Il terribile virus mortale delle bestie di Satana. Giorgio Lunardi - www.altreinfo.org

Il terribile virus mortale delle bestie di Satana. Giorgio Lunardi

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Il covid è un terribile virus. Lo dicono i media di regime.

Adesso uccide poco, ma ne ha già uccisi tanti. Per certi versi assomiglia alla Spagnola, per altri al vaiolo. Poi c’è una componente ignota che fa ancora più paura.

La cosa più sconvolgente è che il covid si presenta come un semplice raffreddore, sembra innocuo. Ma nel tempo distrugge il cervello, il cuore, il fegato, i reni, provoca l’Alzheimer, il morbo di Parkinson, avvelena il sangue, paralizza, causa il diabete, toglie il fiato, alza il colesterolo e persino provoca demenza senile e pazzia negli ultranovantenni.

Tutto questo non è dimostrato, ma la scienza di regime lo sa già. Quindi dobbiamo avere paura. Tanta paura. Anzi, dobbiamo vivere nel terrore e nell’angoscia, il prossimo a morire potrebbe essere proprio uno di noi.

In giro c’è un sacco di gente positiva al virus. Bisogna stare attenti. Sono asintomatici, ma non ci dobbiamo fare ingannare. Moriranno più avanti. E non è finita qui, o prima o poi finiranno per contagiare anche quei poveri e innocenti “responsabili” che si proteggono chiudendosi nei moderni scafandri sociali, senza uscire nemmeno per prendere un po’ d’aria.

Per combattere questo virus mortale dobbiamo stare a casa, isolare gli anziani, vaccinare i bambini, non andare a trovare gli amici, evitare le feste e gli assembramenti, usare la mascherina, fare a meno del contante, farci tracciare da Immuni, lavorare da casa, non incontrare i colleghi, comprare tutto da Amazon, accettare la povertà, farci tamponare al primo starnuto, vaccinarci contro l’influenza, impedire ai bambini di giocare.

E avere paura, sempre e ovunque. La paura aiuta a non abbassare la guardia.

Insomma, per combattere questo terribile virus mortale, planetario e forse anche intergalattico, dobbiamo almeno per qualche anno andare contro la nostra natura umana, adattarci ad una “nuova normalità” asociale, isolata e isolante.

I bambini soffrono? Non importa, quando saranno grandi capiranno che abbiamo rubato la loro infanzia per far loro del bene.

I vecchi si lasciano morire di fame? Non importa neanche questo. Noi li difendiamo dal virus, se muoiono di inedia e depressione non importa. L’importante è che non contraggano la peste del 2020. Dobbiamo proteggerli, chiuderli nelle case di riposo, isolarli da tutto e da tutti, privarli di ogni affetto. Moriranno nella solitudine, ma senza il virus mortale. Saranno tristi e sconsolati, ma covid free.

Finirà tutto questo?

No, non finirà. Le bestie di satana che hanno architettato questa vergogna planetaria, il peggio che l’umanità abbia potuto partorire nella sua storia, non lo hanno fatto per un anno o due, o per ottenere un vantaggio economico,  grande o piccolo che sia. Lo hanno fatto per ottenere un potere globale, totale e definitivo.

Togliamoci dalla testa che tutto questo finirà e che questi animali tornino indietro sui loro passi. Non lo faranno mai.

Per manipolare miliardi di persone e controllare socialmente quei pochi che hanno capito il loro gioco sporco ci sono voluti decine di anni di condizionamento mediatico, cinema e televisione, film e telefilm, internet e youtube. E prima ancora ci sono voluti centinaia di anni di lavoro nell’oscurità, nell’inganno e nella predazione finanziaria.

Non si fermeranno.

E se sarà necessaria una guerra per sconfiggere quelli che non si piegano ai loro voleri, guerra sarà.

 

di Giorgio Lunardi

Fonte: www.altreinfo.org

***

***

 

***

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

You may also like...