Europa Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: Europa

La pagliacciata dell’Unione Europea. Thierry Meyssan

Secondo Thierry Meyssan, gli europei sono ciechi perché non vogliono vedere. Nonostante gli innegabili fallimenti, insistono a ritenere che l’Unione Europea significhi pace e prosperità. Credono che sul piano interno ci sia contrapposizione tra europeisti e populisti, in realtà entrambe le parti si pongono sotto la protezione del Pentagono, che le difende dalla Russia. La strategia internazionale nata dopo la seconda guerra mondiale va avanti a loro spese, senza che ne abbiano consapevolezza. Dopo la comune vittoria della seconda guerra mondiale, Stati Uniti e Regno Unito fecero propria l’immagine dell’alleato...

L’intervista di Paul Craig Roberts all’American Herald Tribune

AHT: Lei crede che nessun accordo con Washington possa essere ritenuto degno di fiducia; che cosa ci insegna la storia a questo proposito? PCR: C’è una maglietta con la scritta: “Certo che puoi fidarti del governo, chiedi agli Indiani.” Alcuni governi sono più degni di fiducia di altri. Reagan, per esempio, aveva detto che avrebbe posto termine alla stagflazione e lo ha fatto. Reagan avevava detto che avrebbe terminato la guerra fredda e lo abbiamo fatto. Eisenhower ci aveva messo in guardia sul pericolo che rappresentava per la democrazia il...

Se la Kommissione innesca l’orribile arma segreta italiana. L’Otto Settembre. Maurizio Blondet

Un finlandese, un lettone e un greco ci hanno ingiunto di obbedire all’Europa. Katainen ci ha detto che l’Europa non cambia il Patto di Stabilità. Dombrovskis, che il nuovo governo continui a ridurre il debito ed anche il deficit (che riduciamo da 20 anni). Avramopoulos vuole che non cambiamo la politica sui migranti. Insomma  continuano a pretendere che obbediamo alle misure, basate su una teoria sbagliata del debito pubblico, che ci hanno portato alla  rovina. A loro bisognava mostrare questa tabella: la curva di povertà a cui ci ha ridotto...

E se la UE fosse in recessione del -3%? Maurizio Blondet

“La crescita accelera, ha raddoppiato le previsioni: erano dell’0,8%, la realtà sarà di una Italia che crescerà probabilmente dell’1,8%  non siamo più il fanalino di coda della UE”, sta ripetendo in questi giorni Gentiloni come da istruzioni. I loro ministri Padoan e l’israeliano Yoram Gutgeld, commissario alla Spending review e deputato Pd, sono tutti impegnati a  rimbeccare il finlandese Katainen, vicepresidente della Kommissjia Evropeski che gli ha dato dei bugiardi: “La situazione in Italia non migliora. Tutti gli italiani dovrebbero sapere qual è la vera situazione economica in Italia” ossia che i conti pubblici non migliorano…. in...

Come porteranno via la vostra ricchezza. Maurizio Blondet

Premessa: i consumatori americani sostengono da soli il 18 per cento del prodotto lordo mondiale (per questo sono così obesi). Per tutti questi anni di recessione hanno mantenuto i consumi alti (e sostenuto eroicamente l’economia mondiale), nonostante i redditi e salari calanti, al solito modo: indebitandosi. Mutui per la casa, rate per il SUV; studenti che s’indebitano per pagarsi l’università, contando che poi guadagneranno abbastanza per estinguerlo negli anni; e quando non si arriva a fine mese, debiti sulla carta di credito: un debito che ha raggiunto i mille e passa miliardi...

Putin e Ivanov, durante una recente visita in Finlandia

Accanto a Putin è ricomparso Ivanov. Forse è un sintomo. Maurizio Blondet

Il 27 luglio, a fianco di Putin in visita al presidente della Finlandia, è apparso di nuovo Sergei  Ivanov. Giusto un anno fa, nell’agosto 2016, l’uomo era stato congedato, se non rimosso, dalla posizione di capo dello staff di Vladimir Putin; con tutti gli onori e ringraziamenti del caso, il presidente l’aveva nominato suo “rappresentante speciale per  l’ambiente e le questioni dei trasporti”. Una carriera ventennale nella sezione esteri del KGB, poi nel ’98, quando Putin divenne direttore del FSB chiamato da lui a fargli da vice, capo del Consiglio...

il-ratto-deuropa

Europa unita: 60 anni di sottomissione agli Stati Uniti. Giovanni Petrosillo

Oggi si celebrano 60 anni di sottomissione dei popoli europei al predominio Usa. Dunque, non c’è proprio niente da festeggiare perché le uniche a spassarsela davvero sono le corrotte e codine élite europeistiche legate all’impero americano. Tutta l’impalcatura istituzionale dell’Ue, fin dagli esordi, è stata concepita per perpetrare questo assoggettamento dell’Europa agli Stati Uniti. I gruppi dirigenti europei difendono con le unghie e con i denti tale architettura federalista, che esprime un ordine condizionato ed eterodiretto da Washington, poiché senza sarebbero spazzati via dalla Storia.  I popoli europei vivono sotto...

George Soros

La lista degli amici fidati di Soros nel Parlamento Europeo. Maurizio Blondet

Con parole sue: pubblicato dalla Opens Society, la fondazione-ombrello del miliardario ebreo Soros, intitolato, Reliable allies in the European Parliament (2014-2019), ossia “Alleati fidati nel parlamento europeo” Il fascicolo riferisce i nomi di 226 deputati (su 751) “amici” di Soros e delle sue battaglie radicali, globaliste, anti-sovraniste e anti-Russia.  Per ciascuno, i tirapiedi stipendiati di Soros forniscono una scheda: paese, partito politico, commissioni a cui partecipano, centro d’interesse sui quali possono essere “utili” e sono disposti a farsi “coordinare”. Ad una prima rapida scorsa, salvo errori ed omissioni dovuti alla fretta...

Tulsi Gabbard

Perché abbiamo la Mogherini e la Merkel, e non una Tulsi Gabbard? Maurizio Blondet

Tulsi Gabbard, piacente deputata delle Hawaii, democratica, s’è recata riservatamente in Siria. Non ha avvertito, come sarebbe norma, il presidente della Camera (House Speaker) Paul Ryan, repubblicano, né la capessa della minoranza, Nancy Pelosi, democratica. Il suo ufficio non ha confermato né smentito che la deputata americana, abbia incontrato personalmente il presidente Assad; ha confermato di aver incontrato vari esponenti del governo durante la sua visita a Damasco. Lo scopo della missione, “fact-finding, per aiutare a finire il conflitto in Siria durato sei anni”. Tulsi Gabbard, 35  anni, è stata...

error: Alert: Content is protected !!