Riflessioni Archivi - www.altreinfo.org

Category: Riflessioni

Dove vanno i tre milioni che lo Stato (gli italiani) regala al “manifesto”. Fulvio Grimaldi

Sentiamo cosa dice il manifesto del 19 gennaio 2019. Prima pagina: titolone che accredita voluttuosamente il taglio della crescita profetizzato da Banca d’Italia (da sempre dedita agli oroscopi fasulli) che distragga dal primo provvedimento governativo pro-poveri e pro-pensionati dopo decenni di regimi predatori. Ridicolizzazione del reddito di cittadinanza e della Quota Cento, peggio che se fossero “Il Giornale”: “Le stime di crescita affossano il governo della propaganda”. Gioiosa descrizione del frontismo europeista di Calenda e della sua definizione del reddito di C. come “assistenzialismo e lavoro nero”. Altrettanto gioioso annuncio...

I terribili atti di antisemitismo commessi in Italia che fanno il giro del mondo. Elena Dorian

In un mondo in cui questa immagine di Gesù può girare tranquillamente per il web e lo spettacolo da cui è tratta può essere finanziato coi soldi pubblici: In un mondo in cui queste immagini di Gesù e Maria possono essere utilizzate per fare pubblicità a una marca di abbigliamento: In un mondo in questa immagine di Maometto può essere liberamente pubblicata: In un mondo in cui questa immagine non ha nulla di offensivo, anzi è la vittoria della “libertà di espressione”: In un mondo in cui tutto si può,...

Il vero razzista è chi deporta masse di africani sradicandoli dalle loro terre. Diego Fusaro

Questa è la vile narrazione razzista delle Sinistre del Costume al servigio delle Destre del Danaro. Diego Fusaro Ogni tanto occorre fare un po’ di pulizia ermeneutica, riorganizzando le categorie del nostro pensiero. E provando a delineare nuovi tracciati, che escano dall’alveo del sempre più omologato e omologante pensiero unico politicamente corretto ed eticamente corrotto. Chiariamolo una volta per tutte, allora. Il vero razzista, oggi, è chi deporta masse di africani, sradicandoli dalle loro terre, e sostenendo che così sono condotti alla “civiltà”. Questa è la vile narrazione razzista delle Sinistre...

Senza muri non c’è casa, non c’è tempio, non c’è sicurezza. Marcello Veneziani

La parola d’ordine del Cretino Planetario per farsi riconoscere e ammirare è: vogliamo ponti, non muri. Appena pronuncia la frase, il Cretino Planetario s’illumina d’incenso, crede di aver detto la Verità Suprema dell’Umanità, e un sorriso da ebete trionfale si affaccia sul suo volto. Non c’è predica, non c’è discorso istituzionale, non c’è articolo, pistolotto o messaggio pubblico, non c’è concerto musicale, film o spettacolo teatrale che non sia preceduto, seguito o farcito da questa frase obbligata. L’imbecille globale si sente con la coscienza a posto, e con un senso di superiorità...

L’Italia deve. Paolo Barnard

L’Italia deve uscire dall’Eurozona. L’Italia si deve ricordare come stavamo – sì, certo, con le nostre mafie, le mazzette, i politucoli puzzoni, le parrocchiette industriali – quello che volete, ma come stavamo prima di diventare un intero popolo di straccioni che spendono una moneta tedesca. Ma vi ricordate? Si lavorava, si compravano case e si risparmiava per i figli più di chiunque altro al mondo. L’Italia deve capire che non ce ne facciamo un cazzo di un gruppo di ragazzetti stellati che vogliono farci tutti più onesti e corretti, ma...

“Israele ha come codice il Talmud”. Lo dice una legale israeliana. Maurizio Blondet

Il diritto vigente in Israele è diritto talmudico: basato sulla nozione di “separatezza” dagli “impuri” non può integrare i palestinesi (né chiunque altro); derivando dal Talmud non conosce la distinzione logico-aristotelica fra bene/male, giusto/ingiusto, legale/illegale;  quindi si basa su “ossimori  giudaici” (come Stato “ebraico E  democratico” ), e considera gli altri esseri umani come bestiame, non dotato di anima . Ed applica questi principi giuridici nel trattamento dei palestinesi. Il valore di queste affermazioni è che non le ha scritte un “antisemita” –  bensì  una giurista  laureata all’Università Ebraica di...

La Bibbia parla di Dio? No, parla di Elohim Yahweh, lo spietato Elohim degli ebrei. Mauro Biglino

La Bibbia parla di Dio? Risponde Mauro Biglino, uno dei più importanti studiosi e conoscitori della Bibbia, nonché traduttore dal greco e dall’ebraico. di Mauro Biglino La Bibbia non parla di Dio semplicemente perché parla di esseri in carne ed ossa che vengono chiamati Elohim, e di uno in particolare (yahweh) che cammina, mangia, beve, si sporca, si lava, deve riposare, uccide in prima persona, da ordini ai suoi di sterminare anche i parenti più stretti, impone il massacro di madri con i loro figli maschi, detta leggi e ammazza...

