Riflessioni Archivi - Pagina 5 di 9 - www.altreinfo.org

Category: Riflessioni

I risultati del terrorismo e la nostra libertà. Salvatore Brizzi

Dal momento che, negli ultimi mesi, in televisione sto guardando quasi unicamente i canali con i cartoni animati, non ho idea se qualcuno all’interno dei tg abbia fatto notare questo particolare: gli attentati colpiscono i luoghi pubblici facendo strage di persone comuni, lavoratori, studenti, bambini… e mai i luoghi di potere. Come mai non vengono colpiti i politici, i grandi banchieri, i finanzieri? L’ira delirante dei terroristi, a me non pare delirante per niente, o meglio, lo è sicuramente da parte dei burattini esecutori materiali, ma i mandanti hanno un...

poliamore

Poliamore: il progresso che avanza e il nuovo politically correct

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/colombia-ufficializzata-la-prima-famiglia-poliamorosa-formata-da-tre-gay-ora-siamo-al-100-per-cento-legali-_3076680-201702a.shtml : “A un anno dal riconoscimento del matrimonio omossessuale, la Colombia legalizza la prima famiglia poliamorosa. E’ quella formata da tre gay, Victor Hugo Prada, Manuel Bermudez e Alejandro Rodriguez, che hanno ufficializzato la loro unione davanti alle autorità di Medellin. “Ora siamo legali al 100 per cento”, ha commentato il trio in un video. Prada, di professione attore, e i suoi due congiunti, un docente di educazione fisica e un giornalista, adesso sono una famiglia a tutti gli effetti, la “trieja”, così si chiama legalmente questo tipo di...

London-Bridge

Mentre attraversavo il London Bridge…

Vi avverto fin da ora che questo articoletto altro non è che l’ennesimo tentativo a vuoto nel cercare di far alzare la testa ai milioni di italiani residenti nello Stivale dal loro pollaio quotidiano e di far capire loro che i problemi veri non sono il proporzionale alla ‘tedesca’ ma altre questioni ben più impellenti. Chiarito questo, possiamo proseguire. Se dovessimo stilare una classifica degli avvenimenti più importanti per gli italiani verificatisi nelle ultime 48 ore, potremo di sicuro partire al primo posto con l’ennesima (e meritata) sconfitta di quel...

Liberarsi dalla schiavitù

Liberiamoci dalla schiavitù imposta dai padroni del mondo che tirano i fili delle loro marionette. Peter Koenig

Quando nel XVIII e XIX secolo gli schiavi africani non si “comportavano bene”, venivano picchiati con ferocia, qualche volta a morte, in modo che fossero di monito agli altri. Erano privati del cibo per le loro famiglie. Le donne venivano violentate. Erano venduti a padroni bianchi ancora più severi. Le loro vite valevano quanto il valore del lavoro che potevano rendere. Erano trattati come oggetti, senza calore umano. Oggi siamo tutti diventati schiavi: schiavi del potere di finanzieri mafiosi senza scrupoli; schiavi della propaganda bugiarda dell’occidente, delle lobbies e delle...

Psicologia sociale della paura del populismo

Psicologia Sociale della paura del populismo. Roberto Siconolfi

Lo schema politico che viene fuori dalla Francia mette in crisi i postulati su cui si basa l’establishment. Se da un lato, esso, si fa sempre più chiaro, dall’altro evidenzia un insieme di contraddizioni, interessi e paure da risolvere. Il primo piano su cui porre il discorso è quello a carattere economico e sociale. È un dato di fatto consolidato la presenza, oramai, di una ristretta oligarchia finanziaria la quale ha interesse perché il tutto resti così, proponendo personaggi come Emmanuel Macron. Oltre a ciò, c’è però, ancora, una parte...

I bambini che non giocano più. Massimo Fini

Secondo una ricerca di Sergio Dugnani, docente di Scienze del Movimento all’Università di Milano, in prima media due ragazzi su tre non sono in grado di fare una capriola. Per Annalisa Zapelloni, decano dei docenti di educazione fisica romani, mancano in moltissimi giovani, non più bambini, la forza delle braccia e il senso dell’equilibrio. “Vedo ragazzini in difficoltà se chiedi loro di saltare a piedi pari una riga disegnata sul pavimento. Non sono disabili: semplicemente non l’hanno mai fatto”. Com’è possibile in un’epoca che ha fatto della cura del corpo...

Guerra mondiale? Non facciamo ridere… Carlo Bertani

Le notizie dalla Corea del Nord galvanizzano tutti gli analisti della Terra con un solo obiettivo: alzare il livello d’attenzione, fomentare la paura, e mi stupisce alquanto che tanti giornalisti nostrani ci caschino. Servono notizie, quest’anno non ci sono né Mondiali e né Europei di Calcio, ed il Governo ha stilato un DEF che è un libro dei sogni. Le cose vanno male? Diamo loro qualcosa sul quale meditare, nelle notti buie dei soldi che non si trovano, dei balzelli che bisogna assolutamente pagare: La Corea va benissimo. Ancora ricordiamo...

