Canale Telegram: Rita Katz incita i terroristi a colpire l'Italia. Alba Giusi - www.altreinfo.org

Canale Telegram: Rita Katz incita i terroristi a colpire l’Italia. Alba Giusi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

E’ notizia di questi giorni ed ha riempito le prime pagine di giornali, radio e televisioni, insinuandosi nella quotidianità di tutti gli italiani:

“L’ISIS incita i lupi solitari ad attaccare l’Italia”

http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2017/08/24/isis-incita-lupi-solitari-ad-attaccare-in-italia_3b93dbed-5c6f-4213-abbd-e0852ba9baca.html

Non appena si legge in modo più oculato la notizia, si scopre che a dirlo è sempre la solita Rita Katz, e ce lo comunica attraverso il suo sito SITE ed il suo profilo Twitter.

Si legge quindi sul sito dell’ANSA:

L’Isis, attraverso un canale Telegram vicino allo Stato islamico, sta incitando i ‘lupi solitari’ della jihad ad attaccare in Italia, usando come arma anche i veicoli. Lo riferisce il Site, il sito Usa di monitoraggio dell’estremismo islamico sul web diretto da Rita Katz. ‘Devi combatterli (O Muwahhid)’, è la scritta in italiano in un’immagine nella quale è ritratto un uomo che nasconde un coltello dietro la schiena sullo sfondo di una città.

Questa volta però c’è una grande novità. Il canale Telegram. Tutte le fonti fanno riferimento a questo fantomatico canale.

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/08/24/isis-site-sul-canale-telegram-dei-terroristi-incitamenti-ad-attaccare-litalia/3815308/

http://www.ilgiornale.it/news/milano/appello-dellisis-ai-lupi-solitari-adesso-attaccate-litalia-1433694.html

E così anche gli altri giornali italiani ed europei. Ma dov’è questo canale, come si fa a vederlo? Così, tanto per capire qual è la vera fonte della notizia.

Bene, sfido chiunque a trovare questo canale Telegram, non criptato e visibile a tutti, non soltanto a Rita Katz.

Dobbiamo aver paura? Direi di sì, quando la minaccia proviene dalle alte sfere del Mossad, dobbiamo avere paura. Loro minacciano prima e anticipano le cattive notizie per creare in questo modo l’humus della paura. Così, quando l’attentato viene realizzato, il suo effetto sull’immaginario collettivo viene decuplicato.

 

di Alba Giusi

www.altreinfo.org

***

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!