bufale Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: bufale

Viktor Orban. Come difendersi dalle ONG di Soros, dalle bufale dei media e dalle rivoluzioni colorate. Elena Dorian

Le rivoluzioni colorate, organizzate dai servizi segreti e dai poteri occulti, appoggiate dalle ONG, finanziate da Soros, basate sulla creazione di notizie false, montate ad arte e diffuse dai media asserviti, stanno diventando un serio problema per tutti i paesi in cui ci sono regimi o governi non allineati ai voleri dei potenti del pianeta. In Ungheria il governo Orban ha agito per tempo, e si è organizzato per spuntare le armi dei falsi rivoluzionari. Dopo aver assistito alle bufale del massacro di Timisoara, costate la vita e il potere a...

Bufale e fake news: “Il Bilancio dello Stato è come quello di una famiglia”. Ilaria Bifarini

Tra le tante bufale che girano in Italia, diffuse dalla stampa mainstream, ce ne sono molte di natura economica. Una di queste è che “lo Stato è come una famiglia”. Siccome siamo indebitati, dobbiamo risparmiare per ripagare i nostri debiti, controllare le spese e tagliare i servizi, esattamente come farebbe una famiglia. Questo genera il consenso intorno alle politiche restrittive dell’Unione Europee e la preventiva accettazione dei tagli che al momento giusto il Monti di turno (Cottarelli?) imporrà al nostro paese. Ma si tratta soltanto di una bufala. Il bilancio...

“Migranti nei lager in Libia”. Le fake news di Avvenire con le immagini del 2011. Davide Di Stefano

In questi giorni molto si è parlato delle immagini delle “torture nei lager libici” che hanno sconvolto Papa Francesco. A comunicare il proprio sgomento ai giornalisti è stato lo stesso Pontefice di ritorno dal viaggio in Irlanda. Immagini di una “spaventosa crudeltà”, che ovviamente per il Pontefice e per quotidiani come Avvenire, raccontano una Libia lontanissima dall’essere un porto sicuro vista la fine che fanno “quelli che tornano indietro”. I filmati non sono stati fatti visionare urbi et orbi perché “troppo choccanti”, dunque per le fonti dobbiamo affidarci a quanto ci...

Bufale della stampa sul Venezuela

Venezuela, l’incredibile foto bufala de la Stampa: le fake news non sono sul web, le pagate 1,50 in edicola!

I media e il racconto degli avvenimenti nel mondo. Prendete questo titolo de la Stampa sul Venezuela ad esempio: “La strage dei giovani.”, e come foto un manifestante in fiamme. Il vostro cervello associa subito repressione, strage di giovani, quindi il “regime” ha iniziato addirittura a dar fuoco ai manifestanti. Necessario intervento, etc. etc. Siccome non dovete essere esperti per forza di vicende di Venezuela – e se continuate ad “informarvi” attraverso il Fatto Quotidiano, Repubblica, Corriere o altri fake media certo non lo potete diventare in questo periodo –  non...

Bufale, fake news

Ma quali sono le “notizie false”? Enrico Galoppini

Questa mattina scopro che anche Facebook si sta attivando per “limitare la diffusione di notizie false”. La rete sociale più diffusa in Italia recepisce dunque una direttiva diramata da tutti i governi occidentali, che dal 2017 – inizio dell’era della post-verità – hanno dichiarato di voler combattere a tutti costi le “notizie false” (e tendenziose?). Un intento, quello di cui si sono fatti portavoce varie figure istituzionali, senz’altro notevole, perché la propalazione di menzogne è un veleno che ammorba l’intero corpo sociale e le singole coscienze. A quanto pare, il...

fake news

I Grandi Mercanti del Web ora vogliono setacciare gli utenti. Glauco Benigni

Gli obiettivi delle origini sono per loro stati raggiunti. I pezzi grossi della Rete hanno vinto, ora ‘selezionano’ le truppe digitali non ossequiose. di Glauco Benigni Se carico filmati erotici su YouTube mi chiudono l’account, se li carico su Youporn posso fare milioni di visionamenti. Se pubblicizzo medicine che possono avere effetti dannosi è OK, se informo sulla relazione tra vaccini e casi di autismo fuorvio l’opinione pubblica. Se insulto il Capo dello Stato su una pagina Facebook che ho aperto in Italia rischio sanzioni e galera, se lo faccio...

