Aprile 2017 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Aprile 2017

Chi comanda il mondo? Comanda il mondo chi controlla tutto

Chi comanda il mondo? Esiste una elite finanziaria sovranazionale che controlla e governa l’intero pianeta? Elena Dorian

“Chi comanda il mondo” è una domanda che ci poniamo spesso e rimane sempre senza risposta. Dentro di noi sentiamo che c’è una regia occulta, qualcuno che in qualche modo tira le fila, soprattutto in Occidente, ma non sappiamo chi, non riusciamo a individuarlo. A dire il vero, non riusciamo neanche a capire come quel qualcuno possa farlo. Non è mica una cosa semplice governare il mondo. Vuol dire controllare tutti i flussi economici e finanziari, controllare l’opinione pubblica e i loro governanti, determinare le scelte presenti e future. Per ottenere un risultato...

Il prossimo 25 aprile troveremo i tagliagole dell'ISIS insieme alla Brigata Ebraica. Anche i loro nonni hanno contribuito a liberare questa nostra povera Italia che non riesce a liberarsi di loro

Brigata Ebraica: il 25 aprile dovrebbe sfilare insieme ai goumier marocchini, ai mafiosi siciliani e all’ISIS

E’ giusto che la Brigata Ebraica partecipi alle manifestazioni del 25 aprile? Erano dei partigiani o dei soldati, dei patrioti o dei criminali di guerra? E’ giusto che i media mainstream diano a questi manifestanti l’onore della prima pagina, come fossero i veri liberatori? Non è forse becera e vegognosa propaganda? Le risposte a queste domande le trovate in questo post di Pierluigi Romeo di Colloredo, approfondito e ben documentato. Una cosa è certa. Se alle manifestazioni del 25 aprile partecipa la Brigata Ebraica, è giusto che partecipino anche i goumier...

Piano Kalergi: la grande sostituzione etnica dei popoli europei con popoli provenienti dall'Africa e dall'Asia

Piano Kalergi: la grande sostituzione etnica dei popoli europei. Paolo Germani

Conoscere il famigerato Piano Kalergi è indispensabile, se vogliamo capire meglio ciò che sta succedendo in Europa. La denominazione “Piano Kalergi” deve tuttavia ritenersi una denominazione convenzionale, perché di fatto il Conte Richard Nikolaus Coudenhove-Kalergi, cui viene attribuita la paternità del piano, non ha mai proposto o teorizzato ciò che sta avvenendo oggi. Non almeno in questa forma. Il suo pensiero è stato travisato e in parte anche deformato, forse ad arte. In ogni caso, molti degli elementi che caratterizzano il Piano Kalergi sono contenuti nell’opera politico-filosofica “Praktischer Idealismus”, pubblicata da Kalergi...

Pensionati grazie alle nuove risorse?

La grande sostituzione: ecco come le nuove risorse pagheranno le pensioni degli italiani. Paolo Germani

Laura Boldrini affermava qualche tempo fa che i migranti sono indispensabili in quanto pagheranno le nostre pensioni. Diceva anche che la loro presenza consente alle donne italiane di lavorare fuori casa e mandare avanti la famiglia: “A quanti oggi vorrebbero costruire muri, bisogna ricordare che non soltanto questo vìola principi e valori iscritti nella nostra Costituzione e nei Trattati europei, ma che la presenza dei migranti che lavorano e pagano le tasse è nell’interesse demografico ed economico del nostro Paese. Infatti, secondo le più autorevoli ricerche internazionali, senza i migranti...

Gabriele Del Grande, un utile cantastorie e fiancheggiatore del regime. Gente come lui è indispensabile per il potere

Chi è Gabriele Del Grande? Blogger del regime, giornalista delle oligarchie, regista della globalizzazione. Alba Giusi

Non conoscevo Gabriele Del Grande. Mi sono chiesta chi fosse quando ho visto che tutti ne parlavano in televisione, alla radio e ai giornali, quando tutti si sono mobilitati per la sua libertà, dopo poche ore di prigione trascorse dentro una comoda cella in Turchia. Caspita, ho pensato, dev’essere una persona importante. Tanta gente si dà da fare per aiutarlo a venire fuori da questo incubo. Poi ho sentito che del suo caso si stava occupando il paggio Angelino Alfano, il Conte Paolo Gentiloni Silveri, la principessa Laura Boldrini, il rottamatore Matteo Renzi...

