"Sarò un ingenuo, ma sto ancora aspettando le prove". Giorgio Cremaschi - www.altreinfo.org

“Sarò un ingenuo, ma sto ancora aspettando le prove”. Giorgio Cremaschi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

“Su signori della NATO e della UE, un piccolo sforzo, forniteci queste prove, farlo fa parte delle regole del gioco”.

SARÒ UN INGENUO MA STO ANCORA ASPETTANDO LE PROVE.

Rappresentante all’ONU della Bolivia, aspettando le prove…

Sì vorrei le prove che il gas, quale che sia stato che anche questo non si sa, sia stato sganciato dagli aerei del governo siriano. Non dovrebbe essere difficile a Trump, Merkel, Hollande, May, Netanyahu, Erdogan raccoglierle.

Sorvegliano il posto con satelliti, droni, aerei, hanno sul posto migliaia di spie elettroniche ed in carne ed ossa. Possibile che sinora non siano riusciti a produrre uno straccio di prova che confuti la tesi di russi e siriani secondo la quale il gas era sul posto stivato dai ribelli? Sono così bravi russi e siriani a nascondere le prove?

Ed invece gli USA ed i loro alleati sono diventati così incapaci di falsificarle, come invece fecero tranquillamente nel 2003 contro Saddam?

Su signori della NATO e della UE, un piccolo sforzo, forniteci queste prove, farlo fa parte delle regole del giuoco. E non basatevi solo sul cagnolino da salotto Gentiloni, che vi scodinzola attorno affettuoso qualsiasi cosa facciate. Un minimo di prove ci vogliono per giustificare questo nuovo capitolo della terza guerra mondiale a pezzi. Altrimenti voi governanti NATO e UE correte il rischio che vi si qualifichi come autentici farabutti.

di Giorgio Cremaschi

Fonte: lantidiplomatico.it

***

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

You may also like...

error: Alert: Content is protected !!