Riflessioni Archivi - Pagina 3 di 8 - www.altreinfo.org

Category: Riflessioni

Sei iscritto al classico? Farai il cuoco. Lo dice il brookings, Tech Gleba. Paolo Barnard

Io non posso pensare a tutte, proprio tutte le sfighe che stanno arrivando con TECH-GLEBA. Oggi mi ha dato una mano The Brookings Institution di Washington con lo studio Digitalization and the American Workforce, digitalizzazione e forza lavoro americana. Eccolo, ci arriva un altro avviso tremendo, che naturalmente chi si ostina a fare figli si ostinerà a ignorare. Ah, una parentesi: hai il o la rampollo/a al liceo Classico? Sono fottuti. In sostanza lo studio ci dice che chi fra pochi anni si affaccerà al mondo del lavoro senza un’istruzione avanzata nel Digitale, Software, Code-Making, avrà solo...

Chi sono i (veri) nemici della democrazia? Mario Bozzi Sentieri

Con uno zelo degno di migliore causa, il Pd sta promuovendo, nei consigli comunali di varie città, una mozione-fotocopia per “vietare ogni spazio pubblico a chi esprima idee razziste, fasciste o omofobe”. La proposta, tanto generica nelle sue “ragioni” di fondo, quanto palesemente liberticida, è di inserire nei rispettivi regolamenti comunali una clausola secondo la quale chiunque organizzi un evento pubblico di qualsiasi tipo debba sottoscrivere una dichiarazione nella quale afferma di rifiutare idee razziste, fasciste o omofobe e di riconoscersi nei valori della Resistenza e dell’antifascismo. La dichiarazione non  è...

Il problema degli afro-americani è davvero la discriminazione razziale?

[…] Gli attivisti neri sostengono che la causa di tutti i problemi della loro comunità siano il razzismo e le leggi razziali del passato, e proprio per questo vogliono eliminare tutto ciò che secondo loro è razzista. Sono arrivati a sostenere che tutti i bianchi sono intrinsecamente razzisti, e che di conseguenza adesso tutti i bianchi sono tenuti a fare dei gesti di riparazione per farsi perdonare il passato da schiavisti. Sia negli Usa che in Gran Bretagna ci sono scuole che rischiamo multe o la chiusura perché hanno pochi studenti...

La religione dell'Olocausto

La Shoah ha sfrattato il crocefisso. Auschwitz prende il posto del Golgota e il 27 gennaio sostituisce il Venerdì Santo. Marcello Veneziani

Perché un evento tragico di settant’anni fa, unico tra gli orrori, tiene banco in maniera così prolungata, unanime e pervasiva nei media e nelle rievocazioni? Perché col passare degli anni anziché sopirsi, si acuisce la memoria della Shoah, oggi più di trent’anni fa? Non intendo aprire polemiche, si tratta di domande vere. Provo a rispondere senza fare alcuna valutazione. La Shoah sta prendendo il posto della crocifissione di Gesù Cristo. Ovvero è l’Evento Cruciale che segna il Lutto Incancellabile per l’Umanità, lo Spartiacque Unico dei tempi e l’avvento del Male...

Il caso Weinstein: le ricattate, il ricattatore e il Fica Power. Massimo Fini

Quante volte ci ho provato con una ragazza o una donna nella mia vita? Infinite. Quante volte sono andato ‘in bianco’? Moltissime. Quante volte mi è riuscito il colpo? Parecchie. Devo per questo essere considerato un molestatore sessuale seriale? Quante volte ho chiesto a un amico: “senti, mi presenteresti quella ragazza, che mi piace?”. Deve, per questo, costui essere bollato come una sorta di prosseneta, un Lele Mora in miniatura? Alla radice della questione delle molestie sessuali –tralasciando per il momento il ‘caso Weinstein’ dove centrale è la questione del...

Sulla natura mostruosa del potere e sulle sue subdole dinamiche. Federica Francesconi

Mai come nell’attuale momento storico di fine ciclo il potere è riuscito a schermarsi alla perfezione dietro un sistema apparentemente libero e democratico. Apparentemente perché dietro al sistema presentabile in cui bazzica da più o meno 70 anni l’Occidente si cela un Leviathan che sta gradualmente distruggendo tutto ciò che di buono era stato attuato nel secolo scorso: il Welfare State (soprattutto l’istruzione, capace, fino a inizio anni ’90, di formare coscienze critiche) e la libertà di pensiero, oggi polverizzata da un apparato mediatico pervasivo e spersonalizzante. Ma che cosa...

Lasciateci almeno andare a puttane. Massimo Fini

Con un’ordinanza urgente il sindaco di Firenze Nardella ha istituito il divieto di chiedere o accettare prestazioni sessuali a pagamento. Il cliente è punito con l’arresto fino a tre mesi e con una multa di 200 euro. Le sanzioni si applicano anche se non c’è stato un rapporto sessuale (la prostituta invece rimane indenne). Per la prima volta in Italia, almeno a Firenze, per ora, la prostituzione in sé diventa un reato. Il sindaco Nardella si è avvalso di un recentissimo decreto del ministro degli Interni Minniti che consente ai...

Le donne africane tendono ad avere figli con molti parner, già in giovane età. I figli piccoli vengono allevati dai figli grandi e dalla famiglia allargata

Vincoli famigliari, fertilità e durata della vita in base alla razza di appartenenza. Philippe Rushton

Ricordiamo ai lettori che il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior”. Nelle sue analisi, l’autore utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi a tre razze: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le statistiche e le considerazioni che ne conseguono sono state effettuate dallo stesso autore sulla base della razza di appartenenza del soggetto, tenendo conto della suddetta classificazione. Coesione famigliare e nascite fuori dal matrimonio Le differenze razziali nella personalità e nel...

