Gennaio 2017 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Gennaio 2017

Isolare la Russia è un errore da sciocchi

Isolare la Russia è una perdita di tempo e denaro. James Rickards

Il presidente Obama ha condotto la politica estera più deleteria rispetto a qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dai tempi di Woodrow Wilson. Ciò non è dovuto solo ad un ambasciatore morto per le strade di Bengasi, ad una falsa linea rossa in Siria che ha portato a 400 mila morti, 2 milioni di feriti e due milioni di profughi, a perdere l’Egitto nei confronti dei radicali islamici, o ad aver dato potere ad un regime terrorista in Iran. Solo questi sviluppi sono sufficienti a classificare Obama tra i peggiori...

La Cina vede una guerra con gli Usa come una “realtà concreta”

Nel più duro avvertimento che la Cina sta attivamente contemplando uno scenario peggiore per le sue relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti, un alto funzionario militare cinese ha detto che “una guerra entro il termine di questa presidenza’ o ‘guerra che scoppia stasera’ non sono solo slogan, stanno diventando una realtà concreta”. Le osservazioni, prima riportate da Scmp, sono stati pubblicati sul sito dell’Esercito Popolare di Liberazione, in risposta alla crescente retorica verso la Cina della nuova amministrazione degli Stati Uniti, e mentre Pechino si prepara ad un possibile peggioramento dei...

L’Europa propone “restrizioni sui pagamenti in contanti”. Tyler Durden

Dopo l’esperimento dell’India, la Commissione Europea sta portando avanti un’iniziativa per limitare l’uso del contante nell’Unione, adducendo come motivazione la lotta alla criminalità e al terrorismo. Peccato che i dati mostrino che non c’è relazione tra imposizione di banconote di taglio basso e bassa criminalità: anzi, è vero il contrario. L’iniziativa si pone nel solco della più ampia “guerra al contante” che l’élite finanziaria mondiale sta conducendo a una velocità che non si sarebbe immaginata; benché sia basata sulla menzogna di voler combattere la criminalità, il suo obiettivo è in realtà...

ulfkotte

Addio a Ulfkotte, il giornalista tedesco nemico del fascismo di sinistra. Alessandro Fusillo

Il 13 gennaio scorso, è morto Udo Ulfkotte. A causa di un infarto cardiaco, apparentemente, sebbene l’immediata cremazione del corpo e l’assenza di un’autopsia non mancheranno di alimentare, proprio per lui che è sempre stato descritto come un teorico della cospirazione, gravi dubbi sulle reali cause della sua morte[1]. Nato nel 1960 a Lippstadt in Vestfalia studiò diritto e scienze politiche all’Università di Friburgo dove ottenne il dottorato di ricerca con una dissertazione sulla politica americana e sovietica nel Medio Oriente. Nel 1986 entrò alla redazione della Frankfurter Allgemeine Zeitung...

Papa Francesco e Trump

La connessione di “Francesco” con “spirit cooking”. Via Young Pope. Maurizio Blondet

In Usa non so che network sta diffondendo ora The Young Pope. L’amico americano ha notato “con orrore” che nella seconda puntata del serial di Sorrentino, viene citata Marina Abramovic come la più importante artista contemporanea. “E’ la firma di John Podesta! E’ il segno che Papa Francesco è la pedina della “primavera cattolica” progettata da Podesta!”. L’eccitazione dell’amico può indurre il lettore a non capire. Marina Abramovic è la strega che, come risulta dalle mail intercettate e diffuse da Wikileaks, aveva invitato i due fratelli Podesta a un rituale da...

Brunilde Pomsel

E’ morta a 106 anni Brunhilde Pomsel, la segretaria personale di Goebbels. Non sapeva nulla dell’olocausto

E’ stata per tre anni la segretaria personale di Goebbels, ha lavorato fianco a fianco col Ministro della Propaganda fino alla fine e per questo motivo è stata condannata a cinque anni di prigione in Russia. «Non abbiamo mai saputo nulla dello sterminio degli ebrei, se sono colpevole io lo è tutto il popolo tedesco».Su di lei è stato fatto un documentario dal titolo “Ein deutsches Leben” (Una vita tedesca). «Per me era un lavoro come un altro, non facevo altro che fargli da segretaria» «Non abbiamo mai saputo nulla...

Perchè non avete capito la legge russa sul maltrattamento in Famiglia? Perché non vi hanno menato abbastanza da piccoli! Massimo Bordin

Ora, non è che siccome ho scritto un libro sul pensiero filosofico di Putin mi debba andar bene tutto quello che succede in Russia. Anzi, è vero proprio l’opposto, dato che la filosofia si caratterizza per il forte spirito critico. Ma la questione della legge russa che depenalizza i reati di maltrattamento in famiglia merita vendetta. Il solo fatto che una simile bufala abbia riempito le pagine dei giornali e occupato i principali telegiornali nazionali doveva insospettire, e invece niente! Giù strali contro Putin e i russi e la dittatura....

Censura nel web

L’offensiva dei custodi della rete e dei gate keepers. Giulietto Chiesa

La recente decisione di Google-Adsense di cancellare Byoblu, il sito diretto da Claudio Messora, dalla lista di quelli che possono ospitare inserzioni pubblicitarie a pagamento è la conferma definitiva della grande offensiva censoria che sta investendo il web e tutta l’informazione alternativa al mainstream. Il recentissimo caso della decisione di Google-Adsense di cancellare Byoblu, il sito diretto da Claudio Messora, dalla lista di quelli che possono ospitare inserzioni pubblicitarie a pagamento (seppure secondo i criteri giugulatori del colosso americano) è la conferma definitiva della grande offensiva censoria che sta investedo...

