Aprile 2017 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Aprile 2017

Chi comanda il mondo? Comanda il mondo chi controlla tutto

Chi comanda il mondo? Esiste una elite finanziaria sovranazionale che controlla e governa l’intero pianeta? Elena Dorian

“Chi comanda il mondo” è una domanda che ci poniamo spesso e rimane sempre senza risposta. Dentro di noi sentiamo che c’è una regia occulta, qualcuno che in qualche modo tira le fila, soprattutto in Occidente, ma non sappiamo chi, non riusciamo a individuarlo. A dire il vero, non riusciamo neanche a capire come quel qualcuno possa farlo. Non è mica una cosa semplice governare il mondo. Vuol dire controllare tutti i flussi economici e finanziari, controllare l’opinione pubblica e i loro governanti, determinare le scelte presenti e future. Per ottenere un risultato...

Il prossimo 25 aprile troveremo i tagliagole dell'ISIS insieme alla Brigata Ebraica. Anche i loro nonni hanno contribuito a liberare questa nostra povera Italia che non riesce a liberarsi di loro

Brigata Ebraica: il 25 aprile dovrebbe sfilare insieme ai goumier marocchini, ai mafiosi siciliani e all’ISIS

E’ giusto che la Brigata Ebraica partecipi alle manifestazioni del 25 aprile? Erano dei partigiani o dei soldati, dei patrioti o dei criminali di guerra? E’ giusto che i media mainstream diano a questi manifestanti l’onore della prima pagina, come fossero i veri liberatori? Non è forse becera e vegognosa propaganda? Le risposte a queste domande le trovate in questo post di Pierluigi Romeo di Colloredo, approfondito e ben documentato. Una cosa è certa. Se alle manifestazioni del 25 aprile partecipa la Brigata Ebraica, è giusto che partecipino anche i goumier...

Piano Kalergi: la grande sostituzione etnica dei popoli europei con popoli provenienti dall'Africa e dall'Asia

Piano Kalergi: la grande sostituzione etnica dei popoli europei. Paolo Germani

Conoscere il famigerato Piano Kalergi è indispensabile, se vogliamo capire meglio ciò che sta succedendo in Europa. La denominazione “Piano Kalergi” deve tuttavia ritenersi una denominazione convenzionale, perché di fatto il Conte Richard Nikolaus Coudenhove-Kalergi, cui viene attribuita la paternità del piano, non ha mai proposto o teorizzato ciò che sta avvenendo oggi. Non almeno in questa forma. Il suo pensiero è stato travisato e in parte anche deformato, forse ad arte. In ogni caso, molti degli elementi che caratterizzano il Piano Kalergi sono contenuti nell’opera politico-filosofica “Praktischer Idealismus”, pubblicata da Kalergi...

Pensionati grazie alle nuove risorse?

La grande sostituzione: ecco come le nuove risorse pagheranno le pensioni degli italiani. Paolo Germani

Laura Boldrini affermava qualche tempo fa che i migranti sono indispensabili in quanto pagheranno le nostre pensioni. Diceva anche che la loro presenza consente alle donne italiane di lavorare fuori casa e mandare avanti la famiglia: “A quanti oggi vorrebbero costruire muri, bisogna ricordare che non soltanto questo vìola principi e valori iscritti nella nostra Costituzione e nei Trattati europei, ma che la presenza dei migranti che lavorano e pagano le tasse è nell’interesse demografico ed economico del nostro Paese. Infatti, secondo le più autorevoli ricerche internazionali, senza i migranti...

Gabriele Del Grande, un utile cantastorie e fiancheggiatore del regime. Gente come lui è indispensabile per il potere

Chi è Gabriele Del Grande? Blogger del regime, giornalista delle oligarchie, regista della globalizzazione. Alba Giusi

Non conoscevo Gabriele Del Grande. Mi sono chiesta chi fosse quando ho visto che tutti ne parlavano in televisione, alla radio e ai giornali, quando tutti si sono mobilitati per la sua libertà, dopo poche ore di prigione trascorse dentro una comoda cella in Turchia. Caspita, ho pensato, dev’essere una persona importante. Tanta gente si dà da fare per aiutarlo a venire fuori da questo incubo. Poi ho sentito che del suo caso si stava occupando il paggio Angelino Alfano, il Conte Paolo Gentiloni Silveri, la principessa Laura Boldrini, il rottamatore Matteo Renzi...

