dollaro Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: dollaro

Iran abbandona il dollaro per l’euro. File alle banche. Il rial crolla -33%. Cesare Mais

L’Iran è passato dal dollaro USA all’euro come valuta estera nelle transazioni ufficiali, secondo quanto riferito dai media di stato di Tehran mercoledì. La decisione è stata presa in una riunione di gabinetto, dato che il governo cerca di gestire i tassi di cambio per sostenere la moneta nazionale rial, in crollo verticale, nel tentativo di ridurre la dipendenza dalla valuta americana. La mossa potrebbe avere implicazioni geopolitiche devastanti. In Medio Oriente non si sono mai sopiti infatti i rumor cospirazionisti secondo cui l’Iraq fu invaso dagli Stati Uniti ai...

Le riserve d’oro di Russia e Cina potrebbero scuotere il dominio del dollaro nell’economia globale

L’oro accumulato da Cina e Russia negli ultimi anni potrebbe essere visto come parte di una strategia volta ad allontanarsi dal commercio internazionale denominato in dollari USA, secondo l’esperto di metalli preziosi Bullion Star di Singapore Ronan Manly. Manly ha detto che si sta verificando un accumulo di oro da parte dei due paesi, forse per tornare alle valute supportate dall’oro in futuro e liberarsi in questo modo dal dominio globale del dollaro USA, che già da molto tempo non è più supportato da oro. “La Cina e la Russia...

Dobbiamo chiudere la Federal Reserve se vogliamo liberarci dal debito e riprendere il controllo della finanza. Michael Snyder

La Federal Reserve venne progettata per creare debito, e i banchieri di Wall Street erano molto entusiasti di un tale sistema perché li avrebbe resi ancora più ricchi. Da quando la Fed è stata creata nel 1913, il debito nazionale degli Stati Uniti è aumentato di oltre 5000 volte e il valore del dollaro USA è diminuito del 98% circa. Quindi la Federal Reserve non sta facendo altro che portare avanti il progetto originario. In effetti, sta funzionando in modo egregio, molto meglio di quanto i suoi stessi progettisti avessero potuto immaginare....

Bugie e distrazioni sul Petrodollaro che sta perdendo valore. Brandon Smith

Ci sono certe regole importanti da seguire se si vuole entrare nel gruppo degli analisti economici mainstream che vengono ascoltati dai media. Ecco qualche annotazione che può servire a chi vuol entrare a far parte di questo gruppo di persone molto “speciali”: Non discutere sul fatto che la realtà rappresentata dalle statistiche fiscali del governo non sia il vero quadro della salute dell’economia. Basta raccontare al pubblico le statistiche per quello che dicono e poi cambiare subito discorso. Rimanere quasi sempre concentrati su falsi dati positivi. Non dare mai una...

Cosa vi avevo detto? Un altro passo gigante verso l’atomica BOOOOM. Paolo Barnard

Ho appena scritto, all’inizio di un articolo, che il vero pericolo nucleare è la contrapposizione fra i due Imperi, quello al tramonto e quello nascente, USA & Cina. Vi ho scritto in passato che l’annuncio del governo di Pechino, nell’ottobre del 2015, di rifondare l’Impero cinese lungo l’antica Via della Seta con un investimento di 900 miliardi di dollari, aveva portato quella contrapposizione a limiti frenetici. Vi ho scritto pochi giorni fa che la Cina di nuovo pompa sulla fibrillazione atomica annunciando il progetto di sbancare l’intero mondo con la...

L’ultimo pugno di dollari: il Fedcoin (terza parte). Alberto Micalizzi

Nella prima parte di questo articolo abbiamo dimostrato che le bolle speculative originate sequenzialmente da precise scelte di politica monetaria hanno consentito di finanziare il deficit commerciale USA ed espandere il PIL americano. Tuttavia, soprattutto l’ultima di queste bolle, quella “monetaria” iniziata nel 2008, ha prodotto quasi $7.000 miliardi di liquidità in 8 anni che è finita in parte nelle maglie dei mercati finanziari e del sistema bancario, in parte in mano a sottoscrittori esteri (Cina e Giappone in primis) ed in parte ha alimentato una straordinaria impennata del debito privato USA...

