Dicembre 2018 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Dicembre 2018

Derivati: il tallone d’Achille della Germania. Giulietto Chiesa

“Banche, allarme derivati: valgono 33 volte il PIL Mondiale”. Questo il titolo che l’autorevolissimo Il Sole 24 ore, a firma Antonella Olivieri, ha recentemente pubblicato. 33 volte il PIL mondiale vuol dire 2,2 milioni di miliardi di euro, oppure, se volete, 2.200 trilioni di euro. Che, essendo 33 volte il PIL mondiale, significa che questi strani “derivati” sono equivalenti a tutta l’attività umana del pianeta nel corso degli ultimi 33 anni. Cosa siano questi “derivati” è presto detto: sono dei pezzi di carta, chiamati titoli, che rappresentano l’ultimo grido in materia...

Paura e disgusto a Eurolandia. Barbara Tampieri

“Eravamo dalle parti di Ravenna, ai confini della Piddinia, quando le droghe cominciarono a fare effetto.” (semicit.) I cambiamenti climatici, ah! Al plurale come i mercati, così il popolo se li sente tutti attorno a sé, come i cerchi magici bancari. Le povere cimici, insetti tutto sommato assai discreti che causano fastidio solo quando emanano quel forte odore caratteristico nel momento in cui le termini, ma che si lasciano catturare molto facilmente e quindi puoi liberare in via amichevole, divenute “insetti alieni” in questo poster involontariamente comico. Perché alieni, parola...

La fittizia dicotomia tra stato e capitalismo. Comidad

Mentre viene annunciata prossimamente una nuova ondata recessiva, la Commissione Europea riesce a tenere inchiodato il governo Conte alla questione di un ridicolo 0,5 in più o meno di deficit. Il paradosso della artificiosa scarsità di denaro (il “non ci sono i soldi”) a fronte di una capacità produttiva diventata invece praticamente illimitata, costituisce il capolavoro mistificatorio della lobby della deflazione. La lobby della deflazione è un tipico caso di “troppo evidente per essere visto”. Le grandi multinazionali bancarie ed i grandi fondi di investimento hanno un chiaro interesse a...

Il terrorismo uccide chi capita, la stampa uccide Voltaire. Cui prodest? Fulvio Grimaldi

…A Strasburgo […] un tizio spara sulla folla in una strada pedonale dove non si entra che da quattro ingressi strettamente controllati e non se ne esce che da altri due, parimenti controllati. Ne ammazza tre, poi saranno quattro e ne ferisce 13. Ma Nessuno sa chi sia. Neanche la polizia con la quale, poco dopo, avrebbe avuto uno scambio a fuoco nel buio. Non lo prendono, ma immaginano che sia lo stesso la cui casa avevano premurosamente perquisito, godendo di preveggenza, poche ore prima, per trovarvi armi, coltellacci ed...

L’emergenza americana diventa legge mondiale. Giulietto Chiesa

Da oggi nessuno è più libero rispetto alla legge dell’Impero. Scrivevo, all’inizio di quest’anno, in un articolo su Sputnik Italia, che il presidente Trump aveva emanato un “ordine presidenziale”, il 21 dicembre 2017, in cui dichiarava “una emergenza nazionale concernente la minaccia, straordinaria e senza precedenti, alla sicurezza nazionale, alla politica estera e all’economia degli Stati Uniti, creata da serie violazioni dei diritti umani e dalla corruzione in tutto il mondo”. Ricordavo — e sottolineo tutt’ora — che un ordine presidenziale è, secondo la giurisprudenza degli Stati Uniti d’America, uno dei più importanti atti...

Versetti Satanici: i tweet proibiti di Matteo Salvini. Alessio Trovato

Tutto ebbe inizio la sera di quel tweet maledetto: “E dopo una giornata di impegni, di incontri e di scontri, di soddisfazioni e di rabbia, di sorrisi e di problemi… momento di tele relax con #TemptationIslandVip”. Ecco, quello fu il segnale che qualcosa aveva iniziato ad andare per il verso sbagliato. Era il 2 ottobre, una notte buia e tempestosa, il Ministro tornava da una stenuante giornata di impegni di lavoro e tweet. Accasciatosi sul divano dopo essersi finalmente liberato di scarpe, cinta e cravatta, poteva finalmente godersi un po’...

Gli Usa si preparano allo scontro con Russia e Cina. Manlio Dinucci

La Commissione per la Strategia della Difesa Nazionale USA è stata creata nel 2017 per fornire al Congresso una valutazione in materia. La principale fonte d’informazione della Commissione è l’US Institute of Peace, l’equivalente della NED per il segretariato della Difesa. Di conseguenza, il punto di vista bipartisan della Commissione è in realtà quello che il Pentagono desidera che Partito Democratico e Partito Repubblicano facciano proprio. A prima vista sembra la sceneggiatura di un film catastrofico di Hollywood. È invece uno degli scenari prospettati nel rapporto ufficiale 2018 dalla Commissione...

Il terrorismo prevedibile dello Stato Islamico di Rita Katz

Ci siamo sempre soffermati sugli atti di terrorismo rivendicati da Rita Katz a nome dello Stato Islamico e sulle dinamiche sempre uguali a sé stesse. Non c’è niente di nuovo sotto il sole. L’unica differenza è che questa volta gli abitanti di Strasburgo si sono affacciati alla finestra per applaudire le forze dell’ordine che avevano appena ucciso il terrorista di turno. Segno che non hanno alcun dubbio sulla vera natura del terrorismo, nonostante le molte evidenze. Questa volta lasciamo che sia il Direttore Maurizio Blondet ad illustrare i fatti di...

