L'obiettivo dei padroni del Covid non è il vaccino, ma impiantare un chip sottopelle a tutti gli esseri umani. Elena Dorian - www.altreinfo.org

L’obiettivo dei padroni del Covid non è il vaccino, ma impiantare un chip sottopelle a tutti gli esseri umani. Elena Dorian

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Dal mese di marzo ormai i media di regime si occupano quasi esclusivamente di Covid e pandemia, disinteressandosi di tutto il resto, fatto salvo qualche caso di cronaca nera, Navalny compreso. Quando i morti scarseggiano, si fanno molti tamponi per trovare qualche positivo in più. Quando scarseggiano anche i positivi, si parla di ciò che sta succedendo in qualche altro paese del mondo, come ad esempio Stati Uniti e Brasile, dove i positivi stanno invece aumentando.

O almeno così dicono i padroni della stampa, noi non possiamo sapere se questa è la verità.

I positivi sono quasi sempre asintomatici, non sono quindi malati. Ma non importa. Ciò che conta è che la gente abbia le idee molto confuse. Le cure ci sono, ma vengono ignorate dai media, semplicemente non ne parlano. Negli ospedali non ci sono più malati di Covid, ma questo non conta. L’importante è mantenere alta la tensione, fare terrorismo fino a settembre ottobre, dopo di ché ci saranno sicuramente quelli che inizieranno a starnutire per il freddo, altri che si soffieranno il naso e il gioco è fatto. Si andrà avanti a oltranza.

Terrore sanitario, i giornali terrorizzano la gente con le notizie relative al covid

Adesso stanno terrorizzando i giovani e prendendo in giro i VIP. Non devono ballare né divertirsi. Inventano addirittura le notizie, pur di fare catastrofismo. Come ad esempio quella che riguardava i cinque giovani finiti nelle terapie intensive della Puglia. Mai esistiti. Una vera e propria fake-news diffusa dai giornaloni globalisti, mai smentita però. E la gente ci crede, perché non ha ancora capito che i media sono collusi col regime. Non ha ancora capito di chi sono i media e che se i giornalisti non scrivono quello che vogliono i loro padroni vengono cacciati via a calci nel sedere.

Qual è l’obiettivo di tutto questo? Perché lo fanno, insomma?

Molti pensano che tutto questo ambaradan sia fatto per il vaccino. L’obiettivo sarebbe quindi quello di vaccinare ogni anno tutta la popolazione del pianeta per lucrare centinaia di miliardi. Ma cosa volete che sia per la finanza predatoria un affare da qualche centinaio di miliardi. Quella è gente che controlla praticamente tutta la ricchezza del pianeta, stampa tutta la moneta che vuole, con cui compra beni reali a go-go, corrompe tutti i politici che gli pare, tiene interi paesi al guinzaglio, tra cui l’Italia.

Secondo voi, questa gente senza scrupoli ha bisogno di qualche centinaio di miliardi in più? Ben vengano i soldi, sono sempre graditi, ma non è per quello che si stanno dannando l’anima (che non hanno).

Il vaccino non è il loro obiettivo, o meglio, è il primo step del loro vero obiettivo.

C’è quindi dell’altro.

L’obiettivo di questa gente malata, che vuole decidere come devono vivere gli altri e quanti devono vivere sul pianeta Terra, è quello di inserire in ognuno di noi, magari tra cinque anni, dopo quattro anni di pandemia, un chip sottopelle per avere sotto controllo la nostra vita. Un chip collegato a internet, tramite 5G, con registrazione della posizione, dei parametri vitali, dei vaccini fatti, delle frequentazioni e del conto in banca. E quando ci saremo abituati ad avere questo chip sottopelle, senza il quale non potremo né spostarci né lavorare, passeranno al chip con erogatore dei vaccini incorporati, quelli che modificano il DNA.

Non ci credete?

E invece dovete crederci. La tecnologia è già pronta e brevettata. L’unico problema è far sì che la gente accetti tutto questo.

covid, mostro immaginario virus letale

E che cosa hanno pensato di fare per farci accettare cose che fino a pochi mesi fa erano inaccettabili? Nulla di che. Hanno semplicemente applicato la seconda strategia della manipolazione, creare problemi e poi offrire le soluzioni, strategia attribuita a Noam Chomsky.

Questa strategia è anche chiamata “problema- reazione- soluzione”. Si crea un problema, una certa  “situazione” al fine di causare una certa “reazione” da parte dei cittadini, con lo scopo che siano proprio loro a richiedere quella “soluzione” che si voleva imporre. Ad esempio si crea una pandemia mortale inesistente per terrorizzare la popolazione affinché sia proprio la gente a chiedere di essere vaccinata aprendo la strada al chip. Oppure ancora, si crea una crisi economica, accompagnata dalla delegittimazione dei politici, perché sia la stessa gente a chiedere un governo tecnico, fatto da gente come Mario Monti, Mario Draghi o Carlo Cottarelli.

Crea un problema, causa una reazione e fai sì che sia proprio la gente a chiederti la soluzione che desideravi. Nel nostro caso: pandemia-terrore-vaccino.

Ma attenzione, il grande affare non sono i soldi, ma tutto quello che si porta dietro il vaccino, microchip compreso. E’ in gioco il controllo totale degli esseri umani.

 

di Elena Dorian

Fonte: www.altreinfo.org

***

***

 

***

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

You may also like...