4. La pornografia come strumento di controllo: il sistema di ricompensa cerebrale. Alessandro Benigni

Dal momento che la pornografia è apparsa su internet, l’accessibilità, l’economicità, e l’anonimato nel consumo di stimoli sessuali visivi hanno attratto milioni di utenti. Partendo dal presupposto che il consumo di materiale pornografico attiva il “meccanismo di ricompensa”, il quale procura presto assuefazione e quindi attiva a sua volta il comportamento di ricerca di novità, inducendo in questo modo alla dipendenza, gli studiosi hanno verificato nei consumatori alterazioni misurabili in termini neurologici. Con l’aiuto della risonanza magnetica, i ricercatori hanno registrato le attività del cervello mentre il i soggetti erano … Leggi tutto 4. La pornografia come strumento di controllo: il sistema di ricompensa cerebrale. Alessandro Benigni