Riflessioni Archivi - Pagina 5 di 6 - www.altreinfo.org

Category: Riflessioni

Primo embrione uomo-maiale

Creato il primo embrione ibrido tra uomo e maiale. Il motivo: produrre organi da trapiantare

Una nuova strada sembra essere stata aperta in fatto di trapianti e di future possibilità di poter disporre di un numero sempre maggiore di organi da utilizzare. La speranza arriva da una ricerca condotta negli Stati Uniti presso il Salk Institute of Biological Studies, dove sarebbe stato creato il primo embrione “ibrido” nato dalla combinazione di cellule staminali suine e umane. I ricercatori americani hanno proceduto con l’iniettare cellule staminali umane all’interno di un embrione suino, l’hanno poi impiantato nell’utero di una scrofa e gli hanno consentito così di svilupparsi...

Siamo tutti interconnessi

I neuroni specchio: non siamo isole, quindi attenzione!

I neuroni specchio sono una delle più importanti scoperte scientifiche dgli ultimi vent’anni, una scoperta che ha cambiato il nostro modo di comprendere l’interazione tra gli essere umani (e tra gli animali), e che in un certo senso ha provato scientificamente il passo del poeta John Donne “nessun uomo è un isola”… Ma come funzionano? Che implicazioni hanno per la nostra vita quotidiana? E per la nostra vita interiore? I neuroni specchio sono una tipologia di neuroni la cui esistenza è stata rilevata per la prima volta verso la metà...

Come l’impero USA copia l’impero romano. Nicolas Bonnal

L’impero americano cresce e avanza attraverso la “pratica dei simboli”: il dollaro, i film, i fastfood, la musica, le costruzioni, i centri commerciali, la televisione, i giornali, tutto ciò che vuole. Per riprendere l’espressione di Roland Barthes “l’America è un impero di simboli”. In “Mitologie”, d’altronde Barthes sceglie obiettivi americani a caso: dalla gomma da masticare alle esplorazioni nello spazio, passando per l’anticomunismo o il sempreverde e ipocondriaco odio antirusso. Gli stessi segni che sono serviti qui ad annientare le nazionalità, che venivano dell’Europa per comporre questo impero, servono oggi...

giorno della memoira

Grattare via l’ipocrisia dal “Giorno della memoria” significa evitare che sia utilizzato per fini diversi. Mauro Bottarelli

Anzitutto, tre premesse più che doverose. Primo, scusate per la lunghezza del pezzo ma l’argomento è di quelli spinosi che non accettano conclusioni affrettate ma necessitano di approfondimento. Secondo. ho volutamente e simbolicamente atteso che passasse la “Giornata della memoria” prima di scrivere questo articolo, onde evitare spiacevoli contrapposizioni temporali. Terzo, questo non è lontanamente un articolo negazionista, né revisionista. Anzi, il contrario. E non perché, in base alla legge varata dalla Camera lo scorso giugno, è prevista la reclusione da 2 a 6 anni, nei casi in cui la...

Terremoto 2022 in Giappone

La sovranità monetaria e l’apocalisse Abbruzzo. Paolo Barnard

Venerdì 11 marzo 2011, quello che è forse il più devastante terremoto della Storia moderna colpisce il nord est del Giappone. I morti sono stimati dai 18.000 ai 22.000, i danni all’economia del Paese furono di almeno 250 miliardi di dollari, posizionando questa catastrofe naturale come la più costosa nella Storia, scrisse il New York Times. La reazione del governo giapponese: 60 ore dopo quell’olocausto i servizi idrici ed elettrici furono ristabiliti per il 98% della zona colpita. 72 ore dopo la tragedia la Banca del Giappone iniettò 181 miliardi...

I veri razzisti

I veri razzisti. Francesco Lamendola

Che i veri razzisti, oggi, non siano quelli che erano tali un tempo, ma che le parti si siano rovesciate; e cioè che i veri razzisti, oggi, siano gli “altri”, i “diversi”, i “lontani” (anche se non sono affatto lontani, sono qui fra noi e ci stanno rapidamente sostituendo), ormai chiunque possieda anche solo un minimo di lucidità e di onestà intellettuale l’ha capito da un pezzo. Del resto, l’hanno capito pure i bambini. Basta domandarlo a una maestra elementare, nelle nuove classi piene di figli d’immigrati: è sufficiente che...

Il 70% degli italiani è analfabeta strutturale

Il 70% degli italiani è analfabeta strutturale, cioè: legge, guarda, ascolta, ma non capisce. Mimmo Càndito

Non è affatto un titolo sparato, per impressionare; anzi, è un titolo riduttivo rispetto alla realtà, che avvicina la cifra autentica all’80 per cento. E questo vuol dire che tra la gente che abbiamo attorno a noi, al caffè, negli uffici, nella metropolitana, nel bar, nel negozio sotto casa, più di 3 di loro su 4 sono analfabeti: sembrano “normali” anch’essi, discutono con noi, fanno il loro lavoro, parlano di politica e di sport, sbrigano le loro faccende senza apparenti difficoltà, non li distinguiamo con alcuna evidenza da quell’unico di...

Stiamo rinunciando alla nostra privacy, ma la maggior parte delle persone non si preoccupa

Stiamo perdendo la nostra privacy, per sempre. La maggior parte delle persone non se ne preoccupa. Gary North

Possiamo saggiarne l’ennesimo esempio con l’aggiornamento gratuito a Windows 10. È durato un anno. Era difficile non accettare l’invito. Bisognava intraprendere determinati passi per evitare l’aggiornamento. Qui ho spiegato come evitare l’installazione automatica. Windows 10 risucchia i nostri dati nel proprio database. L’accordo di Windows 10 è chiaro: Infine accederemo, divulgheremo e conserveremo i dati personali, compresi i vostri contenuti (come ad esempio il contenuto dei messaggi di posta elettronica, altre comunicazioni private, o file in cartelle private), quando in buona fede riterremo che sarà necessario per: rispettare il diritto...