Dopo l'abbandono del dollaro, è questo il futuro del Venezuela?

Venezuela comincia a vendere il proprio petrolio in Yuan cinese. Sempre più concreto il pericolo di una invasione statunitense. Attilio Folliero

Il 15 settembre 2017 Venezuela ha cominciato a segnalare il prezzo di vendita del proprio petrolio in Yuan cinese, la cui sigla internazionale è CNY. Il Ministero dell’Energia e Petrolio del Venezuela nella sua pagina web ha riportato il prezzo medio di vendita settimanale del proprio petrolio in 306,26 Yuan, in aumento rispetto alla settimana scorsa quando era stato in media 300,91 Yuan. Per la prima volta nella sua storia il prezzo del petrolio venezuelano non è più indicato in dollari. Nella stessa pagina web, però si riporta anche il cambio Dollaro/Yuan. Per un...

Alt, il dollaro non si tocca. Il mondo non può estrometterlo. La de-dollarizzazione non si può fare. Si gioca col fuoco

La de-dollarizzazione non si può fare. L’impero del dollaro ha le sue regole e gli USA le faranno rispettare. Alberto Rovis

E’ notizia di questi giorni che i paesi del BRICS cercano sistemi alternativi per pagare le forniture petrolifere e per regolare gli scambi commerciali. La Cina propone lo Yuan convertibile in oro. Lo stesso Putin parla del superamento del dollaro come valuta di riferimento negli scambi internazionali e propone rublo e oro. Si è accodato addirittura Maduro, annunciando che le esportazioni del Venezuela verranno quotate in altre valute, tra cui rublo, yuan, euro e addirittura rupie. Maduro ha dichiarato pubblicamente: “Ci libereremo della schiavitù del dollaro” Viviamo in un mondo pieno zeppo...

Petrolio venezuelano, lago di maracaibo

Il Venezuela inizia a quotare il suo petrolio in yuan, anziché in dollari

Il Presidente Nicolàs Maduro afferma che il Venezuela è “in prima linea contro il neoliberismo”. Il Venezuela ha iniziato a commercializzare la sua gamma di prodotti di esportazione in un “paniere di valute”, sostituendo il dollaro. Come ha annunciato il presidente Nicolás Maduro, il petrolio venezuelano ha cominciato ad essere quotato nei mercati internazionali nella moneta nazionale cinese . “Stiamo già vendendo il petrolio e tutti i nostri prodotti in un paniere di valute e a partire da oggi è quotato in Yuan, le nuove valute del nuovo mondo”, ha detto . “Il Venezuela è in prima linea contro il neoliberismo”, ha...

Guerra ibrida tra Stati Uniti e Russia, come gli Stati Uniti controllano il territorio della Russia

La Terza Guerra Mondiale è già in corso. Si tratta di una guerra ibrida tra Stati Uniti e Russia. Chi vince e chi perde? Paolo Germani

Tra gli Stati Uniti e la Russia è in corso una guerra ibrida, su questo non ci sono dubbi. E a tutti gli effetti, questa può essere già considerata la Terza Guerra Mondiale. Ci sono molti elementi che lo testimoniano, da diversi anni ormai, anche se non si tratta di una guerra dichiarata. Gli schieramenti sono ben definiti. Dalla parte degli Stati Uniti troviamo tutti i paesi occidentali, Italia compresa. Dalla parte della Russia si sono schierati Cina e Iran, con qualche distinguo, soprattutto da parte della Cina. Gli Stati...

Dollaro a picco

Il prossimo passo della Cina per distruggere il dollaro. Byron King

La Cina sta lavorando ad un accordo per pagare il petrolio saudita usando il proprio yuan: trattasi di minaccia frontale al primato del dollaro. Se questo affare si farà, sarà un altro passo verso la morte del petroldollaro, che ha dominato la finanza globale dal 1974. Per farla breve, il petroldollaro si sta indebolendo perché il dollaro sta perdendo il proprio potere di valuta di riserva del mondo. La situazione ricorda il declino della sterlina in concomitanza con quello dell’Impero britannico. La caduta potrebbe richiedere molto tempo, ma quel che...

error: Alert: Content is protected !!