Banque Privée Edmond de Rothschild, in due anni Emmanuel Macron diventa alto dirigente della Banca Rothschild. Una carriera folgorante che lo porta a diventare multi milionario

Chi è Emmanuel Macron? Un leader dei Rothschild, creato dal nulla per governare la globalizzazione. Alba Giusi

Chi è Emmanuel Macron? Lo capiamo leggendo la sua biografia, quella ufficiale intendo. Nulla di inventato. Nato il 21 dicembre 1977, piccolo borghese figlio di due insegnanti, laureatosi in studi economici, nel 2004 entra nell’Inspection Générale des Finances (IGF – l’equivalente della nostra Agenzia delle Entrate). Fin qui nulla di particolare. Una carriera a dir poco classica, un posto pubblico a 27 anni. La svolta nella vita di Macron L’inversione a “U” inizia nel 2007, all’età di trent’anni: dopo anni di amore clandestino, sposa Brigitte Trogneux, nata il 13 aprile...

SITE di Rita Katz, gli unici al mondo che sanno qualcosa dell'ISIS

L’ISIS di Rita Katz rivendica l’attentato di Parigi fatto dal SITE con la complicità di Amaq… OPS!

L’ISIS di Rita Katz rivendica l’attentato di Parigi fatto dal SITE con la complicità di Amaq… OPS! Ci riprovo: il SITE di Amaq rivendica l’attentato commesso a Parigi da Rita Katz a nome dell’ISIS…. No, non ci siamo, non è andata così. Ci riprovo ancora: Il SITE della sionista Rita Katz, in diretta da New York, a pochi minuti dall’attentato di Parigi, ha comunicato che Amaq, agenzia informativa dell’ISIS con sito internet inaccessibile e nascosto, criptato nel deep web e indisponibile, accessibile solo a lei e al suo staff con sede...

rivendicazione site di rita katz attentato di parigi, a nome di isis e amaq

Firmato Rita Katz. Maurizio Blondet

Scelta perfetta della location (come dicono ad Hollywood): gli Champs Elysées, densa di simboli e di turisti; drammatico il roteare delle miriadi di luci della polizia  sullo sfondo dell’Arc de Triomphe. Ottima la scelta dell’orario, in tempo per i tg   di seconda serata in tutta Europa. Buonissimo il giorno della performance, a  poche ore dal primo turno, in un paese in stato quasi-insurrezionale. Prevedibile la rivendicazione: Rita Katz, pardon l’ISIS.   di Maurizio Blondet Fonte: maurizioblondet.it ***

Italia si mobilita per gabriele del grande

L’Italia “che sta per Gabriele”, Regeni e le due Vanesse. Un’Italia speciale. Maurizio Blondet

“L’Italia si mobilita per Gabriele Del Grande”, titolava l’Ansa. Per il “documentarista” fermato in Turchia perché stava dove non doveva stare, il clamore ufficiale è di fatto immenso. Quando a chiedere la sua liberazione immediata si uniscono Bruno Vespa e Roberto Saviano, già capite che il personaggio è molto caro a quella “Italia”. Ma che dico? “Appelli in suo favore sono giunti dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, e da quello dell’Europarlamento, Antonio Tajani. Il M5s Europa, in un post sul blog di Beppe Grillo, chiede la convocazione dell’ambasciatore turco...