La stampa mainstream è la vera fonte delle fake news

Alla scoperta delle Fake News: aiutiamo le autorità a chiudere i siti che propugnano notizie false

Anche il ministero russo si mette di buzzo buono e pubblica un elenco di siti che diffondono notizie palesemente inventate. Birichini questi russi, il sito del ministero dell’interno russo pubblica un elenco di articoli inventati, da oscuri siti di controinformazione, pieni di puttanazze pagate per diffondere falsità. Link: http://www.mid.ru/en/nedostovernie-publikacii (così da oggi potremo seguirlo tutti insieme). Eccone alcuni esempi: Bloomberg – sconosciuto sito di controinformazione – pubblica uno psichedelico articolo su “hacker russi” che addirittura vorrebbero minare il corretto svolgimento delle elezioni francesi: come se a qualcuno fregasse qualcosa di quello che...

Le bufale di Repubblica, Massimo Mazzucco

La Repubblica pubblica fake news. Massimo Mazzucco

Omar Abdel Rahman non fu affatto la mente dell’attentato al WTC del ’93. Lo fu la stessa FBI, con un proprio infiltrato, come in altri casi. Ecco come invece la dice Repubblica… Nella versione online di oggi La Repubblica ha pubblicato la seguente notizia, intitolando: “Usa, morto lo “sceicco cieco”: la mente dell’attentato alle Torri Gemelle del ’93” È MORTO in un carcere di massima sicurezza in North Carolina lo “sceicco cieco” egiziano Omar Abdel Rahman. Era considerato la mente del primo attentato al World Trade Center, quello compiuto il 26 febbraio...

Il DDL che vuole censurare le informazioni diffuse tramite il web rappresenta una limitazione delle libertà personali

DDL Gambaro: arriva la Censura del WEB

Se foste stati eletti nelle liste di un movimento nato e cresciuto online, se poi fossero successi incidenti, vi avessero espulsi e aveste occupato la legislatura in un lungo pellegrinaggio fra i più cangianti gruppi parlamentari (Misto, Gruppo Azione Partecipazione Popolare, Italia Lavori in Corso…) per poi approdare alla corte di Denis Verdini (sì, il gruppo di Ascari inviati da Berlusconi in missione dall’altra parte dell’emiciclo per tenere in vita i vari governi del PD)… Se aveste votato la fiducia a qualsiasi ipotesi di governo avesse il coraggio di presentarsi alle...

Il DDL Disposizioni per prevenire la manipolazione dell'informazione online, garantire la trasparenza sul web e incentivare l'alfabetizzazione mediatica" rappresenta in realtà un tentativo di censurare i blogger e le notizie diffuse attraverso il web

Disegno di Legge anti bufale: bavaglio ai blogger e legalizzazione delle fake news diffuse dal regime

In questi giorni è stato presentato il Disegno di Legge “Disposizioni per prevenire la manipolazione dell’informazione online, garantire la trasparenza sul web e incentivare l’alfabetizzazione mediatica”. Il DDL vuole contrastare la diffusione delle fake news o bufale nel web. Il Disegno di Legge è stato presentato dai seguenti senatori: Adele Gambaro: Indipendente dal 2013. In precedenza faceva parte del Movimento 5 Stelle (gennaio 2013-giugno 2013). Riccardo Mazzoni:  Scelta Civica per la Costituente Liberale e Popolare (Dal 29/07/2015 ad oggi). In precedenza: Forza Italia – Il Popolo della Libertà (da inizio legislatura al...

