www.altreinfo.org - Pagina 180 di 183 -

Sito di controinformazione

Demokrazia

Esportare la democrazia nel mondo

Gli Stati Uniti vogliono esportare la democrazia nel mondo. Si sa che il popolo americano ha a cuore la libertà di tutti i popoli della terra, è gente molto altruista. Loro vogliono che ovunque si possa votare e che tutti possano scegliere liberamente i candidati migliori, cioè i candidati più competenti, quelli che danno maggiori garanzie. Se un candidato non dà garanzie, ad esempio perché vuole togliere l’embargo alla Russia di Putin o perché mette in discussione i bombardamenti della NATO o la politica aggressiva degli Stati Uniti, allora è...

Deflazione e terza guerra mondiale

Deflazione: lo spauracchio del mondo

La deflazione è quella situazione in cui il livello generale dei prezzi cala col passare del tempo. Questo è lo spauracchio di tutti gli economisti, i quali gradiscono invece l’inflazione, vale a dire quella situazione in cui il livello generale dei prezzi sale. Per chiarire la differenza: se oggi per mille euro possiamo acquistare una certa quantità di prodotti, in situazione di inflazione, ogni anno spenderemo di più per avere le stesse cose, perché i prezzi salgono mentre invece, in situazione di deflazione, ogni anno spenderemo di meno, perché i...

Bandiera della Cina

La Cina sta imparando dall’America

La Cina ha approvato in questi giorni la sua prima legge anti terrorismo in applicazione della quale potrà inviare in Siria forze speciali dell’Esercito Popolare Cinese per combattere lo Stato Islamico e gli altri gruppi terroristici. Il governo cinese giustifica il suo intervento con l’obiettivo di “salvaguardare la sicurezza mondiale compromessa dai numerosi attentati”. Le ambizioni della Cina La decisione di Pechino conferma che la Cina vuole giocare un suo ruolo nella crisi medio orientale ed essere parte in quella che si definisce la “guerra mondiale contro il terrorismo”. La stampa...

Maschera di Anonymous

Anonymous e Rita Katz: la certezza nell’informazione

“Isis, annuncio video di Anonymous: L’attentato sventato era a Firenze. L’operazione anti-Isis di Anonymous ha oscurato più di 15.500 obiettivi dell’ISIS”. A scrivere quanto sopra è il Corriere della Sera, uno dei più importanti giornali italiani. Ma non solo loro, anche Repubblica, Il Messaggero e addirittura l’ANSA dedicano ampi spazi a questa importante pseudo notizia. Ma chi sono quelli di Anonymous? Loro “dicono di essere” degli hacker che lavorano per il bene dell’umanità. Naturalmente si celano dietro una maschera, ma soltanto per non rivelare la propria identità, altrimenti le forze...

Guerra all'orizzonte

La guerra è all’orizzonte?

Craig Roberts – Una delle lezioni della storia militare è che una volta avviata la mobilitazione bellica, essa assume una dinamica propria e incontrollabile. Questo potrebbe essere proprio quello che sta avvenendo sotto i nostri occhi, senza che vi sia una presa di coscienza generale. Nel suo discorso del 28 settembre per il settantesimo anniversario delle Nazioni Unite, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che la Russia non può più tollerare l’attuale situazione nel mondo. Due giorni dopo, su invito del governo siriano, la Russia ha iniziato la sua...

L'impero del caos è l'impero del dollaro

L’impero del dollaro è l’impero del caos. Alberto Rovis

L’impero del dollaro è l’impero del caos, in quanto per crescere e rafforzarsi ha bisogno del caos. Quella immensa quantità di dollari, stampati dalla Federal Reserve, con cui gli Stati Uniti stanno inondando il mondo da oltre cent’anni sono la loro forza e rappresentano il loro potere. Ma il flusso di nuovi dollari dev’essere continuo e crescente, perché anche le esigenze dell’impero sono continue e crescenti. Non è un impero costruito sul bene e sul progresso, ma sullo strapotere di una moneta. I dollari come fiumi e torrenti I dollari immessi...

Potere finanziario e controllo globale. Elena Dorian

Ormai la gente crede a qualsiasi verità ufficiale, anche a quelle insostenibili. Come è possibile? In realtà sarebbe sorprendente il contrario, talmente forti sono le pressioni a cui veniamo sottoposti ogni giorno. E’ il potere finanziario che direttamente o indirettamente forgia il pensiero unico di massa, e noi ci troviamo in mezzo… Ormai crediamo a tutto…. E’ ridicolo pensare che le torri gemelle siano crollate l’11 settembre 2001 nel modo in cui sostengono i media ufficiali. Ci sono delle leggi fisiche molto semplici, addirittura banali, che contraddicono la versione ufficiale. Sono le stesse leggi...

Gli effetti collateriali di un mondo medioevale

“Effetti collaterali” di un mondo che sprofonda nel medioevo

Sempre più spesso Stati Uniti, Inghilterra, Francia e Israele “eliminano” terroristi o presunti tali, utilizzando droni armati con missili ed altri sistemi tecnologici simili. Non uccidono soltanto i presunti terroristi, ma anche tutti coloro che stanno intorno a loro, compresi donne, bambini ed altri sfortunati passanti. Questi sono i cosiddetti “effetti collaterali”. Come in un video gioco Pochi mesi fa, è stato Cameron in persona ad annunciare l’uccisione in Siria di due jihadisti inglesi. Il meccanismo è semplice: qualche collaborazionista o spia dà la posizione satellitare della vittima predestinata e qualcun altro, a migliaia di kilometri di...

