Una storia diversa Archivi - www.altreinfo.org

Category: Una storia diversa

soldati americani e stupri in francia ai danni delle donne francesi

Francia, seconda guerra mondiale: gli stupri e le violenze dei soldati americani ai danni delle donne francesi. Paolo Germani

Gli alleati, nella notte tra il 5 e 6 giugno 1944, lanciarono sulla Normandia 7616 tonnellate di bombe, compiendo 11085 missioni aeree. Il numero dei civili francesi uccisi da questo intenso bombardamento, durato 24 ore ininterrotte, è stato stimato in 20.000 morti. Dal 13 giugno 1940 (la ritirata inglese da Dunkerque) fino al 14 aprile 1944, i bombardieri «alleati» lanciarono sulla Francia altre 518 mila tonnellate di bombe per smantellare il dispositivo militare tedesco, trattando esattamente il territorio come nemico....

Auschwitz, olocausto: durante i controlli gli ispettori della Croce Rossa non rilevarono anomalie. Paolo Germani

Durante la seconda guerra mondiale i campi di concentramento tedeschi, compresi quelli del comprensorio di Auschwitz e Birkenau, erano sottoposti a regolari visite di controllo da parte della Croce Rossa Internazionale, la cui sede era in Svizzera, nella città di Ginevra. Gli audit di controllo Le visite di controllo, vere e proprie ispezioni delle strutture, venivano documentate dai report (audit) redatti da personale esperto della Croce Rossa, addestrato per questo scopo. Gli accertamenti riguardavano l’organizzazione del campo, la visita di...

I bombardamenti di Dresda sulla base del piano lindemann fecero più morti della bomba atomica

Il criminale Piano Lindemann e la distruzione di Dresda con le bombe al fosforo. Paolo Germani

Il bombardamento di Dresda, città d’arte tedesca, a guerra praticamente finita, fu uno dei peggiori crimini di guerra commessi dagli alleati contro la popolazione civile. Oggi, come accade sempre più spesso, si cerca di riscrivere la storia e renderla ancora più favorevole ai vincitori, nascondendo i crimini commessi. Nel caso di Dresda ciò che si cerca di fare da decenni è minimizzare il numero dei morti, fino ad arrivare alla ridicola cifra di 25 mila. Ma riscrivere Wikipedia e costringere...

bombardamento di amburgo con bombe al fosforo

Operazione Gomorrah, il criminale bombardamento di Amburgo con le bombe al fosforo. Paolo Germani

Nella notte dal 24 al 25 luglio 1943 Amburgo venne bombardata con le bombe al fosforo, oggi vietate dalla Convenzione di Ginevra, ma anche all’epoca in quanto il fosforo era considerata una sostanza chimica. I bombardamenti vennero preceduti dal lancio di striscioline di carta stagnola finalizzate a confondere i radar della contraerea tedesca. L’attacco venne studiato nei minimi dettagli dal fisico Friedrich Lindemann, detto il Professore, ebreo tedesco, influente consigliere e amico personale di Winston Churchill. L’obiettivo dell’attacco elaborato da...

La Rivoluzione Francese e la scristianizzazione della Francia. Paolo Germani

Nella fase iniziale della Rivoluzione Francese ci si poteva aspettare che venissero confiscati i beni della Chiesa o almeno una parte di essi, con l’obiettivo di reperire nuove risorse finanziarie, visto l’enorme debito pubblico contratto dal Regno per far fronte alle varie guerre, in primis la guerra anglo-francese. Non c’era però alcun motivo per cui la Rivoluzione Francese dovesse scontrarsi con la fede cristiana, fino a trasformarsi in una vera e propria persecuzione dei cristiani, perdendo per strada ogni altra...

Il piano Lindemann, l’ebreo tedesco che voleva distruggere tutte le città del Reich. Paolo Germani

E’ sorprendente l’odio che negli anni trenta molti ebrei tedeschi nutrivano non solo verso Adolf Hitler e il regime nazista, il ché è comprensibile, ma anche e soprattutto verso il popolo tedesco, che non era mai stato ostile con gli ebrei e ne aveva accolti centinaia di migliaia. Ne citiamo solo alcuni: Theodore Kaufmann, Louis Nizer, Henry Kissinger, Henry Morgenthau, Friedrich Lindemann, Ernest Hooton, Robert Kempner, ma sono davvero tanti se comprendiamo anche quelli che lavorarono alla bomba atomica americana,...

simonino, pasque di sangue ariel toaff

Pasque di sangue, gli omicidi rituali imputati agli ebrei durante il Medioevo. Paolo Germani

Gli omicidi rituali di bambini cristiani, durante la Pasqua ebraica, furono una delle accuse più infamanti che vennero mosse agli ebrei durante il Medioevo. Ci furono molti processi finiti con la condanna a morte di ebrei in tutta l’Europa, come ad esempio quello di Landshut, in Baviera, dove cinquantacinque ebrei furono bruciati nel 1440 con l’accusa di aver ucciso un bambino o come a Trento, dove l’accusa di aver torturato, crocifisso ed evirato il piccolo Simonino, un bambino di due...

operazione catapult, churchill ordinò l'affondamento della flotta frances

Operazione Catapult: 1940, le bombe di Churchill sugli ex alleati francesi

Nel 1940, a pochi giorni dalla disfatta di Dunkerque, Winston Churchill diede ordine di affondare le navi disarmate francesi, che erano ormeggiate in Algeri (operazione Catapult). Morirono 1300 marinai francesi, molti dei quali avevano partecipato pochi giorni prima all’evacuazione dei soldati inglesi accerchiati dai tedeschi a Dunkerque. Il governo francese valutò la possibilità di rientrare in guerra, questa volta insieme alla Germania. La storia non ebbe questo seguito, ma i francesi non dimenticarono mai l’attacco ordinato da Churchill, considerato un...

