www.altreinfo.org - Pagina 30 di 140 -

Sito di controinformazione

Israele, 200 armi nucleari puntate sull’Iran. Manlio Dinucci

La decisione degli Stati uniti di uscire dall’accordo sul nucleare iraniano – stipulato nel 2015 da Teheran con i 5 membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu più la Germania – provoca una situazione di estrema pericolosità non solo per il Medio Oriente. Per capire quali implicazioni abbia tale decisione, presa sotto pressione di Israele che definisce l’accordo «la resa dell’Occidente all’asse del male guidato dall’Iran», si deve partire da un fatto ben preciso: Israele ha la Bomba, non l’Iran. Sono oltre cinquant’anni che Israele produce armi nucleari nell’impianto di...

Morte di un eroe nel POGROM DI ISRAELE. Maurizio Blondet

Nella loro orgia di massacro, gli assassini israeliani hanno ucciso anche lui – Perse le gambe nel bombardamento dei giudei del 2014, Fai Abu Salah era una figura commovente e caratteristica nella prima linea dei combattimenti a fionda contro i mitragliatori della canaglia più vile del mondo – che si è abbandonata con gioia maligna a questo pogrom verso inermi, 52 assassinati e 2400 feriti in poche ore. Fai Abu Salah non era certo un pericolo per nessuno. Ma hanno voluto festeggiare così lo spostamento dell’ambasciata Usa in Gerusalemme. Non sanno che...

Israele: tra apartheid, crimini di stato e razzismo. Sono fuori dalla civiltà anche i loro giornalisti onnipresenti. Elena Dorian

Oggi hanno inaugurato l’ambasciata americana a Gerusalemme. Sono morti 52 manifestanti palestinesi, mentre oltre 2.400 sono i feriti. Feriti alla testa, feriti che moriranno nei prossimi giorni e feriti che rimarranno in sedia a rotelle. In perfetto stile israeliano, le donne e i bambini non vengono risparmiati dalle pallottole. Questo è il glorioso esercito di Tsahal, l’esercito israeliano in cui confluì la Brigata Ebraica. http://www.ansa.it/ I telegiornali riferiscono la notizia in modo ambiguo: “Scontri tra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano”. Bisognerebbe anche specificare che in seguito a questi scontri i...

Abbiamo accettato la barbarie giuridica dell’extraterritorialità e adesso ne paghiamo le conseguenze. Maurizio Blondet

“Non bisogna essere “deboli” nel subire le decisioni dei governi stranieri, ha proclamato Emmanuel Macron mentre riceveva il premio Charlemagne il 10 maggio, lanciandosi nella rivendicazione della “sovranità europea” – come vedete, sovranista anche lui quando occorre disperatamente difendere i grassi contratti che hanno firmato con Teheran Total, PSA (i marchi automobilistici Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall Motors) e Airbus. Il suo ministro dell’economia, Bruno Lemaire, ha rivendicato anche lui la “sovranità economica europea” e invocato che detta Europa “si doti degli strumenti di cui dispongono gli Stati Uniti...

Sanzioni iraniane: Europa minacciata da Usa e Israele. Giovanni Sorbello

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un decreto che rinnova le sanzioni contro l’Iran al “livello più alto”, dopo aver annunciato che gli Stati Uniti lasceranno l’accordo nucleare con l’Iran firmato dall’amministrazione Obama nel 2015. Nel suo annuncio, Trump ha promesso di creare “problemi maggiori” all’Iran se dovesse continuare il presunto sviluppo di armi nucleari. Quali sono le sanzioni e in che modo influenzano gli altri Paesi? Secondo una dichiarazione rilasciata martedì scorso dal Dipartimento del Tesoro statunitense, dopo un periodo di 90 giorni all’Iran sarà impedito...

Mattarella vi insegna la libertà. (E l’ignoranza è forza, la guerra è pace..). Maurizio Blondet

Sono contento di questa occasione storica: il presidente Mattarella insegna alle giovani generazioni che cos’è la Libertà. Anzitutto l’articolo. E’ del Giornale berlusconiano. Mattarella nega alla Lega i ministeri chiave con i dossier esteri “Il Quirinale si aspetta che Salvini rassicuri Stati Uniti e alleati europei, Francia in testa. Una presa di posizione chiara, netta ed inequivocabile sulla politica estera. Sergio Mattarella non solo la chiede, ma la pretende. Vuole che Salvini si esponga in prima persona, confermando senza esitazioni la collocazione dell’Italia nell’Alleanza atlantica e al fianco degli Stati...

Tecnica di un colpo di stato. Comidad

Le dichiarazioni del Presidente Sergio Mattarella di lunedì ultimo scorso hanno dimostrato ancora una volta come si possano “guidare” le consultazioni per il nuovo governo attraverso il copione dei “mandati esplorativi”, già collaudato da Giorgio Napolitano nella scorsa legislatura. Se Mattarella avesse immediatamente attribuito l’incarico dapprima a Salvini e poi eventualmente a Di Maio, essi avrebbero potuto acquisire credibilità per quel minimo di fatto compiuto che l’incarico costituiva. Non c’era inoltre nulla di incostituzionale nel consentire a governi minoritari di presentarsi in parlamento a cercare voti; anzi, sarebbe stata questa...

