, ma comprende anche alcune folli teorie economiche. Modi ha deciso di far sparire la cartamoneta dalla nazione da un giorno con l’altro. Ogni banconota che valesse più di 7 dollari è stata tolta dalla circolazione. La folle idea dietro questa mossa è...

Tony Blair, Le sue “scuse” sono credibili come le banconote del Monopoli

Le “scuse” di Blair sono credibili come le banconote del Monopoli. Enrico Galoppini

Tony Blair s’è scusato: “I’m sorry”. Di che cosa? Di aver contribuito, invadendo l’Iraq, all’ascesa del cosiddetto “Stato Islamico”. Anch’io devo scusarmi: avevo scritto che gli americani sono i maestri mondiali della recitazione. No, gli inarrivabili teatranti a livello planetario sono gli inglesi, che quasi di sicuro hanno infuso negli americani, col sangue, questa specifica “arte”, assai utile in politica. Una politica all’insegna della frode e del raggiro, mirata allo sfruttamento altrui più spietato, come ha documentato, basandosi ampiamente su uno studio di John Newsinger (tradotto in italiano da 21...

error: Alert: Content is protected !!