Novembre 2019 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Novembre 2019

Viviamo dentro la Matrix che la falsa sinistra ha costruito intorno a noi. Mattia Liviani

Leggere i giornali della finta sinistra è rassicurante, per noi e per tutti quelli che ci incrociano. Ci sentiamo colti e superiori, trasmettiamo una immagine positiva di noi. Siamo umani, a favore dei migranti, per un futuro migliore, dove tutti possano realizzare sé stessi, indipendentemente dalle convinzioni religiose o dal colore della pelle. Noi che leggiamo i giornaloni della (falsa) sinistra non siamo razzisti, siamo per l’eguaglianza. Noi non siamo omofobi, siamo per l’amore universale. Noi siamo persone OK. Nel medioevo i nobili acquistavano costosi arazzi non tanto perché erano...

L’Italia in prima linea nella «guerra dei droni». Manlio Dinucci

È atterrato nella base Usa/Nato di Sigonella in Sicilia, dopo 22 ore di volo dalla base aerea di Palmdale in California, il primo drone del sistema Ags (Alliance Ground Surveillance) della Nato, versione potenziata del drone Usa Global Hawk (Falco Globale). Da Sigonella, principale base operativa, questo e altri quattro aerei dello stesso tipo a pilotaggio remoto, supportati da diverse stazioni terrestri mobili, permetteranno di «sorvegliare», ossia spiare, vaste aree terrestri e marittime dal Mediterraneo all’Africa, dal Medioriente al Mar Nero. I droni Nato teleguidati da Sigonella, in grado di...

La Sinistra viene da Gerusalemme. Gilad Atzmon

Ieri abbiamo saputo che Roger Hallam, co-fondatore di Extinction Rebellion (“XR”) si era scusato dopo che i suoi commenti sull’Olocausto avevano suscitato indignazione. Ero curioso di scoprire quello che poteva aver detto Hallam per provocare un simile sconvolgimento. Il politico tedesco dei Verdi Volker Beck aveva accusato su Twitter il sig. Hallam di “aver gettato discredito sul movimento per il clima.” Il Ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas aveva  affermato che il genocidio nazista era stato “singolarmente disumano” (il ministro degli esteri tedesco potrebbe gentilmente fornire un elenco di quelli che, secondo...

Le sardine, ovvero il vero populismo in salsa establishment. Francesco Carraro

Forse le sardine sono il vero “populismo” e non se ne sono accorte. Non ce ne stiamo accorgendo manco noi. A tal proposito, ci sono due scritti che dovrebbero inquietare assai il “nuovo” pescato da paranza e fargli capire il “senso” di un movimento senza senso. Il primo è un articolo di Giuliano Ferrara su “Il Foglio” che magnifica il movimento delle sardine e si toglie il cappello, stupefatto, davanti ai contenuti del loro manifesto. Il secondo è proprio il manifesto in questione. Quanto al pezzo di Ferrara, c’è poco...

La censura della falsa sinistra come la censura fascista. Mattia Liviani

Durante il ventennio, i fascisti convinti, quelli che condividevano le idee che veicolava il potere, quelli che la pensavano come il Duce e si erano fatti condizionare dalla propaganda del regime, non condannavano i limiti alla libertà di opinione. A loro dava fastidio che gli antifascisti parlassero, perché pensavano remassero contro la patria, li consideravano dei disfattisti, gente che voleva impedire che si compisse il destino dell’Italia. I fascisti non disapprovavano affatto la censura, anzi, non la consideravano nemmeno un male. Per loro era una priorità fermare quelli che diffondevano...

Gli israeliani hanno commesso un massacro, ma nessuno lo ha saputo. Gideon Levy

Il pilota del cacciabombardiere non lo sapeva. I suoi comandanti che gli hanno dato gli ordini, il ministero della Difesa e il comandante in capo neppure, né il comandante dell’aviazione militare. Gli ufficiali dell’intelligence che hanno deciso l’obiettivo e il portavoce dell’esercito, che mente senza fare una piega, non ne sapevano niente. Nessuno dei nostri eroi sapeva. Quelli che sanno sempre tutto improvvisamente non sapevano. Quelli che possono scovare il figlio di un ricercato in un quartiere periferico di Damasco non sapevano che una povera famiglia stava dormendo all’interno del...

Essere di sinistra è come indossare un abito firmato, è come guidare un’auto ibrida. Ma è una falsa sinistra. Mattia Liviani

Essere di sinistra comporta oggi un evidente vantaggio sociale. E’ una specie di biglietto da visita di grande valore comunicativo, un po’ come indossare un abito firmato o guidare un’auto ibrida. Essere di sinistra significa “essere al di sopra”, essere dalla parte dei buoni e dei saggi, dei deboli e degli indigenti, della natura e dell’ambiente. La sinistra è come una bella cornice che definisce un “uomo migliore”, un “essere più evoluto”. Se sei di sinistra non correrai mai il rischio di essere definito razzista, non esiste questa possibilità. Puoi...

L’Italia nella Coalizione «antiterrorismo». Manlio Dinucci

l ministro degli Esteri Luigi Di Maio, accogliendo a Roma i cinque militari feriti in Iraq, ha dichiarato che «lo Stato italiano mai indietreggerà di un centimetro di fronte alla minaccia terroristica e reagirà con tutta la sua forza di fronte a chi semina terrore».   È quindi volato a Washington per partecipare alla riunione del gruppo ristretto della «Coalizione globale contro Daesh» di cui fanno parte, sotto la guida degli Stati uniti, la Turchia, l’Arabia Saudita, il Qatar, la Giordania e altri paesi che hanno sostenuto Daesh/Isis e analoghe...

