USA Archivi - Pagina 3 di 3 - www.altreinfo.org

Category: USA

Donald Trump

Trump: l’11 settembre basta e avanza. Gli americani riconquisteranno la libertà? Thierry Meyssan

Donald Trump s’è rifiutato di indossare gli stessi abiti presidenziali dei predecessori e ha approfittato del discorso d’investitura per irridere il Sistema e annunciare un cambiamento di paradigma. Ha costituito la sua squadra per la Sicurezza in funzione di due temi: lo sradicamento di Daesh e l’opposizione all’11 settembre. Due fili conduttori che mirano a porre fine al processo di globalizzazione. Donald Trump è diventato presidente il 20 gennaio 2017. Immediatamente dopo il giuramento, dunque prima d’aver compiuto un qualsiasi atto, buono o cattivo, gli sponsor di Hillary Clinton hanno...

Trump

Gli Stati Profondi che vogliono inghiottire Trump. Giulietto Chiesa

C’è più di uno “stato profondo” negli Stati Uniti. Uno è quello che ha portato alla presidenza Donald Trump, sorprendendo i “liberals” del Partito Democratico e il Grand Old Party repubblicano. Ma stiamo osservando l’emergere di un altro “stato profondo” trasversale, che si evidenzia come alleanza tra liberals, media, servizi segreti. Tutti impegnati a sovvertire l’ordine costituito e a procedere senza badare agli ostacoli frapposti dalle leggi, dalle norme, dalla decenza. La vicenda delle “fake news” contro Trump ne è prova evidente. Il tentativo in corso è quello di sovvertire...

Portaerei USA

Dieci portaerei tutte in fila. Come a Pearl Harbour? Paul Craig Roberts

Molti lettori mi hanno chiesto perché 10 delle 11 portaerei degli Stati Uniti sono allineate, in fila,  in  rada probabilmente per manutenzione. Questo fatto fa ricordare le corazzate di Pearl Harbor e i lettori mi chiedono se questo possa essere un segno che lo Stato profondo stia progettando un attacco false flag contro le sue navi -come accadde con il World Trade Center e con il Pentagono, con l’intento di riuscire a far entrare in guerra gli Stati Uniti contro il mondo musulmano indipendente  – questa volta per far entrare...

Obama, premio Nobel per la pace

Barack Obama, da premio Nobel per la pace a medaglia d’onore del pentagono. Zero Hedge

 Zero Hedge fa una breve sintesi impietosa della politica estera di Barack Obama, premio Nobel per la Pace e presidente di una delle amministrazioni statunitensi più belligeranti di sempre. La sintesi si fa coi numeri: quelli delle bombe sganciate (solo nel 2016 almeno 26.171, in aumento sull’anno precedente anche nelle zone dove doveva esserci pacificazione), delle promesse non mantenute e della durata delle guerre. Obama è l’unico presidente ad essere stato “in guerra” in ogni singolo giorno del suo mandato. (A questo, aggiungiamo noi, andrebbe aggiunta la recente escalation di tensione con la Russia, in...

Bombe sganciate da Obama durante il suo mandato

L’eredita’ di Obama calcolata per bombe sganciate al giorno

A dieci giorni dall’insediamento di Donald Trump, il presidente uscente Barack Obama pronuncerà questa sera il discorso di addio dopo i suoi otto anni alla Casa Bianca. Ma cos’è che ha distinto di più il suo mandato sulla scena mondiale? La presidenza di Obama, insignito addirittura del Premio Nobel per la Pace, era iniziata con la promessa di ritirare il paese dai conflitti internazionali creati da George W. Bush. Ma Obama lascia il suo incarico con un record, sottolineato dall’editorialista del Guardian Medea Benjamin: il presidente uscente ha mantenuto la nazione americana...

Psicometrica e manipolazione delle menti per influenzare i risultati elettorali. Peter Koenig

“Hackeraggio” per influenzare i risultati elettorali? Ridicolo! Questa al più è roba preistorica. È un’invenzione malvagia dei perdenti malvagi del campo malvagio di Hillary, sostenuta da un presidente uscente, Obama, criminale, che sta lasciando l’incarico ovviamente non con frastuono e nemmeno con un piagnisteo, ma col disonore per la sua nazione per tutte le persone che nel mondo amano la verità. Che eredità sta lasciando dietro di sé il primo presidente “nero” americano – assassino di migliaia di persone con uccisioni indiscriminate e illegali con i droni, coinvolto in sette...

La guerra segreta di Trump contro chi governa davvero l’America. Marcello Foa

E’ sempre più interessante questo momento politico negli Usa. Non solo per le polemiche politiche quanto, soprattutto, per la capacità di Trump di spiazzare l’establishment, di rompere le regole non scritte che hanno accomunato dagli anni Ottanta a oggi il partito democratico e quello repubblicano. Ho già spiegato in altre occasioni come funziona la democrazia americana: la rivalità tra i due partiti sui temi che contano – difesa, politica estera, finanza, globalizzazione – è più apparente che reale. Il sistema presidenziale ha funzionato in modo tale da garantire che alla...