Sulla pericolosità politica e sociale della tenerezza. Maurizio Blondet

Ivanka è stata determinante. “E’ stata profondamente colpita dalle immagini” dei bambini siriani gasati: “Ha detto: è terribile. Lei è mamma di tre bambini, ed ha influenza” sul presidente: “Basta una sua lacrima e papà attacca”. Così Eric Trump, il fratello  minore. Lo so, non vorreste crederlo. Ma questo conferma diverse voci interne alla Casa Bianca: le lacrime di Ivanka hanno mosso il vecchio a rovesciare la sua politica verso la Russia in pochi minuti, e a ordinare l’attacco all’aereoporto siriano, e a pretendere la morte di Assad, che ancora...

I paradossi della post modernità

I tre paradossi irrisolvibili della post modernità. Francesco Carraro

Assad ha bombardato con armi chimiche un’enclave di ribelli in Siria. No, i ribelli conservavano delle armi chimiche in un deposito e i missili di Assad lo hanno centrato per sbaglio. No, le armi chimiche non c’entrano proprio, si tratta di un false flag per costringere Trump a cambiare la sua politica in Siria e a sbarazzarsi del dittatore. No, l’attacco non c’è neppure stato. No, l’attacco c’è stato ma non ce la raccontano giusta. Quelle appena sciorinate sono solo alcune delle miriadi di ipotesi germogliate dal basso nell’immediatezza dei fatti di Khan...

Lettera aperta al Perito Agrario Poletti, scritta da un giovane italiano emigrato a Dublino. Domenico Gatti

“Sig. Perito agrario Poletti (eh si, in un Paese che richiede la laurea anche per servire caffè in un bar, Lei è l’ennesimo caso di non laureato che raggiunge poltrone d’oro, vertici di rappresentanza delle istituzioni e stipendi pazzeschi), Ho dato un’occhiata al suo curriculum e le garantisco che lei non verrebbe assunto neanche all’Arlington Hotel della mia Dublino a servire colazioni come io, giovane avvocato laureatomi in Italia, ho fatto per pagare le spese di sopravvivenza in un Paese straniero che mi ha dato una possibilità che il Suo Paese mi...

Arthur Koestler: “Il lavaggio del cervello comincia nella culla”. Elena Dorian

“Il lavaggio del cervello comincia nella culla”. Arthur Koestler Mi chiedo quanta gente creda veramente alla storia di Assad che gasa il suo popolo. Sarebbe un bel modo per capire quanto sia stato efficace il lavaggio del cervello condotto dai media negli ultimi settant’anni. Qualche anno fa la stragrande maggioranza degli italiani credeva veramente che Gheddafi fosse un mostro. E prima ancora erano convinti che in quella boccettina che Colin Powel agitava davanti all’ONU ci fosse veramente antrace. Per questo Saddam e altri due milioni di iracheni dovevano morire. Sempre in...

Anche il capitalismo ama la decrescita. Comidad

Il governo Gentiloni, in preda alla schizofrenia, prima proclama di voler tagliare le tasse, poi annuncia addirittura una tassa sui cani. Dato che non c’è assurdità che non trovi i suoi estimatori, il “dibattito” sulla nuova tassa si profila teso e interessante. Viene il sospetto che il vero scopo del governo non sia di inseguire gli spiccioli del gettito della tassa ma, appunto, il “dibattito” stesso, il cui senso, come sempre, si ridurrà al “non ci sono soldi e bisogna trovarli da qualche parte”. La vera finalità di certe provocazioni...

Eruzione del Vesuvio nel 1943

Marzo 1944: risveglio ed eruzione del Vesuvio. Silvia Morosi e Paolo Rastelli

Città dal destino avverso, che ha pagato la sua posizione di privilegio nel Mediterraneo diventando l’obiettivo strategico da colpire durante la Seconda guerra mondiale. Parliamo dei cosiddetti “Cento bombardamenti” di Napoli, con più di cento raid aerei, in gran parte degli Alleati anglo-americani, circa venticinquemila vittime civili e un tessuto sociale e urbano devastato nelle abitazioni civili, nei monumenti, negli ospedali e nelle fabbriche. Nonostante il bersagliamento continuo, la popolazione reagì con dignità e disciplina fino alla fine della guerra, anche quando le sorti del conflitto cominciarono a declinare. L’inglese Norman Lewis, ufficiale dell’intelligence alleato a...

Sala-comando-droni

Un omicidio senza remote control. Nicolai Caiazza

A Vasto il 2 luglio 2016 l’auto guidata da Italo d’Elisa investiva e uccideva Roberta, moglie di Fabio di Lello. Il processo si sarebbe svolto ad aprile del 2017. Fabio di Lello, non ha aspettato il giudizio e ha ucciso con tre colpi di pistola Italo d’Elisa. Il 23 marzo scorso il giudice ha svolto il processo e condannato Fabio a 30 anni di reclusione. Il giudice affermava altresì che “non si può accettare che ci si faccia giustizia da sé”. I media si sono scatenati anch’essi contro Fabio perché...

I 3 modi che il Sistema usa per renderti uno Schiavo Perfetto

Se vuoi davvero vivere da uomo libero, hai bisogno di riconoscere prima le cose che ti impediscono di poterlo fare. La vita è cambiata, non è più quella di una volta. Nascere nella nostra epoca è molto diverso dall’essere nati 5000 anni fa. In quell’epoca, saresti nato e cresciuto imparando a lavorare e a cacciare. Ma al giorno d’oggi quando nasciamo, ci viene assegnato un numero di previdenza sociale, abbiamo un certificato di nascita e veniamo inseriti in programmi culturali dove man mano che cresciamo, ci viene effettuato il ‘lavaggio...

error: Alert: Content is protected !!