Cina Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: Cina

Russia-Cina: il vertice che non fa notizia. Manlio Dinucci

I riflettori mediatici si sono focalizzati il 5 giugno sul presidente Trump e i leader europei della Nato che, nell’anniversario del D-Day, autocelebravano a Portsmouth «la pace, libertà e democrazia assicurate in Europa» impegnandosi a «difenderle in qualsiasi momento siano minacciate». Chiaro il riferimento alla Russia. I grandi media hanno invece ignorato o relegato in secondo piano, a volte con toni sarcastici, l’incontro svoltosi lo stesso giorno a Mosca tra i presidenti di Russia e Cina. Vladimir Putin e Xi Jinping, quasi al trentesimo incontro in sei anni, hanno presentato...

Il dilemma degli Stati Uniti: scegliersi un nemico tra Russia e Cina. Gaetano Colonna

Sta maturando sempre più negli Usa la discussione sul quale potenza straniera rappresenti il vero pericolo per l’egemonia mondiale americana. La discussione è tanto più interessante in quanto riprende temi classici della politica imperiale statunitense. La linea Brzezinski Da una parte la linea più tradizionale, quella che si ispira alle idee di uno dei più influenti strategists della politica internazionale americana, Zbigniew Brzezinski, intramontabile consigliere dei presidenti da Lyndon B. Johnson a Jimmy Carter, che nel 1997 aveva affermato che la maggiore minaccia per gli interessi a lungo termine degli...

Il più grande nemico dell’economia cinese è la demografia, non i dazi degli Stati Uniti. Wang Zhicheng

Dal 2000 al 2016, il tasso di fertilità in Cina è stato in media dell’1,18, fra i più bassi al mondo. La situazione è simile a quella del Giappone negli anni ’90, che è passato da una crisi demografica a una economica. Con l’aumento degli anziani e la mancanza di reti sociali si prevede una “catastrofe umanitaria”. Pechino (AsiaNews) – La Cina si prepara a una crisi economica. Essa non sarà prodotta dai dazi degli Stati Uniti, bensì dalla demografia. E il colpo è stato auto-inferto grazie alla politica del...

La Lobby della Deflazione preoccupata dalla Via della Seta. Comidad

In queste settimane l’opinione pubblica italiana ha avuto la “sorpresa” di scoprire il “putiniano” Matteo Salvini in versione ultra-amerikana, in una polemica con i 5 Stelle a causa dell’adesione al memorandum per la nuova Via della Seta, una rete di infrastrutture che dovrebbe attraversare tutta la massa continentale eurasiatica e africana. Molti commentatori in vena di ridicolo si sono scatenati nel rinfacciare al Presidente del Consiglio Conte il presunto “sgarbo” fatto agli USA per non averne preliminarmente chiesto l’assenso prima di aderire al memorandum. In realtà gli USA sono al...

La Cina dalla Groelandia all’Atlantico del Nord? Gaetano Colonna

La determinazione della Cina di diventare una potenza globale si arricchisce di una nuova linea di sviluppo, il Mare Artico, che rappresenta il complemento settentrionale della centrale “via della seta” terrestre e della meridionale “collana di perle” marittima dall’Oceano Pacifico, all’Oceano Indiano, verso Golfo Persico e Africa. Una difficile rotta artica, attraverso lo stretto di Bering, Mar di Siberia, Mar di Kara, Isole Svalbard. Investimenti cinesi in Groenlandia Lo dimostrano le recenti notizie sulla disponibilità a sostenere finanziariamente l’ampliamento dei 3 aeroporti (Ilulissat, Nuuk, Quaqortoq) che la Groenlandia vorrebbe attuare nei prossimi anni, allo...

Il «grande gioco» delle basi in Africa. Manlio Dinucci

Creata nel 2017 a seguito di uno studio israeliano, l’AfriCom (Comando degli Stati Uniti per l’Africa) non è mai riuscito a stabilire sul continente il proprio quartier generale. Dalla Germania, questa struttura organizza – con il concorso della Francia nella regione del Sahel – operazioni antiterroriste. In cambio, le società transnazionali USA e francesi si assicurano un accesso privilegiato alle materie prime africane. I militari italiani in missione a Gibuti hanno donato alcune macchine da cucire all’organizzazione umanitaria che assiste i rifugiati in questo piccolo paese del Corno d’Africa, situato...

La via della seta e Israele. Thierry Meyssan

Pechino prosegue senza sosta lo sviluppo del progetto della via della seta. La missione della delegazione cinese in Medio Oriente ha portato il vicepresidente, Wang Qishan, quattro giorni in Israele. In forza degli accordi già firmati, cui dovrebbe seguire un accordo di libero scambio, tra due anni la Cina controllerà la maggior parte del settore agroalimentare israeliano, grazie all’alta tecnologia e agli scambi internazionali. Lo scacchiere geopolitico dell’intera regione ne sarà sconvolto. La visita del vicepresidente cinese, Wang Qishan, in Israele, Palestina, Egitto ed Emirati Arabi Uniti ha per obiettivo...

La Carta Moneta del Gran Sire. Fabio Conditi

La carta moneta del Gran Sire viene così descritta da Marco Polo nei suoi resoconti di viaggio trascritti da  Rustichello da Pisa intorno al 1298. «Sappiate che nella città di Cambaluc c’è la zecca del Gran Sire: ed è organizzata in tal modo che si può dire come il Gran Sire sia davvero un perfetto alchimista. Mi spiego. Egli fa fabbricare la seguente moneta: fa prendere la corteccia di gelso, l’albero di cui mangiano le foglie i bachi da seta, la frantumano, la pestano e poi la impastano con la...