La vendetta. Obama avvelena i pozzi prima di lasciare la Casa Bianca

La vendetta. Obama avvelena i pozzi prima di lasciare la Casa Bianca

Ne sono quasi certo. Se Barack Obama un giorno verrà ricordato negli annali, lo sarà essenzialmente per due ragioni: come il primo presidente di colore, e come il peggior presidente che gli Stati Uniti abbiano mai avuto (e fino a ieri, era alquanto difficile superare Nixon e persino Bush). A conti fatti, non esiste nella sua amministrazione alcun passaggio significativo che potrà indurre gli storici del futuro (che non siano azzerbinati alla narrativa dominante), a riabilitare la pessima figura di un presidente che ricevette il nobel della pace sulla parola, salvo poi tradirlo...

C'è un complotto per togliere a donald trump la presidenza degli Stati Uniti

C’è un complotto per togliere a Donald Trump la presidenza degli Stati Uniti?

Donald Trump potrebbe ritrovarsi legalmente derubato della sua elezione il 19 dicembre, quando il Collegio Elettorale esprimerà il proprio voto, oppure il 6 gennaio, quando il Congresso si riunirà in seduta plenaria per contare questi voti. In questo momento, gli apparati di potere sono nel panico completo e sembrano essersi accordati sul fatto che “l’interferenza russa nelle elezioni” sarà il pretesto che si propongono di utilizzare per cercare di sottrarre la presidenza a Trump. Come vedrete più avanti nell’articolo, c’è un grande sforzo per cercare di convincere i membri del...

planned parenthood, accusata di vendere gli organi dei feti

Ultimo decreto Obama: finanziamento pubblico per Planned Parenthood, che vende organi di aborti.

E’ l’estrema disposizione del Dipartimento Salute e Servizi Umani, prima di decadere: il divieto di tagliare  i fondi federali alle cliniche affiliate ad Planned Parenthood ed altri ambulatori che praticano aborti, ed entrerà in vigore due giorni prima dell’insediamento di Trump  il 20 gennaio. Il decreto è emanato allo scopo di bloccare il tentativo di una dozzina di Stati americani di tagliare i fondi pubblici al Planned Parenthood, dopo che agghiaccianti video –  presi da agenti di un gruppo pro-life che si fingevano acquirenti – avevano dimostrato che i loro...

"Trump aiutato da Putin" ed altre fake news - Lotta senza esclusione di colpi in Usa

Lotta senza esclusione di colpi in Usa: “Trump aiutato da Putin” e dalle fake news. Maurizio Blondet

“Brutale machtkampf in den Usa”, brutale lotta di potere in Usa: così il Deutsche Wirtschaft  Nachrichten titola l’attacco della Cia a Donald Trump, il presidente non ancora insediato. Il Washington Post – punta di lancia di questa lotta  senza esclusione di  colpi – ha ‘rivelato’ che  secondo un rapporto Cia, persone legate a Mosca hanno fornito a Wikileaks le email piratate dalla  posta elettronica di John Podesta,  direttore della campagna elettorale di Hillary, che hanno mostrato i più loschi retroscena del potere della candidata, del marito, della Clinton Foundation   riempita ...

Trump Mattis

Trump mette al Pentagono il generale anti-neocon. Maurizio Blondet

Se confermata, la scelta di Trump di mettere al Pentagono il  generale James Mattis sembra  buona. Nei Marines da 41 anni, non ammogliato (ha sposato l’esercito),   senza incarichi nei consigli d’amministrazione del complesso-militare industriale, gli ufficiali che sono stati suoi  sottoposti in operazioni belliche (è stato uno dei leader dell’invasione Irak  2003) ne parlano bene. Anzi con ammirazione: coraggioso, capace, geniale, onesto, un vero uomo di comando. Nel 2013  ha criticato pubblicamente Israele, denunciando che stava costruendo un regime di “apartheid”.  Come comandante del CENTCOM ha pagato ogni giorno un...

hillary clinton e rappresentante della famiglia saudi

I monarchi sauditi in “ansiosa attesa” per la vittoria della Clinton alle presidenziali USA

Grande attesa, nervosismo  e suspence per l’esito delle elezioni presidenziali USA  nelle capitali arabe del Golfo: a Rijad a Doha ed a Kuwait City, le grandi capitali di Arabia Saudita, Qatar e Kuwait, ovvero le monarchie petrolifere del Golfo che sono fra i principali ed i più massicci finanziatori della Hillary Clinton e della sua omonima findazione . Come è noto l’Arabia Saudita, in particolare, risulta uno dei primi finanziatori della campagna elettorale della Clinton ed è anche un alleato di ferro degli Stati Uniti nella regione del Medio Oriente....

Morte della democrazia, oligarchia sta prevalendo nel mondo

Il fallimento della democrazia: come gli oligarchi vogliono prendersi le elezioni

Sono convinto che le oligarchie che governano gli Stati Uniti vogliano impossessarsi delle elezioni presidenziali. In passato, gli oligarchi non si sono preoccupati di quale candidato avrebbe vinto, dato che li avevano in pugno entrambi. Loro però non hanno in pugno Trump. Molto probabilmente non siete a conoscenza di cosa Trump stia dicendo alla gente, dato che i media non lo riportano. Una persona che dice questo:  non è nel cuore degli oligarchi. Chi sono gli oligarchi? Wall Street e le mega-banche troppo grandi per fallire e i loro agenti...

error: Alert: Content is protected !!