fake news

Le vergognose fake news di Repubblica e Corriere contro Di Maio… che non indignano la Boldrini

Le bufale non si trovano in rete, le pagate 1,50 in edicola. Quando lo capira’ Laura Boldrini? Vi ricordate quando pochi giorni fa Laura Boldrini ha lanciato l’appello bastabufale.it chiedendo che la società civile si mobilitasse contro le fake news? Avveniva solo pochi giorni fa. Vi ricordate quando la Presidente della Camera chiedeva ai social di bloccare e alle agenzie pubblicitarie di non erogare soldi a chi diffonde notizie false? Avveniva solo pochi giorni fa. Vi ricordate quando Laura Boldrini si prendeva la prima pagina di Repubblica per mandare una...

Il blogger russo Navalny

#Bastabufale. L’ultima Fake (anti Putin) del mainstream: “il blogger Navalny che non si può candidare”. Eugenio Cipolla

“Zar Putin ha bannato il blogger che lo insidia. Navalny, condannato per appropriazione indebita non si potrà candidare”, ha scritto stamattina Il Fatto Quotidiano. “Condannato Navalny, Putin si libera dell’ultimo oppositore. Era accusato di truffa. Rischia di non potersi candidare alle presidenziali”, gli ha fatto eco La Stampa di Torino. Rimanendo in tema di fake-news, visto che va molto di moda parlarne nell’ultimo periodo, tanto che persino la Boldrini ieri ha lanciato un appello per evitare la loro diffusione, stamattina i quotidiani italiani hanno dato grande prova di saperne fabbricare. Ovviamente, come...

le bufale di Repubblica

Siria, l’incredibile foto bufala di Repubblica: le fake news non sono sul web, le pagate 1,50 in edicola!

Le fake news non girano sul “webbe”, eccole su Repubblica. Le pagate 1.50 euro in edicola. A corredo di un articolo grottesco sul rapporto farlocco di Amnesty International sui “crimini contro l’umanità” commessi in una prigione siriana, Repubblica usa una delle foto simbolo dell’eroismo dei soldati di Bashar al Assad: l’esecuzione sommaria di un gruppo di loro da parte delle m. jihadiste. Post Fb di Febe Polluce (su segnalazione di Federico Pieraccini) Repubblica conclude in questo modo il suo articolo farneticante: “Che almeno le Nazioni Unite intervengano”. “Il Consiglio di sicurezza...

bufale sul web

Altra bufala di Repubblica? La strana storia della ragazza italiana fermata all’aeroporto negli USA. Francesco Santoianni

È “colpa di Trump” se l’anonima ragazza italiana è stata tenuta  in manette per sette ore all’aeroporto di Atlanta e poi lasciata andare previo pagamento di 2850 dollari  “per il tempo impiegato dagli agenti dell’Immigration per stabilire se dietro a quei viaggi in Libia e in altri paesi arabi ci fossero collegamenti col terrorismo fondamentalista islamico”. Lo assicura,  Repubblica. Le danno un visto temporaneo che le dà giusto il tempo di comprare un nuovo biglietto direttamente per l’Italia avendo perduto la coincidenza. Paga un migliaio di dollari per una sola...

Censura in internet

Attenti, arriva la censura: Google punisce il blog di Messora. Marcello Foa

Quanto sta avvenendo in queste ore a Claudio Messora, autore del blog ByoBlu, è grave. Google AdSense gli ha comunicato l’interruzione immediata e irrevocabile del proprio servizio. Cos’è Google AdSense? Semplifico al massimo per i non addetti ai lavori: è la pubblicazione automatica di inserzioni pubblicitarie che garantisce un introito a chiunque sia disposto ad ospitarle. Più traffico, più pubblicità: gli importi sono minimi ma servono a garantire un po’ di redditività sia ai singoli utenti sia ai gruppi editoriali, che a loro volta ne fanno uso. Claudio Messora, qualche...

error: Alert: Content is protected !!