Banque Privée Edmond de Rothschild, in due anni Emmanuel Macron diventa alto dirigente della Banca Rothschild. Una carriera folgorante che lo porta a diventare multi milionario

Chi è Emmanuel Macron? Un leader dei Rothschild, creato dal nulla per governare la globalizzazione. Alba Giusi

Chi è Emmanuel Macron? Lo capiamo leggendo la sua biografia, quella ufficiale intendo. Nulla di inventato. Nato il 21 dicembre 1977, piccolo borghese figlio di due insegnanti, laureatosi in studi economici, nel 2004 entra nell’Inspection Générale des Finances (IGF – l’equivalente della nostra Agenzia delle Entrate). Fin qui nulla di particolare. Una carriera a dir poco classica, un posto pubblico a 27 anni. La svolta nella vita di Macron L’inversione a “U” inizia nel 2007, all’età di trent’anni: dopo anni di amore clandestino, sposa Brigitte Trogneux, nata il 13 aprile...

Attentato di Parigi

Parigi ci ha fornito la dose di terrore terapeutico ma l’assuefazione cresce. E la resa è ormai vicina. Mauro Bottarelli

Capisci che stanno vincendo la battaglia quando ti rendi conto di essere stanco. Stanco di dover ogni volta prendere sul serio un qualcosa che, oramai, non ha più nemmeno la decenza di ammantarsi di un minimo di gravità emergenziale. Sembra un copione: l’attentato con sempre meno vittime ma sempre più penetrante a livello di location, il senso di assedio, le reazioni della politica, lo Stato che si riunisce e promette sicurezza. Sembra di rivedere un film: cambia qualche faccia e qualche nome ma, alla fine, la trama è la stessa....

Gentile Mogherini… racconti la verità sulla guerra in Siria. Giampaolo Rossi

CUORE DI MADRE Gentile Federica Mogherini, mi permetto di scriverLe perché in questi giorni è rimbombato nelle mie orecchie un assordante silenzio: il suo. Il 4 Aprile scorso, all’indomani della strage chimica di Kahn Sahykur, in Siria, dove 80 civili sono stati uccisi, ho ascoltato le sue dichiarazioni in qualità di Alto Rappresentante degli Affari Esteri per l’Europa. L’ho vista turbata nonostante il suo ruolo istituzionale, nonostante il gravoso compito di rappresentare la politica estera dell’Unione Europea. Davanti alle telecamere di tutto il mondo, con coraggio, lei ha deciso di...

SITE di Rita Katz, gli unici al mondo che sanno qualcosa dell'ISIS

L’ISIS di Rita Katz rivendica l’attentato di Parigi fatto dal SITE con la complicità di Amaq… OPS!

L’ISIS di Rita Katz rivendica l’attentato di Parigi fatto dal SITE con la complicità di Amaq… OPS! Ci riprovo: il SITE di Amaq rivendica l’attentato commesso a Parigi da Rita Katz a nome dell’ISIS…. No, non ci siamo, non è andata così. Ci riprovo ancora: Il SITE della sionista Rita Katz, in diretta da New York, a pochi minuti dall’attentato di Parigi, ha comunicato che Amaq, agenzia informativa dell’ISIS con sito internet inaccessibile e nascosto, criptato nel deep web e indisponibile, accessibile solo a lei e al suo staff con sede...

