Fantascienza: il Primo Ministro arginerà la crisi con 25 miliardi di aiuti e 350 miliardi di flussi. Alberto Rovis - www.altreinfo.org

Fantascienza: il Primo Ministro arginerà la crisi con 25 miliardi di aiuti e 350 miliardi di flussi. Alberto Rovis

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Il Primo Ministro in persona, un po’ allucinato, come appena uscito dalle stanze di Alice nel Paese delle Meraviglie, annuncia a tutti gli italiani:

Il decreto mette in campo subito i 25 miliardi di euro di cui si era parlato per fare fronte, sia dal punto di vista sanitario che economico, alle ripercussioni della pandemia del Covid-19 su imprese e famiglie. Ma a questo, si aggiunge un’immissione di “flussi per complessivi 350 miliardi” di euro”.

QUI FINANZA

Chiarisco subito. I 25 miliardi serviranno a poco. L’Italia sta perdendo almeno 3 miliardi di PIL al giorno, la produzione è ferma, il turismo bloccato, le esportazioni al palo, i consumi evaporati. I 25 miliardi messi in campo dal Governo sono una goccia nel mare che aiuteranno un po’ di gente qua e un po’ di gente là, ma non cambieranno la vita a nessuno. E’ come lanciare due scialuppe di salvataggio per salvare le 8.500 persone che sono dentro una nave da crociera in procinto di affondare.

Capisco che qualcosa bisogna pur fare, ma dire che questo arginerà il disastro economico e la crisi che ci aspetta è un’idiozia.

Siccome il Primo Ministro, almeno così spero, è cosciente di aver detto una cosa che non sta né in cielo né in terra, avendo sentito dire che il Ministro dell’Economia Tedesco ha annunciato 550 miliardi di euro per superare la crisi, ha provato a rilanciare la cifra per avvicinarsi a quella teutonica.

Ha quindi detto che verranno generati flussi per 350 miliardi di euro. Un vero e proprio portento.

I 350 miliardi ci fanno pensare che il Primo Ministro sia prossimo al ricovero d’urgenza, non sappiamo se per coronavirus. Più probabilmente per stress. Oppure pensa di bluffare, crede che questa sia una partita a Poker, ed è convinto che nessuno vedrà le sue carte (un due di picche).

Non occorre vederle. Quelle carte non valgono nulla. Questo è un bluff.

Ma purtroppo, come pare abbia detto Joseph Goebbels:

“Se dici una menzogna enorme e continui a ripeterla, prima o poi il popolo ci crederà.”

Desumiamo che il popolo ci crederà. Crederà davvero che i 25 miliardi siano un argine portentoso alla crisi, e che genereranno flussi per 350 miliardi. Intanto andiamo avanti, nel mentre aspettiamo che gli asini e le gazzelle inizino a volare tra Roma e Milano.

C’è però un altro aforisma che ci preoccupa.

La commedia è quando un illusionista diverte il popolo, la tragedia quando diventa il suo capo.
(Milovan Vitezovic)

Speriamo che la cosa non degeneri e che il nostro Primo Ministro si riprenda. Abbiamo bisogno di persone lucide. Servono idee e coraggio, non bluff da Maverick.

 

di Alberto Rovis

Fonte: www.altreinfo.org

***

 

***

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

You may also like...