i derivati scommesse sul futuro

I derivati: scommesse sul futuro

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

I derivati sono in sostanza delle scommesse su eventi che potrebbero verificarsi in futuro. Ad esempio, si potrebbe creare un derivato sulla possibilità che domani a Palermo nevichi. Io scommetto che verrà la neve, mentre la mia controparte scommette il contrario. E domani vedremo chi dovrà pagare. Se nevica guadagno io e paga la mia controparte. Se non nevica perdo io e sarò io a pagare.

Tutto sommato, i derivati non sono molto diversi dalle scommesse che molti fanno sui risultati delle partite di calcio, su quanti gol verranno segnati, su chi segnerà il terzo gol e così via. I derivati riguardano però scommesse in campo economico e finanziario. Ad esempio, si scommette che la borsa di New York migliori nell’arco di uno o due anni, o che quella di Londra peggiori, si scommette su quello che sarà il prezzo del petrolio tra un anno, sui tassi d’interesse tra tre anni e così via.

I derivati sono “creativi”

Non ci sono limiti alla creatività. E gli esseri umani in questo settore sono sempre stati molto creativi. Anche le pubbliche amministrazioni hanno acquistato dei derivati, venduti da Goldman Sachs e da altre banche d’affari. Si tratta di derivati che riguardano eventi a lungo termine, molto difficili da prevedere, e che soltanto tra qualche anno potremo verificare. Siccome chi vende i derivati, ad esempio Goldman Sachs, ne sa una più del diavolo in quanto a economia e finanza, possiamo immaginare quali grandi affari faranno gli acquirenti (che in fondo siamo anche noi).

E sono anche una bomba messa nel futuro

Ma i derivati non riguardano soltanto l’Italia. Sono diffusi in tutto il mondo. Il loro valore complessivo ammonta a quasi dieci volte il PIL dell’intero pianeta. C’è da aspettarsi che alla fine della storia, molti dei soldi finiranno per accumularsi nelle solite mani, ovvero in quelle di chi ne sa di più o in quelle di chi sa già dapprima come girerà il mondo, anche perché è abbastanza forte da influenzarne il destino…

***

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!