Italia, Cecille Kyenge: “mi sono ritrovata in un paese in cui ci sono leggi estremamente razziste, soprattutto verso la comunità nera”. Giorgio Lunardi

Un lettore, che ringrazio, ci ha segnalato il seguente video. Si tratta di un’intervista concessa da Cécile Kyenge alla televisione francese Tele 24 News. Ascoltatelo dal minuto 3:38. In risposta ad una domanda del giornalista, riguardante l’integrazione degli africani in Italia, Cécile Kyenge dice quanto segue: “Credo ci vorranno molti anni ancora perché l’integrazione degli africani in Italia possa esserci davvero. Il mio lavoro è quello del medico e quando mi sono ritrovata nella situazione di vivere in un paese in cui ci sono delle leggi estremamente razziste, soprattutto verso...

I padri del populismo odierno. Aldo Giannuli

Per quasi trenta anni in questo paese si è praticata dell’ipo politica, trascurata ogni formazione culturale, ignorata la preparazione di una èlite politica di ricambio. [Aldo Giannuli] Se non ci fosse da piangere per lo stato in cui siamo ridotti, ci sarebbe da ridere a leggere (o sentire) le lamentazioni sui grandi giornali e nelle Tv sui danni della terribile ondata populista che si è abbattuta su di noi. Già, come lo sbarco degli Ixos per il quale fu scambiato il fascismo. Certe cose non cadono dal cielo e sono...

Arrendersi ai mercati è un crimine. Paolo Maddalena

Di fronte alla scelta di Mattarella di negare a Paolo Savona la nomina ministeriale ho provato disorientamento e abbattimento. Dal punto di vista strettamente costituzionale poteva dire “io non firmo”, perché l’articolo 90 della Costituzione conferisce al presidente potere di nomina. Ma nel caso di specie, dopo aver consentito a Di Maio e Salvini di fare un programma di governo e dopo aver dato l’incarico a Conte, la contrarietà a un singolo ministro per un fatto individuale trovo sia perlomeno politicamente inammissibile, comunque contraria alla volontà del popolo italiano e...

Perché il quoziente d’intelligenza dei neri è inferiore a quello dei bianchi? La teoria delle strategie riproduttive R-K. Philippe Rushton

Il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior”. Nelle sue analisi, l’autore utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi alle tre razze di riferimento: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le statistiche e le considerazioni che ne conseguono sono state effettuate dallo stesso autore sulla base della razza di appartenenza del soggetto, tenendo conto della suddetta classificazione. Per quanto riguarda il metodo, a titolo di esempio, si ricorda che se per i neri...

Come ci hanno rubato il nostro paese. Paul Craig Roberts

Oggi è Pasqua, un’importante festività cristiana. Ma non è segnata sul calendario che mi è stato fornito con il computer portatile Apple. Oggi è anche il giorno del Pesce d’Aprile, e questo sì è indicato sul calendario fornito dalla Apple. Per i programmatori di Apple, il Pesce d’Aprile è più importante di Pasqua. Com’è possibile che un’azienda americana, la Apple, possa ricordarsi di segnare sul calendario Cinco de Mayo (5 maggio), una festa messicana in cui si commemora la vittoria ottenuta nel 1862 dall’esercito messicano sui francesi nella battaglia di Puebla, ma non...

Il fascismo secondo Roosevelt. Maurizio Blondet

Franklin Delano Roosevelt, presidente Usa “democratico”, nell’aprile 1938 fece questo commento: “Eventi sciagurati all’estero ci insegnano due semplici verità sulla libertà di un popolo democratico. La prima verità è che la libertà di una democrazia non è in sicurezza se un popolo tollera la crescita di un potere privato al punto che diventi più forte dello Stato stesso.   Questo è per essenza il fascismo – ossia la presa di possesso del governo da parte di un individuo, di un gruppo, o di un qualunque altro potere privato di controllo”. Ebbene,...

Livelli di testosterone, anatomia e dimensione degli organi sessuali in base alla razza di appartenenza. Philippe Rushton

Il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior“. L’autore dello studio utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi a tre razze: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le considerazioni che seguono sono state effettuate sulla base della suddetta classificazione. E’ bene precisare che i valori riportati sono sempre riferibili alla media il che non esclude che ci siano scostamenti anche notevoli all’interno del gruppo. A titolo di esempio, se il quoziente intellettivo medio dei...

Il crollo del credo sull’olocausto: un punto di vista da Israele. Gilad Atzmon

Quello che segue è un estratto da un rilevante articolo scritto da Ofri Ilani per Haaretz, intitolato “Il crollo del consenso sul fatto che gli ebrei siano statti le prime vittime dell’Olocausto”. L’articolo esplora i fondamenti della religione globale dell’Olocausto, identifica le istituzioni internazionali che sostengono questa dottrina e gli eventi politici che lasciano capire che i Goyim non ce la fanno più con questa storia degli ebrei-solo-popolo-ad-avere-il-primato della sofferenza. Sono abbastanza d’accordo con la maggior parte delle osservazioni di Ilani e con le sue previsioni sul destino della religione dell’olocausto. Una differenza...

error: Alert: Content is protected !!