www.altreinfo.org - Pagina 139 di 141 -

Sito di controinformazione

Parigi, attentati

Rita Katz, la donna che sa tutto sull’ISIS. Elena Dorian

“Ora tocca a Roma, Londra e Washington”: è il sinistro proclama che ha accompagnato le celebrazioni dei sostenitori dell’ISIS, su Twitter, degli attacchi a Parigi, con l’hashtag ‘#Parigi in fiamme’. “Ricordate, ricordate il 14 novembre di #Parigi. Non dimenticheranno mai questo giorno, così come gli americani l’11 settembre”. La notizia riportata sopra è tratta dall’ANSA (leggi), ed è stata citata da tutti i giornali e telegiornali occidentali. Questa notizia ha avuto un impatto emotivo enorme, ma non è di prima mano. E’ tratta dal sito di Rita Katz (www.siteintelgroup.com). Rita...

Crollo del prezzo del petrolio negli anni 2014-2015

Il prezzo basso del petrolio: una mossa strategica per mettere in ginocchio Russia, IRAN e Venezuela. Alberto Rovis

Il prezzo del petrolio è sempre aumentato d’inverno. Infatti, in questo periodo i consumi di energia sono più elevati, aumenta quindi il fabbisogno di gasolio per far funzionare le centrali elettriche, ed anche quello che alimenta gli impianti di riscaldamento. Aumentano i consumi ed aumentano i prezzi. Siamo abituati, è sempre stato così. Un prezzo un po’ anomalo Quest’anno però i prezzi sono scesi, con sorpresa di tutti. La settimana scorsa gli Stati Uniti hanno dichiarato che metteranno sul mercato l’8% delle proprie riserve strategiche, e quindi il prezzo del petrolio scenderà ancora, almeno...

matrioska

Le sette sorelle della finanza

Ci sono alcune importanti società che gestiscono immense quantità di denaro ed hanno rilevanti partecipazioni in tutte le grandi multinazionali, dalla Coca Cola alla Monsanto, da Pfizer a Exxon Mobile. Le sette sorelle della finanza Sono le sette sorelle della finanza: VANGUARD GROUP FMR LLC STATE STREET CORP NORTHERN TRUST CORP BLACK ROOK INSTITUTIONAL TRUST COMPANY CAPITAL WORLD INVESTORS WELLINGTON MANAGEMENT GROUP LLP Si tratta di società e fondi comuni d’investimento che da soli sono più potenti del più potente dei paesi e insieme riescono a controllare praticamente tutta l’economia del mondo....

Arbeit macht frei

Non tutti i lager sono uguali

Queste storie sono state raccontate da due amici di famiglia, Carlo e Stefano. Riguardano fatti avvenuti durante la seconda guerra mondiale, in apparenza molto lontani nel tempo, ma in realtà molto vicini a noi, molto più di quello che sembra. La storia  Entrambi erano giovani soldati, arruolati nell’esercito, e quindi hanno combattuto in guerra, uno in Grecia e l’altro in Africa. Non era la loro guerra e non erano fascisti, ma hanno dovuto comunque combattere, come tanti altri italiani. Ho raccolto personalmente le loro testimonianze e per molti anni, ad ogni nuovo incontro, ho chiesto altri dettagli e...

Aereo della Germanwings

Andreas Lubitz e il volo Germanwings

Ripercorriamo quanto accaduto il 24 marzo 2015: un aereo della Germanwings, compagnia low cost della Lufthansa, si schianta sulle Alpi francesi provocando la morte di 150 persone. Tre capi di stato volano immediatamente sul posto, il premier francese Francois Hollande, il premier spagnolo Mariano Rajoi e la cancelliera tedesca Angela Merkel. Andreas Lubitz e le certezze In pochi giorni si dipanano tutti i dubbi: il copilota Andreas Lubitz, psicolabile ventisettenne, lasciato dalla fidanzata, mezzo cieco, depresso e sotto l’effetto di psicofarmaci, si è chiuso nella cabina di pilotaggio ed ha guidato l’aereo contro...

Fondi comuni d'investimento

Fondi comuni d’investimento: il braccio armato delle banche

I Fondi Comuni d’Investimento sono costituiti dai risparmi di molte persone che vengono messi insieme e dati in gestione a soggetti specializzati in investimenti finanziari, le Società di Gestione del Risparmio (SGR). Il meccanismo è il seguente: banche, società finanziarie ed assicurazioni (raramente altri soggetti) costituiscono una Società di Gestione del Risparmio (SGR) con un capitale minimo di 1 milione di euro; le SGR raccolgono i risparmi delle persone attraverso vari canali, soprattutto quello bancario, avvalendosi di intermediari e promotori finanziari, ai quali vanno compensi calcolati in base ai fondi raccolti;...

L'informazione non è più pluralista

Informazione pluralista: ricordi del passato

Nei mass media l’informazione pluralista non esiste più. Tutti parlano lo stesso linguaggio, trattano gli stessi argomenti, esprimono le stesse considerazioni, traggono le stesse conclusioni. A un certo punto voltano pagina e passano ad altro, tutti insieme però, come se ci fosse una regia comune. Ci sono argomenti importanti che non vengono mai trattati, nemmeno sfiorati. Ci sono altri, all’apparenza marginali, su cui invece si concentrano i mass media tutti insieme e battono su questi a rullo di tamburo. Qualche volta sembra che vogliano distogliere l’attenzione della gente, focalizzarla su certe informazioni anziché su...