Germania, libertà negata: Bernd Lucke, co-fondatore di AfD, non riesce più a tenere le sue lezioni. Matthias Wyssuwa

Dal Frankfurter Allgemeine Zeitung un articolo di Matthias Wyssuwa sugli ultimi preoccupanti eventi avvenuti in Germania, dove sembra essere messa in pericolo la libertà di opinione.  Bernd Lucke, cofondatore di AfD, ha insegnato all’Università di Amburgo fino alla sua entrata in politica. Dopo aver lasciato il partito, ha trascorso gli anni successivi come parlamentare europeo a Bruxelles. Ora è tornato alla sua cattedra ad Amburgo. Ma ha problemi a tenere le sue lezioni. Bernd Lucke potrà sicuramente tenere mercoledì la sua prima lezione, senza urla o opposizioni. Nel mezzo del campus dell’Università di Amburgo,...

Black-Bloc, sono armi utilizzate dal potere finanziario per distruggere i movimenti di resistenza alla globalizzazione e al neo-liberismo. Elena Dorian

Ieri a Parigi ci sono state le manifestazioni dei Gilet Gialli, come ogni sabato ormai da un anno. Tra i manifestanti si sono rivisti i famigerati black-bloc, tutti in nero, mascherati, ben armati, arrivati dal nulla e ritornati nel nulla. I Gilet Gialli sono lavoratori francesi, in difficoltà economiche, sono quelli che tirano avanti la baracca, scontenti per come la politica sta gestendo le cose in Francia. Stanno manifestando da un anno e sono già morti in tanti, molti sono rimasti invalidi a causa delle percosse ricevute dalla polizia francese....

Bambini, gli smartphone modificano il cervello e riducono le abilità cognitive. Andrea Centini

Un team di ricerca internazionale guidato da scienziati americani del Cincinnati Children’s Hospital Medical Center ha dimostrato che smartphone, tablet e altri dispositivi digitali con schermo modificano il cervello dei bambini. Nello specifico, è stata osservata una ridotta integrità della sostanza bianca, quella che rende efficiente la comunicazione tra i neuroni. I bambini che trascorrono più tempo con questi oggetti, inoltre, manifestano minori abilità cognitive, deficit nel linguaggio e nell’alfabetizzazione. I bambini che trascorrono più tempo davanti allo schermo di smartphone, tablet, console per videogiochi e altri dispositivi digitali presentano...

Eyal Ballas, il regista israeliano che ha cercato di smontare il mito del sapone fatto col grasso degli ebrei

“Soaps” è il titolo di un noto film girato dal regista israeliano Eyal Ballas in cui si tenta di mettere a tacere la convinzione, ampiamente diffusa in Israele e altrove, che i nazisti facevano sapone con gli ebrei. Il film è stato girato dopo che le analisi chimiche hanno dimostrato, senza lasciare adito a dubbi, che i saponi erano fatti con materiali vegetali. I nazisti quindi non facevano sapone né con gli ebrei né con altri esseri umani. Questa è ormai la posizione ufficiale degli storici ed è condivisa anche...

supereroi sempre più lgbt sia in tv che nei programmi dìintrattenimento

Perché nel cinema e nei programmi per la TV ci sono sempre più supereroi LGBT e dilagano gli omosessuali? Elena Dorian

I produttori di contenuti video, per il cinema e la TV, stanno incrementando vertiginosamente il numero di personaggi LGBT presenti nei loro prodotti multimediali. Sono partiti da un numero molto esiguo, per raggiungere il 10% in pochi anni. La loro programmazione prevede di arrivare al 25% di personaggi LGBT per il 2025. Avremo quindi un dilagare di personaggi omosessuali e transessuali, tra cui supereroi, investigatori, letterati, scrittori, scienziati e filantropi che interpreteranno ruoli sempre positivi in film, video e serie televisive. Per ora non sono previsti presonaggi LGBT negativi, come...

In Palestina non ci sono più luoghi sicuri per ripararsi dai missili e dai cecchini israeliani. Giorgio Lunardi

I “media indipendenti” riferiscono che in Israele c’è una grande tensione tra Palestinesi e Israeliani. Da parte palestinese ci sono già 24 morti, tra cui un bambino di 7 anni, e 70 feriti, molti dei quali con amputazioni e invalidità permanenti. Tra i morti c’è anche un infermiere volontario. Sono tutti terroristi, naturalmente. Da parte israeliana non ci sono né morti né feriti, ma tanta paura tra la gente. Molti sono stati curati per le crisi d’ansia. Inoltre, le sirene hanno infastidito non poco la popolazione, soprattutto quelli che stavano...

Il golpe in Bolivia: cinque lezioni. Atilio Boron

La tragedia boliviana insegna eloquentemente diverse lezioni che i nostri popoli e le nostre forze sociali e politiche popolari devono imparare e incidere per sempre nelle loro coscienze. Ecco un breve elenco, mentre procediamo, e preludio a un futuro approfondimento. Primo, non importa quanto sia amministrata in modo esemplare l’economia, come ha fatto il governo di Evo, crescita, ridistribuzione, investimenti erano garantiti e tutti gli indicatori macro e microeconomici erano migliorati e l’imperialismo non accetterà mai un governo che non serve i loro interessi. Secondo, è necessario studiare i manuali...

error: Alert: Content is protected !!