La distruzione c’è già. Giuseppe Masala

Molti scrivono della futura distruzione dell’Italia per via del nascente governo Lega-M5S. Ma il debito, le manovre, le pensioni da fame, la disoccupazione di massa, chi li ha fatti? Sto iniziando a leggere editoriali (ma anche post e commenti su facebook) dove si paventa la futura distruzione dell’Italia a causa del nascente governo Lega-M5S. Forse qui non ci stiamo capendo:Il debito al 132% del PIl c’è già; Il debito nei confronti dell’Eurosistema (Target2) da 400 miliardi c’è già; la necessità di una manovra per reperire 20 miliardi in modo che...

In nottata Luce Verde di Putin sui Bombardamenti Israeliani in Siria? Tyler Durden

Poco dopo una visita di 10 ore al Presidente russo Vladimir Putin a Mosca, e meno di un giorno dopo che Trump si è ritirato dall’accordo sul nucleare iraniano, il PM israeliano Benjamin Netanyahu oggi ha detto che non si aspetta una reazione russa contro le forze israeliane che continuano a sparare in Siria. Sembra che il meeting si sia concluso proprio nel momento in cui cominciava la grande escalation sulle alture del Golan, con Siria e Israele che si incolpavano di aver cominciato gli attacchi che poi si sono intensificati rapidamente con...

Target Iran, un documentario per rovesciare la narrazione di destre e sinistre. Fulvio Grimaldi

Lo Stato Canaglia, Stato del terrorismo, Stato dell’aggressione perpetua, Stato del genocidio strisciante, lo Stato che s’è comprato i politici, i media, gli italiani passivizzati o complici e a cui l’Italia dei politici, media, italiani passivizzati o complici ha venduto la sua massima manifestazione dello sport ciclistico, insieme alla sua dignità e integrità, ha intimato al suo burattino, presidente degli USA, di attaccare il libero, sovrano e pacifico Iran. Nel frattempo bombarda e uccide impunemente in Siria difensori iraniani della libertà del popolo siriano e del diritto internazionale, salvaguardia delle...

La Russia si oppone a una guerra tra Iran e Israele. Thierry Meyssan

Nel conflitto Russia-USA la maggior parte degli osservatori si schiera e auspica la vittoria dell’uno o dell’altro campo. Mosca cerca invece di chetare il Medio Oriente e, per questa ragione, ostacola un attacco dell’Iran a Israele, così come nel 2008 si oppose all’operazione israeliana contro l’Iran. Nella notte tra il 29 e il 30 aprile 2018 Israele ha lanciato nove missili contro due basi militari siriane, causando danni molto gravi. Stupisce che i radar russi non hanno allertato i siriani, che quindi non hanno potuto intercettare i missili israeliani. In...

Anche per ATAC l’aggravante mafiosa (magari è in mano ai Casamonica…). Maurizio Blondet

D’accordo che gli autobus romani sono decrepiti ed hanno milioni di chilometri. Ma pare possibile che prendano fuoco, al ritmo di due al giorno? Con tanto di esplosione? Come torce, in favore di telecamere? Ho il vago sospetto che i clamorosi incidenti abbiano una qualche relazione col fatto che al Comune, invece dei soliti amiconi da quarant’anni, ci sia una sindaca del Movimento 5 Stelle. Da punire. Poiché la valorosa magistratura romana è riuscita finalmente ad arrestare quattro Casamonica addebitando loro l’aggravante mafiosa – è vero, solo un mese dopo...

Chi è James Le Mesurier. John Wight

Chi è James Le Mesurier, l’ex ufficiale dell’esercito britannico e appaltatore militare che ha fondato i Caschi Bianchi, l’organizzazione di difesa civile che opera esclusivamente nelle parti della Siria in mano all’opposizione? È una domanda che sempre più persone si stanno ponendo, in quanto il loro ruolo e la loro funzione vengono sottoposti a un controllo sempre più approfondito. Le Mesurier reca con sé l’ineluttabile ombra maligna del retaggio e della storia delle guerre sporche della Gran Bretagna, condotte in Kenya, Aden, Irlanda, Iraq, Libia, in altre parole ovunque il piede...

Israele, libero dopo 9 mesi il soldato-killer Azaria

Uccise un palestinese a sangue freddo. Condannato per omicidio colposo, ha scontato la metà della pena, la stessa che sta scontando Ahed Tamimi per uno schiaffo. Libero due giorni prima del previsto per permettergli di partecipare al matrimonio del fratello Dopo nove mesi carcere il soldato israeliano Elor Azaria è stato liberato: questa mattina è tornato a casa, accolto da striscioni, amici e familiari in festa. E dalle dichiarazioni della ministra della Cultura Regev e quello dei Trasporti Katz: stanno già lavorando per ripulire la fedina penale del militare. Il 24...

La partenza del giro d’Italia comprata da Israele. Alberto Negri

La partenza del giro d’Italia comprata da Israele in guerra e le polemiche su Gino Bartali salvatore degli ebrei Per rendere memorabile l’evento è stato coinvolto anche Gino Bartali, già entrato nel Giardino dei Giusti dello Yad Vashem e ora cittadino onorario di Israele per il salvataggio di alcuni ebrei tra il 1943 e il 1944. La questione in realtà è assai dubbia, neppure lo stesso Bartali da vivo l’aveva mai confermata. In realtà secondo lo studioso Michel Sarfatti – fino al 2016 direttore della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica...

error: Alert: Content is protected !!