Riflessioni Archivi - www.altreinfo.org

Category: Riflessioni

Il mondo proposto dai progressisti è brutto. Davide Cavaliere

La bellezza è reazionaria, proprio come il Giusto e il Vero, e lo è in quanto assoluto. Il Bello non è relativizzabile. La natura umana concepisce come “bello” ciò che è armonico, ponderato, florido, misurato. “È bello ciò che piace” è una farsa consolatoria, una menzogna raccontata dai brutti ai belli. Esiste un senso estetico negli animali, che reagiscono a determinati colori e ornamenti. Il medesimo riflesso avviene anche negli esseri umani. L’evoluzione ci ha programmati per essere attratti da alcune...

le parole della classe dominante ingabbiano il pensiero

Le parole imposte dalla classe dominante ingabbiano il nostro pensiero. Francesco Lamendola

Le parole che utilizziamo sono molto importanti in quanto guidano e ingabbiano il nostro pensiero, facendo sì che questo si muova all’interno di una matrix precostituita. E’ la classe dominante che scegli e ci impone le parole, attraverso i media, orientando in questo modo ogni cambiamento della società. Chiamano quindi “distanza sociale”, la semplice “distanza interpersonale”,  “antirazzismo” la rinuncia a tutti i nostri valori, “accoglienza” una lenta e inarrestabile invasione, “istruzione” l’indottrinamento sociale, “negazionista” chiunque si ponga domande e cerchi...

La comicità involontaria del politicamente corretto: la Cnn degrada le donne a “individui con la cervice”. Matteo Cassol

Contrordine, compagne femministe, semplici detentrici di cromosomi XX e antiquatissimi amanti della categoria: ora anche scrivere o dire “donne” è offensivo. La conferma è arrivata dalla Cnn, che, in un testo che parlava di prevenzione ginecologica, ha pensato bene di rivolgersi agli “individui con una cervice” e di non scrivere “donne” o “donna” in alcuna parte di un articolo di poco meno di seicento parole sulla salute delle donne e in particolare sul cancro all’apparato riproduttivo femminile. Sembra una delle geniali fake news di siti...

Il terrorismo psicologico sta rompendo i legami sociali. Anya Lai

Queste sono le indicazioni che compaiono nelle stazioni ferroviarie. Ci chiedono di rispettare la distanza sociale. Ciò che dobbiamo rispettare è in realtà la distanza fisica interpersonale e non quella sociale, che è cosa ben diversa. Eppure questa confusione di linguaggio, molto subdola e fuorviante, è pressoché onnipresente. E di sicuro non è casuale. C’è in realtà una notevole pressione mediatica che ci spinge ad isolarci e ad avere paura di un qualcosa che non riusciamo a controllare. Ci dicono...

L’attacco alla cristianità, un cliché di tutte le rivoluzioni. Elena Dorian

Chissà perché ogni volta che c’è una rivoluzione, piccola o grande che sia, va sempre in scena un attacco alla cristianità e ai simboli cristiani, come se questo attacco facesse parte del cliché rivoluzionario. Non fa eccezione la rivoluzione colorata inscenata negli Stati Uniti, una specie di rivoluzione nera che vede in prima linea i Black Lives Matter e gli Antifa. La priorità delle folle inferocite è quella di distruggere i simboli della cristianità, poi viene il resto. Anzi, qualche...

Chabad Yisroel Goldstein, un Rabbino che predica bene e razzola male. Elena Dorian

Vi ricordate del Rabbino Chabad Yisroel Goldstein? E’ quel Rabbino che venne ferito durante un attentato nella sinagoga di Poway, Stati Uniti, catalizzando l’attenzione di tutto il pianeta per varie settimane. Tenne un discorso addirittura all’ONU sull’antisemitismo e sulle sofferenze del popolo d’Israele. Il Rabbino Goldstein è tornato di nuovo alla luce della ribalta. Secondo le accuse dell’FBI già all’epoca dell’attentato era indagato per frode fiscale ai danni dello stato. In sostanza, la frode era congegnata in questo modo: il Rabbino...

La sinistra finanziata dai ricchi. Gilad Atzmon

«Quando mille anni saranno trascorsi, Satana sarà liberato dalla sua prigionia. E uscirà per sedurre le nazioni che sono ai quattro angoli della terra, Gog e Magog, e radunarle per la guerra. Il loro numero sarà come la sabbia del mare» (Apocalisse di Giovanni: 20:7) Da anni gli eco-fanatici, militanti e scienziati, ci dicono che la «festa» finirà. Il pianeta nel quale siamo incastrati non potrà resistere molto tempo ancora, sta diventando troppo affollato e insopportabilmente caldo. La maggior parte...