Zumwalt

Zumwalt, il futuro è già qui

Pochi giorni fa sono iniziate le prove in mare della Zumwalt, la nave da guerra più potente mai realizzata dall’uomo. Il costo del progetto, finanziato interamente dagli Stati Uniti, è di ben 23 miliardi di dollari e saranno prodotti soltanto tre esemplari. Le Zumwalt saranno equipaggiate con sistemi difensivi laser progettati per abbattere droni ed aerei nemici e cannoni elettromagnetici in grado di sparare proiettili a velocità ipersonica. La tecnologia laser è stata progettata per eliminare le minacce derivanti da droni, piccoli aerei e motoscafi: tutte potenziali minacce per le navi da guerra...

La Russia è il nemico da battere

La Russia è il nemico da battere

Nel 2014 Russia e Cina hanno concluso un contratto trentennale di fornitura di gas, concordando il regolamento in rubli e renminbi (moneta cinese). Si tratta di un accordo molto importante in quanto da queste transazioni viene escluso il dollaro e messa in discussione la sua centralità nel commercio internazionale. La fronda contro il dollaro Prima di Russia e Cina, a capeggiare la fronda contro il dollaro erano stati due grandi produttori di petrolio: l’Iraq di Saddam Hussein (petrolio contro euro) e la Libia di Gheddafi (petrolio contro oro). Ma come ben sappiamo...

Impero del caos

I petrodollari e l’impero del caos

I petrodollari sono la chiave per capire ciò che sta succedendo nel mondo. I mass media non ne parlano, anzi, tengono nascosto l’argomento. Anche i grandi esperti che sentiamo ogni giorno nei talk show televisivi lo evitano come la peste. Ma se non sappiamo cosa sono i petrodollari, non riusciremo mai a capire il perché delle guerre, degli atti di terrorismo, e i ruoli dei vari paesi in questa specie di conflitto globale. I petrodollari: un’idea geniale Nel 1973 il presidente americano Richard Nixon promise all’Arabia Saudita armi e protezione, anche...

La Turchia abbatte un Sukhoi russo

La Turchia butta giù la maschera

La Turchia a parole combatte l’ISIS, ma nella realtà sta aiutando lo stato islamico e il terrorismo internazionale. Arruola jihadisti, li addestra nei campi predisposti ad hoc, li cura negli ospedali da campo, acquista il petrolio estratto illegalmente nei territori controllati dall’ISIS. I media occidentali coprono la Turchia Erdogan ha sempre detto di combattere il fondamentalismo islamico e tanto basta perché i media occidentali diffondano questa immagine della Turchia. Nulla di più falso. Ricordiamo inoltre che i turchi hanno il totale e completo appoggio degli Stati Uniti, i quali stanno conducendo una guerra per...

Il più grande finanziatore del terrorismo islamico è l'Arabia Saudita

Chi finanzia il fondamentalismo islamico?

“Chi finanzia il fondamentalismo islamico” è una domanda che ci dobbiamo porre, se vogliamo capire cosa sta succedendo nel mondo. Portare a termine attentati come quelli di Parigi richiede una organizzazione ben strutturata, uomini addestrati, armi, mezzi di trasporto, logistica. Insomma, nulla si può fare senza soldi e gli attentati non sono un’eccezione. I finanziatori del fondamentalismo islamico Il maggior finanziatore del fondamentalismo islamico è l’Arabia Saudita. Sono loro che diffondono in tutto il mondo il wahabismo e finanziano chiunque lo applichi. Si tratta di una interpretazione letterale ed estremista del Corano e...

Arabia Saudita: un paese ai margini della civiltà

L’Arabia Saudita è un paese tollerato e ben accetto in occidente, ha partecipato alle manifestazioni contro il terrorismo, era in prima linea quando i leader occidentali manifestavano indignati per gli attentati di Charlie Hebdo. Insomma, tutto fa pensare che sia un paese tollerante da un punto di vista religioso, amico dell’occidente, nemico del terrorismo e ben lontano da quelle dittature arabe che hanno fornito all’occidente le necessarie giustificazioni per distruggere Iraq, Libia e Siria. Ma è proprio così? Una monarchia o una tirannia? L’Arabia Saudita conta 28 milioni di abitanti. E’...

La marsigliese

La Francia è in guerra contro Al Baghdadi

La Francia ha dichiarato guerra all’ISIS, uno stato che non esiste e non è mai esistito. Uno stato che non ha una popolazione, non ha un territorio, non ha una storia né un governo. Si tratta di uno stato “autoproclamatosi”, dicono i media occidentali. Bisognerebbe forse specificare che questo è un califfato proclamato da un tale che si chiama Al Baghdadi, di cui non si sa praticamente nulla. Il califfo Al Baghdadi “Secondo una biografia postata in rete nel 2013, Al Baghdadi avrebbe conseguito  un dottorato in Studi islamici presso la...

error: Alert: Content is protected !!