Uranio impoverito, scorie pericolose

Uranio impoverito: un crimine contro l’umanità

Le testate delle pallottole anticarro e dei missili utilizzati dall’esercito americano per bombardare le postazioni nemiche sono riempite con uranio impoverito. Si tratta di un materiale di scarto delle centrali nucleari, altamente tossico e radioattivo, che normalmente viene smaltito adottando severe procedure di sicurezza: c’è chi sotterra l’uranio impoverito fra le montagne, a seicento metri di profondità, chi lo getta nelle fosse del pacifico, in contenitori sigillati, chi lo custodisce a vista con sofisticati sistemi di sorveglianza. Il governo degli Stati Uniti, invece, lo utilizza per riempire le testate dei missili e delle pallottole anticarro. In...

Tony Blair, Le sue “scuse” sono credibili come le banconote del Monopoli

Le “scuse” di Blair sono credibili come le banconote del Monopoli. Enrico Galoppini

Tony Blair s’è scusato: “I’m sorry”. Di che cosa? Di aver contribuito, invadendo l’Iraq, all’ascesa del cosiddetto “Stato Islamico”. Anch’io devo scusarmi: avevo scritto che gli americani sono i maestri mondiali della recitazione. No, gli inarrivabili teatranti a livello planetario sono gli inglesi, che quasi di sicuro hanno infuso negli americani, col sangue, questa specifica “arte”, assai utile in politica. Una politica all’insegna della frode e del raggiro, mirata allo sfruttamento altrui più spietato, come ha documentato, basandosi ampiamente su uno studio di John Newsinger (tradotto in italiano da 21...

Il gatto e la volpe, le banche e i promotori finanziari

Banche e promotori finanziari: una coppia vincente

Un tempo le banche italiane raccoglievano risparmio e poi lo reinvestivano sul territorio, per finanziare gli investimenti delle imprese, le spese delle famiglie e le spese che sosteneva lo stato per la costruzione di importanti infrastrutture (strade, autostrade, linee ferroviarie, porti, aeroporti, ecc.). Le banche prima della riforma Le banche operavano in due settori ben definiti: quelle che raccoglievano risparmio a breve termine erogavano finanziamenti a breve termine. Il loro compito fondamentale era quello di finanziare le esigenze di cassa delle piccole imprese; quelle che raccoglievano risparmio a medio e lungo termine erogavano finanziamenti...

Banca Centrale Europea - BCE

BCE: fa gli interessi dello stato o delle banche?

Teniamo sempre presente che gli euro possono essere emessi soltanto dalla BCE (Banca Centrale Europea) e che il loro costo di emissione è praticamente nullo. Infatti, se gli euro vengono stampati, il costo di emissione ammonta a circa 30 centesimi per banconota, se invece vengono accreditati elettronicamente, il loro costo di emissione è pari a zero. E’ fondamentale comprendere che la moneta ha un corso legale, imposto quindi dalla legge, nella migliore delle ipotesi si tratta di carta colorata, nella peggiore di un numero inserito dalla BCE sul sistema informatico interbancario. Null’altro che questo. La...

Italia

Ius soli e ius culturae: un abbraccio mortale?

Con le nuove norme (in fase di approvazione definitiva) introdotte dallo ius soli e dallo ius culturae, potranno ottenere la cittadinanza italiana gli stranieri nati nel nostro paese da genitori di cui almeno uno abbia il permesso di soggiorno di lungo periodo (ius soli) oppure nati in Italia o entrati prima del compimento del dodicesimo anno di età, che abbiano frequentato per almeno cinque anni la scuola in Italia o comunque abbiano seguito percorsi di istruzione e formazione professionale idonei al conseguimento di una qualifica professionale (ius culturae). In sostanza, basta nascere in Italia o arrivare...

muro che divide israele e palestina

I razzi qassam e l’intifada dei coltelli

Inizia una nuova intifada. Questo è ormai un appuntamento atteso da tutti, e si ripete con cadenza quasi annuale. E insieme all’intifada, arrivano gli immancabili razzi palestinesi, i qassam. Ogni anno mi chiedo come entrino questi razzi nei territori palestinesi, via mare, via terra, vengono paracadutati, o forse vengono costruiti sul posto. Da dove vengono i razzi qassam? Guardando la cartina geografica della Palestina mi sembra impossibile che i qassam possano entrare via mare, infatti il mare di Gaza è presidiato da navi israeliane, e Gaza è sotto embargo. Se non passano...

FMI - simbolo del fondo monetario internazionale

FMI: le catene del debito

L’FMI è un ente sovranazionale, con struttura organizzativa e funzioni molto simili a quelle di una banca, controllato dai paesi occidentali, in primis dagli Stati Uniti. Gli obiettivi più importanti del fondo sono (o forse erano) quelli di promuovere la cooperazione monetaria internazionale, facilitare l’espansione del commercio mondiale, promuovere la stabilità e l’ordine monetario. E’ stato fondato all’indomani della seconda guerra mondiale. L’attuale Direttore Generale del FMI è Christine Lagarde. I metodi applicati dal FMI L’FMI è spesso criticato per i metodi che applica. Quando un paese è in difficoltà, ad...

Stalin, responsabile dell'holodomor

Holodomor, il genocidio dei contadini ucraini

La storia dell’uomo è costellata di genocidi, se ne contano migliaia ormai, tutti ugualmente efferati e odiosi. Il più recente è quello avvenuto in Africa, in Ruanda, dove trovarono la morte oltre un milione di Tutsi, la maggior parte uccisi a colpi di machete, senza pietà, davanti agli occhi di tutto il mondo occidentale, senza alcun intervento dell’ONU. Il genocidio con più vittime è quello degli indiani d’America, perpetrato da spagnoli, inglesi, portoghesi e francesi, con oltre cento milioni di morti e interi popoli spazzati via, insieme alla loro storia ed alla loro...

error: Alert: Content is protected !!