La Germania non dipendeva dai Banksters. La sua economia si fondava su altre basi.

Come sarebbe oggi il mondo se Hitler avesse vinto la seconda guerra mondiale?

Come sarebbe oggi il mondo se Hitler avesse vinto la guerra? Difficile rispondere a questa domanda. La storia dell’umanità ha preso un’altra strada e non abbiamo sufficienti elementi per capire come sarebbe oggi il mondo se Hitler avesse vinto la seconda guerra mondiale. Molti direbbero: “Saremmo schiavi della Germania”. Forse, può darsi. Proviamo a fare qualche ipotesi, sulla base degli elementi in nostro possesso. Il Nuovo Ordine Mondiale di Hitler Hitler non ha mai teorizzato un Nuovo Ordine Mondiale basato sull’egemonia della Germania. Quindi, possiamo fare soltanto delle supposizioni. A tal...

giorno della memoira

Grattare via l’ipocrisia dal “Giorno della memoria” significa evitare che sia utilizzato per fini diversi. Mauro Bottarelli

Anzitutto, tre premesse più che doverose. Primo, scusate per la lunghezza del pezzo ma l’argomento è di quelli spinosi che non accettano conclusioni affrettate ma necessitano di approfondimento. Secondo. ho volutamente e simbolicamente atteso che passasse la “Giornata della memoria” prima di scrivere questo articolo, onde evitare spiacevoli contrapposizioni temporali. Terzo, questo non è lontanamente un articolo negazionista, né revisionista. Anzi, il contrario. E non perché, in base alla legge varata dalla Camera lo scorso giugno, è prevista la reclusione da 2 a 6 anni, nei casi in cui la...

“Uccidili, sono un bersaglio facile”. Gideon Levy – Haaretz

Per la maggioranza degli ebrei israeliani gli arabi non sono esseri umani come noi. Questa disumanizzazione fa sì che i soldati e i poliziotti abbiano il grilletto facile I palestinesi e gli arabi israeliani sono un bersaglio facile. Lo sono nei territori occupati ed in Israele. Lo sono perché il loro sangue vale poco. Vale poco a Umm al-Hiran e vale poco al checkpoint di Tulkarem. Vale poco nei cantieri edili [molti palestinesi lavorano come muratori in Israele, ndtr] e vale poco ai posti di blocco. Quando le persone uccise...

Mare contaminato dalla plastica

“Chi mangia pesce ingerisce circa 11mila frammenti di plastica ogni anno”: l’allarme in uno studio

“Chi consuma abitualmente pesce ingerisce più di 11mila frammenti di plastica ogni anno”: è questo l’allarme che hanno lanciato gli scienziati della University of Ghent in Belgio. L’inquinamento dei mari non è una novità, ma gli effetti di questo sulla salute dell’uomo sono ancora tutti da indagare. Secondo il report, le microparticelle accumulate possono causare danni a lungo termine e sono sicuramente qualcosa di cui dobbiamo preoccuparci, stando a quanto afferma il dottor Colin Janssen. “Abbiamo dimostrato che questi frammenti entrano nel nostro corpo attraverso il pesce che ingeriamo e...

Censura in internet

Attenti, arriva la censura: Google punisce il blog di Messora. Marcello Foa

Quanto sta avvenendo in queste ore a Claudio Messora, autore del blog ByoBlu, è grave. Google AdSense gli ha comunicato l’interruzione immediata e irrevocabile del proprio servizio. Cos’è Google AdSense? Semplifico al massimo per i non addetti ai lavori: è la pubblicazione automatica di inserzioni pubblicitarie che garantisce un introito a chiunque sia disposto ad ospitarle. Più traffico, più pubblicità: gli importi sono minimi ma servono a garantire un po’ di redditività sia ai singoli utenti sia ai gruppi editoriali, che a loro volta ne fanno uso. Claudio Messora, qualche...

Muro tra USA e Messico

Messico, dietro il Muro bipartisan. Manlio Dinucci

È il 29 settembre 2006, al Senato degli Stati uniti si vota la legge «Secure Fence Act» presentata dall’amministrazione repubblicana di George W. Bush, che stabilisce la costruzione di 1100 km di «barriere fisiche», fortemente presidiate, al confine col Messico per impedire gli «ingressi illegali» di lavoratori messicani. Dei due senatori democratici dell’Illinois, uno,  Richard Durbin, vota «No»; l’altro invece vota «Sì»: il suo nome è Barack Obama, quello che due anni dopo sarà eletto presidente degli Stati uniti. Tra i 26 democratici che votano «Sì», facendo passare la legge,...

Donald Trump

Trump: l’11 settembre basta e avanza. Gli americani riconquisteranno la libertà? Thierry Meyssan

Donald Trump s’è rifiutato di indossare gli stessi abiti presidenziali dei predecessori e ha approfittato del discorso d’investitura per irridere il Sistema e annunciare un cambiamento di paradigma. Ha costituito la sua squadra per la Sicurezza in funzione di due temi: lo sradicamento di Daesh e l’opposizione all’11 settembre. Due fili conduttori che mirano a porre fine al processo di globalizzazione. Donald Trump è diventato presidente il 20 gennaio 2017. Immediatamente dopo il giuramento, dunque prima d’aver compiuto un qualsiasi atto, buono o cattivo, gli sponsor di Hillary Clinton hanno...

error: Alert: Content is protected !!