USA Archivi - Pagina 2 di 3 - www.altreinfo.org

Category: USA

“L’Eclisse è razzista”. L’America è entrata nel suo ricorrente delirio. Maurizio Blondet

Come saprete, un’eclisse di sole ha attraversato il vasto territorio statunitense. Ebbene: è stata una eclisse razzista, razzista come i suprematisti bianchi, razzista come The Donald e il KKK. L’ha smascherata nella sua natura proibita  e politicamente scorretta Alice Ristroph, una laureata in legge ad Harvard (quindi probabile Snowflake) e insegnante di diritto a Brooklyn; che ha pubblicato la sua scoperta sulla rivista The Atlantic Magazine. “L’eclisse totale sarà visibile da Lincoln capitale del Nebraska, dove la popolazione nera è solo del 3,8 per cento”, scrive la signora fremente per questa...

statue confederati rimosse

Sintomi di guerra civile americana 2.0. Maurizio Blondet

“Donald Trump darà le dimissioni entro l’anno in cambio dell’immunità in relazione all’interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali”: è previsione doppiamente solida, perché l’ha pubblicata l’israeliano JewsNews, e perché a rivelarla è Tony Schwartz (j): che è il suo ghost-writer, in pratica quello che ha veramente scritto il libro e best-seller di The Donald, “The Art of Deal”: uno che Trump lo conosce bene, avendolo frequentato a lungo. E che adesso è diventato uno dei suoi acerrimi nemici. “Trump darà le dimissioni e dichiarerà vittoria prima che Mueller (lo special prosecutor) e il Congresso...

L’establishment USA contro il resto del mondo. Thierry Meyssan

La classe dirigente statunitense si sente minacciata dai cambiamenti internazionali sospinti dal Presidente Trump. Si è appena coalizzata per sottoporlo all’autorità del Congresso. In una legge approvata quasi all’unanimità, ha introdotto sanzioni contro la Corea del Nord, l’Iran e la Russia e ha fracassato gli investimenti dell’Unione europea e della Cina. Per essa si tratta di fermare la politica di cooperazione e di sviluppo del presidente e tornare alla dottrina Wolfowitz di contrasto e di signoria sovraordinata. E’ uno scandalo senza precedenti. Il segretario generale della Casa Bianca, Reince Priebus,...

Gay Pride 2017 - Barcellona

La California sanziona stati anti LGBT: Alabama, Texas, Kansas… Maurizio Blondet

Il livello di demenza che ha colto l’America è illustrato da un fatto che mi ha segnalato un lettore: lo Stato di California ha emesso una legge, in vigore dal 1 gennaio 2017, che “proibisce viaggi a spese dello Stato [la California appunto] negli stati americani che autorizzano discriminazioni basati sull’identità di genere”. Il governo californiano ha fatto anche una lista nera di questi stati: Alabama, Kansas, Kentucky, Mississippi, North Carolina, South Dakota, Tennessee e Texas. Quattro stati sono stati aggiunti recentemente. Insomma, la California  mette sanzioni contro chi dei...

Riservisti esercito americano

L’America mobilita 150mila riservisti. Guerra imminente? Marcello Foa

Sta per iniziare una vera guerra? I segnali che giungono in queste ore sono molto allarmanti. L’esercito americano sta inviando in queste ore a 150 mila riservisti delle lettere con un preavviso di mobilitazione. L’annuncio ufficiale del ministero della Difesa verrà dato a breve, ma alcuni riservisti che hanno già ricevuto la missiva lo stanno raccontando ad amici e parenti, i quali iniziano a far circolare le notizia. Secondo queste indiscrezioni, provenienti dagli Stati Uniti, l’obiettivo del Pentagono sarebbe di  poter disporre di questa forza entro un paio di settimane....

stop-spying-on-us

Un “Watergate” travolge Obama, per questo tutti strillano: Putin e Assad boia! Maurizio Blondet

In fondo, c’è da restare ammutoliti per l’ammirazione, come davanti a un fenomeno naturale grandioso, che so, un’aurora boreale, una eclisse di Sole. Invece il fenomeno  non è naturale, ma politico: un colossale scandalo sta cominciando a travolgere Obama e i suoi collaboratori (dovremo chiamarli complici) più vicini; rischia di finire in processi penali; e di far sembrare lo scandalo Watergate una marachella da boy scouts – e i media, i politici europei, le corrispondenti dagli Usa (tipo Botteri) fanno finta di non accorgersene. Lo scandalo si ingrossa come una...

Ebreo arrestato per minacce antisemite (Trump l’aveva detto, e tutti a odiarlo). Maurizio Blondet

Trump “ha detto frasi da malato mentale”, “imita i suprematisti bianchi” “copia David Duke!”, “è di quelli che credono al complotto ebraico!”. Era il 28 febbraio, un mesetto fa, e l’indignazione mediatica e politica salì alle stelle. La virtù offesa si sfogava in trasmissioni, comunicati e tweet: Trump “insane!”, un presidente razzista e complottista! Qual era l’inqualificabile, la degradante colpa di Donald? Aveva detto che, secondo lui, le minacce telefoniche che stavano ricevendo da mesi centri della comunità ebraica e cimiteri ebraici, potevano essere dei “false flag”. Se sono vere...

