gender Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: gender

Quando “l’ideologia gender non esiste” ma sui documenti sei “gender X” (né maschio né femmina…). Alessandro Benigni

L’errore di fondo è pensare che i documenti e le etichette abbiano portato al nuovo linguaggio e dunque ai nuovi valori. Il percorso è esattamente inverso: la negazione dei valori assoluti ha portato al trionfo del relativismo e quindi all’utilizzo di un linguaggio artefatto, fondato sulle emozioni e sulle percezioni soggettive, completamente slegato dalla realtà – direi di forma chiaramente psicotica. Una volta aperte le porte ad espressioni d’uso quali “due padri”, “due madri”, identità sessuale “fluida”, “bambini transgender”, et similia, il percorso è già tracciato: la biologia (oggettiva) diventa opinione...

L’identità “migrante” e la colonizzazione delle coscienze. Enrica Perucchietti

Anche l’identità sessuale è diventata “migrante”. In una società sempre più liquida e precaria, non dovrebbe stupire l’articolo de L’Espresso di qualche giorno fa dal titolo: “Né maschio, né femmina: sui documenti arriva il Gender X. Perché anche l’identità è migrante”. Si tende così a sfumare, fino alla sua definitiva cancellazione, la differenza “binaria” tra uomo e donna: la distinzione sessuale finisce con l’essere riconosciuta più come un fatto sociale, culturale che biologico, se non addirittura un vecchio vessillo da abbattere, come sono da abbattere le nazioni, le radici, le...

Il rotocalco turbomondialista “La Repubblica” e i diritti da difendere. Indovinate quali? Diego Fusaro

Sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica” campeggia un articolo di Nadia Urbinati dal titolo “Quei diritti da difendere”. Lo apro con curiosità e, al tempo stesso, col timore di trovare ciò che in effetti trovo. Quali sono i diritti da difendere secondo la Urbinati? Gender è la prima parola che incontro. Chiudo la pagina. La solita storia: la classe dominante e i suoi intellettuali di riferimento chiamano “diritti” i loro capricci individualistici, di modo che la loro capacità di acquisto si tramuti in diritto (uteri in affitto, bambini comprati, ecc.).  ...

Il cavallo che si sente cane e il casalingo: il nuovo libro per insegnare ai bambini a diventare trans. Leone Grotti

«Il tema delle coppie omosessuali è diventato ormai mainstream mentre quello dei bambini transgender è ancora tabù nella società». È per questo che l’autrice e docente universitaria svedese Susanne Pelger ha deciso di realizzare un nuovo libro per bambini dagli uno ai tre anni, molto in voga in Svezia, intitolato Hästen & Husse (Il cavallo e la casalinga). I personaggi non sono quello che sembrano. L’animale infatti è un cavallo che si identifica come un cane e vuole agire di conseguenza, rosicchiando gli ossi, inseguendo i gatti e giocando con la palla....

Neolingua Orwelliana: non più “ragazzi e ragazze”, ma “cisgender e intersex”

Nelle scuole britanniche gli studenti sono “cisgender” o “intersex”. Londra finanzia un progetto per distribuire nelle scuole un libro che invita ad usare nuovi termini neutri e spiega “la transizione medica per i bambini”. In Gran Bretagna si procede speditamente verso l’insegnamento di una liquidità sessuale. Inseguendo l’utopia destabilizzante dell’uniformità, infatti, il Governo britannico – attraverso l’ex ministro dell’Istruzione Nicky Morgan – ha finanziato e avviato un progetto pilota per istruire i bambini di scuola primaria ad abbandonare i pronomi e i sostantivi maschili e femminili a vantaggio di nuovi termini neutri....

Gender, i pediatri americani escono allo scoperto: “E’ abuso sui minori”. Fabio Cattaneo

I pediatri americani escono allo scoperto con un documento chiarissimo, rigoroso sotto il profilo scientifico e decisamente coraggioso sul GENDER. Vi proponiamo una sintesi in italiano, un nostro commento e l’originale in inglese (pdf). SINTESI: La sessualità umana è oggettivamente binaria: xx=femmina, XY= maschio. Nessuno è nato con un genere, tutti sono nati con un sesso. Se una persona crede di essere ciò che NON è, questa situazione è da considerare quantomeno come uno stato di confusione. La pubertà non è una malattia e gli ormoni che la bloccano possono essere...

1. Gender, LGBT e pedofilia: strategia comunicativa e ruolo della comunicazione. Alessandro Benigni

L’ideologia gender, i diritti degli LGBT e persino la pedofilia vengono sdoganati a causa di una intelligente strategia comunicativa. Nulla accade a caso… Il potere più pericoloso – quello trasparente, a cui tutti noi siamo in qualche modo sottomessi e sul quale nessuno di noi ha diretta possibilità d’intervento – si avvale di un supporto scientifico per manipolare e modificare a proprio piacimento i processi di accettazione sociale di fatti e pratiche che prima erano vietati e che si desidera vengano invece accettati per massimizzare il controllo. Il primo passo...

Gender: in Francia ci mancava solo la “dittatura del maschile” in grammatica. Angela Napoletano

Il “gender” ha preso di mira il francese, la lingua dell’amore e della diplomazia. Usa l’alibi del modernismo e del politicamente corretto per demolire tutto ciò che nei secoli l’ha resa una “lingua pura” e trasformarla in un mero codice, “neutro”, senza alcuna differenza tra maschile e femminile. Per adesso, si tratta di piccole ma sostanziali modifiche alla forma scritta introdotte nel mondo politico e accademico su indicazione dell’Alto Consiglio per l’uguaglianza tra uomini e donne, il dipartimento creato nel 2013 dal presidente della Repubblica François Hollande, che ha dichiarato guerra alla “dittatura del maschile”...

error: Alert: Content is protected !!