Perché l'ambasciatore degli Stati Uniti in Israele è un ebreo americano, sionista e fanatico? Matteo Viviani - www.altreinfo.org

Perché l’ambasciatore degli Stati Uniti in Israele è un ebreo americano, sionista e fanatico? Matteo Viviani

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Israele, David Friedman, è un ebreo americano, fanatico e sionista. Non lo nasconde, anzi, è orgoglioso di appartenere al popolo eletto. A Gerusalemme è di casa. Questa è la sua vera patria. Ne ha parlato la stampa internazionale proprio in questi giorni, quella che ancora lo può fare, in quanto l’ambasciatore Friedman si è fatto riprendere in video mentre rideva felicemente davanti a una fotografia ritoccata, in cui la Moschea di Al-Aqsa e la Cupola della Roccia erano state rimpiazzate da un tempio giudeo.

L’ambasciatore “americano” David Friedman mentre si fa fotografare con una foto ritoccata

La Moschea di Al-Aqsa e la Cupola della Roccia, così come si presentano oggi

Un ambasciatore americano non dovrebbe prendere alla leggera una cosa del genere, visto che rappresenta gli Stati Uniti. Si tratta infatti di un comportamento anomalo, perché se da una parte accontenta qualche ignorante sionista israeliano, dall’altra genera irritazione tra tutti i mussulmani. Ricordiamo infatti che si tratta di un luogo sacro e che i mussulmani sono circa 1,5 miliardi di persone.

All’evidenza, David Friedman è accecato dal fanatismo e non conosce l’ABC della diplomazia.

La prima domanda che ci si pone è quindi questa:

Perché gli Stati Uniti hanno affidato a un inetto un ruolo così importante?

Ma ci sono anche altre domande da porsi, forse più corrette:

Perché gli Stati Uniti hanno nominato ambasciatore un sionista ebreo, talmente fanatico che non è in grado di comprendere la gravità delle sue azioni?

Oppure anche questa:

Ma chi lo ha nominato ambasciatore, Trump o Netanyahu?

O questa:

Gli Stati Uniti esistono come paese indipendente o sono semplicemente una colonia di Israele?

Oppure ancora:

Il popolo americano sa di essere governato da una potenza straniera?

Probabilmente non lo sa. Gli americani sono troppo impegnati a mangiare pop-corn mentre guardano con le lacrime agli occhi i film sulla Shoah, made in Hollywood, che loro pensano sia in California, mentre invece si trova in Israele.

 

di Matteo Viviani

Fonte: www.altreinfo.org

***

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!