L’Africa sarà l’officina del mondo. Grazie ai cinesi

L’Università di Harvard ha pubblicato un libro intitolato “La fabbrica mondiale del futuro. Come gli investimenti cinesi stanno cambiando l’Africa”. Cioè i cinesi, dopo aver trasformato il proprio Paese negli ultimi 20 anni nella fabbrica del mondo, stanno trasferendo con successo l’esperienza da loro accumulata all’intero continente africano. Stanno cambiando il volto del mondo attuale. E in modo del tutto inaspettato. Dovremmo cominciare a pensare a come apparirà il mondo tra mezzo secolo tenendo in considerazione la conquista cinese dell’Africa. Partiamo dai fatti. Secondo una ricerca pubblicata sul sito del Consiglio russo...

La UE ci renderà devoti europeisti. Col sistema cinese. Maurizio Blondet

Probabilmente molti lettori digitalizzati ne sanno già più di me. Per cui mi limito a fare un copia-incolla. “La Cina darà un punteggio social ai cittadini” “Dal 2020, lo stato cinese elaborerà un punteggio per ciascuno dei suoi cittadini basandosi su comportamenti d’acquisto, posizione di credito, amicizie e relazioni online. Il governo cinese sta elaborando l’indicatore Social Credit System per valutare l’affidabilità dei suoi 1,3 miliardi di cittadini attraverso un vero e proprio punteggio “social”. A detta dei suoi esponenti, l’obiettivo della Cina è quello di “creare e incentivare una cultura...

Le nuove vie della seta

Le nuove vie della seta in un mondo multipolare mettono in crisi l’Impero Americano d’Occidente. Manlio Dinucci

La guerra dei dazi scatenata dagli Usa contro la Cina e le nuove sanzioni contro la Russia sono segnali di una tendenza che va oltre gli attuali eventi. Per comprendere quale sia, si deve risalire a una trentina di anni fa. Nel 1991 gli Stati uniti, usciti vincitori dalla guerra fredda e dalla prima guerra del dopo guerra fredda, quella del Golfo, dichiarano di essere rimasti «il solo Stato con una forza, una portata e un’influenza in ogni dimensione – politica, economica e militare – realmente globali» e che nel...

La Cina ci frega in modo intelligente. Massimo Bordin

Lasciate perdere i piani quinquennali. In Cina non puoi investire agevolmente senza far guadagnare soprattutto i cinesi, e questa facile e banale regola sta facendo davvero la differenza tra il nostro capitalismo (globalista) ed il loro (patriotico). Negli ultimi anni si è sentito parlare molto dei cinesi che comprano: in contanti e qualsiasi cosa. Salvo casi sporadici, i cinesi hanno acquistato perlopiù attività commerciali e lo hanno fatto in zone ben definite. Non a caso è facile vederli in zone di forte passaggio, vicino centri commerciali oppure in zone già “colonizzate”...

Russia e Cina costruiscono la “Via della Seta Polare”

Potrebbe la Russia controllare una larga fetta del trasporto marittimo globale nel prossimo futuro? La frase del presidente russo, detta scherzosamente ai rappresentanti della Cina alla cerimonia del primo carico di gas liquefatto nello stabilimento LNG Jamal: “La Via della Seta ha raggiunto il Nord. La uniremo con la rotta del Mare del Nord, e sarà proprio ciò di cui abbiamo bisogno: La Via della Seta Polare”, frase che si è rivelata profetica e anche piuttosto pragmatica. Nel primo Libro bianco sulla politica della Cina nell’Artico, pubblicato dal Consiglio di Stato...

Le riserve d’oro di Russia e Cina potrebbero scuotere il dominio del dollaro nell’economia globale

L’oro accumulato da Cina e Russia negli ultimi anni potrebbe essere visto come parte di una strategia volta ad allontanarsi dal commercio internazionale denominato in dollari USA, secondo l’esperto di metalli preziosi Bullion Star di Singapore Ronan Manly. Manly ha detto che si sta verificando un accumulo di oro da parte dei due paesi, forse per tornare alle valute supportate dall’oro in futuro e liberarsi in questo modo dal dominio globale del dollaro USA, che già da molto tempo non è più supportato da oro. “La Cina e la Russia...

Obiettivo di Russia e Cina è favorire lo sviluppo di un equilibrio multipolare

Russia e multipolarità: una strategia condivisa con la Cina per l’instaurazione di un nuovo ordine mondiale. Leonid Savin

Molti attribuiscono alla Russia i primi passi per lo sviluppo di una strategia di multipolarità nelle relazioni internazionali. Certamente, questo ha un determinato fondamento. Ancora il 23 aprile 1997 a Mosca fu firmata da Russia e Cina una dichiarazione per un mondo multipolare e l’instaurazione di un nuovo ordine internazionale; il 15 maggio fu registrata all’ONU (1). In essa era indicato che la Federazione Russa e la Repubblica Popolare Cinese si sforzeranno per collaborare allo sviluppo di un mondo multipolare e all’instaurazione di un nuovo ordine mondiale. E’ stato notato...

error: Alert: Content is protected !!