Ma chi gli doveva insegnare la civiltà, agli stupratori?? Maurizio Blondet

Sento da tutte le radio l’immane chiacchiera sul tema: “Stuprano i clandestini musulmani rifugiati politici, ma  stuprano anche i carabinieri”; chiacchiera italiota, con l’intervento dello Psicologo e della Femminista; la chiacchiera sfinente italiota, debilitante – perché, ebbene sì, la forza morale si perde dalla bocca, solo un popolo che non tace può ripetere ad infinitum il suo eterno 8 Settembre. Scusate, pongo una domanda: da chi mai dovrebbero imparare gli immigrati il rispetto della donna, il pudore, la dignità cavalleresca? E chi la insegna ai giovani carabinieri? Forse i manifesti e la pubblicità,...

Bambini di un villaggio in Kenia. I neri sono più ottimisti dei bianchi e degli orientali ed hanno una maggiore autostima.

Personalità, percezione di sé e autostima a seconda della razza di appartenenza. Philippe Rushton

Ricordiamo ai lettori che il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior”. Nelle sue analisi, l’autore utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi a tre razze: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le statistiche e le considerazioni che ne conseguono sono state effettuate dallo stesso autore sulla base della razza di appartenenza del soggetto, tenendo conto della suddetta classificazione. Personalità dei tre gruppi razziali Gli studi effettuati mostrano che i neri sono più...

Il quoziente di intelligenza - QI nel mondo, la mappa dei risultati paese per paese

La mappa del quoziente intellettivo nel mondo e il Q.I. medio degli italiani. Alba Giusi

Nel 2014 la casa d’aste Christie’s vendeva all’asta la medaglia d’oro che il professor James Dewey Watson aveva ricevuto quando fu insignito nel 1962 del premio Nobel, insieme a Francis Crick e Maurice Wilkins, per la storica scoperta della struttura elicoidale del DNA e del suo significato nel meccanismo di trasferimento dell’informazione negli organismi viventi. Una scoperta straordinaria che diede al prof. Watson notorietà in tutto il mondo, facendolo diventare una delle persone più ricercate nell’ambio della consulenza scientifica e come conferenziere. La notizia è stata riportata con grande enfasi...

Perché gli atleti neri eccellono nella corsa, nella pallacanestro e nel calcio e sono così scarsi nel nuoto?

I neri eccellono in alcuni sport, quali ad esempio la boxe, il basketball, il football americano, il calcio e la corsa, sia le donne che gli uomini? La ragione che viene data abitualmente per gli atleti neri è che essi hanno poche possibilità di far successo altrove. Le motivazioni addotte sono quindi culturali. Ma non è così. Le motivazioni genetiche  Jon Entine, ha analizzato le performance degli atleti in base alle caratteristiche razziali dimostrando che negli sport, i neri hanno un vantaggio genetico rispetto sia ai bianchi che agli orientali. Le valutazioni...

La maggior parte dei detenuti è di razza nera

Criminalità e propensione al crimine in base alla razza di appartenenza. Philippe Rushton

Ricordiamo che il presente articolo è basato sugli studi condotti da Philippe Rushton e pubblicati nel libro “Race, Evolution, and Behavior”. L’autore dello studio utilizza il cosiddetto “modello a tre vie” mettendo a confronto i dati relativi a tre razze: bianchi, neri e orientali. Pertanto, tutte le statistiche sono state effettuate tenendo conto della razza di appartenenza del soggetto, secondo la suddetta classificazione. Le statistiche relative alla criminalità Negli USA i neri sono meno del 13% della popolazione ma rappresentano il 50% degli arresti per aggressioni e omicidi e il 67%...

Differenze in grembo e alla nascita tra bambini appartenenti a razze diverse

Gestazione, nascita e differenze evolutive dei bambini in base alla razza di appartenenza. Philippe Rushton

“Ho studiato per vent’anni le differenze razziali che si rilevano nella dimensione del cervello, nell’intelligenza, nella sessualità, nel tasso di crescita, nella durata della vita, nel crimine e nella stabilità famigliare. In questo articolo ci occupiamo delle differenze razziali che si verificano nel grembo materno e dopo la nascita, fino alla pubertà e maturazione”. Philippe Rushton Il modello seguito in questo lavoro è il cosiddetto “modello a tre vie“, elaborato da Philippe Rushton, il quale prevede la suddivisione della specie umana in tre razze: bianca, nera e orientale-est. Concepimento e fertilità...

Il record mondiale di velocità sui 100 metri piani è detenuto da atleti neri dal 1968, e anche guardando le ultime Olimpiadi tutti si saranno chiesti: "Ma dove sono i bianchi e soprattutto, gli orientali?"

Gli esseri umani possono essere suddivisi in razze? Parlarne è diventato un tabù. Non per Philippe Rushton

Ovunque nel mondo, in questi tempi esiste un forte tabù che ostacola e impedisce ogni discussione sulla razza. L’argomento è uno dei più spinosi e, in molti casi, qualunque tentativo di suddividere gli esseri umani in razze porta in automatico all’accusa di razzismo. E questo ostacola ogni ulteriore analisi. Inoltre, l’accusa di “razzismo” è ritenuta molto grave e crea problemi di natura psicologica in chi viene tacciato di razzista. Ma le razze umane esistono davvero? Molti sostengono di no, altri cercano invece di capire quali potrebbero essere queste razze e provano...

error: Alert: Content is protected !!