rivendicazione site di rita katz attentato di parigi, a nome di isis e amaq

Firmato Rita Katz. Maurizio Blondet

Scelta perfetta della location (come dicono ad Hollywood): gli Champs Elysées, densa di simboli e di turisti; drammatico il roteare delle miriadi di luci della polizia  sullo sfondo dell’Arc de Triomphe. Ottima la scelta dell’orario, in tempo per i tg   di seconda serata in tutta Europa. Buonissimo il giorno della performance, a  poche ore dal primo turno, in un paese in stato quasi-insurrezionale. Prevedibile la rivendicazione: Rita Katz, pardon l’ISIS.   di Maurizio Blondet Fonte: maurizioblondet.it ***

Giampaolo-Pansa

Notizie Pansa. Francesco Carraro

Ci ha colpito l’ultima fatica editoriale di Giampaolo Pansa, ma non tanto per il titolo (‘L’Italia non c’è più’) quanto piuttosto per la sinistra profezia contenuta nel risvolto della quarta di copertina. Il titolo, dopotutto, è solo la fotografia nitida di un dato di fatto non revocabile in dubbio: l’Italia non c’è più come entità statuale, avendo ceduto i propri poteri sovrani alle potenze neocoloniali con sede a Bruxelles e a Berlino, non c’è più come potenza industriale, avendo svenduto i gioielli aziendali della propria corona a una pletora di multinazionali di ogni dove,...

Come utilizzare lo spauracchio atomico coreano per muovere le pedine contro l’Iran (e la Russia). Mauro Bottarelli

Eviterò, visto che non è mia usanza sparare sulla Croce Rossa, di dilungarmi in ironia sull’Armada statunitense che ha sbagliato strada e puntava fiera verso l’Australia, invece che verso la Nord Corea. Non so cosa sia successo in realtà e, francamente, non mi interessa. Per una ragione semplice: a mio avviso, più passano i giorni e più il ping pong tra Washington e Pyongyang appare un gioco delle parti, con la Cina ben felice di fare da paciere, visto che mentre finge di mediare per evitare al mondo un’apocalisse nucleare,...

Italia si mobilita per gabriele del grande

L’Italia “che sta per Gabriele”, Regeni e le due Vanesse. Un’Italia speciale. Maurizio Blondet

“L’Italia si mobilita per Gabriele Del Grande”, titolava l’Ansa. Per il “documentarista” fermato in Turchia perché stava dove non doveva stare, il clamore ufficiale è di fatto immenso. Quando a chiedere la sua liberazione immediata si uniscono Bruno Vespa e Roberto Saviano, già capite che il personaggio è molto caro a quella “Italia”. Ma che dico? “Appelli in suo favore sono giunti dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, e da quello dell’Europarlamento, Antonio Tajani. Il M5s Europa, in un post sul blog di Beppe Grillo, chiede la convocazione dell’ambasciatore turco...

Alternativa, vaccini

E se scopriste che l’efficacia della maggior parte dei vaccini non è mai stata dimostrata? S. D. Wells

Nel 2017, si potrebbe pensare che siccome medici e chirurghi sono abilissimi nel riparare fratture e ripulire arterie ostruite anche gli scienziati siano altrettanto precisi ed efficienti nella predisposizione e nel controllo dei vaccini, ma cosa pensereste se scopriste che è vero l’esatto contrario? Mettere in dubbio una cosa così “monumentale” e “prolifica” come le vaccinazioni richiede coraggio, intelligenza e la capacità di accettare la verità – che vi piaccia o meno la risposta che otterrete. La potete accettare? Davvero? Quando? Forse la medicina di oggi non è tutta rose...

Bufale, fake news

Ma quali sono le “notizie false”? Enrico Galoppini

Questa mattina scopro che anche Facebook si sta attivando per “limitare la diffusione di notizie false”. La rete sociale più diffusa in Italia recepisce dunque una direttiva diramata da tutti i governi occidentali, che dal 2017 – inizio dell’era della post-verità – hanno dichiarato di voler combattere a tutti costi le “notizie false” (e tendenziose?). Un intento, quello di cui si sono fatti portavoce varie figure istituzionali, senz’altro notevole, perché la propalazione di menzogne è un veleno che ammorba l’intero corpo sociale e le singole coscienze. A quanto pare, il...

error: Alert: Content is protected !!