facebook Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: facebook

Libra, la moneta emessa da facebook sostituirà le monete reali

Facebook crea Libra, una moneta virtuale planetaria. Perché l’Italia non può creare una criptovaluta al posto dei Minibot? Alberto Rovis

Facebook ha svelato i suoi programmi per una moneta planetaria, che si chiamerà Libra, e che verrà lanciata entro il 2020. La nuova moneta sarà basata sulla tecnologia bolckchain, ampiamente testata da Bitcoin e dalle altre valute virtuali, e sarà gestita da Libra Association, con sede a Ginevra. Libra permetterà di pagare tutte le transazioni, non soltanto su Facebook, Instagram e Whatsapp. Infatti, ci sono alcuni importanti partner – del calibro di eBay, Uber, Lift, Spotify, Booking, Iliad, Vodafone – che hanno già confermato l’adesione a questo nuovo strumento di...

Le persone che si esprimono contro Facebook non possono ottenere il visto d’ingresso per gli Stati Uniti

Dopo aver espresso pubblicamente o in rete una o più opinioni contro la società privata che detiene il social network denominato “Facebook”, non si ha più diritto ad ottenere un visto di ingresso per gli Stati Uniti d’America. Le persone che hanno aderito e/o partecipato a campagne di “boicottaggio” contro Facebook sono state elencate da una delle numerose agenzie di intelligence e da altre agenzie federali statunitensi. Ufficialmente, “Facebook”, è una società privata senza alcun legame organico con il governo degli Stati Uniti. Gli algoritmi di questo social network sono diventati...

Mark Zuckerberg invitato dalla AFD a chiudere i profili Facebook di coloro che metteno in dubbio l'Olocausto. I negazionisti non devono trovare canali per esprimere le proprie opinioni

La censura di Facebook, il dilemma di Zuckerberg e le pressioni della potente Lobby Ebraica dell’ADL. Giorgio Lunardi

“Negare l’Olocausto è “profondamente offensivo”, ma questo tipo di contenuti non va vietato da Facebook. Lo afferma l’amministratore delegato del social network, Mark Zuckerberg, spiegando che Facebook rimuove contenuti se si traducono in danni reali, fisici o in attacchi a individui.” http://www.ansa.it/sito/notizie Per questa affermazione Mark Zuckerberg è stato aspramente criticato dalla Anti-Defamation League, la lobby ebraica coi super poteri che negli Stati Uniti fa il bello e il cattivo tempo. Loro vorrebbero che Facebook oscurasse tutti i profili Facebook delle persone che negano l’olocausto o lo minimizzano o esprimono...

Ministero della Verità

Invita a uccidersi, ma per Facebook risponde agli standard della comunità. Marco Fontana

Si fa ormai un gran parlare del prurito censorio mascherato da lotta alle fake news. Сome già denunciato in altri articoli, in Italia ad aver dichiarato guerra all’informazione scorretta è stato l’ex premier Renzi, che ha voluto trasformarsi nel paladino della Verità dichiarando che in Italia la campagna di disinformazione è qualcosa di organizzato e va ben oltre la semplice #Fake News. E se si tratta di epiche battaglie di civiltà, allora deve obbligatoriamente tuonare anche la presidente della Camera Laura Boldrini: Stiamo finalmente uscendo da quella malsana idea che le bufale, la fake news,...

Sei vittima della propaganda russa? Adesso ci pensa Facebook. Lorenzo Vita

La scure della censura può colpire chiunque e ci ritroveremo a dover sapere, dai social network, se una verità è certificata e una verità non lo è. Nell’era della post-verità, si rischia anche di scatenare il panico nel mondo dei social network. Non deve quindi sorprenderci se la Russia sia diventata oggetto di allarmismo anche da parte di Facebook, che in un ultimo regolamento ci fornisce indicazioni sulla sua attività per promuovere una rete d’informazione che faccia capire all’utente se sia stato vittima di propaganda russa. “Alcune settimane fa abbiamo condiviso...

Fake News, la libertà di internet sarà solo un triste ricordo. Jonathan Cook

Qualcuno ha dubbi sul fatto che l’accesso a un internet relativamente libero e aperto stia rapidamente finendo in Occidente? In Cina e altri regimi autocratici, i leader hanno piegato internet alla propria volontà, censurando contenuti che minacciano il loro operato. Ma nell’Occidente “democratico”, le cose funzionano diversamente: lo stato non interferisce direttamente, ma delega il lavoro sporco alle corporations. Il mese prossimo, internet potrebbe diventare il giocattolo di queste grosse aziende, determinate a usarlo per spremere profitti. Nel frattempo, gli strumenti che ci servono per sviluppare un pensiero critico, il dissenso e la mobilitazione...

Due parole sui “social network” e la libertà. Enrico Galoppini

Va bene che ufficialmente sono nati per ritrovare “gli amici di una vita”. Ma se si eccettua chi posta solo foto di mogli, mariti, figli, vacanze, acquisti e manicaretti, va detto che queste reti sociali vengono utilizzate da molti per esprimere le proprie idee. Ora, in un ambiente che ogni tre per due si dichiara libero la cosa più banale del mondo sarebbe il poter esprimere liberamente le proprie idee, su qualsiasi argomento. Accade invece che la maggioranza dei moderni, benché inebriata dall’illusione della libertà, non riesce assolutamente a sopportare l’espressione, anche a mezzo di questi...

Come ti riducono ad essere uno schiavo? Raccontandoti che la libertà è gratis… Alessandro Benigni

Come ti riducono ad essere uno schiavo? Raccontandoti che la libertà sia gratis. Logico. Hai infranto “le regole della Community“. Ma basta, dire sciocchezze. A forza di dirle, le si pensano pure. E a forza di pensarle, si finisce col crederci. Davvero. Ma dai. Non esiste alcuna “comunità”, né su Facebook, né su nessun’altra piazza virtuale. I media sono nelle mani di qualcuno, questi qualcuno sono soggetti in carne ed ossa, mica “Community“: proprietari di aziende, quotate in Borsa. Girano vagoni di soldi: credete davvero che importi a qualcuno stabilire...

Facebook chiude i profili di chi fa controinformazione. La censura la fanno spie ed informatori. Elena Dorian

Notiamo sempre più spesso che molti dei commenti alle notizie riportate nei vari siti di informazione vengono bannati e i profili facebook di coloro che li hanno effettuati vengono chiusi. Questo avviene di regola sul sito dell’ANSA, dove per commentare una qualunque notizia bisogna per forza entrare col proprio profilo facebook. I commenti non graditi ad un gruppo di spie ed informatori che agiscono a tempo pieno sul sito vengono da questi segnalati a Facebook che provvede con grande tempestività a chiudere il profilo dell’utente e a cancellare tutti i...

facebook, la lobby ebraica, la cia e il mossad, siamo schedati e i nostri dati sono a disposizione di tutti

Chi controlla Facebook? Un’immensa banca dati in mano a Lobby Ebraica, CIA e Mossad. Elena Dorian

Negli archivi informatici di Facebook ci sono dati riservati e sensibili riguardanti centinaia di milioni di persone. Ci sono anche i nostri dati, le nostre foto, quelle della nostra famiglia, le nostre amicizie, tutti i fatti più rilevanti della nostra vita, ciò che pensiamo, le cose che amiamo e quelle che odiamo. Tutto l’Occidente è schedato da Facebook e incrociando i dati di tutti gli iscritti si possono avere profili completi di tutti i cittadini europei e non solo. La politica sulla privacy di Facebook ci informa che, in sostanza,...

error: Alert: Content is protected !!