Distruggere l'IRAN è il principale obiettivo di Israele. E quindi anche il nostro. Paolo Germani - www.altreinfo.org

Distruggere l’IRAN è il principale obiettivo di Israele. E quindi anche il nostro. Paolo Germani

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Potremmo parlare ore e ore di ciò che sta succedendo nel mondo. Gli attentati, la jihad, le guerre, le migrazioni sono argomenti dibattuti ogni giorno, in televisione, alla radio, nei giornali, in famiglia, tra amici. Ognuno di noi interpreta i fatti a modo suo, ognuno di noi ha un colpevole, ognuno di noi ha una soluzione da proporre. Ma se non capiamo alcune cose basilari, gireremo a vuoto nelle nostre discussioni, senza arrivare mai ad una vera comprensione dei problemi che affliggono la nostra epoca.

Se non comprendiamo alcune cose basilari gireremo come delle trottole intorno ai problemi, senza mai capire

Se non comprendiamo alcune cose basilari gireremo sempre come delle trottole intorno ai problemi, senza mai capirli.

Il mondo è in mano al potere finanziario

La prima cosa che dobbiamo capire è molto semplice. Il mondo è in mano all’alta finanza. Per la prima volta nella storia dell’umanità è il potere finanziario che controlla tutte le caselle dello scacchiere. Non c’è un potere politico, tecnico, umano, culturale, nazionale, industriale che gli si possa contrapporre. E’ difficile spiegare come mai ci siamo cacciati in un guaio del genere, ma purtroppo è questa la situazione in cui ci troviamo. Non sto parlando di semplice ricchezza. Sto parlando di una ricchezza gigantesca, concentrata nelle mani di pochi. Una ricchezza che quando si muove sovrasta tutto e tutti. Non esiste nulla che le si possa contrapporre. Davanti all’immenso potere della finanza noi tutti siamo come delle formiche. E loro come giganteschi e voraci dinosauri.

Questo è il potere finanziario, non lascia scampo

Questo è il potere finanziario, non lascia scampo. Ed è inutile immaginarsi qualcosa di meno terrificante

Gli Stati Uniti sono servi della finanza

La seconda cosa che dobbiamo capire è che gli Stati Uniti d’America sono completamente asserviti al potere finanziario. Loro non sono nulla. Loro non contano nulla. Sono soltanto un gigante senza testa. Un braccio armato senza volontà. Loro sono gli utili idioti della situazione. E quando non saranno più utili cadranno nel vuoto come vuote carcasse.

Gli Stati Uniti sono come dei bambini che corrono dietro al pifferaio

Gli Stati Uniti sono come dei bambini che corrono dietro al pifferaio

Dove ci sta portando Israele?

L’IRAN dà fastidio a Israele. Questo basta e avanza perché tutto il mondo Occidentale si muova in una sola direzione: la demonizzazione dell’IRAN e di tutti coloro che sostengono questo antico paese, fonte di civiltà da migliaia di anni. Non importa se a morire saranno decine di milioni di persone. A Israele questo non interessa. L’IRAN disturba la loro quiete, le loro aspirazioni, i loro sogni di dominio. Conta solo questo.

La distruzione di tutto non è un problema per Israele

Se avete dei dubbi, basta controllare il Piano Kivunim (o piano Yinon). Lì c’è scritto tutto quello che dovete sapere per capire meglio questa piccola parte della storia contemporanea. Per realizzare quel piano manca soltanto un tassello: la distruzione dell’IRAN. Saddam, Gheddafi, Assad ci sono già passati. Milioni di morti. Ma come ho detto prima, a Israele questo non importa.

Leggete il Piano Kivunim, risale agli anni settanta. E’ reale, non si studia a scuola e porta via pochi minuti. Vedrete che il finale è già scritto. Mancano soltanto una buona regia e le recite degli attori; attori che non sono artisti, ma soltanto servi dei padroni.

 

di Paolo Germani

www.altreinfo.org

***

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!