Cécile ci ricasca: "Vogliamo il wi-fi". Per gli immigrati - www.altreinfo.org

Cécile ci ricasca: “Vogliamo il wi-fi”. Per gli immigrati

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

E meno male che scappano da fame e miseria, gli immigrati che vengon qua. Ma se v’aspettate che chiedano cibo e lavoro, cascate male. Perché la priorità delle “risorse” boldriniane, quelle al cui stile di vita – a detta della presidenta – dovremo un giorno conformarci, sono ben altre (e quasi quasi vien voglia sì di adeguarsi: musica e ozio).

Cecile Kyenge Kashetu

Cécile Kyenge Kashetu, ex Ministro dell’Integrazione

Ecco come, in un post, l’ex ministro dell’Integrazione messa alla porta dal Governo Renzi ha riassunto su Facebook le “vere” necessità degli immigrati: “Vogliamo il wifi! La connettività, internet, sono un diritto umano. Oggi uno smartphone è uno straordinario strumento di espressione di libertà. Nella mobilità e nelle migrazioni può fare la differenza tra la vita e la morte”. “Ne ho parlato ieri ad “After – futuri digitali – Modena smartlife”, prosegue l’eurodeputata piddina, “dove ci siamo confrontati su quanto le nuove tecnologie e la connettività possano fare per favorire l’inclusione sociale ma anche per sostenere le democrazie, promuovere l’istruzione e diffondere il sapere. Sono molte le applicazioni di cui abbiamo parlato. Tra quelle che hanno l’intento di promuovere l’integrazione c’è l’app per l’insegnamento della lingua, ma anche un’applicazione in grado di andare a caccia di talenti tra i migranti, valorizzandoli nel mercato del lavoro”.

“Ieri”continua nel post, “abbiamo assistito a come l’innovazione possa mettersi al servizio di sviluppo, uguaglianza, giustizia sociale, libertà e democrazia, per questo è importante sostenere l’espansione di infrastrutture che garantiscano il diritto di accedere alla Rete. Perché assicurare la connettività significa anche promuovere i diritti umani e fondamentali nel mondo”. Le compagnie telefoniche ringraziano. I commentatori (al vetriolo) del post un po’ meno…

Fonte: ilpopulista.it

***

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!