La censura di Facebook, il dilemma di Zuckerberg e le pressioni della potente Lobby Ebraica dell’ADL. Giorgio Lunardi

“Negare l’Olocausto è “profondamente offensivo”, ma questo tipo di contenuti non va vietato da Facebook. Lo afferma l’amministratore delegato del social network, Mark Zuckerberg, spiegando che Facebook rimuove contenuti se si traducono in danni reali, fisici o in attacchi a individui.” http://www.ansa.it/sito/notizie Per questa affermazione Mark Zuckerberg è stato aspramente criticato dalla Anti-Defamation League, la lobby ebraica coi super poteri che negli Stati Uniti fa il bello e il cattivo tempo. Loro vorrebbero che Facebook oscurasse tutti i profili Facebook delle persone che negano l’olocausto o lo minimizzano o esprimono … Leggi tutto La censura di Facebook, il dilemma di Zuckerberg e le pressioni della potente Lobby Ebraica dell’ADL. Giorgio Lunardi