Il nuovo antirazzismo

Il nuovo antirazzismo. Martino Mora

Vi fu un tempo in cui l’antirazzismo era una passione nobile. Era il rifiuto di stigmatizzare qualcuno per il colore della pelle o il popolo di appartenenza. Era il rifiuto di giudicare  non umane o comunque inferiori delle persone per le loro caratteristiche biologiche o anche etniche (il concetto di “etnia”, a differenza di quello di  “razza”,  ha anche un significato  culturale). Oggi invece l’antirazzismo è divenuto un’ideologia intollerante ed estrema, che è parte integrante del pensiero unico politicamente corretto, ovvero dell’ideologia dominante. Come l’omosessualismo, del resto. Come il femminismo....

botti di capodanno disturbano gli animali, quindi li dobbiamo eliminare?

I botti di capodanno e l’animalismo. Simone Torresani

Negli ultimi giorni ha preso piede, sui social network, una petizione partita da ENPA e WWF che chiede al governo di abolire i botti di Capodanno. Le motivazioni? Inquinano l’aria e soprattutto mettono sotto stress gli animali domestici (cani e gatti in primis), nuocendo largamente alla loro salute. Diciamo che delle due motivazioni, quella che va per la maggiore è la seconda. Appoggiandosi stavolta ad un animalismo infantile e paradossalmente irrispettoso per gli animali stessi, in quanto li antropomorfizza e li spoglia della loro natura, la cultura dominante “2.0” compie...

La menorah, simbolo ebraico, a Washington, costruita davanti alla Casa Bianca

Gli americani sono in maggioranza cristiani. Perché di fronte alla Casa Bianca c’è una menorah gigante e non un presepe?

In America le lobbies sioniste hanno combattuto tutto ciò che rappresenta il cristianesimo. Oggi in America e’ diventato illegale porre la croce o un simbolo cristiano sul demanio mentre la menorah e’ consentita ed applaudita. Le organizzazioni ebraiche sono state leader nella battaglia legale per vietare i simboli cristiani del Natale dalla vita pubblica americana. Le maggiori organizzazioni ebraiche in America, come l’America Jewish Committee, ha finanziato e patrocinato numerose cause che dicono che i simboli cristiani come la mangiatoia e croci cristiane non possono essere eretti su qualsiasi terreno pubblico. Hanno...

La gente vive di fede. Anche oggi come mille anni fa. Maurizio Blondet

Un lettore, a proposito della uccisione del tunisino-terrorista a Sesto San Giovanni, torna sulla “collusione del governo, dei superiori e della magistratura”; ma, aggiunge, “c’è anche la collusione dei mezzi di informazione che hanno trovato normalissimo il fatto che un poliziotto in prova spari immediatamente uccidendo una persona. Anzi hanno lodato questo comportamento. Nessun giornalista od opinionista di regime ha alzato il dito per eccepire. E così si ottiene la formazione dell’opinione della gente comune. E continua: “Nessuno dei miei conoscenti ha opinione diversa su questo attentato da quella impartita...

Stella di Davide

I tentacoli del sionismo

“Uomini siate e non pecore matte, si che di voi, tra voi, l’ebreo non rida” (Dante Alighieri) Circa ottocento anni fa Dante Alighieri nella Divina Commedia ci avvertiva profeticamente da chi ci saremmo dovuti guardare le spalle. Ed è proprio in questi nostri tempi che constatiamo gli effetti inquietanti della profezia dantesca. Nel Tg di Rai 2 delle 20:30 del 24.12.2016, sono in parecchi sul web a notare che il servizio su Berlino inizia con l’immagine del candelabro a 9 braccia (simbolo sionista) e l’esagramma, emblemi che stanno a rimarcare che:...

pubblicità dolce&gabbana

La pubblicità: un paradiso in terra disegnato dai creativi. Ma è solo un paradiso virtuale

State facendo una vita grigia? E allora compratevi una Toyota, una Ford, un’auto che vi restituisca il senso dell’avventura, che vi immerga tra lande isolate, nelle sabbie dei deserti, in una foresta di betulle. Avete una moglie o un marito che poco vi ispirano? Per voi che dovete recuperare l’individualità biancheria Intimissimi. Volete conquistare una donna? Sauvage Dior se volete essere teneri ma, se volete essere maschi, Dior riserva per voi Fahrenheit. E tu casalinga non angosciarti. Per i tuoi bambini a colazione biscotti Balocco o Mulino bianco. E per...

Il Ministero della Verita. George Orwell

Il “Ministero della Verita’ dell’Occidente” e la riscrittura del passato. Manlio Dinucci

«Strage Berlino, perché il terrorista si è lasciato dietro i documenti?»: se lo chiede il Corriere della Sera, parlando di «stranezze». Per avere la risposta basta dare uno sguardo al recente passato, ma di questo non vi è più memoria. È stato riscritto dal «Ministero della Verità» che – immaginato da George Orwell nel suo romanzo di fantapolitica 1984, critico del «totalitarismo staliniano» – è divenuto realtà nelle «democrazie occidentali». Si è così cancellata la storia documentata degli ultimi anni. Quella della guerra Usa/Nato contro la Libia, decisa – provano le mail...

error: Alert: Content is protected !!