Alternativa, vaccini

E se scopriste che l’efficacia della maggior parte dei vaccini non è mai stata dimostrata? S. D. Wells

Nel 2017, si potrebbe pensare che siccome medici e chirurghi sono abilissimi nel riparare fratture e ripulire arterie ostruite anche gli scienziati siano altrettanto precisi ed efficienti nella predisposizione e nel controllo dei vaccini, ma cosa pensereste se scopriste che è vero l’esatto contrario? Mettere in dubbio una cosa così “monumentale” e “prolifica” come le vaccinazioni richiede coraggio, intelligenza e la capacità di accettare la verità – che vi piaccia o meno la risposta che otterrete. La potete accettare? Davvero? Quando? Forse la medicina di oggi non è tutta rose...

vittorio arrigoni

In memoria di Vittorio Arrigoni. Restiamo umani

Vik Utopia ci ha lasciato sei anni fa. Ma abbiamo ancora bisogno di raccoglimento e di riflessione, di proseguire quel lungo, interminabile minuto di silenzio, rotto, o interrotto, da parole di verità, di condivisione e di commozione, iniziato il 15 aprile 2011. Ibrahim Nasrallah, tra i più noti poeti palestinesi, è uno dei primi ad aver sentito questa esigenza. Ha scritto per Vittorio, Hanno ucciso tutti, una poesia scandita tre volte dalle parole Per te sia buono il mattino. Vittorio aveva compiuto un atto autentico di “eresia”, separandosi da questo...

La propaganda di Bernays

Psicologia delle masse e propaganda: due capisaldi del controllo globale

Che ci piaccia o no tutti, nessuno escluso, siamo condizionati dalla propaganda, e molto spesso quelle che consideriamo le nostre opinioni ci sono state in realtà costruite addosso da altri. I nostri atteggiamenti e il nostro modo di vedere le cose sono spesso il frutto di una manipolazione incessante, di cui non abbiamo alcuna percezione cosciente. La propaganda non è, come molti credono, qualcosa di vago e indefinito, ma si tratta di una vera e propria scienza, con leggi e regole ben scandite. Un manuale di istruzioni, che applicato scrupolosamente...

Armi silenziose per guerre tranquille

Armi silenziose per guerre tranquille. Etleboro

Armi silenziose per guerre tranquille è un documento datato maggio 1979 e scoperto in una fotocopiatrice IBM acquistata all’ingrosso da un impiegato della Boeing nel luglio dell’86. Questo documento è un perfetto manuale di addestramento per piegare inconsapevolmente le masse alla volontà di pochi, manovrando le percezioni e quindi i pensieri, facendo credere cioè alle persone di pensare liberamente ed effettuare libere scelte. Che sia autentico o meno, i suoi contenuti sono tremendamente attuali, così come le strategie attraverso le quali essi vengono implementati. Queste armi non producono esplosioni, anche se fanno...

Autobomba ad Aleppo, al mainstream occidentale non interessano i bambini morti in seguito all'attentato di aleppo

L’umanità è morta. Il video degli ultimi momenti dei 68 bambini siriani prima di essere trucidati

La strage di bambini ad Aleppo. Sono 68! 68 giovani vite che lasciavano le zone occupate dai terroristi (o ribelli moderati per lo stupro semantico compiuto dai mezzi di comunicazione occidentali) che occupano le loro città e venivano trasferite nelle aree sotto il controllo del governo di Damasco. Uno di quei “ribelli moderati”, che l’occidente finanzia supporta e arma, ha deciso che quelle giovani vite dovevano finire con un atto vile, il più barbaro che possa esistere. Questa volta non ci sarà Luciana Littizzetto e le patetiche messe in scena...

Il contatto con la natura migliora il nostro equilibrio e ci permette di combattere lo stress

“C’è un rimedio allo stress e al burnout: la natura. Ma la stiamo dimenticando”. Ilaria Betti

È il paradosso della nostra epoca: siamo nati per vivere all’aria aperta, numerose ricerche hanno appurato che siamo più felici quando lo facciamo, eppure ogni giorno passiamo meno del 5% del nostro tempo immersi nella natura. Nonostante sia una valida alleata contro stress e burnout, ci stiamo allontanando sempre di più da lei: secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Perspectives on Psychological Science, dagli anni ’50 in poi sarebbero diminuiti i riferimenti alla natura in libri, film e canzoni. La nostra cultura, insomma, porterebbe il segno della linea divisoria che...

error: Alert: Content is protected !!