Il ministro della Difesa di Israele torna a minacciare……. - www.altreinfo.org

Il ministro della Difesa di Israele torna a minacciare…….

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il Ministro della Difesa di Israele, Avigdor Lieberman, torna a minacciare: in una sua ultima dichiarazione fatta in occasione di una riunione annuale tenutasi nella città di Herzliya , ha indicato che “la Siria sarà ritenuta responsabile per le possibili azioni dei suoi alleati”, riferendosi all’Iran ed a Hezbollah.

“Voglio avvisare il Governo della Siria che sta animando entrambi, Iran ed Hezbollah, che facciano della Siria una base avanzata contro Israele”, ha dichairato Lieberman.
Il ministro della Difesa israeliano è arrivato a dire “che Israele non ha intenzione di intraprendere una azione militare”, prima di aggiungere che “quando dovremo agire non dubiteremo in agire”.

Lieberman ha commentato anche riferendosi ai negoziati tra Stati Uniti e Russia circa le zone sicure in Siria. “Spero che arrivino ad un accordo ma questo fatto di per se stesso non ci impedirà di operare al fine di assicurare gli interessi di Israele”.

Nota: Lieberman ha omesso di dicharare che Israele, fin dall’inizio della crisi in Siria, ha agito per proteggere ed assistere alcuni dei gruppi di ribelli jihadisti infiltrati in Siria attraverso il confine delle alture del Golan siriano occupato da Israele. Tutti hanno ormai visto i frequenti contatti e scambi di materiali vari (armi e munizioni) fra soldati israeliani e i miliziani jihadisti, di cui hanno riferito incluso gli ufficiali del contingente dell’ONU che si trova in interposizione su quella zona.

Soldati israeliani assistono un miliziano di Al Nusra ferito

Non è passato inosservato il ricovero presso gli ospedali israeliani di centinaia di miliziani jihadisti feriti, amorevolmente soccorsi dai medici israeliani e ricoverati negli ospedali in territorio israeliano. Anche le incursioni dell’aviazione israeliana in appoggio ai terroristi sono un fatto che non può essere smentito con l’abituale pretesto di prevenire le azioni degli Hezbollah.

L’arroganza di Israele non ha limiti. Tuttavia Lieberman sa bene ormai che la Siria è parte di un unico fronte che comprende anche l’Iran ed Hezbollah, uniti come un unico asse della Resistenza. Se Israele dovesse decidere di atttaccare in Libano o in Siria, si troverebbe ad affrontare la reazione di tutti e tre i componenti dell’asse e l’Iran ha dimostrato pochi giorni fa quale sia la potenza e la precisione dei suoi missili. Il messaggio è stato già recapitato ad Israele con le esplosioni dei 6 missili sulla base dei terroristi takfiri a Dei El Ezor a 650 Km. circa dalle rampe di lancio mobili situate in Iran. Quelle esplosioni sono state avvertite anche a Tel Aviv.

 

Fonte: Al Masdar News

Traduzione e nota: Luciano Lago

Tratto da: controinformazione.info

***

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!