L’Italia deve. Paolo Barnard

L’Italia deve uscire dall’Eurozona. L’Italia si deve ricordare come stavamo – sì, certo, con le nostre mafie, le mazzette, i politucoli puzzoni, le parrocchiette industriali – quello che volete, ma come stavamo prima di diventare un intero popolo di straccioni che spendono una moneta tedesca. Ma vi ricordate? Si lavorava, si compravano case e si risparmiava per i figli più di chiunque altro al mondo. L’Italia deve capire che non ce ne facciamo un cazzo di un gruppo di ragazzetti stellati che vogliono farci tutti più onesti e corretti, ma...

La lenta agonia del dollaro. Paul Antonopoulos

La Russia continuerà ad aumentare le transazioni in valute nazionali, tenendo conto del fatto che gli Stati Uniti fanno di tutto per minare la fiducia nel dollaro, dichiarava il Primo ministro Dmitrij Medvedev. In un’intervista, rispondendo a una domanda sulla dedollarizzazione, il primo ministro russo sottolineava che ciò non significa rinuncia del dollaro, spiegava che è necessario portare avanti la dedollarizzazione “semplicemente perché dobbiamo orientarci verso la nostra moneta, è una questione utilitaristica. Per noi è più vantaggioso pagare in rubli. È più vantaggioso stabilire relazioni cogli altri Paesi in...

Cosa si nasconde dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi. Manlio Dinucci

Il tentativo di Donald Trump di riequilibrare i flussi commerciali sino-statunitensi non è funzionale soltanto alla volontà di riportare negli Stati Uniti i posti di lavoro persi con la delocalizzazione. Le nuove infrastrutture di trasporto e di comunicazione cinesi sono una minaccia sempre più incombente per la posizione di leader mondiale degli Stati Uniti. Il braccio di ferro per Huawei mostra come preoccupazioni economiche e preoccupazioni militari si congiungano. Già diversi Stati hanno constatato che Washington non è per il momento in grado di decodificare gli strumenti Huawei, così, come...

Patto ONU per la migrazione: “un pericolo per il mondo intero”

Questo cosiddetto “Patto globale per una migrazione sicura, regolare e ordinata” dovrebbe essere firmato il 10 e l’11 dicembre in Marocco dagli stati membri delle Nazioni Unite (UN). In sostanza questo patto, indipendentemente dal loro stato legale, mette i migranti di ogni tipo sullo stesso livello dei veri profughi, che invece godono di uno status di tutela. Ciò causerebbe che in futuro, conformemente a queste nuove disposizioni, gli stati violerebbero i “diritti umani” estradando emigranti clandestini o punendo illegali passaggi di frontiera. Ogniqualvolta qualcuno si trovasse in una situazione “difficile”,...

Quando “l’ideologia gender non esiste” ma sui documenti sei “gender X” (né maschio né femmina…). Alessandro Benigni

L’errore di fondo è pensare che i documenti e le etichette abbiano portato al nuovo linguaggio e dunque ai nuovi valori. Il percorso è esattamente inverso: la negazione dei valori assoluti ha portato al trionfo del relativismo e quindi all’utilizzo di un linguaggio artefatto, fondato sulle emozioni e sulle percezioni soggettive, completamente slegato dalla realtà – direi di forma chiaramente psicotica. Una volta aperte le porte ad espressioni d’uso quali “due padri”, “due madri”, identità sessuale “fluida”, “bambini transgender”, et similia, il percorso è già tracciato: la biologia (oggettiva) diventa opinione...

“Israele ha come codice il Talmud”. Lo dice una legale israeliana. Maurizio Blondet

Il diritto vigente in Israele è diritto talmudico: basato sulla nozione di “separatezza” dagli “impuri” non può integrare i palestinesi (né chiunque altro); derivando dal Talmud non conosce la distinzione logico-aristotelica fra bene/male, giusto/ingiusto, legale/illegale;  quindi si basa su “ossimori  giudaici” (come Stato “ebraico E  democratico” ), e considera gli altri esseri umani come bestiame, non dotato di anima . Ed applica questi principi giuridici nel trattamento dei palestinesi. Il valore di queste affermazioni è che non le ha scritte un “antisemita” –  bensì  una giurista  laureata all’Università Ebraica di...

I veri Bush. Pino Cabras

In morte dell’ex presidente USA George Herbert Walker Bush (1924-2018), si stanno già sprecando i commenti giornalistici e istituzionali che ne esaltano la figura. Preparatevi a una scorpacciata di buone parole e santificazioni postume. Molti commentatori che quando parlano di Putin aggiungono sempre in automatico, quasi fosse un secondo cognome, la formula “ex-spia-del-Kgb”, trascureranno, altrettanto in automatico, un dettaglio biografico che riguarda Bush, l’essere stato direttore della Cia. Trascureranno cioè una qualificazione più accurata di uno dei quadri dirigenti della guerra fredda, un personaggio emblematico di un sistema che ha...

error: Alert: Content is protected !!