Vandea, il primo genocidio della storia moderna. In nome della libertà, l’eguaglianza e la fratellanza

Il genocidio della Vandea è il marchio infamante di una rivoluzione che voleva cambiare il mondo. La Rivoluzione Francese, partita col motto “Liberté, Égalité, Fraternité”, ha compiuto, strada facendo, un vero e proprio sterminio, pianificato e legalizzato. In Vandea, su 650mila abitanti, 250mila furono sterminati. “Westermann galoppa alla testa dei suoi uomini folli di furore e di sangue. Si riuniscono i prigionieri a centinaia, e la fucileria crepita, le baionette lavorano. Alle donne furono riservati i trattamenti più terribili. Si...

I peccati della Rivoluzione Francese: il genocidio della Vandea

Molti eventi storici andrebbero riesaminati, gettando nuova luce sugli aspetti più controversi. Uno di questi è la Rivoluzione Francese, di cui ci sono almeno due aspetti oscuri che andrebbero riconsiderati e approfonditi. Il primo è la devastazione della Vandea, un vero e proprio genocidio. Il secondo è la scristianizzazione della Francia. I rivoltosi identificarono nella cristianità, e soprattutto nel cattolicesimo, il principale nemico da eradicare. Eppure, la religione Cattolica non sembra affatto incompatibile col ben noto motto della rivoluzione, “Liberté,...

Le bugie sulla Seconda Guerra mondiale. Paul Craig Roberts

All’indomani di una guerra, non è possibile scriverne la storia. Chi ha perso non ha nessuno con cui parlare mentre gli storici della parte vincente sono condizionati da anni e anni di propaganda bellica intesa a demonizzare il nemico e a nascondere i crimini di guerra commessi dai “giusti” vincitori. Le persone vogliono godersi la vittoria e non possono sapere se il proprio paese è stato responsabile dello scoppio della guerra o se la guerra stessa avrebbe potuto essere evitata,...

Il Presidente Lyndon Johnson, Israele e gli ebrei: l’olocausto del Vietnam fu una guerra per Sion? Paolo Germani

Lyndon B. Johnson non è stato un presidente molto amato dagli americani, soprattutto a causa del suo impegno nel Vietnam. E’ invece il presidente americano più amato dagli israeliani e dagli ebrei in generale. In effetti, fu Johnson, come leader della maggioranza del Senato, a ostacolare i piani di Dwight Eisenhower, quando era presidente degli Stati Uniti, di tagliare gli aiuti a Israele. Fu anche il primo presidente americano a invitare un primo ministro israeliano, Levi Eshkol, in visita di...

72 anni di Nakba e la Negazione del Diritto al Ritorno. Paola Di Lullo

Ne ho conosciuti tanti,di profughi palestinesi. Non abbastanza. Ma abbastanza perché sia in grado di raccontare la loro Memoria. In un mondo in cui Memoria significa solo Olocausto, io oggi ricordo la memoria di chi, non nei campi di concentramento nazisti, ma in quelli istituiti nel loro stesso paese, o in Libano, dalle vittime diventate carnefici, continua ad aspettare che giustizia sia fatta. Penso al vecchino del campo profughi di Deheisheh, Betlemme, che mi accolse in casa sua come una...

L’assassinio di John F. Kennedy. La pista israeliana. Laurent Guyénot

L’assassinio di John F. Kennedy è un argomento da sempre soggetto a ricerche storiche. Ma solo quelle che accreditano la CIA come mandante dell’omicidio vengono diffuse dal mainstream, mentre quelle che tirano in ballo Israele vengono censurate e rimosse, togliendo ad esse ogni visibilità. Questo è il motivo per cui è molto raro che i mezzi di comunicazione si occupino apertamente dell’argomento. Se dovessimo invece ragionare in base a chi aveva un reale e concreto interesse ad assassinare il Presidente,...

I falsi diari di Eva Braun. Un esempio di manipolazione mediatica. Paolo Germani

All’indomani della Seconda guerra mondiale tutti si chiedevano chi fosse Eva Braun, la misteriosa amante del Führer che per poche ore, tra i corridoi angusti del bunker, era diventata la signora Hitler. Ogni domanda, anche la più morbosa, trovò risposta in un manoscritto che ebbe larghissima diffusione: il suo diario. Il testo racconta, senza filtri, la vita quotidiana di Eva a partire dal 1937 e mette a nudo abitudini, manie e imbarazzi della ristretta cerchia di Hitler, arrivando a insinuare...

error: Alert: Content is protected !!