Andrà tutto bene. Per loro. Elena Dorian

Andrà tutto bene! Bandiere italiane in tutti i balconi, “Bella Ciao” intonata ovunque. Il Covid-19 è un virus strano. Va tutto male, ma ci dicono che andrà tutto bene. Ci dicono anche che dobbiamo essere patrioti, ottimisti e un po’ arcobalenici. Strano patriottismo. Viva l’Italia! Ma lo possiamo dire a distanza di almeno un metro l’uno dall’altro, con la mascherina indossata, salutandoci coi gomiti, diffidando di chiunque si avvicini. Avanti tutta con “Bella Ciao”. Proiettiamo nel futuro le ombre del...

Falsi miti sul Covid-19. Leopoldo Salmaso

La panicodemia da Covid-19 è stata scatenata in tutto il mondo dai media mainstream che la rinfocolano pervicacemente, complice il miscuglio di ignoranza/malafede di tanti “esperti da talk-show”, complice il miscuglio di incoscienza/malafede dei politici, complice l’esasperata sottomissione delle popolazioni. Tutto ciò si regge su alcuni miti, veri e propri dogmi di fede che comportano la scomunica di chiunque osi anche solo metterli in dubbio. Vediamo i principali:  Mito n° 1: “Lo dice l’OMS” L’OMS non ha mai dichiarato lo...

Primi passi verso la libertà. Alberto Medici

L’amico Roland sottolinea come sia tempo perso quello impiegato a combattere un sistema: lo si rafforza, ci si distrae e non si va da nessuna parte. Sono sostanzialmente d’accordo con lui, anche se uno dei miei leitmotiv da quando ho cominciato a scrivere questo blog, dopo aver pubblicato l’omonimo libro, è sempre stato quello di apertura degli occhi, comprensione della realtà (e di ciò che non ce la fa vedere, gli inganni) come primo, indispensabile passo verso un cammino di liberazione. Pensate un attimo: qual è la...

Movimento 5 Stelle e Movimento 5G. Marco della Luna

Esistono un M5S e un M5G. Il programma del M5S è aprire il palazzo del potere come una scatoletta per liberare i cittadini dai poteri forti e nascosti e dai loro controlli con la vita civile. Il programma del M5G è rinchiudere i cittadini come sardine in scatola e sottoporli a ogni genere di controlli e sorveglianze tecnologici ed elettromagnetici. Il programma del M5S è di combattere il cartello bancario, le truffe bancarie, i favoritismi bancari, e di far chiarezza...

Covid-19. Distanziamento, tracciatura e vaccinazione sono strumenti di controllo sociale. Rashid Buttar

VIDEO. Il dr Rashid Buttar, medico illustre, considerato uno dei migliori medici al mondo, è molto polemico con ciò che sta succedendo. Ci parla del Covid-19. Tra le altre cose ci dice che il distanziamento sociale e la tracciatura dei singoli individui non servono per proteggerci dal virus, ma soltanto per individuare i dissidenti, quelli che non si adeguano al sistema e lo contestano. E’ un metodo di tracciatura che l’esercito utilizza da sempre. L’obiettivo finale è quello di vaccinarci...

Una domanda. Giorgio Agamben

La peste segnò per la città l’inizio della corruzione… Nessuno era più disposto a perseverare in quello che prima giudicava essere il bene, perché credeva che poteva forse morire prima di raggiungerlo. Tucidide, La guerra del Peloponneso, II, 53 Vorrei condividere con chi ne ha voglia una domanda su cui ormai da più di un mese non cesso di riflettere. Com’è potuto avvenire che un intero paese sia senza accorgersene eticamente e politicamente crollato di fronte a una malattia? Le...

Fate presto, col VACCINO! (finchè la gente ci crede). Alberto Medici

In questo periodo di reclusione forzata stanno succedendo molte cose che ci fanno pensare. Vorrei attirare la vostra attenzione su un particolare che è apparentemente insignificante ma, come insegna l’ottimo Roberto Quaglia nel suo “Il mito dell’11 Settembre”, a volte è proprio nei particolari che anche il più preciso e meticoloso dei criminali si perde e lascia qualche traccia, qualche segno che porta alla sua identificazione. Soprattutto se ripercorriamo la storia, e due dei fatti più gravi degli ultimi anni di storia...

Quest’anno muore meno gente degli anni scorsi (in base ai dati Istat pubblicati finora…). Giovanni Zibordi

Sono sinceramente curioso di verificare se c’è un errore nei dati e calcoli che mostro qui. Perché dopo aver visto i giornali che anche oggi parlano di 14 mila morti in più in Italia in marzo o addirittura come fa la Stampa di 63 mila morti in più da quando è iniziato il conteggio del Covid, ho controllato di nuovo i dati ISTAT aggiornati e il risultato è che I DECESSI NEL 2020 IN ITALIA SONO MENO CHE NEL 2019...

error: Alert: Content is protected !!