Steve bannon

Steve Bannon aspetta l’apocalisse. Ed anche i suoi nemici. Maurizio Blondet

Domanda: quando esploderà la mostruosa bolla finanziaria, se cominciano le rivolte e i saccheggi dei supermercati e distributori di benzina, e gente armata piena di rabbia ti cerca – come fai tu, povero milionario di Wall Street, ad uscire da Manhattan? Perché se sei milionario, magari hai pensato a comprarti un rifugio ben arredato negli Appalachi o in Nuova  Zelanda; ma comunque abiti a Manhattan, o al massimo a Long Island. Le quali sono due isole. Il che in caso di apocalisse, rende difficile filarsela: i traghetti sarebbero presi d’assalto,...

I Kagan neocon vogliono la rivincita: in Siria e in Ucraina. Maurizio Blondet

“Nella notte del 17 marzo, caccia israeliani hanno colpito diversi obiettivi in Siria. A missione compiuta, sono stati bersagliati da missili terra-aria dalla Siria. Le forze della difesa anti-aerea hanno intercettato uno di questi missili”. Così il comunicato delle forze armate israeliane. Sembra la prima volta che i siriani rispondono alle continue incursioni israeliane. Forse è solo la prima volta che gli israeliani lo dicono apertamente, per creare un casus belli. La presenza di centinaia di Marines con artigliere in territorio siriano, non invitati, con la scusa di conquistare Rakka...

Zerohedge: la CIA sta distruggendo la democrazia e portando al totalitarismo. George Washington

Riprendiamo 2 articoli di George Washington apparsi su ZeroHedge (questo e questo) che denunciano cos’è diventata oggi la CIA americana. I suoi stessi più anziani funzionari, e lo stesso Presidente Truman che la istituì, hanno poi dichiarato che l’America sta diventando uno stato di polizia, perché l’agenzia è ormai un governo parallelo al di fuori di ogni controllo democratico che rischia di far scivolare la prima potenza mondiale in un vero e proprio regime totalitario. Dennis Kucinich, membro del Congresso da 16 anni, scrive: Il fatto che la CIA tenga sotto controllo...

Tulsi Gabbard

Il coraggio di Tulsi. Giampaolo Rissi

CHI È TULSI Si chiama Tulsi Gabbard ed è una “deputata” democratica americana, membro del Camera dei Rappresentanti per lo Stato delle Hawaii. Eletta per la prima volta nel 2002 (a soli 21 anni) ha lasciato il suo mandato per partire volontaria in Iraq, dove è ritornata per una seconda missione nel 2009: un papà cattolico e conservatore di Fagatogo (Samoa americane) e la mamma indù di origini europee. La Gabbard è la prima parlamentare “samoana”, la prima di religione induista e la prima donna veterana di guerra nella storia...

david brock

Il dispositivo Clinton per screditare Donald Trump. Thierry Meyssan

Questo articolo è un avvertimento: nel novembre 2016, un vasto sistema di agitazione e di propaganda è stato messo in campo al fine di distruggere la reputazione e l’autorità del presidente Donald Trump, non appena sarebbe arrivato alla Casa Bianca. È la prima volta che una tale campagna è scientificamente organizzata contro un Presidente degli Stati Uniti, e con tale dovizia di mezzi. Sì, stiamo davvero entrando in una era di post-verità, ma i ruoli non sono quelli che vi aspettereste. La campagna condotta contro il nuovo presidente degli Stati...

Obama non ha permesso di distruggere l'ISIS

Obama non ha permesso di distruggere l’ISIS. Ai piloti era vietato colpire obiettivi ISIS negli attacchi aerei

Tutto adesso ha un senso in quanto non abbiamo potuto realizzare gli attacchi aerei che avrebbero potuto annientare l’ISIS e far scomparire per sempre l’organizzazione terrorista. Gli statunitensi sempre sapevano che avremmo potuto farlo tuttavia mai riuscivamo a capire perchè non potevamo farlo, adesso lo sappiamo. In poche parole Obama non permetteva che il nostro Esercito potesse realizzare attacchi aerei. Eravamo pronti con gli obiettivi in vista. Pronti per fermare il peggior terrore che il mondo abbia mai conosciuto ma Obama ha rinunciato e ci ha fatto disattivare il 75%...

Trump e il muro messicano

Questo muro (per ora) non s’ha da fare. Mario Sommossa

Appena entrato in carica, Trump aveva la necessità di confermare ai suoi elettori di essere un politico “diverso” e di mettere veramente in pratica quanto promesso in campagna elettorale. Nei primi dieci giorni del suo mandato ha emesso più di una dozzina di decreti immediatamente esecutivi e, per sondare le possibili reazioni, ha lasciato filtrare alcune sue possibili altre mosse riservandosi poi sul da farsi. Tuttavia, non tutto è andato liscio e l’America, visibilmente divisa in due, ha perfino accentuato le proprie fratture. Il bando all’ingresso negli USA per i cittadini...

Muro tra USA e Messico

Messico, dietro il Muro bipartisan. Manlio Dinucci

È il 29 settembre 2006, al Senato degli Stati uniti si vota la legge «Secure Fence Act» presentata dall’amministrazione repubblicana di George W. Bush, che stabilisce la costruzione di 1100 km di «barriere fisiche», fortemente presidiate, al confine col Messico per impedire gli «ingressi illegali» di lavoratori messicani. Dei due senatori democratici dell’Illinois, uno,  Richard Durbin, vota «No»; l’altro invece vota «Sì»: il suo nome è Barack Obama, quello che due anni dopo sarà eletto presidente degli Stati uniti. Tra i 26 democratici che votano «Sì», facendo passare la legge,...

error: Alert: Content is protected !!